- Eumed.org | Pronto Soccorso - http://prontosoccorso.eumed.org -

I sintomi di malattie gravi che dovresti conoscere

di Massimo Pacifici, 30 novembre 2009 @ 13:01 In Area pubblica, In evidenza | 1.196 Commenti

Alcuni sintomi avvertono che si ha bisogno di cure immediate. Impara a riconoscerli.

Un inspiegabile dolore al polpaccio o la difficoltà a trovare le parole possono essere sintomi di una condizione grave o pericolosa per la vita?

Il nostro corpo invia segnali, i sintomi e i segni, che ci avvisano di eventuali problemi. Per fortuna, la maggior parte dei sintomi si rivelano non preoccupanti. Ad esempio, la maggior parte dei mal di testa sono causati da stress, affaticamento, mancanza di sonno, disidratazione, mancanza di caffeina o da altre cause banali.

A un tratto, un forte mal di testa – il peggiore di tutta la vita – potrebbe significare un sanguinamento nel cervello. Essere in grado di riconoscere i sintomi di condizioni gravi e chiamare il 118 può salvare la vita.

1. Dolore o fastidio al torace, dolore al braccio, alla mandibola o al collo. Improvvisa sudorazione fredda, estrema debolezza, nausea, vomito, sensazione di svenimento o di essere a corto di fiato.

Un malessere del genere può indicare un attacco cardiaco [1]. Se si hanno alcuni di questi sintomi, chiama il 118 senza aspettare. Durante un attacco di cuore, parlandone sempre con l’operatore del 118, è consigliato masticare una normale compressa di Aspirina ® (a meno di non essere allergici) per aiutare a limitare i danni al muscolo cardiaco.

Non tutti coloro che hanno un attacco di cuore avvertono il dolore toracico o una intensa sensazione di costrizione al collo. Alcune persone, soprattutto donne, gli anziani e le persone con diabete, possono avere attacchi di cuore indolore. Conoscere i segnali di un attacco di cuore senza dolore è di fondamentale importanza: debolezza, un improvviso capogiro, palpitazioni, mancanza di respiro, sudorazione intensa, sensazione di angoscia, nausea e vomito.

E’ molto importante conoscere i segni di un attacco di cuore e capirli nel contesto in cui si verificano. Tutti possiamo avere un dolore alla mandibola ma non è corretto pensare subito “Ho un attacco di cuore!”. Se c’è, invece, anche sudorazione e si hanno alcuni dei sintomi che abbiamo elencato – la mancanza di respiro e così via – allora è giusto sospettare che stia accadendo qualcosa di grave.

2. Paralisi delle braccia e delle gambe, formicolio, intorpidimento, confusione, vertigini, visione doppia, disturbi del linguaggio, difficoltà nel trovare le parole o debolezza, in particolare su un lato del viso o del corpo.

Questi segnali possono indicarci un ictus cerebrale [2], in cui le arterie che portano l’ossigeno al cervello si ostruiscono o si rompono e il tessuto cerebrale muore.

I sintomi dipendono da quale zona del cervello è coinvolta. Se non funziona un grosso vaso sanguigno, può essere colpita un’area talmente vasta che una persona può avere paralisi su tutto un lato del corpo e perdere altre funzioni, come la parola e la comprensione. Se si blocca un vaso sanguigno più piccolo, si può avere una paralisi limitata ad un braccio o una gamba.

In questi casi si deve avvertire subito il 118 per arrivare prima possibile in Pronto Soccorso, dove è possibile ricevere una terapia mirata. Tale trattamento, che dissolve i coaguli nei vasi bloccati, deve essere somministrato entro le prime tre ore dall’inizio dei sintomi. In qualche circostanza può essere necessario un intervento chirurgico urgente. In ogni caso è bene sapere che le cure più recenti potrebbero funzionare entro un periodo di tempo più lungo.

Ricordate sempre che si tratta di un’emergenza: un trattamento rapido può fermare la morte del tessuto cerebrale prima che le lesioni cerebrali diventino permanenti.

3. Debolezza e dolore al polpaccio, dolore al petto, respiro corto o tosse con sangue.

Questi sintomi indicano inizialmente una trombosi venosa. Consiste nella formazione di un coagulo di sangue potenzialmente pericoloso in una vena della gamba. Accade soprattutto se si è stati seduti per molto tempo, come ad esempio su un aereo o durante un lungo viaggio in macchina. Questi sintomi possono anche comparire se si è stati a letto dopo un intervento chirurgico.

Chiunque è suscettibile. I coaguli di sangue sono più comuni di quanto si possa ritenere. Il sangue coagula più facilmente nelle gambe quando si è seduti o distesi per lunghi periodi di tempo, rispetto a quando si sta in piedi e si cammina. Se si forma un coagulo di sangue nella gamba, il polpaccio si gonfia, duole, è morbido al tatto e ci si deve far visitare.

Se si ha improvvisamente dolore al torace o mancanza di respiro, il coagulo di sangue si può essere rotto e un pezzo di esso può essere arrivato ai polmoni attraverso il flusso sanguigno. Questa condizione è l’embolia polmonare, può essere pericolosa per la vita in pochissimo tempo ed è necessario arrivare in Pronto Soccorso senza ritardo.

4. Sintomi di asma che non migliorano o peggiorano.

Gli attacchi di asma bronchiale sono caratterizzati da respiro affannoso o difficoltà respiratorie. Quando un attacco non migliora o peggiora, il paziente dovrebbe ricevere cure d’urgenza.

Se un attacco d’asma non viene curato, può portare a grave affaticamento muscolare toracico e, in casi estremi, alla morte. Alcune persone con asma persistente esitano ad andare al pronto soccorso perché ci sono già andate tante volte o perché hanno bisogno di qualcuno per guidare l’auto a causa della difficoltà a respirare. Così, invece di cercare la cura idonea, cercano di resistere anche se hanno bisogno di dosi più elevate di inalanti o se le misurazioni della funzionalità polmonare peggiorano quando si utilizza un dispositivo per misurare l’efficienza del movimento dell’aria fuori dai polmoni.

Poiché l’asma rende difficile il respiro, i muscoli per la respirazione possono stancarsi e il volume d’aria scambiato dai polmoni si riduce. Come risultato, il livello di ossigeno nel sangue diminuisce, mentre quello di anidride carbonica aumenta. Un accumulo di anidride carbonica nel sangue ha un effetto sedativo sul cervello. Si può perdere la motivazione e l’energia per respirare.

Le persone con asma, dopo aver lottato molte ore, possono sembrare più rilassate. In realtà potrebbero essere in una condizione peggiore. I pazienti che pensano di stare meglio quando in realtà stanno peggiorando sono in una condizione di grande pericolo. Alla fine, potrebbero addirittura smettere di respirare. Diventano sedati e sembrano tranquilli quando in realtà stanno morendo.

Quindi una delle più importanti considerazioni da fare è valutare la durata della crisi asmatica. Se la difficoltà respiratoria dovuta a asma bronchiale dura da diverse ore, non deve essere sottovalutata anche se sembra in miglioramento. Si deve chiamare il 118 e andare in Pronto Soccorso.

5. Depressione e pensieri di suicidio.

Poche persone possono sopportare un dolore toracico o una difficoltà respiratoria, ma molti sopportano la depressione anche se può essere pericolosa per la vita.

La depressione può essere un problema molto serio perché si può arrivare al suicidio. Molte persone non cercano una cura quando sono depresse perché pensano che la loro condizione sarà percepita come pazzia, debolezza o mancanza di virilità. Devono invece capire che esiste uno squilibrio chimico nel loro sistema nervoso e che si tratta di un malattia come qualsiasi altra.

Sintomi della depressione sono tristezza, stanchezza, apatia, ansia, cambiamenti nelle abitudini del sonno e modifiche dell’appetito. La depressione può essere curata con farmaci e psicoterapia.

Se si sente il bisogno di parlare con qualcuno o si hanno pensieri di suicidio, è possibile parlare con qualcuno subito, a qualsiasi ora, chiamando i numeri di telefono nazionali 199 284 284 [3] oppure 02 99777 [4].

6. Sangue nelle urine senza dolore di accompagnamento.

Ogni volta che si vede sangue nelle urine (ematuria), occorre chiamare subito il medico anche se non cè dolore.

I calcoli renali e le infezioni della vescica o della prostata sono cause comuni di sangue nelle urine. Questi problemi sono in genere dolorosi o creano disagio, il che induce le persone a rivolgersi subito al medico. Al contrario, quando si vede il sangue nelle urine ma non si sente dolore, soprattutto se accade una volta sola, molte persone decidono di aspettare. Questo comportamento, purtroppo, è sbagliato: la mancanza di dolore non significa necessariamente mancanza di importanza.

Il cancro del rene, dell’uretere, della vescica o della prostata possono causare sanguinamento nel tratto urinario quando questi tumori sono abbastanza piccoli da non causare dolore e da poter essere curabili. Questo segno non deve essere sottovalutato perché può essere l’unico indizio per una diagnosi precoce.

Se qualcosa non va, fatti sentire!

I pazienti in grado di riconoscere sintomi potenzialmente gravi possono aiutare i medici ad affrontare più efficacemente i loro problemi. Anche se non sembra accettabile, i medici sono esseri umani: possono sbagliare diagnosi importanti, compresi gli attacchi di cuore. La consapevolezza e l’attenzione del paziente può fare la differenza.

Come medico preferisco avere un paziente informato, in grado di aiutarmi affinché io non faccia errori, piuttosto che un paziente intimorito dal camice bianco o dai paroloni.

di Massimo Pacifici
Author Info [5] [6] [7] [8] [9] [10] [11] [12]

Medico chirurgo, specialista in chirurgia generale.



1.196 Commenti (Apri | Chiudi)

1.196 Commenti su "I sintomi di malattie gravi che dovresti conoscere"

#1 Pingback I sintomi di malattie gravi che dovresti conoscere, 30 novembre 2009 @ 15:45

[...] Per approfondire consulta articolo originale: I sintomi di malattie gravi che dovresti conoscere [...]

#2 mena, 5 gennaio 2010 @ 20:06

salve leggevo i vari sintomi, ma ho un dubbio da togliermi.
sintomi come sentirsi intontiti, sudorazione fredda, senso di vertigini e debolezza cosa significano?
sono sintomi di qualcosa in particolare?
può dirmelo perfavore?è importante..
grazie.
a presto.
spero di ricevere una risposta presto al mio indirizzo e-mail.
cordiali saluti

#3 M. Pacifici, 6 gennaio 2010 @ 19:12

Sono sintomi non specifici: possono indicare una variazione della pressione sanguigna dovuta a cause diverse, un alterazione del livello di glucosio nel sangue, un attacco di panico.
E’ bene rivolgersi in Pronto Soccorso se i sintomi sono presenti e non passano subito. Questo permetterà di porsi al riparo da conseguenze spiacevoli o, peggio, pericolose.
Il Pronto Soccorso può solo escludere o accertare una patologia grave e acuta in atto. Se si tratta di un episodio di breve durata, una valutazione serena e approfondita con il proprio medico è il modo migliore per avere una risposta chiara sulle cause.
In ogni caso sono sintomi che meritano di non essere trascurati.

#4 concetta, 7 febbraio 2010 @ 20:11

Salve, due anni or sono ho subito una isterectomia, la mattina dopo l’intervento ho accusato un forte dolore alla gamba sx che i medici dell’ospedale hanno riferito all’interventto stesso. Dopo due anni e numeriosi controlli, mi ritrovo lo stesso dolore, in quanto mai cessato. Ho anche effettuato un esame di ecodoppler che è risultato negativo. Volevp chiederLe se il dolore che avverto poteve essere addebitato ad un coaugulo di sangue. Grata per la risposta, porgo distinti saluti.

#5 Massimo Pacifici, 8 febbraio 2010 @ 13:04

Facciamo una distinzione, ovviamente per le vie generali.
Il dolore post-operatorio è sempre riferibile all’intervento e può essere causato dal trauma intrinseco dell’atto operatorio o da una complicanza. La capacità analitica e lo scrupolo del chirurgo possono aiutare a capire l’esistenza di un problema e fanno la differenza. Di sicuro non è un’attività semplice tutte le volte .
Il dolore a distanza di tempo, invece, può essere una diretta conseguenza dell’intervento oppure no. Come capirlo? Parlandone con il proprio medico, senza tralasciare nulla e procedendo per gradi. Sarà il medico a scegliere di volta in volta gli esami necessari. Nel Suo caso un ecocolordoppler non è l’unico esame possibile.

#6 GIOVANNI LIMOLI, 17 febbraio 2010 @ 14:30

BUONGIORNO DOTTORE,
DA CIRCA DIECI GIORNI ACCUSO UN MALESSERE STRANO ALLA PANCIA E ALLA TESTA MAI AVUTI PRIMA. NAUSEA CON SENSAZIONI DI VOMITO STORDIMENTO E CAPOGIRI.PREMETTO CHE DORMO NON PIU’ DI TRE ORE A NOTTE, SOFFRO DI ARTRITE REUMATOIDE E DI CONTINUI MAL DI SCHIENA DOVUTI ANCHE ALLA COMPRESSIONE DI 12 VERTEBRE CHE PRESSANO SUI NERVI, INOLTRE, DA CIRCA TRE SETTIMANE, HO PROBLEMI DI RESPIRAZIONE E ERUTTAZIONE. AL MOMENTO CHE SCRIVO, MI TROVO A NEWCASTLE UPON TYNE, IN QUANTO E’ QUI CHE VIVO LA MAGGIOR PARTE DELLA MIA VITA. GRADIREI SE POSSIBILE DEI CONSIGLI E A COSA SI POSSANO ATTRIBBUIRE I SOPRACITATI SINTOMI. NON VORREI ESSERE ESAGERATO MA HO UNA FORTE SENSAZIONE CHE MI SIA VENUTO UN BRUTTO MALE…NELL’ATTESA, RINGRAZIO CORDIALMENTE.
GIOVANNI LIMOLI

#7 Massimo Pacifici, 17 febbraio 2010 @ 20:04

Le forti sensazioni non hanno mai alcuna correlazione reale con il proprio stato di salute: hanno lo stesso valore del fare testa o croce con una monetina ma in più aumentano la nostra ansia.
Si rivolga a un medico di medicina generale per fare il punto della situazione. Con il suo aiuto potrà controllare alcune funzioni di base (la frequenza cardiaca, la pressione sanguina), fare un elettrocardiogramma e, all’occorrenza, anche delle analisi del sangue. Forse sta assumendo farmaci per la Sua artrite reumatoide: nulla di più facile che siano solo effetti collaterali dei medicinali.

#8 GIUSI, 22 febbraio 2010 @ 15:04

BUONGIORNO,DOTTORE…HO 13 ANNI E OGNI DUE TRE MESI MI SUCCEDE CHE IL CUORE MI BATTE PIU FORTE (quasi non lo sento + talmente è forte)E DP SALTA UN BATTITO e successivamente mi da un colpo forte..e dopo riprende a battere normalmente!
DA DIRLE CHE IO SONO SMPR STATA DA PICCOLA UNA BAMBINA MOLTO ANSIOSA..Anche se nn sn IO ke mi preoccupo..o forse nn me ne rendo conto!! (alcune volte mi sento anche debole)
ASPETTO UNA SUA RISPOSTA CON “ANSIA” APPUNTO…CIAO!

#9 Massimo Pacifici, 22 febbraio 2010 @ 16:47

Benvenuta GIUSI.
L’ansia può fare molti scherzi, anche quando non pensiamo di averla, ma il tuo batticuore può essere dovuto anche ad altre cause. Alla tua età, per esempio, è possibile avere disturbi del ritmo cardiaco di natura benigna, che passano per sempre seguendo solo pochi consigli del medico, oppure disturbi un po’ più seri.
Parla di questo disturbo a casa e con il vostro medico di famiglia senza aspettare. Aspettare può rendere più complicata la guarigione e aumenta tantissimo l’ansia. Dovrai superare un po’ di disagio per fare eventualmente un elettrocardiogramma o altri esami ma non sono dolorosi e richiedono poco tempo (a parte l’attesa per farli). Nel frattempo prova a non andare a letto troppo tardi e ad evitare alcune cose a cui non si pensa mai:

Coca Cola, Pepsi o bevande energizzanti come Red Bull;
dolci o yoghurt al caffé;
caramelle e gomme da masticare alla caffeina o alla cola (leggi sempre le etichette).

Crescendo, spesso il batticuore va via da solo. D’ora in poi spero ti batta forte il cuore solo per la felicità!

#10 ELENA!, 2 marzo 2010 @ 19:34

Quest’estate ho notato una pallina tipo all’inguine.Sono andata dal my medico che mi ha detto che era un pelo.Dopo un po di tempo mi è sgonfiato.Adesso però è ritornato sempre nello stesso punto!
Cosa posso fare?Mi ha assicurato che non è un linfonodo! Non è rosso e non c’è una puntina!E ogni volta che mi viene è duro..nn so cosa puo essere..lei che ne pensa?
Spero di essere stato + chiara possibile!! La ringrazio anticipatamente!
Un grosso bacio!! Ciao!

#11 Massimo Pacifici, 2 marzo 2010 @ 21:33

@ ELENA!
Penso che deve rivolgersi serenamente al Suo medico. Un consiglio: non cerchi visite reali o virtuali su internet perché non servono a nulla e possono essere pericolose.

Ma perché usa nomi diversi?

#12 Giuseppe Ramoni, 10 marzo 2010 @ 04:10

Buongiorno Dottore,
ho 45 anni e sono sovrappeso (125 kg).
Avendo la pressione un po’ alta 135/90 il mio dottore mio ha consigliato di fare palestra ed effettivamente sto perdendo peso e la pressione e’ migliorata. Mi succede pero’ che a riposo non dirante gli esercizi di aerobica il cuore mi salti un battito. Lo sento proprio come se si ferma per un istante e poi ricomincia.
La cosa mi preoccupa molto e vorrei il Suo parere.
Sono molto ansioso e aattualmenter sotto stress per problemi lavorativi/famigliari.
Grazie
Giuseppe

#13 Massimo Pacifici, 10 marzo 2010 @ 11:35

Avvertire il salto di un battito è una sensazione molto comune. Lo si avverte soprattutto a riposo perché non si è troppo distratti dall’ambiente circostante o dal nostro stesso movimento. Non indica necessariamente una malattia del cuore.
Riduca l’alcool, vino e birra compresi, e limiti i caffè e i tè. E’ solo questione di tempo e di un po’ di pazienza. Se non vuole rinunciarvi, può tranquillamente consumare i prodotti senza caffeina o teina: il gusto è lo stesso. Sul fumo, invece, ci si deve arrendere perché non farebbe altro che peggiorare le cose. Non aiutano neanche i pasti abbondanti o troppo ricchi di grassi.
Al Suo posto controllerei ogni tanto la pressione, farei un elettrocardiogramma (anche se lo ha già fatto) e ascolterei i consigli del cardiologo: in alcuni casi può essere utile fare altri accertamenti come una ecografia del cuore se si è ipertesi e in sovrappeso o un elettrocardiogramma Holter per identificare aritmie. Con l’aiuto del medico di famiglia programmerei anche qualche analisi del sangue. Niente di più di una normale prevenzione periodica a cui tutti (medici compresi!) dovremmo sottoporci.
Perdere il peso in eccesso, come sta facendo, è un’altra cosa importante da fare. L’attività fisica, dopo aver misurato la pressione a riposo per più giorni e dopo aver fatto l’elettrocardiogramma, deve essere aerobica e progressiva. Niente strappi e niente sforzi. Una passeggiata di 30 minuti al giorno a buon ritmo – senza fermarsi a vedere le vetrine o per scambiare due chiacchiere, per intenderci – costituisce un eccellente allenamento cardiovascolare per la maggior parte delle persone.

#14 Giacomo, 29 marzo 2010 @ 10:57

Buongiorno Dottore. Le scrivo per chiederLe un consiglio in merito a quale medico specialista dovrei rivolgermi per fare controllare mia madre…
Ha 78 anni, è diabetica – insulino dipendente (seguita da un diabetologo) e da circa 3 anni prova un senso di soffocamento non appena fa qualche decina di passi.
Inizialmente pensavo fosse dovuto ad una questione di ansia per la vita che conduce a casa sua, visto che quando mi viene a trovare (io vivo a Como, lei a Palermo) quest’affanno le passa…o almeno le si smorza…
In una delle tante visite che le ho fatto fare è emersa la presenza di un’ernia iatale che (forse) è ciò che le provoca l’affanno…
Premetto che lei ha già fatto delle visite specialistiche: cardiologica, pneumologica, radiografia della trachea, ecografia della tiroide, dosaggio degli ormoni tiroidei, visita ORL, analisi con scansione del primo tratto respiratorio, tutte con esito (fortunatamente) positivo.
Da circa 6 mesi però ha i polpacci estremamente turgidi e doloranti e vorrei chiedere un consulto di uno specialista ma non so a quale rivolgermi. Potrebbe darmi un consiglio?
La ringrazio anticipatamente per avermi prestato attenzione e mi scuso per essermi dilungato.
Giacomo

#15 Massimo Pacifici, 29 marzo 2010 @ 12:38

Salve Giacomo,
gli intenti di questo sito sono solo quelli di fornire un’informazione quanto più corretta possibile e di creare un dialogo: non deve di certo né ringraziare né scusarsi.
Non dia un particolare significato alla riduzione dell’affanno quando Sua madre è con Lei. Il miglioramento può essere effettivamente dovuto a una riduzione dell’ansia, mentre in altri casi può essere legato, spesso in modo assolutamente insospettabile, a una simulazione.
Per la condizione che Lei descrive, come prima cosa e in accordo con il Suo medico, controllerei regolarmente la pressione arteriosa e ripeterei presto la valutazione cardiologica con un elettrocardiogramma, una visita ed eventualmente un ecocardiogramma. Gli edemi agli arti inferiori, infatti, possono essere un segno di scompenso cardiaco. Se questa situazione verrà confermata, una semplice modifica della terapia corrente e qualche controllo periodico possono aiutare presto e bene. Trascurare la cosa, al contrario, può velocemente portare verso episodi di “asma cardiaco” a volte talmente gravi da provocare la morte.
Se la valutazione cardiologica potrà escludere questa condizione, allora la strada da percorrere sarà quella della visita specialistica angiologica e di un ecocolordoppler degli arti inferiori.

#16 luigi74, 23 giugno 2010 @ 20:26

salve dott. mi dica cortesemente io da circa 10 gioni o questi sintomi vertigini ,debolezza generale soprattutto alle gambe,nausea,e come la senzazione di respirare affannoso non so che mi sta’ capitando a scm mi chiamo luigi e ho 35 anni giorni fa’ ho fatto tt gli esami del sangue ma devo ancora prendere i risultati dottore intanto mi aiuti di cosa si puo’ trattare a dimenticavo ho anche dolore al collo e sulla spalla ma quello che mi preoccupa tanto e la debolezza che ho nelle gambe le vertigini e anche questo fiato corto nell’attesa di 1 sua risposta la ringrazio in anticipo e le invio i miei piu’ cordiali saluti GRAZIE PER LATTENZIONE.

#17 Massimo Pacifici, 23 giugno 2010 @ 22:01

Salve Luigi.
I sintomi che Lei lamenta si riscontrano frequentemente e non sono specifici di una condizione particolare. Si può trattare, per esempio, di un’anemia o di una malattia infettiva. Spesso la causa è una condizione transitoria, talvolta di lunga durata.
Lo stress dell’attesa purtroppo peggiora i sintomi ma ora la cosa più saggia da fare è quella di non giungere a conclusioni da solo. Esamini i risultati degli esami del sangue insieme al Suo medico e abbia fiducia.

#18 luigi74, 23 giugno 2010 @ 22:36

grazie mille dott. mi ha risollevato spero solo che non si tratti di qualcosa piu’ grave.

#19 luigi74, 24 giugno 2010 @ 21:22

salve dott. vorrei dirle che oggi ho ritirato le analisi e il mio medico mi ha detto che vanno tt perfetti allora io continuo ad avere ancora questi disturbi cioe’ stanchezza debolezza sbandamenti di testa e anche palpitazioni come se avesse un po’ febbre l ho provata ma non ne ho al momento sto’ prendendo polase integratore e tachipirina da 1000 lei cosa ne pensa va’ bene?dice che passeranno questi simtoni? devo ammettere che sono un tipo molto ansioso vorrei dirle un’altra cosa lei dice che e’ opportuno fare degli esami alla tiroide, visto che non lo’ mai fatte?aspetto con ansia 1 sua risposta la saluto cordialmente grazie mille lei e’ molto gentile con gli utenti e’ sa dare le migliori risposte ai pazienti la vorrei tanto come medico di fiducia mi da’ tanta sicurezza

#20 Massimo Pacifici, 24 giugno 2010 @ 22:10

Nel Suo caso si procede per gradi. Lei continui a seguire con pazienza i consigli che Le verranno dati e continui a riferire a chi la segue le variazioni nel tempo dei sintomi.

#21 angela, 19 luglio 2010 @ 20:11

salve dottore io le scrivo per farle sapere che da circa 2 anni soffro di mancanza di fiato che mi viene dallo stomaco ,dai vari accertamenti ho riscontrato ernia iatale e una forma lieve di muchi che si formano sempre nei bronchi che però il dottre dice che non compromettono il respiro che mi manca.3 giorni fa mi è accaduto un episodio non piacevole andando con amici fuori a cena e premetto che faceva molto caldo mi è capitato che dopo aver ballato mi sono dovuta fermare perchè sudavo fredda il mio cuore andava a mille ed il fiato non mi tornava più dopo circa 20 minuti pian pian mi sono ripresa ma per 2 giorni ho avuto stanchezza e debolezza nelle gambe e braccia ..vorrei risolvere il mio problema perchè non ce la faccio più a vivere con questo fastidio mi può aiutare a capire quali accertamenti specifici devo fare la ringrazio anticipatamente

#22 Massimo Pacifici, 19 luglio 2010 @ 21:13

Salve Angela.
Per prima cosa controlli più volte la pressione arteriosa. Spesso non si sa di essere ipertesi e i suoi sintomi possono essere causati da un rialzo della pressione. Non si allarmi se dovesse trovare valori alti: accade spesso, specialmente le prime volte. Ricontrolli serenamente più volte, seduta e a riposo, e prenda nota dei valori.
Una visita cardiologica e un elettrocardiogramma, anche se li ha già fatti, sono i passi che privilegerei in ogni caso. Da qui si può valutare se eventualmente fare altri accertamenti.

