Centrale operativa remota operazioni soccorso sanitario (CROSS)

Elisoccorso

Direttiva del Presidente del Consiglio dei Ministri 24 giugno 2016 “Individuazione della Centrale Remota Operazioni Soccorso Sanitario per il coordinamento dei soccorsi sanitari urgenti nonché dei Referenti Sanitari Regionali in caso di emergenza nazionale” (GU Serie Generale n.194 del 20.8.2016).

Un nuovo provvedimento pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale lo scorso 20 agosto consente al Dipartimento → Leggi: Centrale operativa remota operazioni soccorso sanitario (CROSS)

La gestione iniziale dei pazienti contaminati da agenti chimici

Triage for chemically contaminated patients

L’esposizione a sostanze chimiche può avvenire per inalazione, contatto con la pelle o con gli occhi o per ingestione. Per l’OMS il lavoro clinico in questo campo dovrebbe essere accompagnato da una formazione specifica, completa e pratica. → Leggi: La gestione iniziale dei pazienti contaminati da agenti chimici

Minacce sanitarie globali, la risposta internazionale

Simboli di rischio radio-nucleare, biologico, chimico (NBCR)

Il 13 dicembre scorso si è svolto a Roma il meeting del Global Health Security Initiative (GHSI), un organismo internazionale che raccoglie i rappresentanti delle Amministrazioni sanitarie centrali dei Paesi del G7 (Canada, Francia, Germania, Giappone, Italia, Regno Unito e Stati uniti d’America), del Messico, della Commissione europea e che prevede la consulenza tecnica dell’Organizzazione → Leggi: Minacce sanitarie globali, la risposta internazionale

Catastrofi: oltre ai PMA, ci saranno strutture campali anche per l’assistenza sanitaria di base

I PMA (Posti medici avanzati), specializzati nel trattamento dei pazienti in condizioni critiche, non possono sopperire anche alle richieste di assistenza sanitaria di base e socio sanitaria. Una recente Direttiva, al fine di supportare il sistema sanitario territoriale colpito da eventi calamitosi, istituisce una nuova struttura denominata «Posto di assistenza socio sanitaria (PASS)». → Leggi: Catastrofi: oltre ai PMA, ci saranno strutture campali anche per l’assistenza sanitaria di base

Sicurezza sanitaria nelle maxi-emergenze

In un convegno a metà maggio i temi della pianificazione e gestione operativa degli interventi di risposta del Sistema Sanitario in caso di catastrofe. → Leggi: Sicurezza sanitaria nelle maxi-emergenze

Master in management sanitario nelle maxi-emergenze

Master di I livello "Il soccorso integrato nelle maxi-emergenze: il management sanitario"

Sviluppare specifiche competenze nell’ambito della prevenzione, dell’organizzazione e della gestione dei disastri. Sono questi gli obiettivi del corso che si terrà dal prossimo febbraio a Firenze e che vedrà i partecipanti impegnati per 10 mesi con attività residenziali e FAD.

Le attività di formazione si svilupperanno attraverso questi percorsi:

a) sorveglianza e preparazione all’emergenza;

b) → Leggi: Master in management sanitario nelle maxi-emergenze

Uragano Sandy: le intossicazioni da monossido di carbonio e la prevenzione

Monossido di carbonio

Il monossido di carbonio (CO) è impercettibile e può causare effetti nocivi per la salute che vanno dalla stanchezza al mal di testa, per poi aggravarsi con insufficienza cardiorespiratoria, coma e morte. L’avvelenamento da CO è una delle principali cause di mortalità e morbilità in situazioni di catastrofe, quando si verificano interruzioni di corrente e aumentano i comportamenti a rischio, come il posizionamento improprio di generatori portatili di energia elettrica o di stufe. → Leggi: Uragano Sandy: le intossicazioni da monossido di carbonio e la prevenzione

Antrace, la protezione degli operatori

Antrace

Il dipartimento statunitense per la sicurezza nazionale (DHS) ha rilasciato le raccomandazioni per la difesa del personale sanitario e di protezione civile in caso di esposizione su larga scala a spore di Bacillus anthracis. Lo scenario preso in considerazione è quello di una grande città durante la prima settimana da un attacco biologico per aerosol. → Leggi: Antrace, la protezione degli operatori

Bologna 2 agosto 1980

Bologna 2 agosto 1980

Non dimentichiamo. Non dimenticheremo. → Leggi: Bologna 2 agosto 1980

Raccomandazioni in caso di terremoto: la gestione dei feriti sotto le macerie

Linee guida

Le linee guida europee, tradotte dalla Società Italiana di Nefrologia, illustrano le attività d’intervento in zona sinistrata e al ricovero in ospedale. → Leggi: Raccomandazioni in caso di terremoto: la gestione dei feriti sotto le macerie

[Video] – Terremoto in Emilia: l’ospedale da campo a Mirandola

Video

Stefano Toscani, direttore del pronto soccorso da campo dell’ospedale di Mirandola, spiega come si fa fronte all’emergenza, con i posti letto per i pazienti sotto gli alberi e tanti casi di infarto e fratture. In due ore sono arrivate 200 persone. → Leggi: [Video] – Terremoto in Emilia: l’ospedale da campo a Mirandola

Terremoti: cosa fare prima, durante e dopo

Le norme di comportamento della Protezione Civile italiana per fronteggiare il rischio sismico. → Leggi: Terremoti: cosa fare prima, durante e dopo

La FIMEUC si riunisce a congresso

Tra i temi, di particolare valenza nella fase di profonda crisi economica che stiamo attraversando, la implementazione della rete dell’Emergenza, la gestione del sovraffollamento nei DEA, la sicurezza delle cure a garanzia della qualità dell’assistenza in Emergenza e tutela del Cittadino e dell’Operatore. Corsi pre-congressuali sulla gestione dei disastri e del rischio clinico. → Leggi: La FIMEUC si riunisce a congresso

Cosa fare in caso di alluvione

Alluvione a Genova - 2011

I filmati girati ieri a Genova insegnano – una volta in più! – che istituzioni e cittadini devono ancora fare molto per una vera cultura della sicurezza. Franco Gabrielli, capo dipartimento della Protezione Civile, dice che «uno dei più grossi deficit, nel nostro Paese, in questo momento, sotto il profilo della Protezione civile, è la capacità di ogni singolo cittadino di autoproteggersi». → Leggi: Cosa fare in caso di alluvione

Indirizzi operativi per i moduli sanitari in caso di catastrofe

Pubblicata la direttiva del Presidente del Consiglio dei Ministri 28 giugno 2011 “Indirizzi operativi per l’attivazione e la gestione di moduli sanitari in caso di catastrofe” (Gazzetta Ufficiale n. 250 del 26.10.2011). → Leggi: Indirizzi operativi per i moduli sanitari in caso di catastrofe