Terremoti: cosa fare prima, durante e dopo

Le norme di comportamento della Protezione Civile italiana per fronteggiare il rischio sismico.

Prima del terremoto

Informatevi sulla classificazione sismica del comune in cui risiedete. Dovete sapere quali norme adottare per le costruzioni, a chi fare riferimento e quali misure sono previste in caso di emergenza.

Informatevi su dove si trovano e su come si chiudono i rubinetti di gas, acqua e gli interruttori della luce. Tali impianti potrebbero subire danni durante il terremoto.

Evitate di tenere gli oggetti pesanti su mensole e scaffali particolarmente alti. Fissate al muro gli arredi più pesanti perché potrebbero cadervi addosso.

Tenete in casa una cassetta di pronto soccorso, una torcia elettrica, una radio a pile, un estintore e assicuratevi che ogni componente della famiglia sappia dove sono riposti.

A scuola o sul luogo di lavoro informatevi se è stato predisposto un piano di emergenza, perché seguendo le istruzioni potete collaborare alla gestione dell’emergenza.

Durante il terremoto

Se siete in luogo chiuso cercate riparo nel vano di una porta inserita in un muro portante (quelli più spessi) o sotto una trave. Vi può proteggere da eventuali crolli.

Riparatevi sotto un tavolo. E’ pericoloso stare vicino ai mobili, oggetti pesanti e vetri che potrebbero cadervi addosso.

Non precipitatevi verso le scale e non usate l’ascensore. Talvolta le scale sono la parte più debole dell’edificio e l’ascensore può bloccarsi e impedirvi di uscire.

Se siete in auto, non sostate in prossimità di ponti, di terreni franosi o di spiagge. Potrebbero lesionarsi o crollare o essere investiti da onde di tsunami.

Se siete all’aperto, allontanatevi da costruzioni e linee elettriche. Potrebbero crollare.

State lontano da impianti industriali e linee elettriche. E’ possibile che si verifichino incidenti.

State lontano dai bordi dei laghi e dalle spiagge marine. Si possono verificare onde di tsunami.

Evitate di andare in giro a curiosare e raggiungete le aree di attesa individuate dal piano di emergenza comunale. Bisogna evitare di avvicinarsi ai pericoli.

Evitate di usare il telefono e l’automobile. E’ necessario lasciare le linee telefoniche e le strade libere per non intralciare i soccorsi.

Dopo il terremoto

Assicuratevi dello stato di salute delle persone attorno a voi. Così aiutate chi si trova in difficoltà e agevolate l’opera di soccorso.

Non cercate di muovere persone ferite gravemente. Potreste aggravare le loro condizioni.

Uscite con prudenza indossando le scarpe. In strada potreste ferirvi con vetri rotti e calcinacci.

Raggiungete uno spazio aperto, lontano da edifici e da strutture pericolanti. Potrebbero cadervi addosso.

Evitate di bere acqua di cui non si conoscono le condizioni igieniche. Le informazioni disponibili dagli ufficiali sanitari locali sulla sicurezza dell’acqua sono attendibili e confortate da monitoraggio microbiologico, chimico e clorimetrico. Se non vi sono informazioni disponibili, è consigliabile bere solo acqua imbottigliata, altrimenti bollite per cinque minuti l’acqua per bere, lavare alimenti da consumare crudi e lavarsi i denti. Non vi sono problemi nell’uso dell’acqua corrente per il lavaggio del corpo e di suppellettili.

Non ci sono problemi nel consumo di alimenti cotti, i vegetali crudi vanno accuratamente lavati con acqua sicura prima del consumo e la frutta va preferibilmente consumata sbucciata. Astenetevi dal consumo di frutti di mare crudi. Il latte di provenienza locale da mungitura diretta può essere consumato dopo bollitura. È preferibile astenersi dal consumo di dolci locali a base di creme o uova fresche.

La prima misura per prevenire la trasmissione delle malattie infettive è lavarsi spesso le mani e osservare le norme igieniche su acqua e cibo.

Fonti:

di Massimo Pacifici

Medico chirurgo, specialista in chirurgia generale.


Lascia un commento

  

  

  

Questo sito usa i Gravatar, Avatar Globalmente Riconosciuti. Se hai registrato il tuo indirizzo email con questo servizio, la tua icona personale apparirà vicino al testo del tuo commento.

Puoi usare questi tag HTML.

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>