#23 mery, 3 agosto 2010 @ 13:04

gentile Dottore avverto da un pò di giorni dal rientro da una vacanza in egitto dolori al petto all’osso dello sterno ed un respiro pesante poichè sono molto ansiosa penso sempre ad un infarto sono stata dal mio medico che mi ha tranquillizzata dicendomi che è un colpo d’aria a causa dell’ansia lo scorso anno soffrivo di tachicardia sudorazione e respiro faticoso che mi hanno fatto correre in ospedale dove mi hanno fatto un elettrocardiogramma dicendomi che non c’era nulla di anomalo ed anche la mia pressione è buona. cosa posso fare? non so perchè ma ho sempre paura di avere questo attacco al cuore soprattutto quando sono sola

#24 Massimo Pacifici, 4 agosto 2010 @ 11:21

Si faccia seguire da un medico specialista in cardiologia, possibilmente sempre lo stesso. Escluso un problema cardio-polmonare, i disturbi che Lei ha lamentato sono spesso riconducibili ad attacchi di panico. Sono condizioni molto molto comuni: colpiscono addirittura un terzo di tutti noi ogni anno. Può trovare maggiori informazioni qui:
[13].
Per superare rapidamente e con efficacia la Sua condizione si rivolga serenamente a un medico specialista in psichiatria dei servizi ambulatoriali della Sua ASL.

#25 marilisa usula, 5 agosto 2010 @ 16:27

salve dott. sono una ragazza faccio 19anni a dicembre, mi sento sempre stanca debbole,mi fanno male i polpacei.. mi manca il respiro ma la cosa che mi preocupa di piu ho un dolore al petto che mi torna alle spalle non so che sia o molta paura di morire, delle volte mi gira la testa delle volte mi passa un dolore e me ne viene un altro.. ho fatto due volte electro cardiogramma ma al pronto soccorso mi dicevano che era panico.. ora no so questa cosa va avantii da un anno ora mi trovo in germania da mia mamma non so come fare!!! sono disperata!!! tantissima paura non sia un infarto o qualche malattia brutta .. che devo fare?????? aspetto con ansia una vostra risposta . marilisa

#26 Massimo Pacifici, 5 agosto 2010 @ 20:34

Salve Marilisa.
Mi sembra che anche per te valga la risposta precedente. E’ importante affrontare il problema con un aiuto professionale e specialistico.

#27 alessandro, 8 agosto 2010 @ 02:37

ciao dottore sono Alessandro e ho 17 anni, sento dolori lievi al petto sinistro che mi tirano fino alla spalla sinistra, che può essere?… risp sulla mia email e urgente perchè non sò cosa può essere questo periodo sono anche un pò ansioso. Spero di avere descritto bene, attendo una risposta.Distinti saluti da Alessandro.

#28 Massimo Pacifici, 8 agosto 2010 @ 09:42

Ciao Alessandro.
Nella maggior parte dei casi si tratta solo di un banale disturbo muscolare (le possibili cause sono molte) oppure di un attacco di panico. Se non è mai accaduto prima e il lieve dolore è migliorato, chiedi una visita alla Guardia Medica della tua zona (il numero di telefono puoi averlo dalle farmacie) spiegando quello che senti. Sarà sicuramente una perdita di tempo ma sarà anche il primo passo per evitare che accada di nuovo.

#29 GIUSEPPE, 15 agosto 2010 @ 15:15

SOFFRO SPESSO DI SUDORAZIONE FREDDA. ALL’IMPROVVISO IL CORPO O UNA PATRE DI EESO SI RAFFREDDA. QUESTA SENSAZIONE DURA 1-2 MINIUTI E POI SCOMPARE. CASA SUGGERISCE DI FARE? SONO MOLTO STRESSATO IN QUESTO PERIODO MOLTO LAVORO. HO FATTO LA PROVA DI SFORZO AL CUORE E ECOCARDIOGRAMMA PARECHHI ELETTRO CARDIO MA TUTTO REGOLARE.

#30 Massimo Pacifici, 16 agosto 2010 @ 19:30

Salve Giuseppe.
Con una situazione cardiologica tranquillizzante può essere ragionevole pensare a [13], se non a un vero e proprio disturbo di panico.
E’ importante non scoraggiarsi ma affrontare subito il problema con un aiuto specialistico psichiatrico.

#31 Giusy, 16 novembre 2010 @ 21:38

Salve,dottore.
Mi chiamo Giusy e ho 14 anni e mezzo. Come può ricordare ero iscritta con il nome “Elena” perchè l’account non era mio.
Comunque sia le volevo chiedere: le malattie del cuore possono essere trasmesse da padre a figlio?
Sinceramente in questi ultimi mesi non ho avuto problemi con il cuore,ma oggi ha riniziato a battere forte e a saltare alcuni battiti.
Non mi sono mai rivolta ad un medico fino ad ora,perchè non credo che sia grave,ma vorrei sentire un Suo parere,visto che ha molta più esperienza di me.
Non so che dirle, io quasi ogni giorno mangio patatine,cioccolate ecc..secondo Lei c’entrano?Ed il caffè? Aspetto la sua risposta,dottore. Ciao.

#32 Massimo Pacifici, 17 novembre 2010 @ 11:58

Esistono malattie a trasmissione ereditaria e predisposizioni familiari ma nel tuo caso puoi rileggere [14]. E’ sempre valida.
Naturalmente la cosa più importante è farsi visitare dal proprio medico. In pochi minuti è possibile togliersi i dubbi più seri.
Ciao.

#33 monica, 19 novembre 2010 @ 15:15

salve dottore sono una ragazza di 36 anni sono alta 157 e peso 85 pressione 76.139 battiti 94 fatto visita cardiologica e ecg prescritto un ansiolitico e passato un mese che o avuto questi sintomi dolori sotto il seno sx battito accelerato e fiato corto e dolore alla spalla sx secondo suo parere e cuore dovrei fare altre visite o come dice il medico cardiologo che e uno stato d’ansia???? mi risponde al piu presto grazie

#34 Massimo Pacifici, 19 novembre 2010 @ 17:03

Le ho risposto [15].

#35 loriana, 13 dicembre 2010 @ 10:52

BUONGIORNO,

SONO UNA RAGAZZA DI 27 ANNI CHE DA CIRCA UNA SETTIMANA SI SENTE MALE. I SINTOMI SONO GIRAMENTI DI TESTA, SENSAZIONE DI STORDIMENTO, AFFATICAMENTO, STANCHEZZA E QUEL CHE è PEGGIO è CHE SONO TALMENTE DEBOLE DA NON RIUSCIRE A FARE NULLA: AD ESEMPIO DI SOLITO VADO IN PALESTRA E IN QUESTI GIORNI NON RIESCO NEMMENO A FARE 5 MINUTI DI CORSA SUL TAPIS ROULANT. IL MIO MEDICO MI HA LIQUIDATA DICENDOMI CHE PUO ESSERE PRESSIONE BASSA O CARENZA DI FERRO: MA LA MIA PRESSIONE è NORMALE E PER IL FERRO PRENDO LE PASTIGLIE QUINDI NON DOVREBBE ESSERE QUELLO. HA ESCLUSO L INFLUENZA PERCHE DICE è TROPPO TEMPO UNA SETTIMANA DI SINTOMI.

IO CREDO CHE POSSA ESSERE QUALCHE COSA DI PIU DI UNA SEMPLICE CARENZA DI FERRO NON CREDE?

MI PUO AIUTARE?

GRAZIE
LORIANA

#36 ELISABETTA, 13 dicembre 2010 @ 14:15

SALVE DOOTORE,VOLEVO CHIEDERLE UNA COSA……. IERI MATTINA VERSO LE 11.30 MI SONO INFILZATA UNA SCHEGGIA DI LEGNO SULLA COSCIA SEDENOMI AD UNA PANCHINA,NEL POMERIGGIO SONO ANDATA AL PRONTO SOCCORSO PER ESTRARLA PERCHE’ DA SOLA NN CI RIUSCIVO E COSA PER ME STRANA,NON MI HANNO FATTO L’ANTITETANICA. VOLE VO CHIEDERE A LEI SE HANNO FATTO BENE A NN FARMELA E QUINDI POSSO STARE TRANQUILLA O HANNO SBAGLIATO? LE CHIEDO QUESTO PERCHE’ MIO NONNO E’ MORTO GIOVANE DI TETANO CAUSATA DA UNA SCHEGGIA DI LEGNO. PRECISO CHE LA PANCHINA ERA SITUATA NELLA PIAZZA DEL PAESE E NON IN PRESENZA DI TERRENO! IN TAL CASO DI RISCHIO TETANO,ORMAI LE 24 ORE SONO PASSSATE….COSA POTRI FARE PER INTERVENIRE PRESTO? GRAZIE….ELISABETTA

#37 Massimo Pacifici, 13 dicembre 2010 @ 22:43

Si faccia visitare dal Suo medico e gli chieda se non è il caso di fare qualche analisi del sangue. E’ probabilmente la cosa migliore da fare. Non trascuri di misurare la temperatura corporea e di bere molta acqua.
La prego, non scriva in maiuscolo. Non serve e sembra stia urlando.

#38 Massimo Pacifici, 13 dicembre 2010 @ 22:56

Tutto è in relazione al Suo stato vaccinale: se Lei non è vaccinata o l’ultimo richiamo è scaduto, allora dovrà proteggersi. La posizione della panchina, invece, non sembra essere fondamentale.
Può trovare maggiori informazioni su: [16] Si rivolga al Suo medico domani stesso, anche se sono passate 24 ore, possibilmente con i certificati vaccinali.
Prego anche Lei, come per Loriana nel commento precedente, a non scrivere in maiuscolo. Grazie.

#39 loriana, 14 dicembre 2010 @ 13:30

Buongiorno,

mi scusi per il maiuscolo ma non credevo volesse significare che una persona urla…

stamattina sono stata a fare le analisi del sangue e attendo con ansia il responso…la temperatura la misuro sempre e bevo molto. Non mi è mai successa una cosa cosi e devo dire che sta continuando…soprattutto la testa che gira…speriamo bene perchè sono parecchio agitata e ho paura sia qualche cosa di grave come leggo online..in tanti mi consigliano di andare al pronto soccorso anche se non so cosa altro potrebbero farmi…

Comunque le faro sapere il responso quando lo avro

Grazie
Loriana

#40 Massimo Pacifici, 14 dicembre 2010 @ 23:22

Non c’è nulla di cui scusarsi. Grazie per la Sua gentilezza.
In linea di principio è bene procedere per gradi. Attenda i risultati delle analisi con serenità.

#41 anna, 4 gennaio 2011 @ 10:08

BUON GIORNO,
da un paio di giorni, sento uno strano odore acre di vomito dal mio respiro, premetto che da 2 settimane mi è uscito il fuoco di s.antonio, un generale stato di malessere.. ho pensato all’acetone..?.. vorrei come si chiama in medicina e cosa ho.
grazie

#42 Massimo Pacifici, 4 gennaio 2011 @ 13:38

Salve Anna. Le sensazioni che Lei descrive possono avere cause diverse. Il malessere generale può essere legato all’herpes zoster (il fuoco di Sant’Antonio di cui sta soffrendo), mentre l’odore del respiro può essere correlato all’uso di farmaci contro il dolore. E’ sicuramente utile controllare la pressione arteriosa, bere acqua in quantità adeguate e mangiare cibi facilmente digeribili (pastina in acqua, senza brodo, con poco sale e olio extravergine d’oliva a crudo). Ne parli con il Suo medico, con particolare riguardo ai farmaci che sta prendendo e soprattutto se dovesse notare altri sintomi.

#43 Maria, 5 gennaio 2011 @ 07:18

salve dottore sono una ragazza di 20 anni ho avuto una vita difficilissima xke mia madre è morta 7 anni fa di tumore maligno all’utero e lei aveva 38 anni. Comunque le scrivo perché io accuso tantissimi problemi fisici ma nn mi faccio mai controllare per paura di incontrare un problema tumorale visto ke ereditario da 4 generazioni. Io ho problemi del sono da 4 anni nn riesco ad addormentarmi se prima nn passa almeno 1 ora che sono a letto,poi a volte mi vengono attacchi al petto di dolore lancinante e l’ultima volta aumentava inspirando e per 20 secondi non sono riuscita a respirare e sono scoppiata in lacrime per la paura.perché già mi era venuto altre volte ma nn così drammatico e ho avuto molta paura. Poi soffro di dolori molti forti mestruali e il 90% delle volte mi portano a svenire. Da 2 anni poi ho problemi al ginocchio destro mi si blocca TOTALMENTE e solo Dio può immaginare il dolore ke mi provoca sbloccarlo.cosa può essere?..Io nn voglio fare esami per paura mi dicano ke ho qualcosa di serio per nn far preoccupare mio padre ke ha avuto 3 infarti ed è molto ansioso. Quindi subisco tutti i dolori in silenzio. lei dice che dovrei preoccuparmi?..grazie in anticipo..

#44 Maria, 5 gennaio 2011 @ 07:39

ah dottore mi perdoni ma ho omesso la cosa ke più mi preoccupa è ke più causa malessere generale. Ci sono dei giorni che mi sveglio con FORTISSIMI dolori muscolari il problema è che mi fanno male tutti i muscoli del corpo,ma proprio tutti pure quelli facciali, sembrano i tipici dolori di quando si riprende attiva sportiva dopo tanti anni però senza che io abbia fatto alcun sforzo mi vengono questi dolori e mi preoccupano tanto..giorno 1 ho avvertito questi dolori e mi sono svegliata di colpo e ho preso una nimesulide e ho continuato a riposare perché non potevo muovermi completamente e da quel giorno mi continuano a fare sempre leggermente male..cosa può essere secondo lei?..certo nn è che voglio una diagnosi senza che visioni eventuali referti..solo una idea sua prettamente personale..grazie ancora e mi perdoni per aver suddiviso il post in 2 ma non l’avevo subito in mente questo problema..

#45 Massimo Pacifici, 5 gennaio 2011 @ 18:18

Salve Maria.
Con le Sue parole dimostra sensibilità per la condizione di Suo padre ma rischia di trascurarsi soffrendo inutilmente. Pur non potendo escludere nulla, spesso sintomi come i suoi sono dovuti a [13] piuttosto che ad altre condizioni come un tumore.
In questi casi è molto importante avere un aiuto professionale perché non si tratta di una “debolezza” del proprio carattere ma di una condizione patologica comune da correggere. Da soli o con un aiuto non adeguato si rischia di perdere tempo e di rendere cronica la propria situazione. Se non l’ha già fatto, si rivolga presto al Centro di Salute Mentale più vicino della Sua ASL. Non servono formalità particolari e troverà grande giovamento dai colloqui.

#46 rosaria, 11 gennaio 2011 @ 17:33

da qualche giorno ho un dolore sopra il seno sinistro che si riflette nella spalla sinistra. alcune volte mi manca il respiro. Da premettere che sono ansiosa e credo di soffrire di attachi di panico (non prendo l’ascessore da circa quattro anni). Potrebbe esssere un sintomo do menopausa visto che ho 52 anni?grazie rosaria.

#47 Massimo Pacifici, 11 gennaio 2011 @ 19:15

Salve Rosaria.
La maggior parte dei sintomi che accusiamo durante la nostra vita sono comuni a condizioni diverse e alcuni sono più probabili di altri. Altri, invece, sembrano orientare per qualcosa di diverso. Potrebbe essere il Suo caso poiché, invece che alla menopausa, il disturbo è più frequentemente riferibile a una fastidiosa e passeggera infiammazione osteo-muscolare. Per accusarlo basta poco: una trazione prolungata sull’arto superiore sinistro a causa di una borsa o un banale strappo muscolare causato da un peso. A volte può essere causato da una ripetuta postura errata quando si sta seduti.
Ovviamente, per pura precauzione e se non lo ha già fatto adesso, non trascuri una valutazione della funzionalità del cuore. Una semplice visita medica e, se necessario, un elettrocardiogramma possono aiutare moltissimo a capire di che si tratta.

#48 Edoardo, 25 agosto 2011 @ 05:49

Ho 40 anni da un circa una settimana ma più nello specifico da paio di giorni, anke se a fasi alterne mi sento un pò debole, con stati di sudorazione fredda e abbattimento, un indolenzimento al polpaccio sinistro. Purtroppo da quando ebbi un’operazione non sto facendo più sport come prima. L’altro ieri avevo la pressione 76-111 65 batt/min
Ieri pom dopo i pasti ho avuto di nuovo la sudorazione, mancanza del respiro e intorpidim del polpaccio. Dopo il risveglio però sono stato un pò meglio. Stanotte non ho quasi dormito, stranamente ho avuto un paio di capogiri e mi è tornata la sudorazione, forte mancanza del respiro con leggerissimo fischio una cosa simile al rantolo, forse a causa della preoccupazione, però l’indolenzimento è diventato quasi un dolore. Per non far preoccupare i miei familiari ho deciso di consultare internet e mi sono imbattuto nel suo articolo. Adesso che Le sto scrivendo fortunatamente mi sento un pò meglio (da dire che in precedenza pensando ad un calo di pressione avevo preso delle vitamine idrosolubili – idropluriv). Secondo Lei è il caso che faccia dei controlli approfonditi o devo andare direttam ad un pronto soccorso. Grazie!

#49 Massimo Pacifici, 26 agosto 2011 @ 20:27

Salve Edoardo. Le chiedo scusa per il ritardo.
Spesso in questi casi non si è di fronte a un rischio per la vita. Qualche volta, però, si può avere a che fare con qualcosa di molto serio.

Se i sintomi sono completamente passati e non ha fastidio o dolore al polpaccio neanche se provasse a premerlo un po’, la cosa migliore da fare è discuterne con il proprio medico. E’ importante ripercorrere la Sua storia clinica; capire l’esordio, le caratteristiche e la durata dei sintomi; effettuare una visita medica generale. In questo modo si può razionalmente iniziare a definire il problema. Nel frattempo non trascuri una buona idratazione.

In ogni altro caso, al Suo posto andrei senza indugi in un pronto soccorso di un grande ospedale.

#50 simona, 29 agosto 2011 @ 11:40

Sono una ragazza di 28 anni da circa 4 mesi soffro di alcuni disturbi,che colpiscono soprattutto la parte sinistra del mio corpo.Si tratta di una specie di intorpidimento del braccio sx e sucessivamente della gamba,accompagnato da debolezza,difficoltà nel linguaggio e respiratoria(difficoltà nel prendere l aria..sensazione di affaticamento del diaframma sopratutto notturno).mi sono recata al p.soccorso mi hanno tenuto in degenza e mi hanno fatto alcuni esami tra cui tac e rmn..per sospetta SM.Entrambi i risultati negativi mi hanno dimesso dicendo che poteva essere un fattore ansioso..Dottore questi sintomi a distanza di un mesetto sono ritornati..vorrei semplicemente avere un suo parere ed un eventuale consiglio..anche perchè sto attraversando un periodo molto pacifico e non ho preoccupazioni tali da scatenarmi ansie..La ringrazio attendo una sua risposta.

#51 Massimo Pacifici, 29 agosto 2011 @ 12:29

Sintomi legati all’ansia, fino all’attacco di panico, sono diffusissimi e possono colpire in qualsiasi momento anche la persona più equilibrata e serena del mondo. In casi come il Suo, però, un sospetto di sclerosi multipla va giustamente indagato.
Sottoporsi a visite, esami e ricoveri per un sospetto del genere è particolarmente stressante e di certo non riduce il livello di ansia ma direi che è utile proseguire su questa strada. Il primo passo, quello del ricovero, è stato positivo e tutto può far sperare per il meglio. Ora si affidi a uno specialista in neurologia, in modo tale da avere un riferimento di fiducia con cui fare i controlli nel tempo e confrontarsi sulla situazione.

#52 Giuseppe, 29 agosto 2011 @ 20:18

Salve dottore,
da tre mesi soffro di uno strano dolore toracico, migrante. Ho fatto molti controlli, diversi accessi al PS, visite cardiologiche, holter 24h, ecocardio, prova da sforzo … ma non hanno trovato nulla. qualche giorno fa ho fatto una gastroscopia e mi hanno diagnosticato una gastroduodenite erosiva e un reflusso esofageo. Mi dicono che sono la causa del mio problema. Ho iniziato a prendere gastroprotettore e antra e il problema è leggermente diminuito … da qualche giorno però ho fenomeni di sudorazione improvvisa e tutto questo mi lascia spesso molto stanco.
Il medico di base è convinto che sia tutto stress-dipendente. Io, invece, non ne sono convinto.
Cosa consiglierebbe di fare? La ringrazio molto
GR

#53 Massimo Pacifici, 29 agosto 2011 @ 22:50

Molti problemi organici possono avere una causa psichica. Per esempio la cosiddetta ulcera del carabiniere, dovuta allo stress delle attività di servizio, è una delle innumerevoli dimostrazioni. La valutazione del Suo medico rientra quindi tra quelle possibili e, a seguito degli accertamenti già fatti, rappresenta verosimilmente la strada da percorrere. Segua ancora la prescrizione e i controlli programmati per lo stomaco. Nel frattempo valuti con il Suo medico cosa fare per lo stress e l’ansia: gli [13] possono colpire chiunque.

#54 filippo, 30 agosto 2011 @ 15:40

anche a me hanno diagnosticato una gastroduedonite erosiva e GERD e mi sto curando da una settimana con Antra 20mg /due volte al gg e Malox. Da ieri, però, ho spesso nausea, bocca strana e sensazione di vomito.
Normale?

#55 Massimo Pacifici, 30 agosto 2011 @ 19:55

Questi disturbi sono possibili e transitori. Contatti il medico se dovessero ripresentarsi ancora.

#56 gennaro, 2 settembre 2011 @ 09:26

Ho 62 anni e da parecchi giorni avverto una sudorazione continua e costante sia alla nuca che al torace, ciò avviene anche di notte mi veglio all’improvviso in un mare di sudore.Ringrazio e attendo risposta.

#57 Massimo Pacifici, 2 settembre 2011 @ 12:34

La sudorazione profusa in un periodo umido come questo in Italia non è solitamente legata a qualche patologia organica, se non all’obesità.

#58 gaetano, 7 settembre 2011 @ 17:46

salve sono un ragazzo di 28 anni da qualche settimana soffro di uno strano disturbo,ho una respirazione un pò affannata,piccoli capogiri , ma la cosa ke più mi da fastidio è ke ho problemi nel parlare perché mi sento la mandibola pesante… Mi potete aiutare? Vi prego

#59 Massimo Pacifici, 8 settembre 2011 @ 17:41

La cosa migliore da fare è parlarne con calma con il proprio medico. Nel frattempo, tanto per iniziare, è utile fare cose semplici a cui diamo spesso poca importanza: dormire di più, mangiare meglio e bere molta acqua.

#60 Sim, 11 settembre 2011 @ 17:18

Salve..Ho bevuto una bevanda fredda..dopo di che ho inziato a sentirmi debole ho iniziato a sudare freddo, mi sono sdraiato a terra..ho sollevato le gambe..Ho aspettato un pò..poi mi sono recato al bagno ma mi sono cedute le gambe mi aggrappavo al lavandino ma non riuscivo più a trovare la cordinazione motoria per aprire la porta e mi son spaventato…fortunatamente l’hanno aperta da fuori. ho camminato fino al letto dicendo che andava bene tutto..poi tutto si è calmato…cercavo di toccare le cose e ci riuscivo..
ma che è stato? sarà stata la bavenda fredda?
grazie..

#61 Massimo Pacifici, 11 settembre 2011 @ 19:43

E’ probabile. L’esposizione improvvisa a condizioni termiche estreme può giocare brutti scherzi per la risposta del sistema nervoso e, quindi, di tutto l’organismo. Nella maggior parte dei casi tutto si risolve bene, altre volte durante la crisi si può rischiare molto. Se è tutto a posto, domani ne parli col Suo medico. Altrimenti vada ora in pronto soccorso.

#62 Giuseppe, 12 settembre 2011 @ 18:03

gentile Dottore
ho 40 anni
questa mattina mi è capitato un episodio strano
mentre scendevo le scale ho avuto un forte capogiro, non mantenevo la posizione eretta e non riuscivo a caminare, poi ho avuto una forte sudorazione fredda il tutto è durato circa venti minuti poi è rimasta una debolezza persistente
dimenticavo di dire che soffro di pressione alta e prendo 1/2 compressa di lovibon 5mg al giorno
può essere un’infarto
devo rivolgermi in ospedale?
grazie

#63 Massimo Pacifici, 12 settembre 2011 @ 19:05

Salve Giuseppe. Ha fatto controllare la pressione arteriosa a riposo? Molto spesso questi episodi sono legati a variazioni della pressione che la terapia non è in grado di controllare. Generalmente si deve aver pazienza per settimane e seguire i consigli del medico per le progressive variazioni di terapia. Comunque, per pura precauzione, un episodio come il Suo merita ora una valutazione medica. Prima è, meglio è. Alcuni servizi territoriali (medico di famiglia fino alle ore 20, continuità assistenziale dopo le 20) sono particolarmente efficienti e può rivolgersi ad essi in base alla realtà locale. Altrimenti c’è sempre il pronto soccorso.

#64 Criel, 12 settembre 2011 @ 20:00

Segui anche su [17].

#65 giuseppe, 14 settembre 2011 @ 21:19

da più di tre mesi soffro di dolori al torace, a volte trafittivi, spesso puntori e migranti. ultimamente anche accompagnati da improvvisa sudorazione profusa. Mi pare che ci siano anche sbalzi pressori. Ho fatto molte analisi (diverse volte in PS): ECG, ecocardio, prova da sforzo, visita cardiologica, enzimi cardiaci, ecc. ma niente. I sintomi persistono … e io sono quasi sempre molto stanco, senza energia. Cosa posso fare? Ho 43 anni, il mio medico pensa che sia una questione psicologica … ma io sto malissimo (nel frattempo hanno trovato reflusso gastroesof). Grazie

#66 Massimo Pacifici, 14 settembre 2011 @ 22:40

Immagino che avrà già fatto le consuete analisi del sangue e che siano state valutate attentamente. Può essere utile rivalutare obiettivamente i propri ritmi di vita (alimentazione, lavoro, tempo libero, sonno). Si può fare anche altro. Una valutazione internistica, per esempio, fino ad arrivare alla TAC del torace. Ma l’aspetto psicologico di una condizione come la Sua costituisce un disagio che va combattuto con decisione. Spesso infatti si ha a che fare con forme d’ansia sottovalutate, considerate come una diagnosi di ripiego, ma che a volte sono la vera causa del problema. E che problema! Un aiuto specialistico psichiatrico effettuato precocemente può risolvere bene.

#67 ele, 16 settembre 2011 @ 01:10

salve dottore,sono una ragazza di 22 anni da qualche giorno ho forti dolori al seno soprattutto a quello sinistro,sento il braccio sinistro pesante e mal di schiena e testa sempre parte sinistra .cosa potrebbe essere?

