Linee guida USA sul triage extra-ospedaliero

ferito

Le raccomandazioni per il triage sul campo, curate dai Centers for Disease Control and Prevention (CDC) e pubblicate tre giorni fa su Morbidity and Mortality Weekly Report (MMWR), aggiornano i criteri fisio-patologici, anatomici e meccanici per la valutazione dei traumi. → Leggi: Linee guida USA sul triage extra-ospedaliero

Buon anno!… ma attenti ai botti: come proteggersi

Botti

Chi usa i botti, oltre a rischiare incendi devastanti, è direttamente soggetto a traumi acustici e lesioni gravi alle mani e agli occhi, con amputazioni e perdita della vista. Per la prevenzione di queste gravissime ferite, spesso causate solo dalla mancanza d’informazione, l’ospedale San Camillo-Forlanini di Roma diffonde un semplice decalogo con alcuni suggerimenti basati sul buon senso. Lo raccogliamo anche noi di Eumed.org, augurando a tutti un sereno 2012. → Leggi: Buon anno!… ma attenti ai botti: come proteggersi

Toscana: linee guida sui traumi della mano

La chirurgia della mano e microchirurgia può essere definita come una “attività di diagnosi e cura che richiede un particolare impegno di qualificazione, mezzi, attrezzature e personale specificatamente formato”. Nel campo della chirurgia della mano e microchirurgia gli interventi sono configurabili dal punto di vista della complessità chirurgica in due gradi distinti: I grado, o “a complessità specialistica”, riconducibile a tutta la patologia traumatica interessante il segmento distale e i nervi periferici dell’arto superiore; II grado, o “ad alta complessità specialistica”, riconducibile a prestazioni di alta specialità, ovvero al trattamento di lesioni gravi, definite dall’interessamento concomitante di almeno tre tessuti. → Leggi: Toscana: linee guida sui traumi della mano

Troppi i bambini in ospedale per cadute dalla finestra

bimbo alla finestra

Più di 5.000 bambini americani cadono ogni anno da una finestra e devono ricorrere d’urgenza alle cure dei medici. Lo sostiene il primo studio statunitense sul problema, che verrà pubblicato on line tra poche ore sulla rivista Pediatrics. → Leggi: Troppi i bambini in ospedale per cadute dalla finestra

Aggiornamenti sulla frattura del collo del femore

Le frattura dell’anca si verificano nella zona tra il bordo della testa del femore e 5 centimetri al di sotto del piccolo trocantere e costituiscono un problema di salute pubblica a causa dell’invecchiamento sempre crescente della popolazione. Nel Regno Unito si verificano ogni anno circa 70-75 mila fratture dell’anca e il costo annuo (compresa l’assistenza medica e sociale) per tutti i casi è di circa 2 miliardi di sterline. Diagnosi, terapia e gestione secondo le raccomandazioni del NICE. → Leggi: Aggiornamenti sulla frattura del collo del femore

La tua casa è sicura? Calcola il rischio di incidenti domestici

Sicurezza domestica

Casa dolce casa. Con 4.500 decessi, 130.000 ricoveri ospedalieri e 1.300.000 arrivi al pronto soccorso le nostre case nascondono fattori di rischio e di pericolo che talvolta neanche conosciamo. Un sito internet interattivo dell’INAIL può aiutarci a conoscere e calcolare il rischio di incidenti in casa. Ma si poteva fare meglio. → Leggi: La tua casa è sicura? Calcola il rischio di incidenti domestici

Corsi per i genitori a Firenze sulla sicurezza dei bambini

Un programma di incontri per i genitori promosso dal Trauma Center dell’Ospedale pediatrico Meyer e dall’ASL 10 di Firenze per evitare i traumi da incidenti stradali e domestici, prima causa di morte e disabilità infantile. → Leggi: Corsi per i genitori a Firenze sulla sicurezza dei bambini

