Il collare cervicale nei traumi? Meglio di no

Collare cervicale

Il crescente scetticismo contro l’uso preospedaliero del collare cervicale rigido trova altri sostenitori. Dopo gli studi al riguardo di questi ultimi anni, ne arriva un altro dell’University Hospital di Bergen, in Norvegia.

L’uso di questi strumenti di immobilizzazione rappresenta un argomento consolidato delle procedure per l’assistenza del paziente traumatizzato. Nel corso degli anni, però, l’impiego → Leggi: Il collare cervicale nei traumi? Meglio di no

Shaken Baby Syndrome o Sindrome del Bambino Scosso (SBS)

Shaken baby

La SBS è una forma di maltrattamento fisico del bambino dovuto al violento scuotimento che causa movimenti improvvisi e incontrollati della testa. È la principale causa di morte nei bambini al di sotto di un anno di età. L’età maggiormente a rischio è compresa tra i 3 e gli 8 mesi. I responsabili sono → Leggi: Shaken Baby Syndrome o Sindrome del Bambino Scosso (SBS)

Prevenzione degli incidenti da ustione nei bambini

Bambini e ustioni

I bambini possono subire conseguenze sanitarie gravi a causa di incidenti e ustioni. Quelli fino ai 4 anni sono tra i più esposti al rischio di incidente domestico perché trascorrono più tempo in casa e non hanno ancora acquisito la capacità di riconoscere le potenziali situazioni a rischio.

L’istituto Superiore di Sanità, nell’ambito del → Leggi: Prevenzione degli incidenti da ustione nei bambini

Danza: una infografica per non farsi male

Nationwide Children's Hospital Dance-Related Injuries Infographic

La danza è una magnifica forma di espressione ma può comportare un pesante tributo soprattutto per i bambini e gli adolescenti. Il classico passo falso può ostacolare un’attività gratificante o le ambizioni di carriera.

Un nuovo studio condotto dal Center for Injury Research and Policy negli Stati Uniti ha esaminato gli infortuni di danza nei → Leggi: Danza: una infografica per non farsi male

Lazio, frattura di femore: appropriatezza della gestione ospedaliera

Linee guida

Il problema della frattura di femore nell’anziano rappresenta oggi un’emergenza sanitaria, in considerazione dell’elevata occorrenza degli eventi traumatici e degli esiti negativi per la salute dei pazienti, in termini di disabilità e mortalità evitabile.

Il Progetto di ricerca sull’applicazione del Percorso Assistenziale Frattura di Femore nel Lazio (PAFF), finanziato dal Ministero della Salute/CCM e coordinato → Leggi: Lazio, frattura di femore: appropriatezza della gestione ospedaliera

Non sappiamo come aiutare i bambini dopo un evento traumatico

Tristezza

Secondo uno studio promosso dall’Agency for Healthcare Research and Quality e pubblicato online ieri, purtroppo le evidenze sulle migliori strategie per aiutare i bambini a superare le conseguenze negative di un evento traumatico sono tuttora scarse. Emerge la necessità di intensificare la ricerca. → Leggi: Non sappiamo come aiutare i bambini dopo un evento traumatico

La prevenzione delle cadute a terra negli ospedali

L’esperienza americana e le raccomandazioni dell’Agency for Healthcare Research and Quality. → Leggi: La prevenzione delle cadute a terra negli ospedali

Sci, sicurezza: la preparazione è tutto

Snowboard

La stagione degli sport invernali è in pieno svolgimento. È un buon momento per ricordare a tutti alcuni suggerimenti sulla sicurezza. Come per tutti gli sport, ci sono molte cose da considerare prima di iniziare. Ecco i consigli dell’American Academy of Orthopaedic Surgeons per ridurre il rischio di lesioni. → Leggi: Sci, sicurezza: la preparazione è tutto

Vagare con la mente durante la guida causa metà degli incidenti

Distrazione alla guida

I conducenti dei veicoli sono spesso “altrove” mentre guidano, e fantasticare contribuisce a causare troppi incidenti stradali.

Ricercatori francesi hanno recentemente revisionato i dati di circa 1.000 incidenti automobilistici. Circa la metà di essi possono essere causati da fantasticherie o preoccupazioni del conducente. Lo studio, pubblicato ieri online sul British Medical Journal, è parte di → Leggi: Vagare con la mente durante la guida causa metà degli incidenti

Prevenzione e gestione dei traumi dentali

Rischio di traumi facciali

La prevalenza dei traumi oro-facciali, comprese le arcate dentarie, è aumentata negli ultimi anni anche tra i bambini e gli adolescenti. Gli eventi traumatici avvengono a casa, a scuola, durante le attività sportive o in strada per il mancato rispetto delle più elementari regole di sicurezza.

Per ottenere un ottimale recupero funzionale ed estetico queste → Leggi: Prevenzione e gestione dei traumi dentali

Incidenti in moto: il paraschiena riduce danni gravi alla colonna

Sicurezza in moto

L’uso del paraschiena ridurrebbe la probabilità di lesioni gravi o mortali alla colonna in caso di incidente, ma soltanto 1 motociclista su 10 lo usa. Lo rivelano i dati preliminari del progetto ST.E.P. (Studio Efficacia Paraschiena), iniziato un anno fa e condotto dall’Istituto Superiore di Sanità in collaborazione con la Polizia Stradale. → Leggi: Incidenti in moto: il paraschiena riduce danni gravi alla colonna

Riaprono le scuole, come evitare gli incidenti in strada

Sicurezza stradale

I genitori, i conducenti dei veicoli e gli studenti stessi devono tenere bene a mente che la sicurezza sulla strada è preziosa e che molti incidenti avvengono di pomeriggio al ritorno a casa. Diamo ai bambini, sia che viaggino in autobus, in bicicletta, in auto o a piedi, alcuni semplici consigli. → Leggi: Riaprono le scuole, come evitare gli incidenti in strada

Traumi gravi: attenzione all’ipotermia in ambulanza

ferito

Secondo un nuovo studio francese pubblicato il 31 luglio scorso su Critical Care la sopravvivenza delle vittime di lesioni traumatiche può essere compromessa dall’ipotermia. Il controllo della temperatura corporea e del sistema di riscaldamento durante il trasporto in ospedale può fare la differenza. → Leggi: Traumi gravi: attenzione all’ipotermia in ambulanza

Al sicuro dai morsi di cane

Cani

Alcuni semplici suggerimenti possono aiutare i genitori a proteggere i loro bambini. → Leggi: Al sicuro dai morsi di cane

Una guida pratica alla terapia neurointensiva

Linee guida

La Medicina Neurointensiva è un campo relativamente nuovo che si è sviluppato come una sottospecialità della terapia intensiva e della neurologia. Le cure fornite da clinici specializzati nelle unità di terapia neurointensiva migliorano l’outcome funzionale del paziente e riducono la mortalità ospedaliera, la durata del ricovero e l’utilizzo delle risorse. Un recentissimo libro edito da Flying Publisher, Critical Care in Neurology, analizza gli aspetti clinici e pratici delle problematiche di terapia neurointensiva. → Leggi: Una guida pratica alla terapia neurointensiva