#68 Massimo Pacifici, 16 settembre 2011 @ 11:04

Sintomi come questi possono essere dovuti a una qualche sofferenza di organi interni o ad una neuropatia periferica, ma nella maggior parte dei casi sono di origine osteo-articolare per traumi o micro-traumi ripetuti, posture sbagliate (per esempio, mentre si è seduti per studio o lavoro) o scoliosi. Devono essere studiati anche eventuali disturbi della masticazione e dell’articolazione temporo-mandibolare perché possono ripercuotersi sulla colonna vertebrale.
Si faccia visitare.

#69 Lore, 21 settembre 2011 @ 12:47

Salve dottore ho 32 anni, più di un anno fa ebbi come una piccola “macchia” nella vista all’occhio sinistro, da lì a pochi minuti ho avuto una perdita di sensibilità sul lato sinistro, prima braccio poi collo faccia (sinistra) e gamba ma senza la perdita di forza. Ovviamente feci controlli del sangue, elettrocardiogramma e risonanza magnetica alla testa. Non risultò niente di strano durante questo anno e qualche mese capita che di tanto in tanto torni un po di insensibilità al braccio o collo e viso non per molto tempo. Da dire che io faccio palestra con regolarità e questo non ha inficiato sull’attività fisica…
Da circa 3-4 mesi ho notato che sempre più spesso ho anche qualche difficoltà respiratoria, non ho dolore se provo a fare respiri profondi ma, specialmente ultimamente, è come se dovessi sforzarmi per fare respiri profondi. Questo fastidio viene ogni tanto (anche se sempre più spesso).Molti mi dicono che sia ansia poichè dai controlli non risulta niente, mi interesserebbe un suo parere. Grazie.

#70 Massimo Pacifici, 21 settembre 2011 @ 17:52

Controlli ogni tanto la pressione arteriosa e programmi una visita neurologica per escludere neuropatie periferiche.

#71 Andrea, 24 settembre 2011 @ 14:14

Salve Dottore,
sono un ragazzo di 30 anni altezza 175, peso 73kg.
ieri sera, come faccio spesso, ho effettuato qualche flessione prima di farmi la doccia e prepararmi per uscire.
Di li a breve ho solo provato un insolito lungo periodo di recupero ma poco piu’, poi giunto al locale, dove ho bevuto solo dell’acqua, l’ambiente chiuso e affollato mi ha fatto sentire debole con difficolta’ nel concentrarmi e porre attenzione ai discorsi,sudorazione intensa, con un leggerissimo fastidio al braccio sinistro e al collo.
Arrivato a casa, mi son disteso e tranquillizzato.
E’ un periodo molto stancante per motivi di lavoro, dove non riposo bene, ma negli ultimi mesi non mi sento al 100%, ho sottovalutato finora il problema, ma ieri mi sono seriamente preoccupato.
Alle volte ho anche un leggero annebbiamento della vista dall’occhio destro, l’oculista mi ha visitato e ha detto che non c’e’ nulla di anomalo, e che probabilmente era solo un problema di uso prolungato delle lenti a contatto.
Per chiudere il quadro c’e’ da dire che quasi mai soffro di mal di testa, ma quando avvengono questi indebolimenti improvvisi avverto una certa pesantezza a livello del cervelletto.

Sicuramente sono un po ansioso, oggi mi sento un po meglio ma comunque abbastanza debole. Ci terrei ad avere un suo giudizio al quale comunque seguiranno accertamenti medici. Grazie

#72 vale, 24 settembre 2011 @ 21:18

Gentile dott sono 5 mesi che soffro di un dolore al costato sinistro (dietro al torace sulla costola).. e in piu’ un formicolio alle mani notturno (non tutte le sere). Sono stata da un oncologo, neurologo, internista .. mi dicono di stare stranquilla e che si tratta di dolori inetrcostali: io però non sono tranquilla.. come puo’ essere che un dolore intercostale duri da 5 mesi? avevo fatto una rx al torace due mesi prima che mi capitasse questo dolore.. che sia da ripeterlo?
Sono tanto preoccupata!
grazie

#73 giuseppe, 24 settembre 2011 @ 21:56

salve Dottore ho 50 anni circa 20 giorni fa mi e venuto un forte dolore al polpaccio sn con gonfiore fino alla caviglia il medico mi ha fatto fare ecocolordoppler risultato trombosi venosa profonda vena popilitea . Cura clexane4000 ,ilmedico mi consiglia di fare markers tumorale con il seguente risultato ca-15,3 375,80 ca-72,4 23,1 antig,carcino embr,cea 35,81 dotore ho un tumore sto morendo

#74 Massimo Pacifici, 25 settembre 2011 @ 13:08

Controlli la pressione, il cuore con un elettrocardiogramma, chieda consiglio al medico di famiglia ed eventualmente a uno specialista in neurologia.

#75 Massimo Pacifici, 25 settembre 2011 @ 13:16

Sì, è possibile. Può dipendere dalla posizione del corpo durante il giorno, anche se si fa una vita sedentaria e apparentemente riposante, e durante il riposo notturno. Chieda al medico per la lastra al torace, ma nella maggior parte dei casi di dorsalgia persistente non occorrono accertamenti di radiologia tradizionale.

#76 Massimo Pacifici, 25 settembre 2011 @ 13:33

I ‘marcatori tumorali’ si ritrovano in diverse condizioni non neoplastiche e di conseguenza non possono essere utilizzati per fare diagnosi di tumore.

#77 Sonia, 26 settembre 2011 @ 14:34

Salve ho 26 anni e questa mattina mentre ero a un corso improvvisamente ho avvertito un gonfiore al polpaccio sinistro guardandomi bene e facendo il confronto con l’altro polpaccio della gamba destra é appena più gonfio,cosa potrebbe essere?ero seduta senza fare sforzi non capisco.

#78 Massimo Pacifici, 26 settembre 2011 @ 17:14

Un segno del genere può essere legato a una ritenzione linfatica oppure a qualcosa di più profondo, soprattutto se si è stati seduti a lungo e con le gambe accavallate e se si assumono alcuni farmaci. Occorre una valutazione del medico quanto prima possibile.

#79 Eleonora, 27 settembre 2011 @ 10:20

Buongiorno, mia figlia di 11 anni che soffre di una leggera forma di asma allergica, questa notte si è svegliata per il dolore di un formicolio al piede dx, ora, associandolo al fatto che comunque quando fa attività fisica “ha il fiato corto”. Vorrei sapere se mi devo preoccupare per altre patologie ipotetiche o no. Grazie in anticipo.

#80 ANTONIO, 27 settembre 2011 @ 13:14

Salve ho quasi 49 anni,dopo un anno di tribolazione sembrava fossi giunto al capo dei miei problemi FIBROMIALGIA PRIMARIA,eppure sento che non e’ cosi in quanto i miei problemi e dolori aumentano le zone interessate sono sempre mandibola-braccio-gomito-sx-sterno e retrosterno lato sx,ora da diversi giorni sono iniziate sudorazioni improvvise,comparse di divere ulcere sulle braccia in modo prevalentre a sx ed accuso dolori alla gamba sx nel fare le scale(premetto fatti tutti acc.cardiologici ivi compresa la scintigrafia aortica)ho una dannata paura di avere o un mieloma o di peggio del tipo sclerosi o tumore,mi puo’ rassicurare?Grazie

#81 Massimo Pacifici, 27 settembre 2011 @ 14:03

Sintomi come questi sono prevalentemente dovuti alla posizione durante il riposo. Comunemente si dice che l’arto si “addormenta”. in tali casi non c’è correlazione con l’asma.

#82 Massimo Pacifici, 27 settembre 2011 @ 14:21

Niente di più facile che si tratti “semplicemente” di un Herpes Zoster. Rivaluti tutto oggi stesso con il medico di famiglia.

#83 Daniela, 29 settembre 2011 @ 12:26

Gentilissimo dottore.
Le scrivo per un problema che riguarda mia madre. Lei ha 60 anni. Da un po di tempo ha diversi problemi. La notte ha difficoltà a dormire perché si sente mancare il respiro e sente anche una sensazione di nausea. La stessa situazione si ripete anche durante il giorno. In piu si sente molto debole,un forte senso di nausea e mancanza di respiro,li trema il corpo e a volte ha dei momenti di sudorazione. In questi giorni non riesce neanche a mangiare. Lei ha la pressione alta prende Tritatec. Pero in queste situazione le abbiamo misurata la pressione. Va bene. In piu ha fatto anche gli esami per lo stomaco. Tutto a posto.
La prego mi aiuti. Non so che cosa ha. Lei e un tipo molto emotivo e questo peggiora le cose.
Spero tanto che mi possa aiutare.
La ringrazio moltissimo.
Daniela

#84 Massimo Pacifici, 29 settembre 2011 @ 15:32

Le faccia fare subito un elettrocardiogramma e una visita.

#85 Andrea, 29 settembre 2011 @ 17:26

Buonasera,
sono un ragazzo di 28 anni e da un mesetto a questa parte avverto formicoli alle mani ad ai bracci prevalentemente lato Sx soprattutto nelle ore notturne, palpitazioni saltuarie, dolore al petto migrante soprattutto il costato sinistro e sbalzi di temperatura interna (es. 37,5 la sera e 35,7 la mattina)! Inizialmente si trattava solo di formicolii e palpitazioni quindi mi sono rivolto ad un chiropratico per un presunto trauma al collo avvenuto i primi di agosto, ma successivamente sono apparsi anche gli altri sintomi. Non pratico sport dal febbraio scorso a seguito di un infortunio e premetto che fin da piccolo ho soffro di un piccolo soffietto al cuore. Che fare devo continuare la terapia con il chiropratico o farmi fare altre analisi o non è niente?
Ringrazio anticipatamente.
Andrea

#86 Massimo Pacifici, 29 settembre 2011 @ 18:38

Salve Andrea. Può trattarsi di sintomi correlati o solo casualmente concomitanti. Si deve procedere per gradi e con un po’ di pazienza. Direi che è il caso di effettuare una visita medica generale e, se occorrono, alcune analisi del sangue.
Il chiropratico è una figura professionale sanitaria non riconosciuta in Italia.

#87 Giovanni, 30 settembre 2011 @ 08:47

sono un quarantenne, da qualche mese si presente un problema molto fastidosio: sudorazione improvvisa. Capita anche di notte, mentre dormo (mi sveglio e mi preoccupo molto), quando sono in riunione,ecc. Ho fatto l’Holter pressorio: nella norma, si segnala soltanto una variabilità lievemente al di sopra della media (ma vedendo il grafico capisco che ci sono picchi molto alti). Il medico dice di non preoccuparsi (qualche mese fa visita cardiologica ok). cosa può essere? cosa posso fare?

#88 Massimo Pacifici, 30 settembre 2011 @ 11:16

Stress, inquinamento e cattiva alimentazione sono sempre più spesso concause di problemi metabolici o ormonali comuni. E’ utile iniziare a valutare questi aspetti con il proprio medico e con una serie di analisi del sangue, senza trascurare l’importanza del sonno su queste funzioni e sull’ansia. Legga attentamente anche [18] e ne discuta col medico.

#89 ANTONIO, 30 settembre 2011 @ 16:23

mi sono recato dal medico,ma ha escluso che si tratti di herpes zooster in quanto le ulcere non assomigliano a quelle tipiche,io,non so piu’ che pesci pigliare,i dolori costocondrali aumentano ora si e’ trasmesso anche al lato dx sempre verso il lato del cuore,e le sudorazioni diventano sempre piu’ frequenti,ho fatto tutti gli esami piu’ disparati dagli ormoni,elisa,ed altro unico valore asteriscato le proteine(leggermente in calo)

#90 Massimo Pacifici, 30 settembre 2011 @ 18:44

Salve Antonio. La cosa migliore da fare, allora, può essere quella di rivalutare la propria terapia per la fibromialgia con il reumatologo.

#91 eduardo, 9 ottobre 2011 @ 16:56

salve dottore, sono ho 42 anni e da un mese circa soffro di frequenza cardiaca alta (circa 100 bpm) spesso con pressione arteriosa normo-bassa(110/70 se non 100/65). Ho controllato gli ormoni tiroidei, ma sembrano ok (anche se con l’ecografia hanno trovato due noduli e adesso sono in atteso dell’esito della biopsia). Da cosa può dipendere? cosa consiglia?

#92 Massimo Pacifici, 9 ottobre 2011 @ 19:44

Salve Eduardo. La frequenza cardiaca stabilmente alta può dipendere, tra le tante cause, da un’anemia o da una condizione emotiva. Il consumo di alcol, caffeina o tabacco è tra le cause più frequenti. Esamini obiettivamente le Sue abitudini: è il primo passo per capire cosa si può migliorare per stare meglio.
Il riscontro di noduli della tiroide è frequente e nella stragrande maggior parte dei casi si può parlare di gozzo. La funzione della ghiandola può essere normale. Una delle principali cause di gozzo nel mondo è la carenza di iodio nell’alimentazione o nelle acque. Attenda la risposta dell’agoaspirato per capire meglio. In alcuni casi messi in evidenza dall’esame citologico e in caso di TSH sierico ai limiti inferiori della norma è indicata una scintigrafia tiroidea.

#93 CLAUDIO, 11 ottobre 2011 @ 17:55

Salve Dottore sono un ragazzo di 25 anni premetto che:fin da piccolo soffro di ernia iatale; circa 5 mesi fa ho rifatto la gastroscopia e mi ha riconfermato l’ernia con esofagite.sto assumendo il “riopan”.il problema è che da cira due mesi sto soffrendo di nausea,forte astenia alle gambe e sonnolenza dolori di pancia e a volte diarrea.alla fine del mese farò una colon nel frattempo sto aspettando i risultati degli esami del sangue che ho fatto.non so piu che altro fare..lei cosa pensa che possa essere? sono disperato questi sintomi si presentano tutti i giorni! grazie..

#94 Massimo Pacifici, 11 ottobre 2011 @ 22:15

Chieda al medico se è il caso di continuare con la terapia e, nel frattempo, non ecceda la dose massima indicata nel foglietto illustrativo del farmaco.

#95 valentina, 12 ottobre 2011 @ 15:58

Salve dottore, da quattro mesi soffro di attacchi di panico, dolori al torace ma ultimamente si sono placati. Mi sono accorta da qualche giorno che la parte sinistra del torace al tatto è più gonfia di quella destra, è un pò come se avvertissi sotto le dita un gonfiore strano. Secondo lei potrebbe essere qualcosa di grave? Grazie mille…

#96 Massimo Pacifici, 13 ottobre 2011 @ 13:06

Salve Valentina. Nessuno di noi ha una parte del corpo perfettamente uguale a quella del lato opposto. Un piede non ha le stesse dimensioni dell’altro, un orecchio non ha la stessa conformazione dell’altro, una metà del viso non è identica all’altra. E così via. Capita spesso di non accorgersi di una condizione già preesistente e di sorprenderci quando la scopriamo, anche se era già lì da tempo.
Aggiungo che esistono condizioni caratterizzate da gonfiori in determinate zone del corpo: sono gli edemi localizzati. E’ bene iniziare a capirne la causa con una visita medica.

#97 Andrea, 14 ottobre 2011 @ 11:17

ho spesso un dolore all’altezza del cuore – a volte si irradia anche a dx – di solito accompagnato da pressione bassa (100/70) e stanchezza. Ho 44 anni. Il fastidio dura da qualche mese – anche se era scomparso e adesso ricompare. Due mesi fa ho fatto ECG, sangue, prova da sforzo ed era tutto normale … cosa può essere? che esami potrei fare? Grazie

#98 Massimo Pacifici, 14 ottobre 2011 @ 12:34

Per precauzione è bene rivalutare tutto a distanza di due mesi. Chieda una nuova visita cardiologica con elettrocardiogramma. Per avere qualche elemento in più il cardiologo potrebbe consigliarLe ulteriori accertamenti, come un elettrocardiogramma delle 24 ore o una scintigrafia miocardica sotto sforzo.

#99 Laura, 14 ottobre 2011 @ 23:24

Buongiorno dottore!
In quest’ultimo periodo, in particolari condizioni di stress e/o di sforzo fisico, ho avvertito dei dolori al collo, mandibola e orecchio sinistro. Tali dolori scompaiono dopo pochi minuti. Ho effettuato visita dal cardiologo, elettrocardiogramma, ecocardiogramma, esami del sangue: tutti nella norma. A cosa si puó imputare questi fastidio? Ci sono eventualmente altri esami da effettuare? Ho 36 anni.
La ringrazio.

#100 Massimo Pacifici, 15 ottobre 2011 @ 11:55

Salve Laura. Ha già fatto una visita dal dentista? Molto spesso si tratta di problemi odontoiatrici o delle articolazioni temporo-mandibolari (si trovano vicino e anteriormente alle orecchie). Questi disturbi possono anche essere legati a forme infiammatorie dell’orecchio, di competenza del medico di famiglia o dello specialista in otorinolaringoiatria.

#101 BRYAN, 31 ottobre 2011 @ 15:08

Buongiorno dottore, le scrivo per illustrarle i miei problemi che vanno avanti ormai da circa 2 anni, ma che in quest’ultimo anno sono peggiorati: i sintomi sono all’incirca quelli illustrati qui sopra nel paragrago che parla del possibile ‘attacco cardiaco’ perchè io in particolare accuso in maniera ormai giornaliera capogiri o svarioni, senso di estraneamento, dolore ma più che altro affaticamento eccessivo di tutti i muscoli, sia gambe che braccia, oltre che della mandibola (a volte non riesco neanche a finire di mangiare), sudore freddi e senso di fiato molto corto, senso di fastidio/restringimento al collo ed a volte anche improvvisi sensi di nausea. Ad oggi ho effettuato praticamente tutte le analisi del sangue e svariate visite specialistiche, che vanno dall’ORL, al pneumolgo, al neurologo, alle intolleranze alimentari e sempre non riscontro nulla. A breve farà anche una visita cardiologica…Ho appena 28 anni ma ormai faccio fatica anche ad uscire per via di tutti questi fastidi di cui soffro…

#102 Massimo Pacifici, 31 ottobre 2011 @ 20:27

Salve Bryan. Ha fatto bene a rivolgersi agli specialisti ed è corretto sentire anche il cardiologo: i percorsi integrati sono spesso lunghi e faticosi ma offrono le migliori garanzie possibili.
Non trascuri la valutazione dello psichiatra. Condizioni come i disturbi di panico sono spesso trattati non adeguatamente o addirittura non riconosciuti, mentre si avvantaggierebbero di una diagnosi senza troppi ritardi.

#103 giuseppe, 1 novembre 2011 @ 14:09

uveite cronaca pero nessuno sintoma di altre malatie al corpo

#104 giorgio, 8 novembre 2011 @ 04:05

buongiorno dottore;
è da piu di un anno che ho attacchi di panico con forti dolori al petto e stato di confusione che ho pensieri di morte tutte le volte che sono solo e spesso prima di andare a dormire.
a volte mi prende dolore al torace lato centro sinistro e formicolii al braccio sinistro non riesco piu ad avere una vita serena e a vivere godendomi la vita
sono un calciatore livello agonistico ho fatto un ecg sotto sforzo ma nulla di anormale due mesi fa.
Non so piu che fare ho 22 anni e fumo sigarette
in attesa
giorgio

#105 Massimo Pacifici, 8 novembre 2011 @ 17:43

Salve Giorgio. Esistono altri accertamenti cardiologici ma è sempre il cardiologo a consigliare se servono oppure no. Nel frattempo, si rivolga a uno specialista in psichiatria del Servizio di Igiene Mentale della Sua zona: può ottenere un colloquio presto e senza troppe formalità. Molte persone non si rivolgono allo psichiatra perché non credono che la propria condizione sia di competenza di questo specialista o perché hanno sentito parlare di farmaci con effetti collaterali sgradevoli. Per la verità, non esistono solo terapie farmacologiche e i miglioramenti si ottengono iniziando prima possibile.

#106 giorgio, 8 novembre 2011 @ 19:50

ok perfetto allora mi rivolgero a loro comunque sia nel momento in cui mi sono fatto l’ecg non mi hanno detto che avevo bisogno di fare altri esami relativi al cuore anche se sono nato con un soffio al cuore pero la mia preoccupazione è che ho qualcosa di grave ma avendo una mamma che è un infermiera e mi fa fare controlli ogni sei mesi crdo che sia soltanto un fatto psicologico..
la preoccupazione piu grande è che io possa fare qualche stupidata in quei momenti di sbandamento voglio liberarmi al piu presto di questa ossessione..
in attesa
giorgio

#107 Massimo Pacifici, 8 novembre 2011 @ 23:15

Attendo anch’io le Sue impressioni: possono essere di aiuto a chi sta leggendo e non ha la Sua determinazione.

#108 GABRIELE, 9 novembre 2011 @ 11:40

Salve dottore ho 34 anni, circa 1 anno e mezzo fà ho accusato dolori al braccio sinistro strani e difficoltà nell’inspirazione recato al pronto soccorso tutto ok.
Ho eseguito in questo anno e mezzo ogni tipo di esame visita cardiologica tre volte con ecodoppler elettrocardiogramma da sforzo tutto ok (a parte un blocco completo di branca destra.
esami del sangue colesterolo a 220 e colesterolo buono 50 e gamma gt 140 per il resto ok, e tenue opacità micronodulare di 3MM, mantellare a livello del medesimo segmento.Nodularità subpleurica di 4MM a livello del segmento apicale LID.Esame culturale negativo
Spirometria ok, tac torace dove si evidenzia minuta pinzatura pleurica del segmento apicale del LSD.
Ho fatto risonanze magnetiche a tutta la colonna dove hanno riscontrato niente che potesse ricondurre hai dolori da me percepiti, elettromiografia negativa.
Dopo tutti questi esami non sono arrivato a niente, volevo chiederle se dopo tutti questi esami sia opportuno preoccuparsi ancora per il cuore o eventuali problemi ai polmoni, visti che ho sempre gli stessi dolori e difficoltà nell’eseguire respiri profondi che sono quotidiani.

#109 Massimo Pacifici, 9 novembre 2011 @ 15:01

Salve a Lei, Gabriele. Lo scrivevo giusto nel commento precedente: esistono anche altri accertamenti cardiologici – penso, per esempio, alla scintigrafia miocardica – ma è lo specialista a stabilirne l’indicazione al momento della visita sulla base di una valutazione approfondita dei sintomi e degli accertamenti già fatti.
In casi del genere il cuore non è l’unico indagato speciale. Esistono anche le sindromi radicolari. Si tratta di stimolazioni meccaniche e infiammatorie delle radici di nervi spinali. Possono causare una sindrome dolorosa simile al dolore anginoso e modificabile, tra l’altro, da movimenti toracici provocati da colpi di tosse. A tutto questo si aggiunge ansia, che peggiora la sensazione di efficacia del proprio respiro. Una visita specialistica neurologica ed eventualmente alcuni accertamenti elettromiografici possono aiutare a definire il problema.

#110 giorgio, 9 novembre 2011 @ 19:44

caro dottore ho contattato il mio medico curante e mi ha detto che secondo le ultime analisi non c’è niente di anormale…
io da quando sono nato ho un soffio al cuore… che pero non mi ha mai dato problemi fino a questo momento lei dice che è questa la causa dei miei attacchi di panico e stati di confusione e senzazioni di morire insieme ovviamente al fumo oppure no?mi devo preoccupare seriamente?

#111 giorgio, 9 novembre 2011 @ 20:18

è possibile che è solo stress e mi sto semplicemente fisando a causa dell’ansia e attachi di panico?

#112 Massimo Pacifici, 9 novembre 2011 @ 22:16

Sì, è possibile. Gli attacchi di panico possono originare indipendentemente dal cuore.

#113 erikinho, 11 novembre 2011 @ 12:55

buongiono, ho 33 anni a dicembre, sabato ho avuto difficoltà a ingoiare mangiare con conseguenza paura di soffocamento, riesco psicologicamente a gestirmi,probabile reflusso gastrico, devo fare ancora visita medica. Però ho anche un qualcosa al torace che non so spiegare come un risucchio o pesantezza, in più sul lato sx collo devo avere un nervo che mi “tira” come ad esempio durante addominali tira mojto, e ho sensazioni di svenimento e voglia di dormire… Oltre a visita otorinolaringotrapia che esami mi consiglia?

#114 Massimo Pacifici, 11 novembre 2011 @ 18:21

Salve erikinho. Una visita medica generale è importantissima per capire meglio le caratteristiche dei sintomi (ciò che Le sta provando) e dei segni (ciò che il medico riscontra). Una ecografia del collo può essere spesso utile ma è sempre la visita medica a chiarire cosa fare.

#115 liliana, 11 novembre 2011 @ 19:11

Salve. Il mio ragazzo una settimana fa ha avvertito un forte mal di testa … proprio sul capo, seguito da sudorazione, senso di agitazione. Andato in PS gli hanno trovato la pressione leggermente alta da controllare tutte le mattine x una settimana. Aseguire richiesta di risonanza magnetica, ecodopler. C’è da preoccuparsi? In passato ha sofferto di cefalea a grappolo.L’ultimo attacco di dolore un anno fa. Grazie.

#116 Massimo Pacifici, 11 novembre 2011 @ 19:46

Salve Liliana. La strategia per dare una risposta al Suo ragazzo rientra in questo ambito e inizialmente non si può privilegiare un’ipotesi rispetto ad un altra. Preoccuparsi è naturale ma, per esempio, in molti casi si scopre di soffrire di pressione alta – come milioni di altre persone – solo dopo un episodio del genere e una visita medica d’urgenza a casa o al pronto soccorso.
In questi giorni Lei ha un compito delicato: aiuti il Suo ragazzo a evitare gli stress e le sostanze eccitanti (caffeina, fumo o altro) e sia abile a non aggiungere ansia a quella che il Suo ragazzo sta comprensibilmente già provando.

#117 liliana, 12 novembre 2011 @ 19:59

Grazie Dottore. Seguirò il Suo consiglio. A risentirci. Liliana.

#118 Mario, 13 novembre 2011 @ 00:03

Salve dottore, ho 36 anni. Lo scorso aprile ho avuto una embolia polmonare. A seguito di un allenamento di corsa ho avuto una flebite venosa profonda ad un polpaccio. Pensando si trattasse di acido lattico, ho trascurato la cosa sino a dover andare, poi, al pronto soccorso dove è stata riscontrata l’embolia, appunto.
Dopo una terapia iniziale a base di anticoagulante, mi è stata cambiata la cura, avendo difficoltà a raggiungere i livelli di coagulazione con il farmaco. Da luglio, effettuati tutti i controlli alle gambe con ecodopler e riscontrata l’assenza di coaguli e verificata una buona situazione di normalità, sono passato alla cardioaspirina. Ho ripreso la mia vita normale, praticando attività sportiva anche intesa nel periodo estivo, per poi tornare alla sedentarietà lavorativa. Provando ad andare in palestra, in tre episodi distinti e a distanza di un meswe circa l’uno dall’altro ho avuto sempre il problema di dover interrompere l’allenamento rialzandomi dagli attrezzi, dopo uno sforzo, nel momento in cui arrivavo ad alzarmi avevo nausea. Premetto che non sono mai state, queste tre sedute di allenamento intense. Nell’ambito della mezz’ora, con almeno un quarto d’ora di blando riscaldamento aerobico su ciclette. L’ultimo episodio risale alla giornata di ieri. Oggi avverto una sensazione strana alla testa. Non si tratta di un vero e proprio dolore, presente ieri, anche se non acuto, soprattutto ad altezza della fronte. Mi sento come se non arrivasse il sangue al cervello. Mi sento che se dovessi fare uno sforzo intenso di tipo anaerobico andrei incontro alla stessa problematica riscontrata. Potrebbe non essere legato il tutto ad una patologia circolatoria, ma con un fenomeno cervicale?
La ringrazio.

