BLS: il primo soccorso nelle scuole di Padova

Firmato ieri il protocollo d'intesa tra Provincia e Azienda ospedaliera per la formazione di docenti e studenti delle superiori.

Basic Life Support (BLS)Si chiama Con il cuore in mano ed è un percorso gratuito realizzato dalla Provincia di Padova, in collaborazione con il Servizio di Pronto soccorso generale dell’Azienda ospedaliera, per diffondere la conoscenza delle manovre salvavita tra i docenti e gli studenti.

«L’obiettivo di “Con il cuore in mano” – ha spiegato l’assessore provinciale al Rapporto con gli Enti, Gilberto Bonetto – è quello di entrare nel mondo della scuola per giungere, in pochi anni, a diffondere la conoscenza delle basilari e indispensabili pratiche di pronto intervento nella popolazione. Le statistiche dicono infatti che nel caso di arresto cardiaco è fondamentale intervenire entro i primi quattro minuti, dunque con questa iniziativa noi ci auguriamo, nel giro di un decennio, di aumentare il numero delle persone capaci di fare le giuste manovre per salvare il maggior numero possibile di vite umane».

Il programma di formazione è incentrato sul supporto vitale di base nell’arresto cardiorespiratorio secondo le linee guida AHA (American Heart Association). Nella fase iniziale coinvolgerà alcuni insegnanti degli istituti scolastici che aderiranno all’iniziativa.

«Alla fine del superamento del periodo formativo – ha aggiunto Tosato – i docenti diverranno a loro volta formatori di Bls certificati dall’American Heart Association e si dedicheranno a insegnare le procedure apprese agli studenti di volta in volta individuati. A loro volta, i ragazzi saranno supervisionati dagli insegnanti tutor e monitorati dal personale medico e infermieristico. Nel giro di pochi anni, quindi, verrà formata tutta la popolazione scolastica».

L’iniziativa ha il patrocinio dell’Ufficio scolastico territoriale, che si è attivato per trasmettere il progetto a tutte le scuole. La Provincia di Padova ha acquistato 105 manichini (100 versione studenti – 5 versione docenti) per le esercitazioni che saranno messi a disposizione di tutte le scuole. L’Esercito italiano ha invece garantito la collaborazione del proprio personale sanitario dando così un’impronta di rigore e scientificità al progetto. Il Club Lions Padova Antenore sosterrà il servizio di Pronto Soccorso supportando le spese vive.

Le iscrizioni scadono a fine mese, ma c’è già l’adesione degli istituti Marconi e Natta, Bernardi, Scarcerle, Ruzza, Girardi e Meucci.

Fonte: Provincia di Padova

Foto: leppre (CC BY-ND 2.0)

di Massimo Pacifici

Medico chirurgo, specialista in chirurgia generale.


Lascia un commento

  

  

  

Questo sito usa i Gravatar, Avatar Globalmente Riconosciuti. Se hai registrato il tuo indirizzo email con questo servizio, la tua icona personale apparirà vicino al testo del tuo commento.

Puoi usare questi tag HTML.

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>