Colpo di calore – Colpo di sole

Il colpo di calore è l’aumento elevato della temperatura corporea quando la temperatura esterna è molto alta e il soggetto non riesce efficacemente a disperdere il calore. Le emergenze causate dal calore vengono distinte in tre categorie di gravità crescente: crampi da calore, affaticamento da calore e colpo di calore.

Per i crampi da calore è indispensabile che la vittima si riposi, si rinfreschi e ingerisca una miscela liquida di elettroliti e zuccheri: possono andare bene un succo di frutta, il latte oppure una bevanda commerciale a base di elettroliti e carboidrati. Lo stretching, l’applicazione di ghiaccio e massaggi sui muscoli dolenti possono essere utili.

I sintomi del colpo di calore sono quelli dell’affaticamento da calore, a cui si aggiungono sintomi di interessamento del sistema nervoso. Il soggetto colpito è debole, irritabile, stordito. Cessa di sudare e la pelle gli diventa calda, secca e di colore rosso scuro. La temperatura corporea sale rapidamente e può arrivare a 40°C o più. Il paziente può perdere la conoscenza e si possono avere lesioni cerebrali anche mortali. Queste condizioni richiedono un’assistenza di emergenza.

Mettete subito il paziente in luogo fresco. Sdraiatelo all’ombra, con la testa e le spalle leggermente sollevate. Versategli addosso secchi di acqua fresca. Oppure avvolgetegli testa e corpo in asciugamani e lenzuola imbevuti di acqua fredda. Massaggiategli le gambe dirigendovi dai piedi in alto, verso il cuore. Dategli bevande fredde ma non stimolanti e non costringetelo a bere. Chiamate subito il 118.

Il colpo di sole è l’aumento della temperatura corporea dovuta all’esposizione diretta ai raggi solari. Contrariamente al colpo di calore, la pelle è sudata perché il soggetto non ha esaurito i suoi meccanismi di compensazione. I colpi di sole leggeri (mal di testa, spossatezza, vertigini, pelle fredda e sudata, talora svenimento) possono essere curati tenendo il paziente all’ombra (o in ambiente con aria condizionata) e applicandogli sulla testa asciugamani imbevuti di acqua fredda. Gli si possono far bere tre o quattro bicchieri di acqua fredda contenenti ciascuno mezzo cucchiaino di sale, uno ogni quarto d’ora e lentamente per non provocare il vomito o altre bevande non stimolanti.

Il colpo di sole può associarsi a scottature solari. Usate una buona crema idratante sulle zone arrossate. Non trascurate di trattate adeguatamente le ustioni o di chiedere un parere al medico.

Lascia un commento

  

  

  

Questo sito usa i Gravatar, Avatar Globalmente Riconosciuti. Se hai registrato il tuo indirizzo email con questo servizio, la tua icona personale apparirà vicino al testo del tuo commento.

Puoi usare questi tag HTML.

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>