#119 Massimo Pacifici, 13 novembre 2011 @ 11:15

Sì, è possibile, ma controlli la pressione arteriosa e in caso di dubbi si tenga in collegamento con il Suo medico curante. In questa fase eviti attività intense perché forzare la mano non ha senso.

#120 lulù, 15 novembre 2011 @ 22:53

buona sera dottore,0gni tanto mi capita di avere un forte senso di nausea,nn ho altri sintomi,stasera propio nn sono riuscita ad ingoiare il boccone,ho dovuto alzarmi da tavola e non riuscivo nemmeno a guardare il piatto,cosa può essere?posso pensare che sia solo un momento di stress dato che per ora ne ho abbastanza?grazie per un eventuale risposta.

#121 Massimo Pacifici, 16 novembre 2011 @ 09:09

Salve Lulù. Il nostro apparato digerente è ricco di tessuto di origine nervosa. Interconnessioni di tipo istologico e biochimico tra apparato digerente e apparato nervoso sono state dimostrate da decenni. Lo stress, o più propriamente l’ansia, può quindi incidere con modalità diverse sulla qualità delle funzioni digestive. Molto spesso, però, un sintomo come il Suo può essere causato dagli effetti del consumo di un alimento oppure da una iniziale infiammazione gastrointestinale o da una calcolosi della colecisti. Queste condizioni sono comuni a milioni di persone ma pochi sanno di soffrirne.
La prima cosa da fare è rivalutare obiettivamente con il proprio medico cosa e come si mangia. In molti casi un’ecografia epato-biliare può aiutare ad avere un quadro più preciso della situazione.

#122 valentina, 18 novembre 2011 @ 19:32

gentilissimo dottore è ormai un anno che tutti i dottori (cardiologi) che mi hanno visitato mi hanno diagnosticato “attacchi d’ansia” che mi provocano tachicardia dolore al torace stordimento formicolio al braccio sinistro tensioni muscolari dissenteria ecc.. ho fatto parecchie visite cardiologiche ecocardiogramma elettrocardiogramma e anche analisi di routine come le analisi per la tiroide e quelle generali generali con appunto diversi dottori i quali e al di fuori di una tachicardia che non ha comportato nessun danno al cuore neppure un’affaticamento hanno sempre detto che fisicamente non ho nessun problema.. attualmente sto seguendo anche un ciclo di psicoterapia però le crisi non passano.. per cui vorrei chiederle se sarebbe necessario effettuare altri tipi di analisi per vedere se tutti questi sintomi sono dovuti ad altri motivi o effettivamente solo dall’ansia la ringrazio anticipatamente valentina…

#123 Massimo Pacifici, 18 novembre 2011 @ 22:00

Salve Valentina. Il fatto che visite e accertamenti non abbiano rilevato nulla è di per sé un’ottima notizia. Ed è verosimilmente per questo motivo che i medici non Le hanno consigliato altro. Deve sapere che le psicoterapie possono comportare percorsi di cura a volte molto lunghi.
Abbia fiducia e insista. Ne vale la pena.

#124 Sara, 21 novembre 2011 @ 17:20

Salve dottore,
ieri mi è successa un cosa particolare. Ho 29 anni e mi rutengo una persona sana con un’alimentazione sana, regolare e varia. Uscendo di casa ho iniziato ad avere giramenti di testa e i classici pallini negli occhi, dopo alcuni minuti era come se avessi “acqua” negli acchi. Dopo circa mezzora, in metropolitana, è aumentata la debolezza, con una sensazione di informicolamento alla bocca. Il problema è che non riuscivo a ricordarmi le parole. Nello specifico non riuscivo a dire, a chi era con me che la lingua era informicolata, non ricordavo ne la parola lingua ne informicolata. Nella mente cercavo di fare la frase, ma mi era impossibili ed era come se si mescolassero insieme. Il tutto è durato alcuni minuti, mentre riacquistata la capacità espressiva è rimasto una sorta di malessere per circa una mezzora, e poi è passato. Mi devo preoccupare?

#125 Massimo Pacifici, 21 novembre 2011 @ 20:08

Alterazione del ritmo cardiaco? Variazione della pressione arteriosa? Ipoglicemia? Disidratazione? Anemia?… Prima di terrorizzarla definitivamente mi lasci dire che molto spesso si tratta di fenomeni transitori possibili anche in giovane età. Un colloquio col medico, un elettrocardiogramma e qualche analisi del sangue sono cose noiose ma utili da fare.

#126 marco, 22 novembre 2011 @ 19:31

salve dottore ho 30 anni e fumo 40 sigarette al giorno.praticamente fin da bambino e oggi la situazione e peggiorata soffro di problemi digestivi.praticamente ci son dei periodi che qualsiasi cosa mangio mi viene mal di pancia e quindi subito la diarrea.inoltre aggiungo che son una persona a volte abbastanza ansiosa.cio’ mi e gia’ capitato anche al mattino appena sveglio a stomaco vuoto.inoltre in questi giorni ho un dolore ai muscoli sopra il polmone.e tutto causa del fumo o puo’ essere altro?mi dia un consiglio non so cosa fare e da una vita che mi porto dietro questo problema che mi abbassa la qualita’ di vita la ringrazio.

#127 Massimo Pacifici, 23 novembre 2011 @ 11:19

Salve Marco. Una sensazione di fastidio nella parte alta del torace o alla base del collo può essere causata dall’attività accentuata dei muscoli respiratori con l’atto ripetuto del fumare. Una visita medica e un elettrocardiogramma (più o meno urgenti a seconda dei sintomi) sono un utile primo passo a qualsiasi età. Quanto ai sintomi digestivi, scrivevo pochi giorni fa che le interconnessioni nel nostro corpo tra tessuto nervoso e tessuto digestivo esistono e sono complesse. Il fumo non le aiuta di certo.
La battaglia più difficile da vincere con sé stessi è convincersi che, continuando così, i disturbi sono sicuramente destinati a rendere ancora più disagevole la vita di tutti i giorni. Raggiunta la consapevolezza che il fumo non migliora il sonno, l’ansia o le funzioni digestive, il resto del percorso è lungo ma in discesa: nel 2008 in Italia hanno smesso di fumare 560.000 persone [1].
Per iniziare ad avere un’idea sui motivi per smettere di fumare e sul tipo di terapie può contattare il Telefono Verde contro il Fumo 800 554088 dell’Istituto Superiore di Sanità oppure il numero verde 800 998877 della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori (LILT).

[1] [19] (aggiornamento 2008).

#128 giulia, 23 novembre 2011 @ 12:48

Salve dottore,ho 25 anni e da circa una settimana avverto gonfiore alle parte sx del volto.Sono andata dall’oculista e mi ha detto che è tutto ok,che anche lui vede un leggero gonfiore intorno all’occhio e che prende anche lo zigomo e parte della guancia sx.Ha detto che potrebbe essere il nervo trigemino che ha preso un colpo di freddo,oppure il dente del giudizio superiore sx cariato.Preciso che ho chiamato il dentista che mi visiterà lunedi e mi ha detto di prendere l’antibiotico perchè anche se nn sento nulla potrei avere un’infezione.Oltre a gonfiore sento pungere fastidio dentro l’orecchio,e una strana debolezza al braccio sinistro,per di più ho le vertigini e ogni tanto mi viene prurito dove ho gonfiore.

#129 Massimo Pacifici, 23 novembre 2011 @ 18:57

Salve Giulia. Le dermatiti da contatto e le malattie dei denti sono in generale tra le cause più frequenti. Insista e si faccia visitare perché consigliare antibiotici senza una visita non è condivisibile e perché probabilmente avrà bisogno anche di qualche accertamento.

#130 Elena, 25 novembre 2011 @ 21:43

Salve dottore, mia madre , da circa sei mesi, dice di star male: ha dolori al petto, dietro la schiena e alla testa. Ha fatto molti controlli e la maggior parte dei dottori le hanno detto che è depressione e stress, inoltre mia madre ha dei nodi che però a dottoressa dice che non sono pericolosi… Secondo lei cos’ha? come possiamo convicerla, se è davvero depressione, ad andare da qualcuno che la possa aiutare visto che lei dice di non essere “pazza” ma di star davvero male?

#131 Massimo Pacifici, 26 novembre 2011 @ 11:25

Alcune condizioni dolorose, soprattutto quando sono ripetute o persistenti, hanno una profonda influenza sul tono dell’umore e aggravano più o meno pesantemente una depressione di cui non ci si era accorti. In questi casi si deve procedere per gradi: da una parte si fa tutto il possibile per capire, dove possibile, la natura dei sintomi; dall’altra si deve impostare una adeguata terapia per la psiche. In alcuni casi si deve effettuare anche una valutazione neurologica per escludere una degenerazione delle funzioni cognitive superiori.
Noi sappiamo che depressione e “pazzia” sono due cose diversissime. Chi soffre di depressione tende invece a confondere le due malattie e spesso rifiuta le cure. I familiari, come Lei, si trovano spesso in una situazione difficilissima. Prima di insistere con Sua madre, ottenendo l’effetto contrario, si rivolga da sola alla Sua dottoressa o al Centro di Igiene Mentale della Sua ASL e ne parli apertamente. Le soluzioni miracolose non esistono ma vedrà che sapranno consigliarLa al meglio.
Sappia che, a seconda delle condizioni cliniche del malato e per la sua tutela (non per la comodità dei familiari), sono anche possibili le visite domiciliari.

#132 michela, 29 novembre 2011 @ 18:25

buonasera dottore volevo dirle che da piu’ di un anno accuso dolori al torace ad intervalli ,a volte intensi a volte meno….adesso e’ circa un mese che non ho piu’ questi dolori,ma proprio l’altra sera mentre stavo facendo la spesa ho avuto un forte senso di svenimento e mi si e’ chiusa la gola ..devo preoccuparmi?

#133 Massimo Pacifici, 29 novembre 2011 @ 20:01

Direi che è il caso di sottoporsi ad alcuni controlli. Il Suo medico li può coordinare, iniziando con la valutazione della pressione arteriosa e un elettrocardiogramma. Attendere ulteriormente non serve a nulla.

#134 michela, 30 novembre 2011 @ 00:12

grazie .faro’a presto tutti i controlli.speriamo bene

#135 ilaria, 30 novembre 2011 @ 17:51

salve dottore da esami fatti c3 e c4 e fibrinogeno non è risultato niente e dall ecg è riportato piccola onda q in d3 d4 avf e da v4 a v6 poi nel ecocardiogramma niente di significativo,però mi ricordo di un giorno di una sensazione come se mi si stringesse la gola e palpitazioni con mal di stomaco forte con aciddità,i medici dicono che è tutto nella norma ma io ho spesso dolori in tutto il corpo con gonfiore e stanchezza,che esami potrei fare ora?sono celiaca e con tiroidite di hascimoto grazie molte

#136 Massimo Pacifici, 1 dicembre 2011 @ 12:14

Salve Ilaria. L’episodio che ha vissuto può essere di origine cardiaca con sintomi gastroenterologici secondari. La natura dell’onda Q deve essere chiarita con l’elettrocardiogramma alla mano ed eventualmente, su indicazione del cardiologo, con una scintigrafia miocardica basale e sotto sforzo anche se l’ecocardiogramma non mostra nulla. Le normali tecniche permettono di effettuare questo esame anche se si soffre di celiachia o di malattia tiroidea.

#137 Pierpaolo, 7 dicembre 2011 @ 14:30

Salve Dottore,
intanto complimenti per la disponibilità che ho notato nei post precedenti.
Sono un ragazzo di 29 anni, mi è stata riscontrata una ipertensione lieve trattata efficacemente con 1/2 pasticca di lobivon al giorno. Da circa sei mesi avverto un dolore non intenso al braccio sinistro. A volte localizzato tra gomito e polso e a volte tra gomito e spalla. Svolgo attività fisica regolare ma non intensa con sedute di jogging tre volte a settimana. Ho fatto diverse volte eco e ecg con risultati normali. io non mi sto preoccupando più di tanto di questi sintomi, dovrei?

#138 Massimo Pacifici, 7 dicembre 2011 @ 18:30

Buonasera Pierpaolo. Direi che in questi casi è utile definire meglio col medico le caratteristiche del dolore e le sue relazioni con la nostra condizione (fisica, lavorativa). Mi spiego meglio: un lieve dolore a riposo in un giovane sportivo, anche se iperteso, è nella gran parte dei casi di origine osteo-articolare (postura da correggere durante le ore di studio-lavoro, micro traumi ripetuti da sport o uso di motocicli, ecc.). Più raramente il dolore può essere di origine cardiaca se correlabile all’attività sportiva. Sulla base di queste e altre valutazioni il medico può consigliare un elettrocardiogramma sotto sforzo oppure no.

#139 ilaria, 7 dicembre 2011 @ 23:13

salve dottore farò al piu presto gli esami scritti,in day ospital di pneumologia mi hanno rifatto ecg dopo 20 giorni a distanza del onda q e viene scritto alterazioni diffuse della ripolarizzazione aspecifiche grazie infinite

#140 Pierpaolo, 8 dicembre 2011 @ 12:15

Caro Dottore,
ho svolto nuovamente un ecg a riposo e un ecocardiografia. Tutto nella norma. Il cardiologo da cui mi sono rivolto mi ha tranquillizzato circa la natura non cardiologica del dolore. A questo punto posso aver escluso complicazioni cardiache? In ogni modo il dolore è presente a riposo e tende ad affievolirsi con l attività fisica. Detto ciò posso rivolgermi tranquillamente da un ortopedico? La ringrazio per la disponibilità.

#141 Massimo Pacifici, 8 dicembre 2011 @ 13:02

Questa è un’ottima notizia! Il parere chiaro del cardiologo non deve lasciare dubbi. Ora può cercare altrove la causa del dolore facendosi aiutare da un ortopedico. Come già saprà, la maggior parte delle condizioni dolorose di competenza ortopedica si risolve con la terapia fisica… e tanta pazienza.

#142 Pierpaolo, 8 dicembre 2011 @ 14:20

La ringrazio per la tempestività e per la disponibilità. La terrò informato. Saluti e buona giornata.

#143 ilaria, 8 dicembre 2011 @ 17:18

salve dottore farò al piu presto gli esami scritti,dopo 2o giorni dal ecg che descriveva onda q ,l ho rifatto in day pneumologia e viene scritto alterazioni diffuse in ripolarizzazione aspecifiche ,cosa significa?grazie molte

#144 Massimo Pacifici, 8 dicembre 2011 @ 19:46

E’ una dizione generica. Identifica alterazioni del tracciato elettrocardiografico che non si correlano necessariamente a una patologia. In questi casi il medico, in base a una valutazione complessiva, può consigliare altri accertamenti oppure no.

#145 sasa, 8 dicembre 2011 @ 22:38

buonasera,
vorrei elencarvi alcuni miei fastidi…quasi sempre la sera mi sbalano i battiti del cuore,sento tipo uno scorrimento freddo dietro le spalle e ho molta nausea e giramenti di testa accompagnati da mal di testa e a volte dolre al cranio intenso….cosa potrebbe essere????

#146 Massimo Pacifici, 9 dicembre 2011 @ 09:29

Controlli più volte la pressione arteriosa a riposo. Sono utili anche altre cose, come un elettrocardiogramma, ma inizi subito con la pressione.

#147 Federico, 14 dicembre 2011 @ 20:31

accuso da qualche giorno fastidi al torace (diffusi, non molto dolorosi, migranti) e all’ipocondrio sx. I dolori durano da qualche tempo e il medico pensa si tratti di dolori muscolari. Ma oggi misurandamo la pressione perchè avvertivo dei giramenti di testa ho visto che era meno di 90/62-5. Sono preoccupato, cosa consiglia di fare? Nelle ultime analisi del sangue il valore dei globuli bianchi era basso (3.6).
Grazie

#148 Federico, 14 dicembre 2011 @ 22:04

Dimenticavo…. Tutto questo e’ accompagnato da battiti alti (quasi 100).

#149 Massimo Pacifici, 14 dicembre 2011 @ 22:43

Salve Federico. Misuri la temperatura anche se non avverte sintomi particolari e chieda una visita generale. Il medico potrà consigliarLe di ripetere e integrare le analisi.

#150 veronica, 11 gennaio 2012 @ 11:03

salve io nn ho mai sofferto d mal di testa ma è un periodo che mi viene dura due giorni e passa.ma da ieri è fastidioso quando sto sdraiata mi capito di avere vertigini o cmq nn mi fa tanto male..ma appena mi alzo e metto i piedi a terra diventa come una pugnalata::cosa potrebbe essere?’io ho 24anni sn mamma d 2 bimbi nel 2009 ho avuto una miopericardite che grazie a DIO è scomparsa del tutto..poi soffro d trombofilia e ipertensione,,anche se senceramente nn mi sale spesso in questo periodo e poi ho una scoliosi importante..cmq gg 20 gennaio dovrò fare l’ecografia tsa per dei piccoli problemi che ho..cmq grazie in anticipo..buonagiornata

#151 Massimo Pacifici, 11 gennaio 2012 @ 18:07

Salve Veronica. L’esame in programma il 20 gennaio può aiutare a definire meglio il problema. Nel frattempo, controlli la pressione arteriosa e non trascuri di idratarsi adeguatamente. In questo periodo, infatti, capita spesso di non bere acqua a sufficienza e sintomi come i Suoi, specialmente se si assumono farmaci ad azione diuretica per la pressione, sono talvolta attribuibili a questo. Valuti assieme al medico di famiglia la necessità o meno di una visita neurologica presso un centro per la diagnosi e la cura delle cefalee.

#152 Riccardo, 14 gennaio 2012 @ 18:24

Salve Da qualche giorno accuso degli strani sintomi e ho esitato ad andare dal medico in quanto sono sempre stato un po ansioso, ma da qualche giorno mi stò preocupando perchè dopo che ho avuto un attaco di ansia moderatamente accentuato ho iniziato ad accusare disturbi gastrici, poi ho spesso dei capogiri e una sensazione di “testa leggera” poi ancora difficoltà a respirare o come se l’aria che respiro non sia sufficente.
Può essere solo ansia, magari accentuata da un periodo particolarmente stressante, o dovrei proprio andare dal medico?? Grazie in anticipo.

#153 Massimo Pacifici, 14 gennaio 2012 @ 20:34

Salve Riccardo. Sintomi come questi possono essere riconducibili ad attacchi di panico (ansia), peraltro molto comuni, e possono scatenarsi in concomitanza ad una lieve disidratazione (più frequente di quanto si pensi anche in inverno), a un disturbo dell’orecchio o a una modesta variazione della pressione arteriosa. Per avere un giovamento o prevenire nuovi episodi, vada con fiducia dal medico. Nel frattempo curi l’idratazione bevendo spesso acqua.

#154 Pamela, 21 gennaio 2012 @ 10:24

E’ da un po’ di giorni che ho delle forti palpitazioni non so come spiegarlo ma prima che mi succeda e’ come mi sentissi un vuoto dentro e dopo pochi secondi mi inizia a palpitare forte il cuore poi non ho piu’ appetito dormo poco o se dormo dormo male mi sento sempre stanca e qualche volta sento dei dolorini al torace ma questo e’ gia’ un po’ di tempo. cosa puo’ essere secondo lei? cosa mi consiglia di fare? grazie in anticipo e buonagiornata.

#155 Massimo Pacifici, 21 gennaio 2012 @ 12:15

Sintomi come i Suoi sono relativamente comuni a condizioni diverse. Attacchi di panico o disturbi transitori del ritmo cardiaco, talvolta in conseguenza a un disturbo ormonale, sono tra le tante cause possibili. Una delle cause più trascurate e più diffuse è senz’altro l’ [18] con disturbi diurni (insonnia di secondo livello).
Usi la precauzione di andare in pronto soccorso nel caso dovesse avvertire sintomi intensi. Nella maggior parte dei casi, invece, questi sintomi sono lievi e passano in fretta. In tal caso lunedì ne parli con il Suo medico per una valutazione generale e per programmare al meglio alcuni accertamenti, come un elettrocardiogramma e le analisi del sangue. Nel frattempo riduca l’alcol, il fumo, il tè, il caffè e curi la qualità del sonno: vada a dormire a orari regolari, adotti alcune abitudini per conciliare il sonno (una tisana, un libro…), spenga la luce non appena si chiudono gli occhi o al primo sbadiglio.

#156 gianluca, 23 gennaio 2012 @ 16:31

salve,
da qualche tempo avverto un nodo alla gola improvviso, come se perdessi le forze agli arti e mi girasse la testa.inoltre piccole perdite di urina.a cosa può essere attribuito tutto cio?

#157 Massimo Pacifici, 23 gennaio 2012 @ 21:05

Controlli la pressione arteriosa a riposo e faccia un elettrocardiogramma. Sintomi diversi, come quelli urinari, verosimilmente non sono collegati e potrebbero essere indagati con alcune analisi.

#158 antonio, 24 gennaio 2012 @ 20:14

salve,
le scrivo per un problema importante che sta accusando mio padre.
Dal 27 dicembre 2011 ha un dolore al braccio sinistro persistente che non lo fa nemmeno dormire. al dolore si erano aggiunti dei formicolii alle dita. a inizio gennaio il medico di famiglia gli ha prescritto degli antidolorifici in punture che non hanno fatto effetto. nel frattempo ha perso la forza nel braccio sinistro. è andato da un ortopedico che gli ha dato degli antidolorifici al cortisone, ma non fanno nulla. ha fatto raggi x e risonanza alle spalle, ma hanno trovato solo due vertebre fuse. intanto fatica a camminare(si sente le gambe pesanti) e fatica a parlare, il braccio si è anche un pò gonfiato. pare si stia aggravando(tutto in un mese) e il dolore è sempre li. oggi(24 gennaio 2012) è andato da un altro ortopedico , ma non ha capito il problema. è andato anche da un neurologo ma ha detto che non è di sua competenza. Domani lo ricoveriamo per esami più approfonditi…
intanto dovremo prenotare una visita da un neurochirurgo.
Da queste poche righe, cosa può essere?…un ictus?un tumore al cervello?un infezione dei nervi? uno schiacciamento dei nervi?…è in pericolo di vita?…

la ringrazio anticipatamente per la sua risposta..
a.

ps: mio padre ha 81 anni e godeva fino al 27 di buona salute: non prendeva nessun tipo di medicine, non ha diabete , ne colesterolo, ne problemi al cuore o alla tiroide…era del tutto indipendente…a metà anni 90 ha avuto un tumore al sistema linfatico, che ha superato…facendo i controlli periodici i dottori dicevano che era tutto ok…

#159 Massimo Pacifici, 24 gennaio 2012 @ 21:37

Salve Antonio. Ha qualche difficoltà a respirare? E’ difficilissimo dare una risposta sensata a distanza ma direi che è indispensabile fare con urgenza altri accertamenti diagnostici per indagare meglio il torace (con particolare attenzione per l’arco aortico) e il collo.

#160 antonio, 24 gennaio 2012 @ 22:16

grazie per la pronta risposta….

no, non ha difficoltà a respirare…non ha nemmeno mal di testa,nè dolori al petto….se non ricordo male 6 mesi fa fece un controllo dal cardiologo che non ha riscontrato nulla….
non ha mai avuto problemi di cuore, ha sempre preferito le scale (in salita e discesa) all ascensore, senza avere affanno…e lo ha fatto fino a qualche giorno fa(fino a quanto non gli sono state compromesse le gambe)…
noi pensiamo a un problema di nervi..ma poi saranno gli accertamenti a dire(si spera)l’esatta causa del dolore e condizione…

#161 Massimo Pacifici, 25 gennaio 2012 @ 11:03

OK. Il ricovero e alcune valutazioni accurate sono ovviamente le cose di cui ha bisogno. Spero si risolva tutto per il meglio.

#162 michela, 25 gennaio 2012 @ 12:32

buongiorno,ho 23 anni e le volevo chiedere un consulto. a volte mi capita di avere una sensazione di ansia che si traduce poi uìin un leggero fastidio a livello della bocca dello stomaco che si trasferisce anche alla gola,in seguito incomincio ad avere un leggero mal di testa localizzato nella parte parietale e frontale che a volte comprende ache la zona dell occhio,seguita poi da forte nausea,intenso calore e intensissima sudorazione e senso di svenimento.Tutto questo dura in media 5 minuti e nel momento in cui ho questi attacchi percepisco in maniera molto fine gli odorie mi fanno sentire ancora peggio,in più ho ronzio alle orecchie.in seguito all’attacco ho molto freddo con brividi e sono sfinita,con un residuo mal di testa. mi è capitato dopo cena e spesso le sensazioni nascevano all’interno di locali dove faceva molto caldo per cui mi affrettavo ad uscire e a cercare un luogo dove sedermi per non svenire. mi capitano una volta ogni 2 mesi più o meno ma a volte non si presentao per molto tempo e sono già 2 o 3 anni che li subisco. GRAZIE

#163 Massimo Pacifici, 25 gennaio 2012 @ 13:44

Salve Michela. Sintomi come i Suoi possono essere legati a un problema digestivo. Una visita medica ed eventualmente una ecografia epato-biliare possono dare una risposta.

#164 Vale, 26 gennaio 2012 @ 01:36

Salve, da qualche giorno sento che ho il fiato corto, come se dovessi ridare il giro per ricominciare a respirare bene. Sbadiglio molto per “riprendere fiato”. É una cosa che mi infastidisce molto perché mi destabilizza.. Cosa può essere?
grazie in anticipo

#165 Massimo Pacifici, 26 gennaio 2012 @ 10:00

Salve Vale. Queste sensazioni possono essere legate al riposo notturno non adeguato. Provi a curare la [18] e a ridurre le sostanze eccitanti (tè, caffè, cola, sigarette).

