Cetrioli contaminati da Escherichia Coli

Poche norme d’igiene, quali ad esempio lavare molto bene le verdure, gli utensili utilizzati in cucina, lavarsi bene le mani ed evitare il contatto di prodotti già lavati con quelli da lavare, sono in grado di evitare episodi di tossinfezione alimentare da E.coli. → Leggi: Cetrioli contaminati da Escherichia Coli

Linee guida italiane sul diabete mellito tipo 2

Le due Società italiane di diabetologia, l’Associazione Medici Diabetologi (AMD) e la Società Italiana di Diabetologia (SID), presentano una versione degli Standard italiani per la cura del diabete mellito dedicata alla Medicina Generale. Si tratta di un utile riferimento fondato su solide basi scientifiche, concreto e applicabile nel contesto nazionale, totalmente indipendente e tale da rappresentare il modello ideale per la gestione della cura per le persone diabetiche. → Leggi: Linee guida italiane sul diabete mellito tipo 2

Convenzione per il soccorso alpino e speleologico in Emilia-Romagna

Soccorso alpino

Migliorare il coordinamento degli interventi di soccorso in montagna e in grotta; rendere omogenee le procedure in tutto il territorio regionale sviluppando ulteriormente l’integrazione tra personale del 118 e i volontari del Soccorso alpino Emilia-Romagna; prevedere l’utilizzo di personale del sistema 118 nelle attività di elisoccorso con verricello. Sono questi i punti chiave della convenzione firmata dall’Azienda Usl di Bologna, per conto del Servizio sanitario regionale, e dal Soccorso Alpino Emilia-Romagna (Saer), per disciplinare le attività di soccorso via terra (alpina, speleologica, nelle forre) e con elicottero. → Leggi: Convenzione per il soccorso alpino e speleologico in Emilia-Romagna

Incarichi di lavoro per medici

Gli avvisi e i bandi di concorso pubblicati sui bollettini ufficiali regionali e siti aziendali nel periodo dal 21 al 28 maggio 2011. → Leggi: Incarichi di lavoro per medici

120 defibrillatori ai Vigili del Fuoco e al 118 in Veneto

Segnale internazionale che indica la presenza di un defibrillatore (DAE)

In una gran parte dei casi l’arresto cardiaco improvviso è dovuto ad una aritmia, la fibrillazione ventricolare, e se non si interviene entro i primi minuti dall’interruzione della circolazione del sangue, le cellule cerebrali iniziano a morire per assenza di ossigeno. La tempestività dei soccorsi, quindi, è essenziale tanto quanto la possibilità di attuare la cosiddetta catena della sopravvivenza, che comprende, oltre all’allarme del 118 e alla rianimazione cardiopolmonare, anche la defibrillazione precoce. → Leggi: 120 defibrillatori ai Vigili del Fuoco e al 118 in Veneto

Emorragia critica e trasfusione massiva

La gestione di un sanguinamento critico e dello shock ipovolemico deve basarsi sulla diagnosi precoce, il rapido controllo della fonte di sanguinamento e il reintegro del volume di sangue circolante. Questi temi sono sistematicamente trattati in un dettagliato documento australiano con le raccomandazioni del National Blood Authority. → Leggi: Emorragia critica e trasfusione massiva

I nostri dati sanitari e la privacy: le domande più frequenti

Dalla parte del paziente. Privacy: le domande più frequenti

E’ necessario chiedere il consenso al paziente prima di acquisire e utilizzare informazioni sulla sua salute? Da chi possono essere ritirate analisi e cartelle cliniche? Si possono installare telecamere in ospedali e luoghi di cura? Il datore di lavoro può divulgare informazioni sulla salute dei propri dipendenti? Nelle sale d’aspetto il paziente può essere chiamato per nome? Chi può consultare il fascicolo sanitario elettronico del paziente? Per rispondere a queste e ad altre comuni domande il Garante per la protezione dei dati personali ha pubblicato una nuova guida per tutti. → Leggi: I nostri dati sanitari e la privacy: le domande più frequenti

