Sicilia: subacqueo in embolia

Il trattamento è avvenuto nella camera iperbarica di Partinico.

Partinico (PA) – L’immediato allertamento del 118 ed il tempestivo trasporto presso la camera iperbarica di Partinico ha permesso di evitare serie conseguenze a un sub di 32 anni che ha rischiato la vita a causa di un  guasto all’attrezzatura durante un’immersione alla profondità di 32 mt.

Anche  la settimana scorsa urgenze iperbariche provenienti da ospedali palermitani e dal trapanese sono state trattate nello stesso ospedale. La camera iperbarica di Partinico è gestita dall’ASP 6 con proprio personale medico e la collaborazione di operatori tecnici della Sistemi Iperbarici Servizi.

Fonte: Sistemi Iperbarici Servizi Società Cooperativa – 19.08.2010 08:41

Foto: SteelCityHobbies

di Criel

Medico, redattore di Eumed.org.


1 commento per Sicilia: subacqueo in embolia

  • Ustica, sub trattata in camera iperbarica

    L’immediato soccorso del diving che la accompagnava, la prontezza degli uomini della Capitaneria di porto ed il soccorso del personale medico e tecnico della camera iperbarica hanno permesso di evitare il peggio ad una turista straniera che si era immersa nelle acque dell’isola ad una profondità di 25 metri e che, a causa di un malore, è dovuta risalire perdendo conoscenza. Trasportata immediatamente in camera iperbarica, è stata sottoposta a terapia ricompressiva per più di 5 ore ristabilendosi completamente.
    Altri due casi nella giornata di ieri sono stati trattati nei centri Iperbarici di Partinico e Lampedusa.

Lascia un commento

  

  

  

Questo sito usa i Gravatar, Avatar Globalmente Riconosciuti. Se hai registrato il tuo indirizzo email con questo servizio, la tua icona personale apparirà vicino al testo del tuo commento.

Puoi usare questi tag HTML.

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>