#166 Daniele, 27 gennaio 2012 @ 11:35

Buongiorno, da circa una settimana ho come dei piccoli capogiri, mal di stomaco con sensazione di eruttazione e dei piccoli mal di testa, sopratutto nella parte frontale ed occipitale. premessa, sono miope e non controllo la vista da parecchio, non dormo la notte e sono ansioso di avere una malattia oncologica. Cosa può essere? Grazie in anticipo

#167 Enrico, 27 gennaio 2012 @ 11:41

DOttore salve recentemente mi sono recato spesso al pronto soccorso per gli stessi sintomi.oppressione al petto e schiena disorientamento vertigini testa leggera….gli esami vanno tutti bene ECG compresi a parte la bilirubina un po’ alta…… Solo che due giorni fa dopo uno sforzo ho avvertito una sensazione strana come di freddo improvviso….e ieri sera avevo la temperatura corporea di 35.3. E circa 50 battiti e dolore al petto con oppressione …..premettendo che ho 22 anni cosa può essere ( non fumo , non bevo , e non mi drogo)

#168 Massimo Pacifici, 27 gennaio 2012 @ 12:27

Il controllo dall’oculista (non dall’ottico) è un’ottima idea. Altre cose di base, semplici da indagare, sono per esempio la pressione arteriosa a riposo e le funzioni epato-biliari per la digestione. Con l’aiuto del medico e di qualche accertamento potrà capire meglio la Sua condizione e contenere l’ansia.

#169 Massimo Pacifici, 27 gennaio 2012 @ 12:52

Alcune valutazioni, come per il cuore o per attacchi di panico, non possono venir fatte in pronto soccorso ma possono essere rinviate tranquillamente in ambulatorio. Questo consente di studiare la situazione con calma e più approfonditamente. Consideri apertamente tutto quanto insieme al medico per indagare meglio il cuore o la sfera psicologica.
Utilizzi un nuovo termometro e ricontrolli la temperatura qualche volta.

#170 armando, 30 gennaio 2012 @ 11:01

buongiorno,ho 45 anni e da 2 anni mi sento molto debole,dormo male ho piccoli formicoli alle gambe,poca concentrazione e sensazione di svenimento, eansia e piccoli vuoti di memmoria.il mio medico di base mi sta curando con antidepressivi zarelis 75,inizialmmente mi sono sentito un pò meglio ma adesso sono ritornati i stessi sintomi.io 15 anni fa ho avuto un incidente stradale ho perforato polmone e rotto diaframma,volevo sapere se questi sintomi possono essere conseguenze dell’ incidente.grazie dottore.

#171 Massimo Pacifici, 30 gennaio 2012 @ 14:14

Salve Armando. Il Suo medico avrà sicuramente fatto tutte le valutazioni del caso. Dopo tanti anni, appare improbabile che un trauma con perforazione di polmone e diaframma abbia ancora queste conseguenze fisiche. Le conseguenze di un incidente sulla psiche, invece, possono permanere a lungo.
Si confronti col medico, segua i consigli e parli apertamente dei progressi e dei peggioramenti. Se serve, potrà sempre avvalersi di valutazioni mediche specialistiche.

#172 Michele, 31 gennaio 2012 @ 12:17

Buongiorno Dottore, da circa un mesetto ho dolore all’addome destro e si è poi spostato anche alla pancia e al fianco destro (raramente).
Ho effettuato ecografia addominale, ma non risulta niente agli organi, inoltre ho effettuato le analisi del sangue, urine e feci, e mi hanno trovato il valore della bilirubina un pò più alto della norma, mentre per le feci niente sangue occulto e per quanto riguarda le urine, ho diversi valori sballati; la Albumina a 30mg, l’emoglobina a 0,03 mg, i leucociti 88 Elem e gli eritrociti 26Elem.
Inoltre nell’urinocoltura non risulta carica microbica.
All’inizo il problema si è presentato con la stitichezza, durata circa 10 gg, ma passata mangiando normalmente e ad oggi non si è ripresentata, solamente presento una forma di stipsi, ma mai diarrea.
Inoltre avverto un certo malessere nel respiro, con lieve dolore nella parte alta dello stomaco, e con nodo alla gola occasionale.
Attendo suo riscontro,
grazie mille.

#173 Massimo Pacifici, 31 gennaio 2012 @ 18:11

Buonasera Michele. In caso di un problema addominale la visita medica è sempre decisiva. Da sola, è spesso in grado di offrire elementi di valutazione importantissimi. Il primo consiglio è quindi quello di farsi visitare senza aspettare troppo.
Il dolore nella parte alta dell’addome può essere studiato con un elettrocardiogramma e con una comune gastroscopia. Il dolore alla parte destra dell’addome può essere studiato con una colonscopia.
Curi l’idratazione secondo i consigli del medico di famiglia e ripeta l’esame delle urine.

#174 Valeria, 2 febbraio 2012 @ 13:47

Buongiorno Dott. se mi trovo su questa pagina è perchè da diverso tempo, circa un mese, ho dei continui e ripetuti (circa 3-4 volte al giorno) stati di forti vertigini, svenimento e sensi di nausea continua. In particolare ieri sera, mentre preparavo un dolce, ho avvertito un forte senso di debolezza, la mancanza di equilibrio, un forte senso di nausea e un fastidioso dolore al lato sx del viso e della testa, tanto da esser costretta a mettermi a letto perchè impossibilitata a restar ancora all’impiedi. Nonostante avvertissi un forte senso di freddo dopo pochi minuti, mi sono addormentata. Un mesa fa ho fatto degli esami del sangue dove oltre ad avere la glicemia al livello minimo (65) [la mia età è di 29anni], si è evidenziata una probabile infezione (devo approfondire in merito). Nonostante abbia provato a prender delle gocce di d-base ho dovuto sospendere subito xchè le stesse mi procuravano un fastidioso bruciore allo stomaco oltre ad un forte senso di disgusto che dal mattino in cui ingerivo le 15 gocce settimanali, perdurava per altri 2 giorni circa.
Questi sintomi potrebbero essere legati a cosa?

#175 Massimo Pacifici, 2 febbraio 2012 @ 18:44

Buonasera Valeria. Le possibili cause sono molte. Nel Suo caso una nevralgia può aver scatenato gli altri sintomi. Farei un’accurata visita dal dentista, vista anche la probabilità di un’infezione.

#176 gavino, 4 febbraio 2012 @ 08:10

da due giorni la mia compagna avverte formicolii alle braccia ,dei crampi allo stomaco, e un forte nodo alla gola come che gli mancasse il respiro.. specialmente quando fa sforzi anche minimi o anche durante un rapporto sessuale sono preoccupato cosa potrebbe essere

#177 Massimo Pacifici, 4 febbraio 2012 @ 11:09

Sintomi del genere sono comuni a molte condizioni diverse come il reflusso gastro-esofageo, alcuni disturbi del ritmo cardiaco o l’ansia. Consigli alla Sua compagna di chiedere una visita medica.

#178 Oxana, 4 febbraio 2012 @ 22:44

Buona sera, dottore. Da tre giorni mi sento strano. Prima mi facevano male le gambe. è un dolore che avevo quando ero piccola. Poi altro giorno mi sveglio la mattina e al bagno comincio sentire un fortissimo senso di nausea, una fortissima debolezza. Sono caduta. Non saprei se ho perso i sensi. Mi sembrava di stare con la testa, ma non riuscivo di muovermi. Avvertivo anche un fortissimo mal di testa. Dopo ho bevuto tissana calda con lo zucchero e man mano no cominciato a riprendere le mie forze. Ma un certo dolore negli arti, debolezza e nausea mi sono ritornati anche stasera.
Ho misurato la pressione qualche giorno fa ed era bassa. Un mese precedente ho avuto una fortissima orticaria. Dal esame di sangui risulta un po’ alto colestirolo totale 209 ( 200 – norma), zinco un po’ basso ( 63 )e piastrini un po’ bassi. Febbre non ho. Su che cosa dovrei farmi attenzione? Grazie mille

#179 Massimo Pacifici, 5 febbraio 2012 @ 12:02

Uno [20], o la sensazione di svenire, può avere tante cause: fatica, fame, emozione, una idratazione non adeguata, una malattia come l’anemia. In condizioni come queste le donne dovrebbero chiedere subito una visita ginecologica, bere acqua in quantità adeguata e concedere il tempo giusto al sonno.

#180 stefano, 7 febbraio 2012 @ 22:16

Salve mi chiamo stefano. É da un po di tempo che mi sento debole e ho come un nodo in gola che non mi fa respirare e respiro a scatti. mi sale aciditá tipo vomito e ho un piccolo formicolio al braccio e al polpaccio ma mi viene raramente e mi continua a fare rumore la parte sinistra dello sterno tipo quando si ha fame. non riesco piu ad andare avanti cosi. ho 22 anni ed è un anno che me lo porto dietro. cosa puo essere? Grazie

#181 Massimo Pacifici, 8 febbraio 2012 @ 10:59

Buongiorno Stefano. Un disturbo della digestione è una condizione molto comune e va affrontato per gradi. E’ fondamentale una maggiore attenzione alla qualità del sonno, dell’idratazione e dell’alimentazione, per la quale è utile privilegiare alimenti freschi di stagione. I formicolii possono essere in relazione alla posizione nel letto, alle posture durante lo studio o il lavoro oppure ad attività fisiche effettuate senza una preparazione adeguata. Ribadisco ancora una volta l’importanza l’importanza della visita medica: spesso non può dare risposte immediate ma è la via più razionale per trovare una soluzione.

#182 Raffaele, 8 febbraio 2012 @ 19:56

Salve … nel mese di dicembre sono stato ricoverato per una pancreatite acuta … dopo vari esami non è stato riscontrato nessun danno al pancreass… fatta tac poi colangio rm … varie analisi di milasi lipasi mi pare ecc ecc tuto sembra regolare … però mo io eda un po di tempo che ho dei sintomi strani generalmente la sera ma a volte pure durante il giorno iniziano dei capogiri … poi tachicardia e mi manca il fiato … non sempre insieme a volte ho solo i capogiri … a volte solo la tachicardia con mancanza di fiato … il mio medico curante non sa un xxxxx … non so da chi rivolgermi… help pls

#183 Massimo Pacifici, 9 febbraio 2012 @ 00:01

I sintomi possono essere dovuti a uno stato d’ansia o a un problema fisico. L’unico modo per saperlo è fare una nuova visita. Se non si fida, può andare alla ASL e scegliere subito un altro medico senza spiegazioni.

#184 Savo, 9 febbraio 2012 @ 00:37

Salve dottore, vorrei porle un quesito. Circa un mese fa ho avvertito uno strana sensazione. Dopo una normale cena a casa mi sono incontrato in un bar con degli amici dove ho consumato un caffè. Successivamente siamo andati a passare la serata in un pub, dove ho sorseggiato del vino ordinato da un amico in quantità davvero minima ed esattamente due sorsi. Era seduto all’interno del locale quando improvvisamente ho visto tutto sfocato, come se tutto mi girasse intorno. Questa sensazione mi è durata pochissimo, forse una frazione di secondo. Allorchè mi sono preoccupato e sono uscito fuori dal locale per prendere un pò d’aria. Fuori mi sentivo stanco (gambe lente) e un senso di nausea allo stomaco. Vista la mia condizione (premetto che era la prima volta che accusavo un disturbo del genere), mi sono fatto accompagnare al pronto soccorso dove mi hanno diagnosticato i battiti cardiaci accelerati (appena superiori a 100) attribuiti ad uno stato ansioso dovuto all’accaduto. Nei giorni successivi per una settimana circa mi sono sentito molto stanco e nervoso / ansioso. Mi sono dunque recato da un neurologo per una visita di controllo spiengando l’accaduto. La visita è risultata negativa. Dopo una settimana tutto è passato, anche la mia ansia. Ritiene opportuno che faccia maggiori controlli? o mi posso attenere a quanto espresso dal pronto soccorso e dal neurologo?
Come precisazione sono un fumatore, ho 30 anni e la mia pressione è nella norma 120 – 80, anche durante la visita al PS.
In attesa di un suo riscontro la ringrazio anticipatamente, cordiali saluti

#185 Massimo Pacifici, 9 febbraio 2012 @ 08:10

Buongiorno Savo. Episodi del genere vengono riferiti spesso al medico ed è sempre utile una visita cardiologica. In ambulatorio, con più calma, si può decidere se approfondire la questione oppure no. In genere si fa almeno un elettrocardiogramma di controllo. Che non sia l’occasione giusta per smettere di fumare?!

#186 Savo, 9 febbraio 2012 @ 10:56

Grazie, seguirò il consiglio anche se un ECG era già stato eseguito al Pronto Soccorso.
Buonagiornata

#187 Massimo Pacifici, 9 febbraio 2012 @ 11:07

Sì, è la decisione da prendere: la visita cardiologica e l’ECG di controllo possono consentire una valutazione più precisa e togliere ogni dubbio residuo.

#188 Lucrezia, 9 febbraio 2012 @ 17:58

Salve,
ho 26 anni e eseguito varie visite cardiologiche con esito ‘reflusso della mitrale’ e tachicardia dovuta ad ansia.
Ieri sentivo uno strano senso di oppressione al petto e oggi mi sono svegliata con le scapole all’altezza del petto doloranti al tatto.Devo approfondire o è soltanto perché ho assunto una posizione scorretta nel sonno?
La ringrazio anticipatamente

#189 Massimo Pacifici, 9 febbraio 2012 @ 23:41

Salve Lucrezia. In linea di principio una dolorabilità del torace premendo con le dita può far pensare ad un’origine parietale (dalla parete toracica) piuttosto che ad un’origine viscerale (interna).

#190 paolo, 10 febbraio 2012 @ 18:33

Salve,
sono un ragazzo di 18 anni…questa mattina mi sono svegliato e stavo bene, poi prima di entrare a scuola ho avvertito un dolore al petto e alla gola…durante la mattina tutto bene…da oggi pomeriggio la faccenda è peggiorata…infatti adesso ho il fiato corto dolore alla gola e al petto…i dolori si amplificano se faccio dei respiri molto profondi….cosa puo essere? Grazie

#191 Massimo Pacifici, 11 febbraio 2012 @ 11:51

Direi che è il caso di farsi visitare subito, anche se ora si sente meglio.

#192 giuseppe, 11 febbraio 2012 @ 23:13

Salve dottore, ho un problema che mi angoscia ho avuto un forte male allo stomaco ed alla pancia, una forte sudorazione,gambe come marmo e dolori tra scapola e collo dopo 15 minuti non sentivo piu le mie gambe ed i miei piedi completamente intorpiditi affanno e vampate imèprovvise di calore il tutto accompagnato da continue perdite di conoscenza.Puo’ aiutarmi? sono molto spaventato da questo.Grazie

#193 Massimo Pacifici, 11 febbraio 2012 @ 23:26

Se tutto questo è recente, è necessaria una valutazione medica subito.

#194 rebecca, 13 febbraio 2012 @ 18:57

salve, ho 17 anni,è da un mese che durante la giornata ho dei capogiri, faccio fatica a scendere le scale, mi capita di cadere stando ferma, sono sempre stanca anche se oltre le ore di sonno fatte durante la notte riposo anche a pomeriggio ma mi alzo dal letto comunque stanca e con occhiaie come se non dormisssi da giorni e a volte ho dei lievi mal di testa…mi può aiutare perfavore? grazie…

#195 Massimo Pacifici, 13 febbraio 2012 @ 19:28

Quando le temperature sono estreme, d’inverno come d’estate, non è difficile soffrire di disidratazione. Significa che il nostro corpo può perdere più liquidi di quanti ne introduciamo. Beva acqua a piccoli sorsi ma frequentemente e ne parli presto col medico. Alcune semplicissime analisi di base possono aiutare a capire meglio il problema e a individuare, per esempio, un’anemia.

#196 Terry, 16 febbraio 2012 @ 10:29

Buongiorno Dottore,
mio figlio di otto anni, un bambino normalmente vivace e instancabile, con una temperatura corporea normalmente sui 36.8, si lamenta continuamente dicendo di sentirsi stanco, di avere le gambe deboli, di sentirsi “strano”.. Soffre il freddo come mai prima, ha la temperatura che oscilla tra i 34 e i 35, mangia poco, non riesce a svegliarsi al mattino.. Alcuni giorni fa io ho accusato dei sintomi influenzali riconducibili ai suoi, quindi non mi ero preoccupata, fino a ieri sera.. quando ha iniziato a riferirmi di “pressione sul petto”, e questa notte ha sudato talmente tanto che ho dovuto cambiare anche le lenzuola (come dopo una tachipirina!), stamane era un po’ pallido, gli ho misurato la temperatura ed era sempre 34, ma lui diceva che si sentiva bene e voleva andare a scuola.. Non capisco, sto forse sottovalutando qualcosa? Potrebbe essere una forma virale, o qualcosa di più serio? la ringrazio infinitamente.

#197 Massimo Pacifici, 16 febbraio 2012 @ 17:41

Molte malattie, tra cui le più comuni forme virali stagionali, possono essere responsabili di fasi di aumento della temperatura corporea seguite da riduzioni spontanee. Talvolta il controllo con il termometro accade durante la fase in cui la temperatura è bassa e ci accorgiamo della febbre solo indirettamente, per esempio perché di notte c’è stata una sudorazione.
Controlli la temperatura con un nuovo termometro. Una misurazione di 34°C è decisamente troppo bassa per essere attendibile.

#198 Terry, 16 febbraio 2012 @ 17:50

Grazie Dottore, ho controllato innanzitutto il termometro confrontando le temperature di tutti noi in famiglia, e ho continuato a misurare la temperatura al bimbo, adesso è 35.. continua ad essere bassa! Forse dovrei approfondire con delle analisi… la ringrazio infinitamente.

#199 Savi, 18 febbraio 2012 @ 02:00

Salve dottore, io sono molto preoccupata per la mia situazione…è da circa 6 mesi che soffro di attacchi strani e improvvisi, sinceramente li ho associati all’allergia di cui soffro che è molto forte, sono allergica ad un’infinità di cose, tra cui il pelo del gatto.
Convivo con il mio ragazzo da 3 anni che possiede un gatto, all’inizio sembrava non darmi problemi, poi ho cominciato con degli ascessi, ogni mese me ne veniva uno e sempre in concomitanza con il ciclo, ho subito 2 operazioni da quando ho cominciato ad avere questo problema, ora gli ascessi sono passati e ad essi si è sostituito questo attacco fortissimo che oramai mi viene costantemente..i sintomi sono questi: tutto comincia con delle bolle che mi vengono su tutto il corpo, poi ho tutti i sintomi elencati sopra, fortissima nausea, pressione sul petto, sensazione di asma, tremolio di freddo improvviso e sudorazione intensa,associati a battito cardiaco accellerato, ma sopratutto mi si addormentano le mani le sento formicolare per tutto il tempo…ora io credo che sia allergia, ma volevo anche un suo parere…ogni volta comunque sono intervenuta con antistaminici e cortisone e tutto è passato, solo che il penultimo attacco mi è venuto 15 giorni fa e l’ultimo stanotte…le riporto qui di seguito i valori del penultimo intervento del 118, deve considerare però che dall’attacco vero e proprio erano passati una 40ina di minuti FREQUENZA RESPIRATORIA 100; FREQUENZA CARDIACA 100; PRESSIONE; 110/160 somministrati URBASON 20mg e TRINETON 5mg premettendo che lunedì andrò comunque a fare una visita di controllo, volevo un suo parere con le informazione che le ho riportato per avere anche la sua valutazione, ho 29 anni e sono una donna, prima di 6 mesi fa non ho mai sofferto di questo genere di attacchi..sono preoccupata perchè li vedo troppo frequenti, spero in una sua risposta la ringrazio anticipatamente, cordiali saluti.

#200 Massimo Pacifici, 18 febbraio 2012 @ 12:06

Buongiorno Savi,
certe situazioni richiedono un approccio integrato e la coordinazione del medico di famiglia. Dopo una visita generale è opportuno decidere su alcune valutazioni di natura allergologica, per capire a fondo il ruolo dell’esposizione a uno o più allergeni, ed endocrinologiche, per esaminare la condizione ormonale.
Sappiamo da decenni che l’ansia è caratterizzata da alterazioni biochimiche del nostro organismo – non è quindi una condizione astratta – ed è molto spesso un elemento centrale: può essere la causa diretta di crisi come la Sua (o più gravi) oppure una manifestazione secondaria che, come in un circolo vizioso, origina dalla crisi stessa e la potenzia. L’effettuazione di una valutazione psichiatrica, contemporaneamente alle altre visite, è quindi importantissimo e non va mai ritardata. L’accesso a queste visite può anche essere diretto, senza formalità particolari e senza passare prima dal medico di famiglia.

#201 Rita, 8 marzo 2012 @ 14:49

Buongiorno DOttore,
momentaneamente mi trovo in germania e sto andando verso la disperazione. Circa 10 gg fa ho avvertito un forte senso di nausea e giramaneti di testa ( vertigini soggettive) ma ho attribuito il fatto alle mestruazioni imminenti, per cui non gli ho dato più di tanta importanza. Avendo fortissimi vertigini ( sono andata addosso a persone e contro uno stipite della porta) mi sono recata dal medico curante , il quale mi ha subito fatto un elettrocardiogramma sotto sforzo avendo altresì dolori all’ orecchio che mi scendo per il braccio sinistro e dolori anche all’ orecchio sinistro, ma quaseti sono dolori che vanno e vengono. Insomma ECD sotto sforzo risultato perfetto ( faccio sport 3 volte a settimana e non fumo e non uso alcoo). Così sono andata dal neurologo il quale mi ha fatto un elettroencefalogramma risultato nella normalità. Ora devo fare una risonanza magnetica alla testa (lo trovo esagerato ma io non sono un medico). Il medico internista e il neurologo mi hanno detto che secondo loro ho un’ infiammazione del nervo vago. Devo ancora andare dall’ otorino. In ogni caso vivo in un costante senso di ubriachezza. Mi hanno addirittura lasciata a casa una settimana per stress ( ma non è stress). Premetto che ho sofferto di attacchi di panico molto forti dovuti ad un duro periodo di stress emotivo dovuto dalla morte della nonna e dalla laurea. inoltre dopo mangiato avverto un senso di bruciore al petto e un contrattura al braccio sinistro. A giungo 2011 ho affetuato anche eco cuore risultato ottimo. la mia domanda è: sto impazzendo del tutto oppure ci può essere una probabile diagnosi? Premetto che soffro da 12 anni, ovvero da quando avevo 17 anni di cictite recidivante. Anche lì fatto mile esami, anche con mezzo di contrasto ma risultati tutti negativi. Comunque sono piuttosto triste. Rita

#202 Massimo Pacifici, 8 marzo 2012 @ 19:20

Salve Rita.
In caso di vertigini sono utili il controllo della pressione arteriosa, alcune analisi del sangue di base e la visita otorinolaringoiatrica.
Soggettive o meno, una sindrome vertiginosa accompagnata da nausea intensa è spesso dovuta a una labirintite, ma prima di fare ipotesi di altro genere è il caso di fare la visita otorino.

#203 Gabriele, 19 marzo 2012 @ 23:25

Salve Dottore…ho 33 anni volevo scriverle in merito a dei sintomi che ormai mi iteressano da tempo… e che stanno tormentando uno stile di vita sportivo. Una sensazione di stanchezza e un irrigidimento del lato sx del collo e un dolore che parte da esso e interessa l’orecchio e l’occhio sx per poi scendere come fosse un filo nel torace a sx.. più di un anno fà mi sono sottoposto a elettrocardiogramma in seguito ad un episodio presincopale “accaduto due volte”, ma non è saltato fuori nulla e neanche le analisi del pronto soccorso più la successiva visita ecografica alla tiroide negativa… da allora ogni tanto ho dei battiti irregolari che riesco a percepire chiaramente! che mi causano non poco shock e ogni volta che capita ho come la sensazione che il mio fisico faccia fatica a ripartire e guadagnare nuovamente il benessere come se sia distrutto dalla fatica! fiato corto nodo alla gola sono all’ordine del giorno ultimamente e peggiora con l’affaticamento! ho dei dolori che sembreno reumatici allo sterno e dei crampi alla muscolatura del petto sx e dx …la comparsa di questi ultimi sintomi mi allarmano non poco cosa mi consiglia?

#204 Massimo Pacifici, 20 marzo 2012 @ 12:05

Salve Gabriele. Da ciò che ha scritto ci si potrebbe orientare su uno studio cardiologico per i battiti irregolari (ecografia e analisi di pronto soccorso non bastano) e su uno studio dell’articolazione temporo-mandibolare. Alcuni disturbi attribuibili a questa articolazione hanno ripercussioni dolorose sulla colonna vertebrale.
Per prima cosa, però, rivaluterei tutto con il medico di famiglia: è importante capire a fondo le caratteristiche specifiche dei sintomi, comprese le modalità di comparsa (a riposo o sotto sforzo, a casa o fuori casa) e remissione (spontanea, uso di farmaci) per poi decidere al meglio.

#205 Silvio, 22 marzo 2012 @ 06:39

Buongiorno Dottore,
Mi capita da un paio di giorni di avere un freddo molto forte ho misurato la temperatura 34.1 coon ben 5 termometri e la stessa non risale se non sono sotto le coperte a riscaldarmi come mi alzo dal letto la stessa riscende da 35 a 34.1.
Inoltre stanotte non mi era mai successo prima ho sudato terribilmente solo al collo e dietro la nuca e non in altre parti del corpo.
Mi puo’dare una mano a dirmi che mi sta succedendo?
Grazie
Cordiali saluti

#206 Massimo Pacifici, 22 marzo 2012 @ 13:30

Tenga il termometro per 10 minuti al centro del cavo ascellare e misuri la temperatura tre volte al giorno. Scriva su un foglio i valori e cosa è accaduto nelle ore precedenti: un piccolo diario quotidiano può essere utile.
Nel frattempo ne parli al medico. Occorrono una visita e forse alcuni esami del sangue.

#207 pinapassariello, 22 marzo 2012 @ 17:23

gentile dottore vorrei sapere che tipo di esami vanno fatti per vedere se arriva bene l ossigeno al cervello perchè mio figlio di 27 anni è preoccupato per questo.mille grazie

#208 Massimo Pacifici, 23 marzo 2012 @ 11:37

Esistono esami per valutare il flusso ematico cerebrale, come la risonanza magnetica funzionale o la tomoscintigrafia cerebrale. Sono indicate in caso di malattie neurologiche complesse o gravi.

#209 alessandro, 23 marzo 2012 @ 11:44

ciao sono alessandro e da qualche mese ho in continuazione febbre poi ho una debolezza addosso incredibile.. premetto che faccio un lavoro molto faticoso e stressante pero lo faccio da tempo e solo ultimamente mi sento ridotto cosi… praticamente nei momenti piu disparati mi sento mancare le forze dolore alle gambe giramenti di testa e affanno e sudorazione .. la sensazione difficile da spiegare sembra parta dalla gola immediatamente sotto le ghiandole e da li sembra attraversare tutto il mio corpo dandomi questa fastidiosa sensazione di svenimento e debolezza… cosa puo essere??? spero in una vostra risposta grazieeeee :)

#210 Massimo Pacifici, 23 marzo 2012 @ 13:10

Malattia infettiva, endocrina, metabolica? Stress? Ragionare sulle ipotesi non serve a molto: è meglio fare prima di tutto una visita e alcune analisi.
Nel frattempo beva acqua in abbondanza, riposi di più e cerchi di dormire meglio.

