Bologna: nuovo Pronto Soccorso al Sant’Orsola-Malpighi

Tutta l’assistenza sanitaria d’emergenza del policlinico bolognese si trasferisce in via Albertoni.

A partire da ieri 18 novembre il Pronto soccorso generale e ortopedico, la Medicina d’urgenza e la Radiologia d’urgenza del policlinico bolognese si  trasferiscono in via Albertoni, abbandonando la sede storica di via Massarenti. Alla nuova struttura si accede dall’area d’ingresso denominata camera calda attraverso una corsia riservata in via Albertoni. E’ previsto un doppio sistema di accesso, uno pedonale e uno per gli arrivi delle ambulanze e dei mezzi privati, per ottimizzare il flusso dei pazienti in arrivo.

Il nuovo Pronto Soccorso presenta un’importante novità legata all’organizzazione dell’assistenza. Gli spazi dedicati alla cura dei pazienti sono stati organizzati in box che verranno codificati e assegnati ai pazienti. Saranno i medici e il personale infermieristico a spostarsi da una postazione all’altra. L’obiettivo è quello di ridurre la movimentazione dei pazienti e aumentare la flessibilità del personale, che potrà avvalersi delle strutture mobili di cui è dotato ogni box.

Gli spazi sono organizzati per aree funzionali. L’area di attesa è disposta a corona intorno al punto di accoglienza-accettazione dell’Area triage, impiegata per la prima valutazione del paziente e l’assegnazione del codice di priorità. Il resto degli spazi è organizzato secondo il criterio dell’intensità decrescente dei trattamenti da somministrare ai pazienti:

  • Unità a maggiore intensità (8 box per trattamento codici gialli, 3 box codici rossi e 1 shock room per coloro che si trovano in condizioni di particolare criticità e instabilità clinica);
  • Osservazione temporanea di pronto soccorso (che comprende 8 posti letto);
  • Unità a minore Intensità.

Nel Polo emergenza è prevista la concentrazione delle chirurgie generale e specialistiche, il cui trasferimento è previsto a breve. Pur previsti da tempo, sarà necessario un periodo di rodaggio e di messa a punto dei singoli percorsi assistenziali.

Fonte: Saluter.it

di Criel

Medico, redattore di Eumed.org.


Lascia un commento

  

  

  

Questo sito usa i Gravatar, Avatar Globalmente Riconosciuti. Se hai registrato il tuo indirizzo email con questo servizio, la tua icona personale apparirà vicino al testo del tuo commento.

Puoi usare questi tag HTML.

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>