Ai castelli romani emergenza endoscopica notturna e festiva

Asl Roma H, ad Albano un nuovo servizio colma un lungo vuoto organizzativo.

Ho il personale ricordo di un episodio avvenuto più o meno 13 anni fa in un ospedale della zona. Un valentissimo infermiere del nostro stesso Pronto Soccorso, giunto di notte in shock emorragico a causa di una violenta emorragia digestiva, deve letteralmente la vita a un servizio di reperibilità di endoscopia digestiva. Per successivi avvicendamenti interni del personale questo utilissimo servizio non fu regolarmente mantenuto.

Leggo ora con soddisfazione da un comunicato stampa dell’Asl Roma H l’annuncio che «un importante Servizio di pronta disponibilità aziendale per l’emergenza endoscopica è stato attivato a partire dalla notte scorsa presso l’ospedale S. Giuseppe di Albano». Il nuovo servizio impiegherà 7 medici e altrettanti infermieri per i casi di emorragie digestive e per la rimozione di corpi estranei.

Precedentemente, prosegue la nota dell’Azienda sanitaria, nelle ore notturne dei giorni feriali e nei giorni festivi era necessario intervenire con urgenza attraverso interventi chirurgici o con il trasferimento dei pazienti a Roma.

Si conclude così una lunga carenza operativa caratterizzata da rischi e disagi per i pazienti e dalle difficoltà per il personale sanitario a seguire i normali criteri di appropriatezza clinica e organizzativa.

Fonte: ASL Roma H

di Massimo Pacifici

Medico chirurgo, specialista in chirurgia generale.


Lascia un commento

  

  

  

Questo sito usa i Gravatar, Avatar Globalmente Riconosciuti. Se hai registrato il tuo indirizzo email con questo servizio, la tua icona personale apparirà vicino al testo del tuo commento.

Puoi usare questi tag HTML.

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>