Posizione di sicurezza

Se dovete assistere un individuo incosciente o parzialmente cosciente fategli assumere la posizione laterale di sicurezza. Assicuratevi, però, che il respiro e il battito del cuore siano presenti e regolari e che non ci sia il sospetto di fratture.

La posizione su un fianco, con la testa in estensione, permette al paziente di respirare senza correre il pericolo di una ostruzione dovuta al rilasciamento della lingua o al vomito. Deve essere raggiunta senza provocare torsioni del capo sull’asse longitudinale della colonna.

La posizione laterale di sicurezza

La posizione laterale di sicurezza

Inginocchiatevi a fianco dell’infortunato e slacciategli gli indumenti. Liberategli la bocca da qualsiasi cosa vi sia contenuta: protesi dentaria, materiali organici, ecc.

Estendete la testa. Mettete l’arto superiore del vostro stesso lato lungo il corpo. Piegate il gomito dell’arto superiore opposto in modo tale che avambraccio e mano risultino appoggiati sul torace del paziente. Piegate il ginocchio dell’arto inferiore del vostro stesso lato. Afferrate contemporaneamente la spalla e il bacino dal lato opposto al vostro e ruotate l’infortunato in avanti.

Se potete essere aiutati da un altro soccorritore, fategli tenere la testa durante la rotazione per evitare movimenti inopportuni sul collo.

Quindi, il braccio a contatto con il terreno può restare allungato sotto il corpo; il braccio piegato al gomito presenta la mano a contatto con il terreno e sotto la testa. Mettete sotto la testa dell’infortunato un indumento, stoffa, carta, plastica o qualsiasi materiale flessibile a disposizione in modo tale da poter allontanare facilmente il materiale organico eventualmente defluito dalla bocca.

3 commenti per Posizione di sicurezza

  • MANUEL

    MA LA POSIZIONE DELLA GAMBA PIEGATA è CORRETTA???

    • Salve Manuel. Dopo tanti anni sei la prima persona che si accorge di una differenza rispetto alla versione più rappresentata nei manuali. Secondo le linee guida 2010 sulla rianimazione cardio-polmonare esistono diverse varianti della posizione di sicurezza: ognuna di esse ha i propri vantaggi, ma nessuna è perfetta per tutte le vittime. Questa è la vecchia posizione NATO.

  • Massimo

    La gamba deve essere tenuta piegata per evitare che nella posizione laterale di sicurezza il paziente rotoli lungo il fianco a pangia in giù o sul dorso. Insomma, la gamba fa da sostegno.
    In pratica, dopo aver escluso che il paziente si trovi in uno stato di incoscienza (politraumatizzato), è necessaria la posizione laterale di sicurezza per evitare che un eventuale vomito possa defluire verso le vie aeree.

Lascia un commento

  

  

  

Questo sito usa i Gravatar, Avatar Globalmente Riconosciuti. Se hai registrato il tuo indirizzo email con questo servizio, la tua icona personale apparirà vicino al testo del tuo commento.

Puoi usare questi tag HTML.

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>