La corretta attribuzione del codice Triage

triage

I servizi di emergenza/urgenza (Centrale operativa 118, mezzi di soccorso, Punti di primo intervento, Pronto soccorso ospedalieri) hanno l’obiettivo di garantire prestazioni immediate agli utenti che presentano alterazioni delle funzioni vitali tali da compromettere potenzialmente e gravemente lo stato di salute.

Il triage, secondo quanto riportato nell’Atto di Intesa Stato Regioni del 17/5/96, è “il → Leggi: La corretta attribuzione del codice Triage

Lazio: le attività di Pronto Soccorso nel 2011

La relazione 2012 di Laziosanità – Agenzia di Sanità Pubblica della Regione Lazio. → Leggi: Lazio: le attività di Pronto Soccorso nel 2011

Linee guida USA 2013 sull’infarto del miocardio con elevazione del tratto ST (STEMI)

STEMI

STEMI è una sindrome clinica caratterizzata dai sintomi dell’ischemia miocardica in associazione ad una persistente elevazione del tratto ST dell’elettrocardiogramma e al rilascio di biomarcatori di necrosi miocardica. Si realizza in seguito alla rottura di una placca di colesterolo e alla formazione di un coagulo in un’arteria che rifornisce di sangue il muscolo cardiaco.

«Il → Leggi: Linee guida USA 2013 sull’infarto del miocardio con elevazione del tratto ST (STEMI)

Triage, valutazione sulla porta

documenti

Slideshow sull’organizzazione del primo filtro infermieristico in Pronto Soccorso. → Leggi: Triage, valutazione sulla porta

Infermieri, libri: sperimentazione e pratica del See & Treat

See & Treat

Il sovraffollamento dei Pronto Soccorso, con disagi per i pazienti in attesa e l’aumento della pressione di lavoro per gli operatori, ha un impatto negativo sulla qualità percepita dall’opinione pubblica ed è fonte potenziale di situazioni critiche. Si tratta di un fenomeno ben rappresentato nella letteratura medica ed infermieristica internazionale degli ultimi 15 anni. Una delle metodologie comparse nel mondo anglosassone per arginare il fenomeno del sovraffollamento (overcrowding) è il See and Treat. Gli aspetti teorici e pratici del ”Guarda e Tratta” sono illustrati in un manuale di Giunti Editore nato dall’esperienza concreta di alcuni Dipartimenti di Emergenza-Urgenza della Toscana. → Leggi: Infermieri, libri: sperimentazione e pratica del See & Treat

Triage in area di emergenza

Criteri e parametri per la determinazione e differenziazione del codice di priorità: “presentazione e proposta di criteri”. → Leggi: Triage in area di emergenza

Triage pre-ospedaliero ed intra-ospedaliero

Requisiti e tecniche per la selezione dei pazienti in emergenza-urgenza in base alla gravità. → Leggi: Triage pre-ospedaliero ed intra-ospedaliero

Linee guida USA sul triage extra-ospedaliero

ferito

Le raccomandazioni per il triage sul campo, curate dai Centers for Disease Control and Prevention (CDC) e pubblicate tre giorni fa su Morbidity and Mortality Weekly Report (MMWR), aggiornano i criteri fisio-patologici, anatomici e meccanici per la valutazione dei traumi. → Leggi: Linee guida USA sul triage extra-ospedaliero

Il Codice Argento in Pronto Soccorso salva la vita a 12 anziani su 100

L’attribuzione di una corsia preferenziale per gli anziani fragili, identificati da uno speciale codice di triage, e l’attivazione di un’equipe operativa in grado di gestire casi complessi riduce di almeno il 12% la mortalità degli anziani durante il ricovero in ospedale e fino a un anno dopo. Sono i risultati preliminari del progetto sperimentale Codice Argento, avviato agli inizi del 2009 proposta della Società Italiana di Gerontologia e Geriatria e coordinato da un comitato scientifico presso il ministero della Salute. → Leggi: Il Codice Argento in Pronto Soccorso salva la vita a 12 anziani su 100

Grosseto: codice rosa per le vittime di violenza

L’esperienza, tra le prime sul territorio nazionale, nasce per contrastare il fenomeno della violenza sulle fasce più deboli della popolazione: donne, ma anche minori, anziani, vittime di discriminazioni razziali, religiose, omofobiche. Una task force costituita da magistrati della Procura di Grosseto e del personale sanitario del Centro di coordinamento vittime di violenza della Asl 9 si attiva su ogni singolo caso, al momento in cui si verifica l’episodio di violenza. → Leggi: Grosseto: codice rosa per le vittime di violenza

Emilia-Romagna: il triage in Pronto Soccorso

Pubblicata la DGR 26 luglio 2010, n. 1184 “Approvazione documento triage informatico in Pronto Soccorso” (Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna n. 105 del 18.08.2010 periodico, Parte Seconda). La deliberazione regionale rende ufficiali le linee guida sulla corretta effettuazione del triage, il sistema di accoglienza e valutazione continua degli utenti in Pronto Soccorso per l’idoneo riconoscimento delle priorità di accesso alle prestazioni sanitarie. Ne riportiamo la trascrizione integrale. → Leggi: Emilia-Romagna: il triage in Pronto Soccorso

A Viterbo tutti al Pronto Soccorso

Cifre da capogiro nel 2009 per il Pronto Soccorso dell’Ospedale Belcolle di Viterbo. Il numero di accessi all’Unità di Pronto Soccorso diretta da Antonio Cuzzoli è stato pari a 49279 utenti, pari a circa 1 abitante del viterbese su 6, con un incremento di ben l’11,4 % se paragonato con i 44250 accessi del 2008. → Leggi: A Viterbo tutti al Pronto Soccorso

Le attese al pronto soccorso sono on line

Vuoi sapere quanto dovrai aspettare al pronto soccorso? Collegati a internet. L’iniziativa è dell’Ospedale Sant’Andrea di Roma. → Leggi: Le attese al pronto soccorso sono on line

Riduzione degli accessi impropri nelle strutture di emergenza

Negli ultimi anni si è assistito ad un notevole incremento degli accessi al Pronto Soccorso con disagi e difficoltà per i cittadini e il personale sanitario. → Leggi: Riduzione degli accessi impropri nelle strutture di emergenza

Triage extraospedaliero

Pubblicate negli USA le nuove linee guida per il triage extra-ospedaliero. → Leggi: Triage extraospedaliero