Pisa: trasferito il Pronto Soccorso dal Santa Chiara al Cisanello

I malati del Santa Chiara spostati sotto scorta nella notte. E’ importante che tutta la cittadinanza sia avvertita della nuova ubicazione del pronto soccorso.

Le ambulanze scortate dalle forze dell’ordine sono partite ieri sera dall’ospedale Santa Chiara. Sono state avviate così, con il trasferimento dei ricoverati di Medicina d’urgenza, le attività del nuovo il Pronto Soccorso dell’ospedale Cisanello. I pazienti che via via arriveranno saranno accolti nella nuova struttura ad altissima tecnologia.

Il trasferimento del Pronto Soccorso dal vecchio ospedale Santa Chiara, nel centro storico di Pisa, al nuovo Cisanello è la tappa più delicata di un percorso verso il completamento del nuovo ospedale, previsto nei prossimi anni. Il trasferimento interessa 1.000 posti letto su 1.500. Per gli anni che ancora separano dal completamento definitivo del nuovo ospedale, il Santa Chiara si caratterizzerà come polo specialistico per la clinica medica, l’oncologia, la psichiatria e il settore materno-infantile.

L’Azienda ospedaliera universitaria di Pisa si sta preparando da mesi a questo evento. E’ stato attivato un piano specifico di formazione per gli operatori interni e del 118, per i medici di medicina generale, i pediatri di libera scelta, le associazioni di volontariato. E nei giorni scorsi è partita una campagna pubblicitaria rivolta alla cittadinanza, con cartelloni, locandine, spot televisivi e radiofonici, inserzioni sui giornali. Una campagna dedicata è partita anche con le scuole, i distretti socio-sanitari della Asl 5 di Pisa, le farmacie, le istituzioni pisane.

E’ importante che tutta la cittadinanza sia avvertita della nuova ubicazione del pronto soccorso. Il nuovo Dea sarà anche facilmente raggiungibile grazie a una viabilità dedicata: dalla rotatoria posta sul Ponte alle Bocchette, con accesso sia dal centro della città che dalla superstrada Fi-Pi-Li.

In Toscana, il Pronto soccorso dell’ospedale di Pisa è quello che annualmente accetta il maggior numero di utenti. Nel 2009 gli accessi sono stati 82.129, il 20% dei quali in condizioni di emergenza-urgenza. Nel 2011, con l’incorporazione del Pronto soccorso ortopedico e di quello pediatrico nella struttura del Dea, si prevede che gli accessi toccheranno i 100.000.

Il nuovo edificio del Dea al Cisanello occupa una superficie di circa 24.000 metri quadri. Quattro livelli: seminterrato, piano terra, primo e secondo piano; 133 posti letto, 8 sale operatorie, shock room, discharge room, spazio per l’accoglienza; stanze per i pazienti monitorati in attesa di spostamento; due punti triage: per i pazienti deambulanti e per quelli più gravi, e quindi barellati.

Sul tetto dell’edificio è presente la piazzola per l’elisoccorso, idonea anche all’atterraggio di elicotteri più pesanti del Pegaso, come quelli militari.

Fonte: Regione Toscana.

di Criel

Medico, redattore di Eumed.org.


1 commento per Pisa: trasferito il Pronto Soccorso dal Santa Chiara al Cisanello

Lascia un commento

  

  

  

Questo sito usa i Gravatar, Avatar Globalmente Riconosciuti. Se hai registrato il tuo indirizzo email con questo servizio, la tua icona personale apparirà vicino al testo del tuo commento.

Puoi usare questi tag HTML.

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>