Infarto, linee guida sulla prevenzione secondaria

NICE - Secondary prevention in primary and secondary care for patients following a myocardial infarction

L’infarto del miocardio rimane uno degli esordi più drammatici della malattia coronarica. L’occlusione completa di un’arteria coronaria produce necrosi miocardica e il quadro classico di un attacco cardiaco con dolore toracico, segni elettrocardiografici di elevazione del stratto ST e un’elevata concentrazione di proteine specifiche del miocardio nel plasma. Le persone colpite hanno un infarto → Leggi: Infarto, linee guida sulla prevenzione secondaria

Linee guida europee 2013 sull’ipertensione arteriosa

Sfigmomanometro per la misurazione della pressione arteriosa

Chi non soffre di pressione alta al giorno d’oggi, verrebbe da dire? Fattori genetici ma anche alimentazione, sedentarietà e stress sono caratteristiche comuni di una condizione patologica che interessa fino al 45% della popolazione europea. La diffusione a macchia d’olio dell’ipertensione arteriosa è preoccupante perché ci rende più fragili: riduce silenziosamente, giorno dopo giorno, l’efficienza → Leggi: Linee guida europee 2013 sull’ipertensione arteriosa

Infarto, STEMI: le linee guida NICE 2013

Myocardial infarction with ST segment elevation - NICE 2013

Le raccomandazioni aggiornate per la gestione dell’infarto acuto del miocardio con elevazione del tratto ST. → Leggi: Infarto, STEMI: le linee guida NICE 2013

L’ipotermia nell’arresto cardiaco intraospedaliero è sottoutilizzata

Monitor

La riduzione controllata della temperatura corporea è in grado di proteggere il cervello e di migliorare la sopravvivenza. Questo trattamento potenzialmente salvavita, l’ipotermia, è usato raramente per i pazienti ricoverati che subiscono un arresto cardiaco all’interno di un ospedale. Lo rivela un recente studio statunitense. → Leggi: L’ipotermia nell’arresto cardiaco intraospedaliero è sottoutilizzata

Linee guida ACCF/AHA 2013 sullo scompenso cardiaco

2013 ACCF/AHA Guideline for the Management of Heart Failure

Le raccomandazioni congiunte dell’American College of Cardiology Foundation e dell’American Heart Association. → Leggi: Linee guida ACCF/AHA 2013 sullo scompenso cardiaco

Farmaci antidolorifici, attenti al cuore

Farmacia

L’uso a lungo termine e ad alte dosi di analgesici come l’ibuprofene o il diclofenac espone a rischi cardio-vascolari maggiori analoghi a quelli degli inibitori della COX-2, o coxib. Uno di essi, il farmaco Vioxx, fu ritirato a causa dei suoi potenziali pericoli. I risultati sono di un ampio studio pubblicato oggi su The Lancet. → Leggi: Farmaci antidolorifici, attenti al cuore

Meno sale e più potassio possono salvare milioni di vite

Sale

Secondo tre nuovi studi la diminuzione di sale nella dieta e l’aumento dei livelli di potassio impedirebbe milioni di morti per malattie cardiache e ictus ogni anno nel mondo. Gli studi sono stati pubblicati ieri online sul British Medical Journal. → Leggi: Meno sale e più potassio possono salvare milioni di vite

Infografica – Cardiac arrest vs. heart attack

Cardiac arrest vs. heart attack

Arresto cardiaco e attacco di cuore a confronto in una infografica dell’American Heart Association (AHA). → Leggi: Infografica – Cardiac arrest vs. heart attack

Insorgenza e monitoraggio della fibrillazione atriale

Fibrillazione atriale

Uno studio dell’Istituto Superiore di Sanità su più di 12.000 episodi di fibrillazione artificiale fornisce informazioni per ottimizzare i metodi diagnostici. Gli episodi sembrerebbero più frequenti durante la mattina intorno alle 9:00, l’ora del pranzo e il pomeriggio tra le 17:00 e le 18:30. → Leggi: Insorgenza e monitoraggio della fibrillazione atriale

Linee guida USA 2013 sull’infarto del miocardio con elevazione del tratto ST (STEMI)

STEMI

STEMI è una sindrome clinica caratterizzata dai sintomi dell’ischemia miocardica in associazione ad una persistente elevazione del tratto ST dell’elettrocardiogramma e al rilascio di biomarcatori di necrosi miocardica. Si realizza in seguito alla rottura di una placca di colesterolo e alla formazione di un coagulo in un’arteria che rifornisce di sangue il muscolo cardiaco.

«Il → Leggi: Linee guida USA 2013 sull’infarto del miocardio con elevazione del tratto ST (STEMI)

Linee guida europee sull’infarto acuto del miocardio con elevazione del tratto ST (STEMI)

Le raccomandazioni dell’European Society of Cardiology (ESC), tra gli argomenti della gestione in emergenza, prendono in esame la diagnosi, il controllo del dolore e dell’ansia, l’arresto cardiaco, la gestione pre-ospedaliera, la riperfusione coronarica e la gestione dell’iperglicemia. → Leggi: Linee guida europee sull’infarto acuto del miocardio con elevazione del tratto ST (STEMI)

Scompenso cardiaco acuto e cronico: le nuove linee guida europee

Linee guida

Le raccomandazioni dell’European Society of Cardiology (ESC). → Leggi: Scompenso cardiaco acuto e cronico: le nuove linee guida europee

Il sesso e il rischio per il cuore

Coppia

Una recente linea guida dell’American Heart Association mette in luce le relazioni tra attività sessuale e malattie cardiovascolari e indica ai medici le più attuali evidenze sulla corretta valutazione dei rischi cardiovascolari. → Leggi: Il sesso e il rischio per il cuore

Dolore toracico e sindrome coronarica acuta (ICSI 2011)

Linee guida

Dall’Institute for Clinical Systems Improvement l’aggiornamento delle linee guida per pazienti di età superiore ai 18 anni con sintomi pregressi o attuali di dolore o fastidio toracico e/o segni di sindrome coronarica acuta. → Leggi: Dolore toracico e sindrome coronarica acuta (ICSI 2011)

Sincope indotta da esercizio fisico o emozione

Alcuni bambini, adolescenti e giovani adulti possono presentare vertigini, palpitazioni e sincope in seguito a stress fisico o emotivo. Questi casi possono essere riconducibili a una aritmia ereditaria caratterizzata da tachicardia ventricolare polimorfa indotta da stress adrenergico. The Cardiac Society of Australia and New Zealand ha recentemente pubblicato le linee guida di diagnosi e trattamento di questa sindrome. → Leggi: Sincope indotta da esercizio fisico o emozione