#211 ketty, 26 marzo 2012 @ 23:00

mio cognato all’età di 14 anni circa ha battuto la tempia su di un vaso di rame,provocandosi una ferita.oggi ha 35 anni e dall’ora ha continui svenimenti improvvisi,creando a volte schiuma alla bocca,o fa cose che non sa di fare.In tutte le visite eseguite non hanno mai riscontrato nulla,é svenuto anche mentre gli facevano l’attak ma non capiscono quale sia la causa.Prima si svenire avverte un’odoro simile allo zolfo,quale può essere la causa di tutto ciò?

#212 Patrick, 26 marzo 2012 @ 23:43

salve dottore, la mia ragazza che ha 15 anni ha da un pò di giorni questi sintomi, dolore alla schiena, al seno, sotto la pancia, alle gambe e ginocchia poi durante il giorno la testa forte e ha un senso di nausea e vomito con pesantezza e debolezza…cosa potrebbe essere? visto che non è incinta è non l’abbiamo fatto ancora lo escluderei perchè lei è anche ancora vergine…e poi ha delle sudate e sensazione di svenimento e molto spesso succede che sviene…la ringrazio in anticipo…

Patrick

#213 Massimo Pacifici, 27 marzo 2012 @ 09:13

Dopo accertamenti negativi e ripetuti negli anni si dovrebbe indagare per una forma di nevrosi.
All’odore di zolfo non possono essere attribuiti significati particolari: lo sa bene chi vive vicino a una fonte di acqua sulfurea.

#214 Massimo Pacifici, 27 marzo 2012 @ 09:43

Sintomi di questo tipo possono semplicemente precedere le mestruazioni ma senza una valutazione medica non è possibile escludere qualcosa di più serio. La tua ragazza dovrebbe parlarne apertamente e subito con i suoi genitori. Se non fosse possibile né con i genitori né con il medico di famiglia, nei consultori familiari è possibile avere aiuto rapidamente e gratis anche solo per un consiglio.
- Per sapere cosa sono i consultori familiari vai su [21].
- Per sapere dov’è il consultorio più vicino vai su [22].

#215 EDUARDO, 27 marzo 2012 @ 15:38

Salve Dott.Pacifici,
sono un ragazzo di 27 e soffro di asma bronchiale allergica(sono allergico a più o meno tutto).Ho sempre sofferto di attacchi d’asma da quando avevo 9 anni ed ho somministrato al bisogno il clenil compositum in modo da poter vivere,altrimenti non resistevo.
Ad ottobre ho fatto una visita pneumologica con risultati dei test,spirometria nella norma e asma allergica,niente di nuovo apparte che mi ha prescritto una nuova cura per l’asma abbandonando il clenil compositum e passando al montegen(una ogni sera) e 2 puff mattino e sera di aliflus.
Premetto che sono più o meno 2 anni che ho improvvisa tachicardia,pesantezza al fianco destro,giramenti di testa,nausea,raffreddore perenne ma niente febbre,non so se dovuti al clenil o allo stomaco visto che soffro anche di mrge(malattia del reflusso gastro-esofageo) e da circa 2-3 che accuso crampi alle dita dei piedi,brividi di freddo,gonfiore di stomaco,nausea,giramenti di testa,sanguinamento gengive e gonfiore di stomaco e faccio molta aria,in pratica sempre…
Mi devo preoccupare?Ogni volta che ho fatto le analisi del sangue,l’ultima volta 1 anno e mezzo fa,ci sono i linfocidi e gli eosinofili alti assieme ai globuli bianchi ma il medico dice che linfocidi alti e globuli bianchi alti sono sintomo di allergia e di non preoccuparmi,ma ogni giorno che passa mi sento sempre peggio,sono preoccupatissimo.Temo patologie più gravi visti i sintomi.Cosa pensa lei?
Grazie

#216 rosa, 27 marzo 2012 @ 17:58

Salve sono una donna di quasi 33 anni e da un po di tempo soffro di di forti mal di testa soprattutto quando ho il ciclo é prendo una pillola da 600 di Brufen,ma noto che non e più efficace come prima anzi ieri mi e successo che dopo averla presa la mattina verso le 15:00 ho avuto una sudorazione la testa che mi scoppiava e in più quasi svenivo io vorrei capire se questo malessere e qualcosa di grave o causato da stress,nervosismo,umidità,vertigini.Spero presto di avere un suo consiglio.

#217 Massimo Pacifici, 27 marzo 2012 @ 21:10

Alcune analisi possono chiarire la funzionalità della tiroide o se c’è un’anemia. Faccia controllare la pressione arteriosa e curi di più l’idratazione (è importante anche per il mal di testa).
Per il mal di testa, con il consiglio del Suo medico, può rivolgersi a un centro cefalee.

#218 Massimo Pacifici, 27 marzo 2012 @ 21:35

Salve Eduardo. Lei descrive una situazione apparentemente complessa che ha necessità di una sintesi. Senza di essa non otterrà le risposte che cerca e aumenterà solo l’ansia.
Riordini le idee, raccolga tutta la documentazione sugli accertamenti già fatti e si rivolga con fiducia al medico di famiglia o a uno specialista in medicina interna.

#219 Francesco, 29 marzo 2012 @ 12:52

Buongiorno dottore
Ho 49 anni da otto mesi non fumo e questo ha contribuito a fare aumentare il mio peso che già nell’ultimo anno era aumentato di suo. Da qualche mese ho una continua stanchezza mentale e fisica e dopo ogni sforzo fisico mi sento sfinito a questo si accompagnano giramenti di capo e sensi di nausea, iniziati in maniera sporadica ma diventati quasi giornalieri e inoltre durante il sonno ho continui formicolii alle mani. Rottamazione a parte volevo chiederle se ha qualche consiglio da darmi..
La ringrazio anticipatamente e le invio i più cordiali saluti.

#220 Massimo Pacifici, 29 marzo 2012 @ 19:07

Salve Francesco. Complimenti per il fumo. Ho 49 anni anch’io e spero che la nostra rottamazione possa aspettare ancora un bel po’.
Andiamo al sodo. Controlli prima di tutto la pressione arteriosa e poi prenda il coraggio a due mani: ne parli al medico. Una valutazione generale e qualche analisi, anche ai fini di un programma di prevenzione, sono la cosa giusta da fare.
Contemporaneamente valuti la qualità dell’alimentazione e la possibilità di ridurre gli eventi stressanti (certe scelte sono coraggiose, come smettere di fumare, ma è giusto farle).
Il formicolio alle mani durante il riposo è generalmente conseguente alla posizione nel letto. Il sonno non ristoratore può essere responsabile di sintomi diurni come i suoi. Per maggiori informazioni sul sonno può leggere [18].
Non esiste la pillolina magica ma esistono evidente scientifiche per gli effetti favorevoli di alcune sostanze. Una splendida [23] (in inglese; può metterci un po’ per aprirsi) spiega quali sono. La dimensione dei cerchi indica la popolarità di una sostanza, la posizione in alto indica le evidenze scientifiche favorevoli. Faccia ogni scelta col medico.

#221 katia, 29 marzo 2012 @ 23:10

Salve Dott.
Prima vorrei ringraziala per le informazioni molto interessanti forniti.
Sono una ragazza di 32anni(no fumo,e no alcol) ultimamente ho tipo un sensazione che il cuore sia compresso,con un po di stanchezza,e una difficoltà nel respiro (non se se però può dipendere dall’allergia visto che sn allergica)e ogni tanto nausea,premesso che prima ancora cioè un paio di mese fa ho avuto anche tipo delle scosse al cuore che durano 3-5s,e avevo fatto l’elettrocardiogramma e risultava tutto ok. la cosa mi fa un po paura a dire la verita!secondo lei cosa puo essere?
La ringrazio d’anticipo.

#222 Massimo Pacifici, 30 marzo 2012 @ 09:44

Salve Katia. Se l’elettrocardiogramma non mostra segni di malattia e il cardiologo ha detto che non deve fare altro, riferisca al Suo medico se ha notato eventuali altri sintomi di tipo digestivo (digestione difficoltosa, stitichezza, diarrea, dolori addominali), un cambiamento dell’umore (svogliatezza, irritabilità) e un eventuale cambiamento del sonno. Il medico potrà eventualmente consigliarLe alcune analisi di base e qualche accertamento strumentale come una ecografia epato-biliare oppure tiroidea.

#223 FRANCESCA, 31 marzo 2012 @ 12:35

BUONGIORNO DOTTORE.
QUESTA NOTTE MI SN SENTITA MALISSIMO DOLORI SU TUTTA LA PANCIA E SOTTO LA PANCIA SFORZO DI VOMITO E SUDAVO FREDDA E SOPRATUTTO TREMAVO E NN RIUSCIVO A STARE ALL’IMPIEDI.IERI SERA MANGIAI PESANTE NION SO SE SARA STATO QUELLO….QUANDO MI MISI A LETTO SE FACEVO LA TOSSE MI FACEVA MALE SOTTO LA PANCIA..COME UN CESARIO.. VOI COSA MI DITE??

#224 Massimo Pacifici, 31 marzo 2012 @ 13:11

Buongiorno Francesca. Una gastro-enterite acuta può dare sintomi come i Suoi. Nella nostra [24] troverà generiche informazioni su cosa fare in caso di dolori addominali, diarrea o febbre.
Se i sintomi ci sono ancora o se ha dubbi, chiami il servizio di Guardia Medica della ASL della Sua zona.

#225 Elisa, 2 aprile 2012 @ 10:54

Buongiorno Dottore,
sono da circa 4 anni che soffro di forti dolori a lato sinistro del petto. Ho fatto tutte le analisi e sono risultate negative. Ho fatto una visita cardiologica negativa, sono andata un pò di volte a pronto soccorso proprio perchè il dolore aumentava e mi sentivo come se mi stesse arrivando un infarto. Il dottore mi ha riferito che era un problema all’apparato gastrointestinale ,colon,intestino e stomaco infiammato. Ora ho risolto il problema intestinale ma continuo ad avere dolori al petto e forti giramenti di testa con vertigini e mal di testa acuti. Ultimamente ho fatto una risonanza alla rachide cervicale perchè ne soffro dovuto ad un incidente avvenuto circa 5/6 anni fà. Da un pò di mesi inizio a soffrire anche di difficoltà a respirare forse saranno dovuto all’ansia ed attacchi di panico di cui soffro? Secondo Lei ??

#226 eky92, 2 aprile 2012 @ 12:41

Buongiorno, sono una ragazza di 19 anni e da un paio di giorni mi capita di avere la tachicardia a mille, dolore alla testa e sensazione di formicolio, solo la sensazione. Io e il mio compagno abbiamo avuto un rapporto completo il 20, giorno fertile,il ciclo non arriva. Può essere una gravidanza o qualcosa di piu serio. Attendo una sua risposta urgente, ho tanta paura

#227 Massimo Pacifici, 2 aprile 2012 @ 18:40

Salve Elisa. Ha già letto la nostra pagina sugli attacchi di panico? L’ansia e gli attacchi di panico sono condizioni diffusissime e spesso sottovalutate, tanto da essere considerate come una debolezza. Niente di più sbagliato. Possono invece avere un ruolo a sé in ogni malattia tanto da essere malattia esse stesse.
Si è già sottoposta a visite e accertamenti; senza nulla togliere al resto, come ad una valutazione di eventuali posture scorrette, approfondirei sicuramente anche gli aspetti psicologici.

#228 Dario, 2 aprile 2012 @ 19:07

Salve…sono un ragazzo di 25 anni e sono un talassemico che purtroppo fuma. Da una settimana ho continui giramenti di testa, respiro corto(che ho da più di una settimana) piccoli dolori al braccio sinistro e debolezza generale in particolare a braccio e gamba sinistra, negli ultimi 2gg accuso piccoli sintomi di nausea ed ogni tanto qualche pungiglione al petto. Una sera sono andato alla guardia medica e mi dissero che non era nulla di allarmante. Ho parlato di questo problema con i miei medici della microcitemia che mi hanno controllato battiti e pressione dicendomi che non era allarmante, anche se la pressione era un po bassa e i battiti un po accelerati… Non mi hanno fatto fare nessun accertamento specifico visto che loro mi sottopongono ad accertamenti periodici ogni 6-7mesi. Cosa posso fare? Io sono preoccupato ma i medici mi dicono di non preoccuparmi, boh mi dica lei. Cordiali saluti

#229 Massimo Pacifici, 2 aprile 2012 @ 19:08

@eky92
Tachicardia, mal di testa e formicolii sono spesso legati all’ansia. Non abbia timore e si rivolga a un consultorio familiare: potrà trovare ascolto subito e gratis da parte di personale specializzato esperto.
Per sapere cosa sono e dove sono i consultori familiari, legga la mia risposta del 27 marzo.

#230 Massimo Pacifici, 2 aprile 2012 @ 20:50

Salve Dario. La primavera è un momento particolare per molti, con sintomi spesso poco specifici per formulare subito una diagnosi precisa. Per fortuna la maggior parte di queste condizioni è transitoria.
Si affidi a chi l’ha visitata ma se ha dubbi faccia subito un elettrocardiogramma e poi qualche analisi. Se la situazione è tranquilla può chiedere la prescrizione al medico di famiglia.
Si idrati correttamente e cerchi di dormire meglio.

#231 Alessio, 4 aprile 2012 @ 09:40

Buongiorno dottore,sono un ragazzo di 29 anni e questa mattina mi sono svegliato a causa di un forte dolore al petto improvviso, ho fatto pochi passi e ho subito sentito il bisogno di sdraiarmi in terra, ci sono rimasto per 2 minuti con la speranza che il dolore passasse ma quando mi sono rialzato c’era sempre, il cuore ha iniziato a battere molto velocemente a tal punto di sentirlo e sono stato per circa 4 minuti affaticato nel respirare dalla bocca come se qualcuno mi stesse strozzando, (dal naso non riesco a respirare bene a causa della deviazione delle vie respiratorie, dicono problema comune), veramente non respiravo se non a malapena. Ho svegliato con pochissima voce la mia ragazza chiedendole di comporre il 118 a causa della brutta sensazione e dolore ma alla fine sono riuscito a respirare di nuovo e ho lasciato perdere con l’ambulanza, ricominciato a respirare però è subentrato un martellamento fortissimo dentro la testa, come se sentissi le pulsazioni o meglio ancora, a ritmo di pulsazioni nella parte superiore/posteriore del cranio. Tutto questo è durato circa 20 minuti ma soprattutto, non è la prima volta che ho questi sintomi ma si stanno verificando sempre piu frequentemente. Mi può dare un parere medico e eventualmente quali tipi di analisi dovrei effettuare? la ringrazio.

#232 Massimo Pacifici, 4 aprile 2012 @ 11:36

Buongiorno Alessio. Una serie di sintomi come i suoi può avere cause toraciche o addominali, oltre che legate all’ansia. La prima cosa da fare è una visita adesso, con il controllo della pressione arteriosa e un semplice elettrocardiogramma. E’ opportuno anche se va meglio, soprattutto se non c’è mai stata una valutazione medica al riguardo. Sarà poi il medico a consigliarLe eventualmente altri accertamenti come alcune analisi del sangue o una ecografia.

#233 maria 80, 5 aprile 2012 @ 10:02

buongiorno Dottore,
sn 1 donna d 31anni,cn marito e 2 bimbe d 6anni e 1 d 18mesi.Da circa 10 giorni ho malessere generale ma + in particolare dolori al basso ventre,ai reni,m prende la gamba destra,il ginokio e zoppico eho l’urina d colore normale ma ke puzza(odore forte!).A dimenticavo d dirle ke ho sempre giramenti d testa anke qnd sn a letto m gira ttt.Ke m consiglia d fare?ha già 1 diagnosi?grazie

#234 Laura, 5 aprile 2012 @ 10:12

Buongiorno dottore, sono una ragazza di 23 anni, da circa 1 settimana ho un mal di testa continuo che dura tutta la giornata fino a quando vado a dormire e dalla mattina quando mi sveglio. Due giorni fa però mi sono svegliata durante la notte con delle fitte alla testa allucinanti, non riuscivo a muovere la testa dal dolore, avevo forti pulsazioni e sentivo un forte ronzio nelle orecchie; questo è durato per un po’ di ore fino a quando ho preso un oki e il mal di testa è diminuito ma non svanito, durante la giornata ho avuto senso di nausea, vertigini e senso di svenimento, ciò continua anche ora con l’aggiunta di dolore ai polpacci, da ieri ho la temperatura corporea a 37. (Non so se sia importante ma soffro di tiroidite da qualche anno ma nella norma, l’anno scorso mi è stata diagnosticata inizio di sclerodermia ma ci convivo abbastanza bene)

#235 jessica, 5 aprile 2012 @ 17:18

buonasera dottore,vorrei esporle il mio problema…saranno una decina di giorni che avverto un fastidio al braccio sinistro,non provo ne dolore e ne formicolio solo un senso di pressione(come se qualcuno me lo stesse schiacciando).premetto che ho 22anni e sono una ragazza molto ansiosa inquanto ogni qualvolta io avverta un sintomo mi reco subito in internet per cercare di capirne la diagnosi e fissandomi sulle cose più brutte sapendo benissimo che tutto ciò sia sbagliato!la ringrazio in anticipo

#236 Massimo Pacifici, 5 aprile 2012 @ 17:55

@maria 80
Cerco di capire tra i vari cn ke qnd sn ttt, ecc. ecc.
Non ho una diagnosi perché nessuno al mondo può farla su internet. Al Suo posto starei a riposo, misurerei la temperatura corporea e chiederei subito una visita: in casi del genere si deve prima di tutto escludere un’appendicite acuta, un problema ginecologico o un problema renale.

#237 Camilla, 5 aprile 2012 @ 18:22

Buonasera dottore, è da circa due settimane che sto soffrendo di mal di testa. La prima settimana è andata avanti con piccole fitte e dolori che sentivo un paio di volte al giorno. Passata la prima settimana ho passato un giorno intero con un mal di testa continuo che è andato via via peggiorando sempre di più con le ore fino a quando la sera non ho preso un aulin e mi è passato quasi completamente se non fosse per delle rare fitte. Ho passato la settimana seguente sentendo circa dalle 5 o 10 volte al giorno delle fitte o dolori che duravano al massimo un minuto. Ancora oggi sto soffrendo di questi episodi che si presentano in vari parti della testa a volte a fitte a volte a pulsazioni. Devo dirle inoltre che sto passando un periodo di forte stress ed ansia e ho notato anche molto spesso che mi fa male il collo sopratutto quando mi sveglio. Concludo inoltre dicendole che due anni fa circa ho sofferto per circa 3 mesi di un mal di testa continuo a pulsazioni ma di lieve intensità che non sono riuscita a curare in nessun modo fino a quando mi è venuta la cistite ed improvvisamente è scomparso. Aspetto un suo riscontro.

#238 Camilla, 5 aprile 2012 @ 18:25

Mi son dimenticata di scriverle che sono una ragazza di 20 anni.

#239 lisa, 5 aprile 2012 @ 18:33

Caro dottore, sono una ragazza di 18 anni.
Soffro di tiroide, ho il fattore quinto di Laiden, mia madre e’ un medico e non le dico quante visite abbiamo fatto. Adesso mi trovo in America per studiare.
Tornero’ presto in italia e ne sono contenta perche’ voglio fare tutti gli esami possibili.
Spesso la mattina avverto una nausea forte, e nel tardo pomeriggio.
Dalla scorsa estate ho problemi alle orecchie, praticamente le ho sempre ovattate e devo comprimere contiumamente perche’ tappate.Ho fatto visite e l’otorino ha detto che era tutto ok,dovevo pero’ smettere di comprimere.Adesso non faccio piu’ questo gesto per comprimere,ma mi chiedo cosa possa essere.Cerume? Ho fatto immersioni subacquee fino a giugno dell’anno scorso.
Spesso a scuola mi prendono dei capogiri forti, ed ho senso instabile dell’ equilibrio quando sono molto stanca. In questi giorni ho malditesta forte,sento qualcosa di forte premere alle tempie. A volte la vista mi si oscura, ho fatto la visita due volte e tutto e’ apposto, i dottori dicono begli occhi sani! Io mi sento presa in giro,perche’ non so che cosa pensare… Ho avuto molti episodi negli scorsi 2 anni. Una volta ,tornata dalla spagna dopo giorni di grande faticamento ammetto,ho avuto una tachicardia fortissimo e avevo freddissimo. Andai dal dottore in emergenza, ma mi dissero che tutto andava bene dagli esami del sangue etc.. era un attacco di panico.Io sono una persona molto aperta,allegra,socievole e mi sembra strano.Sono anche postiva, sono solo un po’ energetica e frenetica a volte troppo.
Mi faccia tutte le domande che vuole aspetto.Lisa.

#240 Massimo Pacifici, 5 aprile 2012 @ 18:43

@Laura
Nausea e vertigini, insieme alla sensazione di svenimento, sono spesso correlate al mal di testa. La cefalea di tipo tensivo è in generale il tipo più comune di mal di testa, mentre l’emicrania è il tipo di mal di testa più comunemente visto dal medico. A questo proposito, il medico di famiglia è in grado di affrontare la maggior parte delle situazioni, mentre lo specialista neurologo può essere chiamato in causa per le forme più rare o più difficili da curare.
Riferisca al medico tutti i sintomi, soprattutto se si tratta del primo episodio. La presenza di febbre, ipertensione, dolori muscolari o la perdita di peso possono far pensare a una malattia generale: sarà il medico a ipotizzare una eventuale correlazione tra il mal di testa e le malattie di cui già soffre.
Continui a controllare la temperatura e non trascuri di bere acqua.

#241 Massimo Pacifici, 5 aprile 2012 @ 19:38

@jessica
Bisognerebbe capire meglio dove si localizza questa sensazione e come cambia nel tempo o con i movimenti.
Molti sintomi del genere scompaiono da soli ma possono essere chiariti con un esame obiettivo neurologico se si fanno insistenti.

Ricordi sempre che la ricerca su internet è in molti casi fuorviante o addirittura pericolosa.

#242 Massimo Pacifici, 5 aprile 2012 @ 20:10

@Camilla
Stress, ansia, posture sbagliate durante lo studio o il lavoro mentre si sta in piedi o seduti, riposo notturno non adeguato, fumo, cattiva digestione, idratazione non adeguata, variazioni ormonali legate al ciclo sono alcune delle tante cause possibili. Per prima cosa si deve indagare con serenità tra le proprie abitudini e chiedere aiuto se il fastidio non migliora.
I comuni farmaci da banco (paracetamolo, ibuprofene) possono essere utili nella fase acuta della maggior parte dei casi a patto di leggere sempre il foglietto illustrativo (nel tempo può cambiare!) e di rispettare scrupolosamente i dosaggi. Altri casi si giovano di farmaci diversi (fase acuta o prevenzione), di terapie per l’ansia, di fisioterapia per l’apparato muscolo-scheletrico.

#243 Massimo Pacifici, 5 aprile 2012 @ 21:01

Cara Lisa, non si senta presa in giro. Gli attacchi di panico possono colpire di sorpresa chiunque. Detto questo, è giusto fare gli esami necessari.
Il cerume è facilmente riscontrabile anche dal medico non specialista: un otorino che visita l’orecchio non può non rilevarlo.
Pensa che l’alimentazione degli ultimi mesi sia adeguata alle Sue esigenze? Sintomi come i Suoi sono spesso la conseguenza di un’anemia o di una riduzione del glucosio nel sangue. Per iniziare farei alcune analisi del sangue di base.

#244 adriana, 13 aprile 2012 @ 11:47

caro dottore sono 1 ragazza di 32 anni o scoperto da poco facendo delle analisi che o delle piccole traccie di sangue nelle urine e o dei dolori ai reni.mi devo preoccupare cosa può essere la ringrazio molto. adry.

#245 Massimo Pacifici, 13 aprile 2012 @ 14:38

Salve Adriana. Per le donne il campione di urine deve essere raccolto lontano dal flusso mestruale.
Le cause più diffuse della presenza di tracce di sangue nelle urine sono le infezioni e i calcoli renali. Alcune forme possono essere lievi tanto da emergere solo con le analisi.
Ne parli al medico: potrà consigliarLe se è utile integrare gli accertamenti con altre analisi o con un’ecografia.

#246 Sara, 13 aprile 2012 @ 17:41

Buonasera Dottore, sono una ragazza di 20 anni, volevo esporle il mio problema. L’anno scorso scoprì tramite un linfonodo sotto mandibolare gonfio di avere la mononucleosi, ora a distanza di quasi un anno il linfonodo continua ad essere gonfio, con l’aggiunta però della tonsilla (affianco al linfonodo reattivo) gonfia, tant’è che di tanto in tanto avverto un mal di gola che dura pochi istanti ed è diverso da quello influenzale, infatti non presento alcun sintomo ricollegabile. La scorsa settimana sono andata a farmi controllare da un endocrinologo che mi ha liquidato in due minuti contati dicendomi che era un linfonodo reattivo e di non preoccuparmi. Ora io non sono un medico, non conosco l’ambito, ma so che se un linfonodo è reattivo vuol dire che in corso vi è un infezione, ora vorrei sapere qual’è quest’infezione e nel caso come potrei curarla. Lei cosa mi suggerisce di fare?la ringrazio anticipatamente.

#247 Massimo Pacifici, 13 aprile 2012 @ 19:10

Buonasera Sara. Alcuni medici hanno talvolta difficoltà a comunicare. Purtroppo succede, non è piacevole e disorienta. Questo non vuol dire, però, che non siano in grado di offrire garanzie.
Infezione e infiammazione sono due fenomeni diversi. Un linfonodo reattivo può essere sede di un fenomeno infiammatorio più o meno attivo anche quando un’infezione non è più presente o comunemente rilevabile.
Per escludere un fatto acuto o sub-acuto (alcune forme di faringite o tonsillite con estensione ai linfonodi durano molto) può essere utile una visita otorinolaringoiatrica. Lo specialista può eventualmente consigliare alcuni semplici esami.

#248 Pamela, 17 aprile 2012 @ 10:14

Buongiorno dottore ho 34 anni e ieri sera mi è successo qualcosa che mi ha lasciata molto scossa… finito di cenare(cena leggera)mi sono seduta sul divano poggiata allo schienale con gambe allungate come tutte le sere(soffro di ernia jatale con esofagite da reflusso non erosiva,gastrite antrale)e mi sono appisolata.
Poi di colpo mi sono svegliata e mi è mancato completamente il respiro come se qualcosa mi ostruisse le vie respiratorie… sarà durato pochi secondi poi in quelli successivi solo un fastidio alla gola, come se mi raschiasse,sudore e tosse;cosa ne pensa? la ringrazio moltissimo anticipatamente.Pamela.