Incarichi di lavoro per medici

Gli avvisi e i bandi di concorso pubblicati sui bollettini ufficiali regionali e siti aziendali nel periodo dal 14 al 21 maggio 2011. → Leggi: Incarichi di lavoro per medici

Antisepsi e disinfezione in ambito sanitario

Nelle strutture sanitarie e socio-sanitarie vi è il rischio di trasmissione di microrganismi patogeni a pazienti, operatori, visitatori, oggetti e all’ambiente. Le infezioni correlate all’assistenza nelle organizzazioni sanitarie e sociosanitarie sono un problema emergente e sempre attuale. Una nuova Guida della Regione Emilia-Romagna per l’antisepsi e la disinfezione si propone come strumento di riferimento per la prevenzione del rischio infettivo legato alle pratiche assistenziali quotidiane. La principale novità della nuova edizione è che, per la prima volta, l’attenzione e l’applicabilità non sono rivolte esclusivamente all’ambito ospedaliero, ma a tutti i contesti assistenziali di cura, pubblici e privati, ovvero al contesto sanitario e socio-sanitario (comprese RSA, case protette per anziani e case di cura), alle strutture private accreditate, agli ambulatori e al contesto delle cure domiciliari. → Leggi: Antisepsi e disinfezione in ambito sanitario

Emorroidi e disturbi anali: i rimedi per vivere meglio – parte II

Emorroidi: 12 consigli

Prurito, dolore, sanguinamento intermittente dell’ano. 12 semplici consigli da seguire con attenzione per limitare i danni e prevenire complicazioni. → Leggi: Emorroidi e disturbi anali: i rimedi per vivere meglio – parte II

Incarichi di lavoro per medici

Gli avvisi e i bandi di concorso pubblicati sui bollettini ufficiali regionali e siti aziendali nel periodo dal 7 al 14 maggio 2011. → Leggi: Incarichi di lavoro per medici

Il lavoro usurante in sanità è legge

lavoro-notturno

Il decreto legislativo sul riconoscimento del lavoro notturno usurante per i dipendenti della sanità, dopo il passaggio in Commissione Lavoro della Camera, ha visto l’approvazione definitiva e la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale. La nuova norma riconosce come attività usurante il lavoro notturno degli operatori sanitari dipendenti e consentirà dal prossimo 26 maggio, data di entrata in vigore del provvedimento, l’accesso anticipato al pensionamento. → Leggi: Il lavoro usurante in sanità è legge

La iperglicemia nelle sindromi coronariche acute

L’iperglicemia al momento del ricovero per sindrome coronarica acuta costituisce un fattore di rischio per l’insorgenza di complicanze ospedaliere e per la mortalità indipendentemente da una condizione nota di diabete. Nonostante questo, l’iperglicemia nelle sindromi coronariche acute rimane sottostimata come fattore di rischio ed è spesso non adeguatamente trattata. Il NICE (National Institute for Health and Clinical Excellence) ha reso disponibile on line un documento preliminare con le raccomandazioni per la gestione ottimale della glicemia e avviato una consultazione delle parti interessate prima della pubblicazione definitiva. → Leggi: La iperglicemia nelle sindromi coronariche acute

Incarichi di lavoro per medici

Gli avvisi e i bandi di concorso pubblicati sui bollettini ufficiali regionali e siti aziendali nel periodo dal 30 aprile al 7 maggio 2011. Regione Basilicat → Leggi: Incarichi di lavoro per medici

La gestione del diabete nel paziente in chirurgia

In questi giorni il National Health System britannico ha pubblicato le linee guida per la gestione del diabete nel paziente chirurgico adulto. Le raccomandazioni coprono tutte le fasi del percorso del paziente. Il processo di gestione deve essere previsto senza soluzione di continuità con una programmazione anticipata di tutto. → Leggi: La gestione del diabete nel paziente in chirurgia