Troppi incidenti con i trattori agricoli. Una vittima ogni due giorni

Trattore agricolo

I dati dell’Osservatorio il Centauro – Asaps sulle “morti verdi” nel 2010 parlano di 338 eventi con 176 morti (147 i conducenti) e 221 feriti. Al primo posto l’Emilia Romagna con 38 incidenti, seguono Toscana con 31 e Lombardia con 28. → Leggi: Troppi incidenti con i trattori agricoli. Una vittima ogni due giorni

In calo incidenti, morti e feriti sulle strade

incidente stradale

Diminuiscono gli incidenti, i morti e i feriti sulle strade italiane. Il Rapporto ACI-ISTAT presentato oggi dimostra un calo di sinistri (215.504; -1,6%%), morti (4.237; -10,3%) e feriti (307.258; -1,1%) verbalizzati dalle Forze dell’Ordine nel 2009 rispetto all’anno precedente. → Leggi: In calo incidenti, morti e feriti sulle strade

Cosa fare per evitare gli incidenti in acqua

Ancora alto il rischio di annegamento e di traumi in acqua, specialmente tra bambini e adolescenti. L’Italia, con il suo clima mite e i suoi 8.000 km di coste, laghi e fiumi balneabili, è uno dei paesi potenzialmente più esposti a questo fenomeno. E’ quindi prioritario sensibilizzare, istruire ed educare nel modo più dinamico e duraturo coloro che per primi devono sovrintendere alla sicurezza acquatica dei bambini: i genitori. Una campagna informativa del Ministero della Salute mette a disposizione di tutti una serie di documenti sull’educazione acquatica. → Leggi: Cosa fare per evitare gli incidenti in acqua

Corsi per Gestione del trauma cranico e del rachide cervicale

Il Trauma Center del Meyer insegna ai soccorritori e volontari del sistema territoriale come valutare e trattare adeguatamente queste lesioni nei bambini. → Leggi: Corsi per Gestione del trauma cranico e del rachide cervicale

L’acido tranexamico per le emorragie da trauma

I traumi sono la principale causa di morte nel mondo. L’emorragia è la causa di morte in ospedale per circa un terzo dei pazienti traumatizzati. Uno studio pubblicato on line lo scorso 15 giugno su The Lancet ha voluto analizzare gli effetti della somministrazione precoce di un breve ciclo di acido tranexamico sulla mortalità, il rischio di eventi occlusivi vascolari e la necessità di trasfusioni in pazienti traumatizzati con emorragia grave in atto o attesa. → Leggi: L’acido tranexamico per le emorragie da trauma

Il pericolo degli incidenti in casa

Casa salvi tutti è un’iniziativa della Regione Emilia-Romagna per la prevenzione degli incidenti domestici. I progetti, 2 rivolti agli anziani e 2 ai bambini, sono promossi dalle Aziende Usl (Dipartimenti di sanità pubblica) con il coinvolgimento dei Comuni, della scuola e delle associazioni di volontariato. Le attività d’informazione illustrano, con il sostegno di opuscoli, locandine e brevi filmati, come si possano ridurre i fattori di rischio attraverso semplici precauzioni. → Leggi: Il pericolo degli incidenti in casa

Corsi per la sicurezza del bambino a Firenze

Il Trauma Center del Meyer e l’ASL 10 insegnano ai genitori come evitare gli incidenti stradali e quelli domestici. Dal 3 maggio al via un programma di incontri per evitare la causa prima di morte e disabilità infantile. → Leggi: Corsi per la sicurezza del bambino a Firenze

Traumi uretrali

Le lesioni del uretra anteriore sono riconducibili a traumi contundenti o penetranti, al collocamento di bande di costrizione peniena o a lesioni di natura iatrogena da strumentazione. Le lesioni dell’uretra posteriore si verificano con le fratture pelviche, soprattutto a seguito degli incidenti di veicoli a motore. Le lesioni variano dal semplice stiramento (25%) alla rottura parziale (25%) o completa (50%). Le linee guida aggiornate dell’European Association of Urology sui traumi dell’uretra. → Leggi: Traumi uretrali