#249 ketty, 17 aprile 2012 @ 10:35

salve,
ho 27 anni, ieri sera mi è successo qualcosa di strano, mentre ero al telefono, ho avuto un forte sintomo di vomito.. mal di testa e vampate di calore…. non riuscivo nemmeno a parlare con quel senso di vomito.
parto dicendo che soffro di ipertiroidismo ma da anni e non ho comunque mai avuto questi sintomi, stamani, ho ancora un forte mal di testa, come se pesasse o ribollisse…
il senso di vomito è scomparso ma ho una sorta di senso di confusione.
cosa potrebbe essere??
attendo vostre.

#250 Massimo Pacifici, 17 aprile 2012 @ 13:07

Buongiorno Pamela. Quando ci si addormenta a pancia in su il rilassamento muscolare può avere come conseguenza il rilasciamento della lingua e l’ostruzione delle vie aree.
L’episodio isolato capita a tutti. Episodi più frequenti, associati talvolta a cefalea al risveglio o a sonnolenza diurna, devono essere riferiti al medico. Controlli la pressione arteriosa.

#251 Massimo Pacifici, 17 aprile 2012 @ 13:21

Buongiorno Ketty. Una causa frequente di nausea improvvisa è un disturbo digestivo. Le comuni indigestioni di natura infettiva (virale o batterica) possono provocare disturbi come i Suoi. Controlli la temperatura corporea.

#252 laviniaalexa, 23 aprile 2012 @ 17:04

caro dottore…prima di tutto chiedo scusa se scrivo male visto che sono straniera. io da qualche tempo mi sento il sofoc amento,vertigini e tose con un tentativo di vomito.Due ggiorni fa al lavoro sono stata cosi male che gli titolari an chiamato l ambulanza, al pronto socorso mi ano fato le analisi arteriose e an detto niente di grave di farmi vedere dal dottore di familia. Solo che questa matina mi sono svegliata sempre male, ho dolore nel petto, le ginocchia mi sono debole, e pure una presione cervicale. Cosa po esere, grazie tanto.Gli dico anche che ho 31 anni e sono di solito molto vivace, adeso mi stanco anche a parlare, e non trovo le parole, speso, e sudori fredi

#253 Massimo Pacifici, 23 aprile 2012 @ 18:46

Salve. Febbre e tosse forte, tanto da causare vertigini e una sensazione di soffocamento, possono far pensare a una infezione virale delle prime vie aeree. La visita con il medico serve a escludere situazioni serie. Purtroppo, qui su internet non è possibile stabilire di cosa si tratta.
Stia a riposo, beva acqua o tè zuccherato, controlli la temperatura corporea e riferisca tutto al medico di famiglia. Se i sintomi non sono migliorati, torni in pronto soccorso se non riesce ad avere un parere dal Suo medico.

#254 Sara, 25 aprile 2012 @ 16:50

Salve dottore, sono ancora io, come da suo suggerimento ho prenotato una visita otorinolaringoiatrica all’asl della mia città però prima che ci vada dovrà passare del tempo. Ieri guardandomi allo specchio ho notato che in fondo alla lingua ho come dei piccoli dischetti rosa attorniati da puntini bianchi, non mi fanno male ma mi sono spaventata tantissimo, inoltre è da un paio di giorni che a volte sento del sangue in bocca, mi guarda ma non vedo la fonte da dove proviene, ho provato a tossire per vedere se veniva dalle tonsille o dalla gola ma nulla, solo guardando la saliva noto che è un pò marroncina quando sento il sapore del sangue. E’ da ieri che sto curando la mia igiene orale più che posso. Stavo pensando domani di andare da un dermatologo di fiducia, lei pensa che mi potrà aiutare?la ringrazio, sono molto preoccupata sopratutto se penso che ho anche altri sintomi come tonsilla e linfonodo gonfi.

#255 Desi, 25 aprile 2012 @ 17:34

Buongiorno Dottore! Da qualche tempo soffro di reflusso gastroesofageo che sto curando con Omeprazolo. La diagnosi mi è stata fatta dopo che mi sono recata dal medico per una sensazione opprimente di avere come qualcosa di gonfio in tutta la gola, specialmente nella parte iniziale del collo sotto la mandibola. Il medico oltre al reflusso mi ha diagnosticato una ipertrofia delle tonsille linguali. Dopo un periodo in cui la situazione sembrava essere migliorata, anche se subito dopo aver iniziato la cura per due giorni ho avuto un discreto dolore alle ghiandole sottomandibolari, come se mi stesse iniziando il mal di gola, dolore poi passato, oggi mi sono nuovamente svegliata con questa sensazione di avere qualcosa di gonfio nella gola.
E’ possibile che, visto che la cura la porto avanti da solo 10 giorni, i sintomi che avevo prima e che si erano attenuati possano tornare? Ieri ho preso un pò di freddo e ho anche pensato che magari possa essere una irritazione dovuta a quello, anche se non è come il classico mal di gola da raffreddamento.
Inizio a preoccuparmi di avere qualcosa di grave, soprattutto dopo il risveglio di stamattina.
Grazie in anticipo!

#256 Massimo Pacifici, 26 aprile 2012 @ 12:46

@Sara
Confermi la visita otorino e nel frattempo senta anche un buon dentista: le possibili cause di una stomatite sono tante e una buona igiene orale può non bastare. Non ecceda con spazzolino da denti, dentifricio e collutorio.

#257 Massimo Pacifici, 26 aprile 2012 @ 13:19

Salve Desi. Una comune infezione virale delle prime vie aeree è sempre la prima ipotesi da verificare. Queste forme non sono tutte uguali e possono durare a lungo o ritornare dopo un’apparente guarigione.
Per evitare fastidi persistenti non si limiti alla cura per il reflusso e senta anche il parere di un otorino.
Se il fastidio è forte, soprattutto dopo il risveglio, il vecchio rimedio di una tazza di latte ben caldo col miele può dare un rapido giovamento.

#258 Desi, 26 aprile 2012 @ 13:28

Grazie per la risposta!
Non è il fastidio che mi preoccupa, ma la paura che possa essere sintomo di qualcosa di più grave. Purtroppo la malsana idea di cercare informazioni su internet a volte porta a convincersi di avere qualcosa tipo un tumore. A volte mi capita di avere un fastidio che dura anche solo qualche secondo alle orecchie (prima una e poi l’altra), poi quelle ghiandole infiammate e la perenne sensazione di qualcosa in gola sopratutto quando deglutisco.
So che le cause possono essere tantissime ma la testa va sempre a qualcosa di molto grave.
Inoltre sto facendo anche la cura per la rinite in quanto sento una enorme presenza di muco retronasale e ho letto che potrebbe essere anche quella la causa di tutto. Spero sia proprio così.
Grazie ancora!

#259 Massimo Pacifici, 26 aprile 2012 @ 13:56

@Desi
La preoccupazione è parte della natura umana. Neanche i medici ne sono immuni. L’importante è affidarsi con fiducia alle cure del medico per eliminare i dubbi.

#260 Desi, 26 aprile 2012 @ 14:06

Già! Proseguirò la terapia magari per qualche altro giorno e poi se non migliorerà la situazione tornerò dal medico per vedere cosa c’è succede alla mia gola.

#261 Desi, 26 aprile 2012 @ 14:16

Posso farle un’altra domanda? Tempo fa in seguito a una brutta tonsillite mi avevano consigliato di assumere un comune antinfiammatorio (io assunsi il Moment) per aiutare lo sgonfiamento delle tonsille. Crede che possa essere utile anche per questa ipertofia?

#262 Massimo Pacifici, 30 aprile 2012 @ 17:38

Sceglierei un altro farmaco ma ovviamente non prima di aver effettuato una visita.

#263 ester, 3 maggio 2012 @ 22:06

Buonasera dottore,sono una ragazza di 21 anni da un pò di giorni mi fa male la pancia che mi fa la voglia di vomitare come se fossi in macchina e viaggiassi su un autostrada o nelle strade dove ci sono le curve da percorrere tenti chilometri. Quando mangio o a pranzo o a cena alcuni cibi mi rimangono ancora li. Anchè giramento di capo e mal di schiena. Ultimamente non vado molto regolare per l’intestino. Da che cosa possono dipendere questi sintomi? Vorrei aggiungere, che oltre all’irregolarità dell’intestino, ho fatto l’ecografia che risulta che una cistite (o come si dice)dovuta all’irregolarità del ciclo mestruale)e la ginecologa mi ha prescritto 2 medicine: Dustafan( per 10gg) e Listronette( per 28 giorni consecutivi.)
Tra l’altro quest’anno ho l’esame di maturità. Sono già ansiosa di mio!
Attendo la sua risposta!

#264 Massimo Pacifici, 4 maggio 2012 @ 10:40

Salve Ester. Forse intendeva Dufaston e Lestronette. Nausea e dolore addominale possono essere correlati alla terapia. Riferisca i sintomi alla ginecologa per ottimizzare la terapia. In alcuni casi può essere utile una semplice ecografia del fegato, della colecisti e delle vie biliari.
In bocca al lupo per l’esame!

#265 Desi, 6 maggio 2012 @ 01:57

Salve dottore, purtroppo la situazione invece che migliorare è peggiorata. Dopo un paio di giorni di tranquillità, da ieri ho nuovamente il senso di gola gonfia, fastidio alla deglutizione e a tutto si è aggiunto un discreto dolore al palato duro e un immenso bruciore alla tonsilla linguale quando sforzo un pò la voce. Ho prenotato la visita dall’otorino ma non mi vedrà prima di due settimane. Cosa devo fare? Sto seguendo alla lettera tutta la cura e la dieta. Perchè allora peggioro? Potrebbe non essere reflusso ma magari una forma piuttosto grave di faringite?
Grazie

#266 Stefania, 6 maggio 2012 @ 08:37

Buongiorno Dottore,
Da un pó di tempo mi capita di soffrire di aria in pancia anticipata da doloretti (tipo coliche) prevalentemente la sera. Di giorno mi scarico una volta sola ma é quasi sempre mollina e ogni tanto ho come una sensazione di strano nella pancia(questo non so se potrebbe essere causato dalla mia paura di avere qualcosa di grave e quindi il continuo concentrarsi sulla zona)
Ho appetito e mangio, nel complesso sto bene. 1 mese fa ho fatto gli esami del sangue i valori leggermente mossi erano:proteine totali 8,4(6,5-8) gammaglobuline 24,3(10,6-20)albumina 52,9(53-66) concentraz.media hb cell.30,5(32-37 volume medio piastrinico 9,1(5-9) x il mio medico di base e un altro sono ok.
Sono una persona molto ansiosa, che si fa venire attacchi d’ansia x quasi ogni sintomo strano. Mi sveglio al mattino ed il mio primo pensiero è la paura di stare male, poi vedendo che questi sintomi li ho praticamente tutti i gg sono quasi indirizzata sul pensiero di avere una cosa grave.
Ribadisco che oltre a questo non ho altri sintomi.

#267 Massimo Pacifici, 6 maggio 2012 @ 19:30

Le faringiti possono avere un andamento altalenante. Nella maggior parte dei casi sono dei grossissimi fastidi che interferiscono con le attività quotidiane e disturbano il riposo notturno. Non per questo sono per forza gravi.
Cosa fare? Se pensa di non poter attendere due settimane per la visita otorino, ne parli al medico di famiglia (può intanto consigliarLe di eseguire un tampone faringeo) o cerchi un’alternativa in un altro centro. Nel frattempo curi l’idratazione, usando regolarmente anche bevande calde, e stia lontano da alcol, fumo, ambienti polverosi o eccessivamente surriscaldati.

#268 Massimo Pacifici, 6 maggio 2012 @ 19:47

Salve Stefania. Spesso il vero disturbo da identificare e combattere è proprio l’ansia. Si tratta di una condizione comunissima da non sottovalutare e da affrontare senza ritardi con un aiuto professionale specialistico.
La paura di star male fa stare male. Agisca presto: può rivolgersi senza formalità particolari al centro di igiene mentale della Sua ASL.

#269 Desi, 7 maggio 2012 @ 00:46

Mi preoccupo molto quando ho questi disturbi perchè, ad esempio, oggi quando deglutivo mi sembrava di avere delle palline all’interno della gola e il fastidio arrivava fino all’orecchio. Sono tutti disturbi che poi si placano improvvisamente. Magari ora sono fortissimi e poi fra dieci minuti sono completamente spariti. E’ questa cosa che mi sembra strana.
Ieri ho fatto i lavaggi del naso con acqua tiepida e sale e ho provato un forte dolore. La mucosa della faringe si è subito irritata diventando rossissima e completamente irrorati di capillari. Poi nel giro di venti minuti la situazione è tornata normale.
Domani mattina andrò dal medico e vedrò cosa posso fare in attesa dell’otorino.
Sto anche pensando che possa essere allergia a qualche polline (vivo in una zona con molte piante e alberi) anche perchè tutti i disturbi sono iniziati proprio mentre nel mio giardino sono fioriti gli alberi.
Magari può sembrare strano ma ho pensato che possa anche essere quello che magari combinato con il reflusso abbia causato tutto ciò.
Inoltre sto tenendo in considerazione quello che mangio e non trovo nessuna correlazione cibo-fastidio.
Speriamo di trovare la causa! Grazie ancora!

#270 davide, 9 maggio 2012 @ 22:35

salve dottore.sn davide. ho 44 anni e dal gennaio scorso ho scoperto un calcolo.mi sn rivolto ad una clinica specializzata. e mi hanno introdotto uno stend,tenutolo un mese mi è stato tolto. ma il calcolo è ancora li.il mio problema è che ho ininterrottamente la febbre . che nn supera mail i 37.ma solo la sera o tardo pomeriggio.la mia domanda è:può essere correlato al calcolo? dagli esami del sangue,e da un oronicultura nn è emerso nessun problema. grazie di una certa risposta. distinti saluti.

#271 Massimo Pacifici, 10 maggio 2012 @ 12:03

Salve Davide. La temperatura corporea di 37°C costituisce un valore intermedio poco indicativo. Può essere correlato alla presenza di un calcolo renale anche con analisi come le Sue.

#272 angela, 11 maggio 2012 @ 20:59

buonasera Dottore ,sono Angela è ho 38 anni,i miei disturbi iniziano dopo le due gravidanze entrambe in pregestosi la 1° (2005)al settimo mese la 2°(2008) al quinto mese.A febbraio 2010 ho avuto un incidente senza troppe conseguenze ma per riprendermi del tutto ci ho messo 6 mesi,in questi 6 mesi è intervunuta l’ipertensione arteriosa valori medi 150/110 fatti tutti gli esami hanno detto che è ereditaria (tutti i parenti di mio padre compreso lui sono ipertesi)ora in terapia con il Ramipri durante i vari esami per capire da cosa dipendesse l’ipertensione viene fuori da un ecocardiogramma che ho un prolasso della valvola mitrale con rigurgito,ora a distanza di due anni inizio ad avere il fiatone dopo una rampa di scale o se faccio un dscorso lungo,e dolori al petto che mi fanno mancare il respiro.
circa un anno fa ho iniziato a soffrire di reflusso gastrico notturno e viene fuori che ho un ernia jatale da scivolamento,ma cio non giustifica tutti i sintomi,così dopo un breath test di svuotamento gastrico che risulta gravemente alterato viene fuori che non digerisco mai.inoltre soffro di cefalea cronica .
risultato al mattino pastiglia di Ramipril (per la pressione)mattina pastiglia di Lucen da 40mg(per lo stomaco)tutte le sere 10 gocce di Laroxin(per la cefalea) e chissà cosa mi aspetta adesso dopo ecocardiagramma anche per il cuore….capisce che ho “solo” 38 anni e sono già stufa di prendere medicinali….ma secondo lei può essere tutto collegato o sono propio sfigata!!!!!

#273 Massimo Pacifici, 12 maggio 2012 @ 07:48

Salve Angela. Le funzioni dei diversi apparati del nostro corpo sono biologicamente interconnesse e questi disturbi sono tutt’altro che rari anche alla Sua età.
Tenga sotto controllo soprattutto l’ipertensione arteriosa e l’ansia. Disturbi digestivi come i Suoi possono richiedere una comunissima ecografia epato-biliare.
Col tempo si riesce a convivere con le terapie, adattandole di volta in volta alle esigenze, senza abbassare la guardia: ne vale sempre la pena.

#274 daigo, 12 maggio 2012 @ 16:35

dolore al lato sx del torace 3/4gg ,febbre 38 x 2gg, vomito il primo giorno. da premettere che ho mangiato cozze x 4 gg prima dei sintomi(nn in grosse quantita’15-20cozze al giorno)e ho fatto molta attivita’ fisica prima dei sintomi(sesso).x la febbre la tachipirina e bastata,il torace da ancora fastidio ,su alcuni cibi e sigarette provo nausea.

#275 Massimo Pacifici, 12 maggio 2012 @ 20:17

La gastroenterite è un’ipotesi probabile ma consideri la necessità di una visita e, su consiglio del medico, di un elettrocardiogramma. Nel frattempo stia a riposo e si alimenti in modo leggero.
Forse è l’occasione giusta per smettere di fumare…

#276 daigo, 12 maggio 2012 @ 22:43

la ringrazio molte x il consiglio,mi sento gia meglio…provero’ a smettere anke di fumare,anke se nn fumo molto…grazie ancora. ps mi sa che x un po’ evitero’ anke le cozze.

#277 Sara, 15 maggio 2012 @ 11:22

Salve dottore, ritorno per avere delle informazioni.
Intanto che aspetto di potermi sottoporre alla visita dall’otorino, ho fatto delle analisi del sangue. Ho ripetuto quelle della mononucleosi e ho fatto anche quelle per il citomegalovirus e toxoplasomosi.
Il risultato mi ha lasciata perplessa. Cito e Toxo sono assenti ma per quanto riguarda la mononucleosi ho valori altissimi e le ricordo che io l’avevo avuto l’anno scorso. Le inserisco qui i valori dell’anno scorso e di quest’anno.
L’anno scorso erano i seguenti:
epstein barr igm vca >160 (assenti per valori 40)
epstein barr virus icg EBNA 60.50 (assenti per valori 20)

Quest’anno:
epstein barr igm vca 53
epstein barr virus icg EBNA 258.00

Cosa vuol dire?può durare effettivamente così tanto?o può essere recidiva?questi valori mi hanno preoccupata, sopratutto il secondo.

#278 Massimo Pacifici, 15 maggio 2012 @ 20:04

In alcuni casi le IgG possono presentare valori alti anche 4, 6 o 12 mesi dall’infezione primaria. Le IgM sono invece indicative della fase acuta.
In assenza di altre indicazioni o altri risultati questi valori indicherebbero la fase anticorpale di transizione dell’infezione primaria. Non si tratterebbe quindi di una fase acuta o di una recidiva.
Ovviamente ne deve discutere col medico.

#279 SARA, 16 maggio 2012 @ 12:12

Gentile Dottore, sono una ragazza di 28 anni ed è da un paio di volte che mi capita di avere di notte una fortissima tachicardia e un fortissimo giramento di testa continuo, con formicolio alla testa, non sento più braccia e gambe, per circa 20/30 minuti. Quest’ultima volta credo anche di aver perso i sensi, ma mi è difficile a dirlo perché essendo in dormiveglia non riesco più a capire se sto dormendo e quindi sognando o se ho proprio perso i sensi; infatti poi non riesco a calcolare la durata dell’episodio. Cosa pensa possa essere?
Inoltre ne approfitto per chiederLe alcuni consigli ai quali il mio medico mi ha dato risposte che non mi hanno completamente convinta:
- mia madre ha 50 anni e soffre di osteoporosi, io non posso bere e mangiare latticini e derivati, è vero che non posso comunque fare nulla per prevenire questa malattia?
- dagli ultimi esami del sangue che ho fatto risulta il ferro più alto della norma e la ferritina più bassa, come è possibile?

Nel ringraziarLa per il tempo dedicatomi, Le auguro una buona giornata.

#280 Massimo Pacifici, 16 maggio 2012 @ 14:42

Sogni? Apnee notturne? In caso di episodi ripetuti un elettrocardiogramma delle 24 ore o la polisonnografia possono aiutare a chiarirne le cause.

Può trovare informazioni sull’osteoporosi e il rischio di frattura qui:
[25].
Per la prevenzione l’attività fisica è essenziale, così come l’apporto di calcio. Le vere intolleranze al latte sono rare. Alle difficoltà di digestione, legate all’assunzione non abituale di latte, si può porre rimedio prendendo il latte inizialmente a piccole dosi. In questi casi yogurt intero e formaggi generalmente non creano problemi.
In caso di vera e propria intolleranza si possono utilizzare acque minerali ricche di calcio e alimenti per l’infanzia, in genere addizionati di calcio. Il medico può prescrivere supplementi di calcio.

La ferritina bassa si associa alle anemie sideropeniche (da carenza di ferro). Risultati come i Suoi devono essere valutati globalmente insieme a tutti gli altri, eventualmente ripetendo gli esami.

#281 SARA, 16 maggio 2012 @ 17:04

grazie mille Dottore!

#282 Lina, 19 maggio 2012 @ 10:12

Salve dottore! Sono una ragazza di 20 anni e da circa tre mesi, mi sta succedendo una cosa strana: in situazioni di tranquillità, ad esempio dopo pranzo o cena, quando sono seduta e non faccio alcuno sforzo fisico, mi prendono delle palpitazioni, delle tachicardie. Prima erano molto più distanti tra loro, ora invece le avverto anche una volta a settimana. Quando queste palpitazioni terminano, avverto dei “brividi”, per così dire, internamente al corpo (non di freddo). Ho provato a sentire i battiti sotto la mascella, per verificarne l’intensità, e quando mi succede ciò sembra che i battiti si alternino, prima a dx poi a sx e così via fino a tornare tutto normale come prima senza che faccia qualcosa. Inoltre sono una ragazza molto solare; mi prende spesso l’anisia quando devo dare esami all’università anche se sto iniziando a combatterla e farla salire sempre più in là. Ah, diciamo che questi sintomi sono comparsi verso febbraio, quando ho dovuto dare un esame molto duro, è da allora che queste palpitazioni non mi hanno più abbandonata, ma ciò che mi preoccupa è il fatto che avvengano in situazioni normalissime.
Ho già deciso di fare dei controlli, ma sono molto preoccupata oltre che spaventata: sono il presagio di qualcosa di grave? Mi può succedere qualcosa in un battibaleno?
Grazie, Lina

#283 Massimo Pacifici, 19 maggio 2012 @ 13:14

Buongiorno Lina. Purtroppo nessuno può fare previsioni, ma si tratta di eventi riferiti non di rado anche alla Sua età. Tra le cause possibili ci sono l’ansia, un’anemia o un disturbo ormonale legato alla tiroide.
Riduca tè e caffè e cerchi di dormire meglio. Controlli la pressione arteriosa. E’ opportuno fare un elettrocardiogramma e alcune analisi del sangue.

#284 Simona, 20 maggio 2012 @ 14:03

Buongiorno Dottore, sono una ragazza di 26 anni e vorrei esporle degli episodi similari che mi stanno preoccupando. Le premetto che, anche se cerco di impegnarmi non bevo molto.Questo mi ha portata per due volte a curare con antibiotici la cistite (urinavo con forti dolori e perdite di sangue). In entrambi i casi al termine della cura mi sono sentita male: improvviso malessere generale, sudorazione a freddo,capogiri,debolezza,sensazione di svenimento e anche vomito. Aggiungo che ogni volta che, per i controlli di routine, ho fatto le analisi del sangue e delle urine risultavano microscopiche presenze di sangue nelle stesse, pur ripetendole a distanza dal ciclo mestruale: valore LUC nell`emocromo;Eritrociti 174 – 74 e 110; Leucociti 22 – 3 e 38, Cellule Epiteliali 21 – 7 e 19, nell’esame delle urine ripetute 3 volte.Tuttavia l`ecografia renale non ha riscontrato nulla (gli episodi di cistite si sono verificati successivamente). Allora come spiegare quegli episodi!?!?la ringrazio

#285 cesare, 20 maggio 2012 @ 16:52

Salve Dottore.Sono un ragazzo di 37 anni che da qualche tempo ho una sensazione di capogiro accompagnata da un formicolio al braccio sx e intorpedimento dei muscoli del collo.Le chiedo gentilmente se può darmi qualche indicazione in merito.
Grazie mille e buona giornata.

#286 Massimo Pacifici, 21 maggio 2012 @ 09:36

Salve Simona.
Urinare frequentemente con bruciore o dolore e la sensazione di non aver terminato di urinare sono sintomi per lo più causati da infezioni delle vie urinarie. Gli episodi ricorrenti sono purtroppo abbastanza diffusi. In questi casi il medico può valutare la correlazione dei sintomi con l’attività sessuale o i contraccettivi non orali e consigliare il farmaco giusto da prendere ai primi sintomi.
Riferisca al medico tutti i particolari dei momenti in cui si è sentita male, compreso il tipo di farmaco e il dosaggio. E’ indispensabile per capire la effettiva responsabilità di un farmaco o di un’altra causa.
Serve un’urinocoltura in caso di ricomparsa dei sintomi entro 2 settimane dalla fine della terapia antibiotica.
Nei casi di altri sintomi, come un sanguinamento, è utile una ecografia renale e vescicale.
Ai fini della prevenzione degli episodi ricorrenti il mirtillo rosso ha dimostrato in letteratura di essere efficace (controindicato invece nelle donne in terapia con antitrombotici) ed è inserito nelle linee guida della Regione Emilia-Romagna.
Bere non cura i bruciori e i sanguinamenti dell’apparato urinario ma è indispensabile per il buon funzionamento del nostro organismo. Se è difficile con l’acqua pura, provi con il tè (nero, verde, bianco) o con altre tisane. La possibile scelta in base al proprio gusto è pressoché infinita. Si tratta d’iniziare.

#287 Massimo Pacifici, 21 maggio 2012 @ 11:14

Salve Cesare. La vertigine è un sintomo molto frequente e solitamente non pericoloso ma di valutazione complessa per le tante cause possibili.
I sintomi che Lei riferisce possono far pensare a un’artrosi cervicale. Può essere utile una valutazione neurologica.

#288 fga, 22 maggio 2012 @ 14:23

salve dottore!sono una ragazza di 29 anni.da circa 3 giorni ho giramenti di testa senso di svenimento e tremore nella zona del cuore…ho sofferto di attacchi di panico e ansia qualche anno fa,ma ora i sintomi sono diversi ho paura che sia qualcosa di grave!

#289 Massimo Pacifici, 22 maggio 2012 @ 22:12

Può capitare. Controlli la pressione arteriosa. Il medico potrà eventualmente consigliarLe qualche semplice accertamento per valutare il livello di zuccheri nel sangue o se c’è anemia.

#290 Luigi, 22 maggio 2012 @ 23:04

Gent.mo Dottore, sono due settimane che soffro di dolori al petto con interessamento del braccio sinistro. Sabato scorso mi sono svegliato alle 4,30 con delle forti palpitazioni, domenica sono andato al Pronto Soccorso. EGC + analisi del sangue, in osservazione tutta la notte, due flebo, una di antinfiammatorio e sono stato dimesso semplicemente con diagnosi di extrasistole e a parte un Holter non mi hanno prescritto nulla se non riposo e un ansiolitico in casi di attacchi d’ansia. A distanza di due giorni, continuo ad avere dolore al petto, le extrasistole mi sono diminuite ma non scomparse, mi affatico più facilmente e vado in affanno. Ho sempre un senso di angoscia. Premetto che ho 39 anni, un lavoro e una famiglia impegnativa, ho messo insieme nell’ultimo periodo tutte le cause che possono accentuare le extrasistole, abuso di caffeina, carenza di sonno, ansia, stress, agitazione, ma pur avendole avute in passato (ho fatto attività agonistica, mi si presentavano ad ogni visita medico sportiva) non le ho mai sentite così forti. Ora sinceramente sono preoccupato per questo continuo leggero dolore toracico, zona dello sterno, e per questa sensazione di affaticamento e angoscia che mi pervade. Cosa posso fare? (Visita da un cardiologo?) Da cosa può dipendere? Grazie.

#291 Massimo Pacifici, 23 maggio 2012 @ 09:57

Buongiorno Luigi. Stress e ansia sono cause diffuse di sensazioni dolorose, palpitazioni ed episodi angosciosi. Per prima cosa, però, è sempre bene valutare a fondo l’aspetto fisico.
Generalmente è buona norma controllare a riposo la pressione arteriosa e ripetere subito gli esami già fatti in Pronto Soccorso per controllarne l’evoluzione. Parlo di ECG e analisi del sangue per esplorare la funzionalità del cuore, prescrivibili dal Suo medico con o senza la dicitura d’urgenza e da fare senza arrendersi ai possibili tempi lunghi di qualche laboratorio.
Il Suo medico può consigliare anche le analisi per la funzionalità della tiroide ma talvolta questi risultati ritardano la consegna di quelli di base. S’informi prima.
Sarà poi il medico di famiglia o il cardiologo in ambulatorio a rivalutare tutto ed eventualmente a prescrivere altri accertamenti.
Alle visite mediche porti con sé gli accertamenti precedenti e la documentazione del Pronto Soccorso, a cui può sempre rivolgersi in caso di persistenza o aggravamento dei sintomi.

#292 gabriela, 26 maggio 2012 @ 01:37

Gent.Dottore mi chiamo Gabriela ed ho 48 anni.Ieri notte stavo dormendo e improvvisamente un fortissimo dolore al cuore mi ha svegliato.E” stata come una contrazione molto dolorosa ma e” durata non piu di un secondo.Poi ne sono seguite altre due della stessa intensita”.Mi sono spaventata ma poi e’ passato ed ho continuato a dormire.Non ho dolori al torace ne al braccio e non mi era mai successo.Cosa mi consiglia?

#293 Massimo Pacifici, 26 maggio 2012 @ 10:46

Salve Gabriela. Episodi del genere possono avere una natura cardiaca ma spesso hanno origine dalla parete toracica o dall’apparato digerente. Un episodio isolato di reflusso gastro-esofageo, per esempio, può manifestarsi in questo modo.
Se ora non ha sintomi, programmi col Suo medico un elettrocardiogramma e gli riferisca eventuali disturbi digestivi.

#294 marco, 26 maggio 2012 @ 13:38

buongiorno.
ho 27 anni e da più di 2 anni che non sto bene.
ho iniziato con vertigini e malesseri diffusi, per poi passare periodi con il cuore che saltava battiti. i miei sintomi variano leggermente, ultimamente ho sensazione di calore in zone della testa variabili, con senso di stordimento che a volte aumenta in modo forte dandomi l’mpressione di svenire, ma la pressione è generalmente giusta tranne a volte che si abbassa un po’. in certi momenti invece aumenta fino a 160 – 100 e ho tachicardia.
ho fatto molte visite, tutti d’accordo sul fatto che sia ansia. a volte sto così male che mi sembra impossibile sia solo quello, ma devo fidarmi.
secondo lei avendo disturbi da così tanto tempo si può escludere problemi alla testa? ho fatto una risonanza un anno fa ed era tutto ok, però ora questo calore alla testa con pressione giusta e malessere mi fanno pensare male, tipo problemi circolatori. ovviamente ha poco senso dire ciò, non ho conoscenze mediche.
se non si fosse notato sono ipocondriaco :-)

#295 Massimo Pacifici, 26 maggio 2012 @ 19:04

Salve Marco. Dopo tanti controlli, se le risposte dei medici sono state chiare, affronterei con decisione la questione dell’ansia.
Spesso si attribuisce alle nevrosi d’ansia un’etichetta di serie B. Si tratta, invece, di vere e proprie patologie complesse da inquadrare con lo specialista.

#296 Rita, 28 maggio 2012 @ 18:53

Buonasera Dottore, sono Rita e ho 16 anni. Da circa tre mesi mi sento male, è iniziato tutto con un forte mal di testa soprattutto nella parte destra, mi manca spesso l’aria e il cuore batte a mille, ho mal di gola e mi fa male il petto. A cosa è dovuto e cosa posso fare?

#297 Massimo Pacifici, 29 maggio 2012 @ 11:43

Ciao Rita. Le cause, tra le tante, possono essere una leggera anemia o l’ansia ma ricorda che cercare informazioni mediche su internet e poi non verificarle col proprio medico è un po’ come attraversare la strada a occhi chiusi.
Parlarne è importante. Fallo a casa o col medico o a scuola con un insegnante di cui ti fidi.

#298 nicola, 29 maggio 2012 @ 14:41

salve dottore!! sono un ragazzo di 21 anni, è da piu’ di tre settimane che sofrro di vertigini e perdita i equilibrio e sento un ronzio strano nell’orecchio sinistro è soprattutto stanchezza c’è in pratica non svolgo piu una regolare attività! da premettere che sono un pò ansioso..cosa mi suggerisce pure perche ora dovrei cominciare a lavorare!! voglio ritornare alla vita di prima …la ringrazio anticipatamente!! cordiali saluti!

#299 Massimo Pacifici, 29 maggio 2012 @ 22:21

Salve Nicola. Ne parli al medico. Si tratta di fare un controllo generale e una visita dell’orecchio: un tappo di cerume può dare ronzio e vertigini, che a loro volta innescano l’ansia.

#300 nicola, 30 maggio 2012 @ 11:12

buon giorno dottore!ho fatto le analisi ed è tutto ok,ho misurato la pressione è anche quella è apposto,avevo un orecchio con del tappo di cerume e il medico ha provveduto a fare un cosiddetto “lavaggio” infatti è uscita tanta sporcizia!però a quanto pare le vertigini e quel ronzio sembrano permanenti! :( domani dovrò fare una visita dall’otorino! cosa ne pensa lei pure perchè comincio a preoccuparmi sono un po pessimista! grazie in anticipo e scusi per il disturbo cordiali saluti!

#301 Massimo Pacifici, 30 maggio 2012 @ 11:33

Le vertigini possono affievolirsi e passare dopo un po’ dalla rimozione del tappo. Aspetterei serenamente domani.

#302 nicola, 31 maggio 2012 @ 11:55

buon giorno dottore,oggi ho fatto la visita all’orecchio,come ha detto il medico l’orecchio esternamente appare sano! mi ha prescritto i MUSCORIL per eventuali sintomi di cervicale,ma se il problema persiste dovro fare una visita vestibolare!…cosa ne pensa lei? cordiali saluti

#303 Massimo Pacifici, 31 maggio 2012 @ 20:13

Seguirei i consigli dell’otorino, ovviamente.
Alcune posizioni del nostro corpo durante il riposo o durante il giorno possono non agevolare la guarigione. Il cuscino, per esempio, può essere non adatto, così come lo stare seduti con il tronco proteso in avanti quando si studia o si va in moto. Provi a considerare questi aspetti della vita quotidiana e a correggerli.

#304 nicola, 1 giugno 2012 @ 10:46

dottore buon giorno!! non c’è la faccio piu’ questi giramenti di testa sono diventati permanenti!!!cosa mi consiglia,voglio dire qualche medicinale per alleviarli!! la ringrazio in anticipo!! ma sinceramente non c’è la faccio a vivere cosi!!! cordiali saluti

#305 Massimo Pacifici, 1 giugno 2012 @ 11:09

Nicola, purtroppo non posso consigliare un rimedio specifico. Esistono alcuni farmaci ma per averli il medico deve prima capire di cosa si tratta e in farmacia c’è bisogno della ricetta medica. Può tranquillamente fare tutto col medico di famiglia ma provveda subito.

#306 NiCaViS, 10 giugno 2012 @ 22:21

Salve dottore! Sebbene abbia navigato in internet per molto tempo,non ho trovato niente che possa aiutarmi…mio marito, 52 anni sovrappeso sofferente di gastrite esofagea con reflusso, a volte si sveglia improvvisamente dopo una o due ore di sonno con una angosciante perdita di aria che dura dai 10 o 20 secondi nei quali ovviamente tenta di respirare ma invano….a cose finite riferisce di sentire una vera e propria bolla d’aria che gli impedisce di respirare e quando finalmente dopo diversi tentativi riesce a immettere un filo di respiro, finalmente erutta liberando lo stomaco da questa maledetta bolla. In seguito lo stomaco continua a borbottare a lungo. Io cerco di aiutarlo in questi frangenti ad emettere l’aria con piccoli colpetti alla schiena e pur tentando di mantenere la calma le assicuro che questi episodi ci traumatizzano rovinandoci il sonno e la nottata. E’ tutto dovuto al reflusso? Perchè nessuno delle persone affette da tale patologia riferisce questi sintomi ma solo pesantezza, bruciore di stomaco o cattiva digestione? Dimenticavo di dirle che questi episodi accadono per lo più quando mangiamo la pizza accompagnandola a una birra ma non con la sola pizza o la sola birra. Ringraziandola anticipatamente le porgo distinti saluti.

#307 Massimo Pacifici, 11 giugno 2012 @ 20:19

Salve NiCaViS. Direi di non sottovalutare questi episodi e di considerare la possibilità di un’ernia jatale. Un esame endoscopico, se confermato e prescritto dal vostro medico di famiglia, può precisare la diagnosi e guidare la scelta terapeutica.

#308 Ilaria, 12 giugno 2012 @ 22:31

Salve, sono una ragazza di 23 anni, negli ultimi 4 mesi ho molto spesso la sensazione di star per svenire, sudorazione, battito accelerato, stanchezza e tremore molto forte al braccio sx (minore in quello dx). La scorsa settimana dopo una giornata intensa più del solito (premetto con solo due ore di sonno al seguito) ho iniziato a sudare freddo e a vedere doppio ciò che mi circondava, mi sono sdraiata sul diveno e il petto è come impazzito dai battiti, ho sentito un intorpidimento dal braccio sinistro che si è esteso per tutto il corpo, mi ricordo solo che mi uscivano le lacrime senza che io riuscissi a muovere nemmeno un dito e a malapena riuscivo a parlare come a rallentatore finchè non mi sono addormentata. Ho pensato che fosse solo semplice stanchezza fino ad oggi che ho avuto un’episodio diverso: emicrania, sensazioni di svenimento e dopo alcune ore le braccia hanno iniziato a tremare in modo imbarazzante (soprattutto il braccio sx) infatti non riuscivo a portare la cannuccia alla bocca e ancora una volta non riuscivo a muovere le braccia per la pesantezza e quello sx mi manda dolori acuti fino a 10 minuti fa, l’emicrania durante la giornata ha peggiorato notevolmente, infatti non mi permetteva di stare dritta, potevo solo sdraiarmi o stare curva. So di dover fare degli esami, ma quali dovrei fare? Grazie in anticipo cordiali saluti

#309 Massimo Pacifici, 12 giugno 2012 @ 23:07

Salve Ilaria. Sono necessari una visita medica, alcune analisi del sangue e un elettrocardiogramma. Il medico può decidere al meglio durante la visita ma generalmente si tratta di semplici e veloci esami di routine.
Se non si sente sicura può chiamare la guardia medica o il 118.

#310 ema, 13 giugno 2012 @ 12:51

Ho 53 anni e da qualche giorno ho una sensazione di torpore a pollice ed indice della mano destra, ed alla parte destra del viso. Premetto che i sintomi sono comparsi dopo due voli aerei, per regredire in parte dopo un paio di giorni e ricomparire dopo i voli di ritorno. Ora la sensazione mi sembra si stia spostando anche al polpaccio sinistro. Ritiene che la sintomatologia possa essere stata scatenata dall’aria condizionata che in aereo in alcuni momenti era piuttosto forte, o devo preoccuparmi? La ringrazio per l’attenzione

#311 Massimo Pacifici, 14 giugno 2012 @ 10:11

Buongiorno Ema. Fastidi del genere dopo un viaggio sono comuni. Ovviamente la valutazione cambia notevolmente se il viaggio è durato un’ora oppure si è andati in Australia.
Alterazioni della sensibilità (torpore o formicolio) dell’arto superiore e del collo sono frequentemente riconducibili alla posizione seduta e a flussi d’aria. La condizione del polpaccio deve essere indagata un po’ meglio.
Una semplice visita del medico di famiglia può chiarire i dubbi.

#312 ema, 14 giugno 2012 @ 10:27

Grazie per la tempestività. In effetti il viaggio è durato circa 4 ore, mi sembra che moolto lentamente i sintomi stiano regredendo a parziale conferma che la causa potrebbe essere l’aria condizionata che, specialmente all’inizio, era veramnte da freddo polare.

#313 Massimo Pacifici, 14 giugno 2012 @ 13:54

Ne sono contento.
Un tromboembolismo venoso può comparire in seguito a lunghi viaggi entro 8 settimane. L’incidenza dopo voli di durata superiore a 4 ore è di [26] in viaggiatori a basso o medio rischio. Molto raro, quindi.
Ne parli al medico in caso di persistenza dei sintomi al polpaccio.

#314 celeste, 19 giugno 2012 @ 01:08

buonasera dottore avrei bisogno di una sua consulenza.. sono una studentessa di 19 anni da un paio di giorni soffro di forti capogiri e mi affatico con un minimo sforzo, per esempio mi è bastato percorrere una rampa di scale perchè il mio battito accellerasse a dismisura.. inoltre sento una sensazione di compressione al petto e alla testa quasi cronica, e a volte ho la sensazione che i miei battiti diminuiscano improvvisamente per poi accellerare. premetto che soffro di attacchi di panico e sono seguita da un eccellente psichiatra, ma mentre le spiacevoli sensazioni degli attacchi sono saltuarie questo tipo di sensazioni sembrano croniche, ed iniziano a preoccuparmi. preferirei rivolgermi a lei prima che al mio medico curante, perchè anche se mi dispiace ammetterlo purtroppo ultimamente si è dimostrato un po’ negligente, anche nei confronti dei miei nonni che necessitano di particolari attenzioni, e ho paura che liquidi i miei problemi come semplici attacchi d’ansia senza accertarsi prima della gravità della cosa sul piano fisico..
mi sembra necessario avvertirla che ho un grave problema di obesità. mi scuso per l’orario inusuale, spero in una sua risposta domani. cordiali saluti.

#315 angela, 19 giugno 2012 @ 10:39

Salve Dottore, mio figlio di quattro anni e mezzo , ogni tanto dice di vedere doppio e che sente la testa che gira: mi dice di vedere proprio le cose in coppia, a questo ci siamo arrivati perchè ho cercato di farmi spiegare nel dettaglio cosa gli accadeva, inizialmente mi diceva di vedere capovolto.Premetto che mio figlio quando è nato ha avuto un’asfissia , che fortunatamente nn ha riportato gravi problemi se non qualche piccolo problema di coordinamento motorio, specie nelle manine.E’ seguito da un terapista e da una logopedista per quattro volte la settimana, anche per qualche piccolo problema di linguaggio. All’incirca un mesetto fa ha fatto l’intervento per il frenulo corto, consigliato dalla logopedista e anche dalla dentista, infatti a breve metterà l’apparecchio fisso ortopedico, per via del morso crociato e della crescita mandibolare, più sviluppata da una parte. Per quanto riguarda la vista, ha fatto una visita lo scorso settembre, e gli hanno detto che ha l’occhio pigro e che molto probabilmente a distanza di un anno dovrà mettere l’occhialetto. A breve infatti lo riporterò per il consueto controllo.Quando è nato è stato in incubatrice per una settimana, anche se il bambino nn era piccolo : Kg. 4.030 , cm. 52 di lunghezza. Gli sono stati somministrati vari farmaci che ora nn ricordo, ma senza però arrivare agli antiepilettici, questo perchè aveva dei tremori all’improvviso, che poi sono andati via via dimunuendo , e il bambino migliorando sempre più. Alla nascita l’indice di Apgar era 4, a cinque minuti 7. E’ stato rianimato, perchè praticamente nn respirava, non piangeva,nn aveva riflessi, la sola cosa positiva era il colorito, e questo l’ho visto anche da sola appena nato.La nascita è avvenuta naturalmente, anche se ero già pronta per il cesareo, ma hanno fatto in modo di farlo nascere naturalmente, perchè la testa oramai era già scesa e già di vedeva, quindi sotto uno sforzo disumano, (io ho già un’altra figlia ) , quindi il parto nn era certo una novità, siamo riusciti a nn fare questo cesareo, perchè mi hanno spiegato che in quel momento sarebbe stata la cosa più veloce, data la sofferenza fetale. Il bambino è sempre seguitissimo, anche se controlli tipo EEG, nn ne abbiamo fatti più, visto che sta recuperando alla grande, ma in questo periodo in cui mi dice di avere questi disturbi visivi, sono molto tentata di fargli fare, infatti ho gia prenotato una visita al Bambin Gesù di Roma, per vedere un attimo la situazione.Ah un’altra cosa che può essere importante, porta delle suolette da un anno per via dei piedini piatti. Scusi se mi sono dilungata, ma in questo caso credo fosse necessario . Aspetto un suo parere , la ringrazio Angela

#316 angelo, 19 giugno 2012 @ 17:25

salve sono un ragazzo di 24 anni … non riesco a capire il mio probblema quando o il fisico stanco o non riposo abbastanza incomincio a avere il fiato corto non respiro bene mi manca l’aria … e comunque sia mi succede anche quando riposo bene e il fisico e rilassato .. comincio a avvertire che mi manca il fiato sento dentro me un qualkosa tipo di attappato quindi provo a respirare forte ma non si stappa … provo a bere dell’acqua e mi calma ma poi ricomincia …. vorrei sapere se e grave … grazie

#317 Massimo Pacifici, 19 giugno 2012 @ 20:14

Salve Celeste. Sintomi come quelli che ha descritto possono essere una manifestazione diversa dell’ansia. Se crede che il rapporto col Suo medico sia superficiale e se volesse andare un po’ più a fondo sulla natura dei sintomi, ne parli prima con lo psichiatra. Nel caso vi fosse la necessità, sarà lui a consigliarLa e a indirizzarLa al medico di famiglia o a un altro specialista.
Nel frattempo, visto il caldo, non trascuri di bere acqua.

#318 Massimo Pacifici, 19 giugno 2012 @ 20:23

Salve Angela. Anticiperei la visita oculistica per rivalutare la condizione dell’occhio pigro.

#319 Massimo Pacifici, 19 giugno 2012 @ 21:15

Salve Angelo. Sintomi come i Suoi possono essere causati, per esempio, da un’anemia o dall’asma. Sarebbe utile farsi visitare. Dopo aver capito di cosa si tratta, alcuni semplici accorgimenti terapeutici sono efficaci velocemente nella maggior parte dei casi.

#320 celeste, 19 giugno 2012 @ 21:19

grazie per i consigli li seguirò senz’altro. in quanto al medicodi famiglia credo abbia ragione, è ora di cambiarlo. le auguro una buona serata, ma non senza esprimere prima il mio sincero apprezzamento e ammirazione per il lavoro che svolge sul web, un impegno lodevole che non tutti sono disposti a prendersi. arrivederci e grazie di nuovo.

#321 Massimo Pacifici, 19 giugno 2012 @ 22:21

:-)

#322 ramona, 20 giugno 2012 @ 23:08

Salve dott.sono giorni che la mia bambina di9 anni si lamenta sempre di debolezza alle braccia senza forza. e mal di testa e li viene da rimettere e stimolo di andare sempre in bagno .

#323 Massimo Pacifici, 20 giugno 2012 @ 23:51

Salve Ramona. Gastroenterite? Sulla nostra guida ci sono rimedi contro la [27].
Controlli se c’è febbre, prepari cibi leggeri, offra tanta acqua e ne parli al medico.

#324 Antonio, 25 giugno 2012 @ 20:04

Salve a tutti e salve a lei dottore,

leggendo per caso i sintomi elencati da ragazzi dai 16 ai 30 anni noto soprattutto capogiri, affaticamento, dolori agli arti e al petto….bene ragazzi ho passato tutto ciò anche io sapete come ho risolto??? con una semplice manipolazione alla cervicale durata 10 min in tre sedute già dalla prima dopo circa un’ora ho avvertito un sens di benessere nel mio corpo che non avete idea…..non per offenderla dottore o per mettere in discussione la medicina ma ho notato che a volte la medicina risolve ben poco!!! A me i dottori dopo che sono andato 3 volte al pronto soccorso naturalmente sempre con gli stessi sintomi e con gli stessi risultati positivi in tutto (esami del sangue, elettrocardiogramma, pressione, risonanaza alla testa ecc….) sono arrivati a dire ai miei che ero depresso ed ero stressato….tutto falso!!! Con questo ragazzi vi auguro una buona guarigione e non vi demoralizzate c’è una soluzione a tutto!!

#325 Massimo Pacifici, 25 giugno 2012 @ 22:31

Salve Antonio. La Medicina non è onnipotente. I medici falliscono perché non ci sono cure, perché non sono bravi o perché non sanno comunicare. Ma di sicuro il Pronto Soccorso non è il luogo adatto alla cura di tutto.
Sono lieto che Lei abbia trovato la giusta soluzione. Purtroppo le tante situazioni possibili sono ben più complesse di come le prospetta Lei. Le manipolazioni, in particolare, hanno prove di efficacia a dir poco molto limitate: [28].

#326 tommaso tommaso, 26 giugno 2012 @ 17:49

gentile dottore mio figlio 12 anni ogni volta che fà attivita fisica sportiva con gli amici , vomita tutto il giorno, vorrei sapere se c’e una cura oppure la causa di tutto questo, perchè deve stare male da vomitare tutto il giorno, vi ringrazio

#327 Celeste, 26 giugno 2012 @ 19:47

Egregio Dottore,
ho 41 anni, sono francamente obesa (ma grazie ad un deciso cambiamento nello stile di vita ho perso 20 kg nell’ultimo anno e sto mantenendo il peso da oltre 6 mesi) ed in condizioni di salute buone, nonchè discretamente allenata (attività fisica 2-3 volte a settimana) ed in un periodo della vita non particolarmente stressante.
I livelli pressori sono nella norma (con 1 cps/die di Corixil 160-12,5 mg) e le mestruazioni regolari.
Soffro da sempre di una modica anemina, con emoglobina <11 ed ematocrito <32
Da qualche mese soffro di difficoltà digestive (senso di ripienezza, digestione molto lenta, episodi di stitichezza, episodi di irritazione intestinale e diarrea, episodi di meteorismo), estrema stanchezza e affaticabilità, mal di testa molto ricorrente, battito accelerato (anche 90 bpm a riposo, quando usualmente ne avevo 60) e talvolta una sensazione di respiro corto e poco profondo.
Inoltre periodicamente perdo molti capelli, che risultano opachi e secchi o troppo grassi, e mi si sfaldano le unghie.
Le chiedo se questi sintomi lasciano ipotizzare un "semplice" aggravarsi dell'anemia (esami di laboratorio in corso) o se mi consiglia qualche indagine diagnostica di tipo diverso.
Grazie per il tempo che vorrà dedicarmi.
Un cordiale saluto!

#328 Massimo Pacifici, 26 giugno 2012 @ 20:39

Salve Tommaso. Il vomito è un sintomo aspecifico di condizioni anche molto diverse: può essere legato a ciò che si mangia e beve, a una gastrite, a una malformazione anatomica, allo stress, all’acidosi da accumulo di acido lattico dopo uno sforzo fisico. Tutte condizioni molto comuni e non necessariamente gravi.
Da quello che scrive sembra indispensabile parlare apertamente con il ragazzo e spiegargli che occorre una visita medica.

#329 Massimo Pacifici, 26 giugno 2012 @ 20:51

Salve Celeste. Complimenti per gli obiettivi che ha raggiunto. Alcuni dei sintomi che ha descritto potrebbero essere correlati ad un’anemia ma sono aspecifici (possono dipendere anche da una lieve disidratazione, per esempio) ed è necessario attendere i risultati degli esami.
Ciò che ha notato per i capelli e le unghie può essere legato a un alterato apporto di micronutrienti. Ovviamente per non fare inutili speculazioni è indispensabile rivolgersi a un dermatologo.
Per i disturbi digestivi le segnalo che a breve pubblicheremo un nuovo articolo del dott. Marcello Picchio incentrato sul meteorismo.

#330 Ele, 28 giugno 2012 @ 10:13

Buongiorno dottore,
Sono una donna di 31 anni e da tempo cerco di capire quale sia la mia patologia. Ho strane vertigini,debolezza agli arti e in tutto il corpo che ora sono sfociati in tremori o pulsazioni in tutto il corpo, le sento soprattutto a livello di gola,petto, stomaco e schiena. Mi hanno detto tutti che e’solo ansia e sto prendendo dropaxin che non sta pero’ aiutando. Sto andando inoltre da una psicologa,ma tutto sembra peggiorare.
Cosa posso fare? Cosa ne pensa? La ringrazio molto per il consiglio
Buona giornata

#331 maggie, 28 giugno 2012 @ 10:43

Buongiorno dottore, ho letto l’articolo riguardo il dolore al polpaccio e sono un po spaventata. Ho 25 anni non fumo e sono abbastanza attiva. Cinque anni fa ho iniziato ad utilizzare come anticoncezionale il cerotto Evra dopo aver fatto gli esami necessari (antitrombina ecc) che risultavano nella norma. Ora sono passata ad un nuovo contraccettivo piu debole, l’anello, ma è da un paio di settimane che sento fastidio al polpaccio sx. Non è dolore,cammino tranquillamente ed esteticamente il polpaccio è normale (niente gonfiore ne rossore ne calore o vene in evidenza) ma il fastidio non passa,sento come se il muscolo fosse un po indolenzito ed ho paura che il passaggio a questo nuovo contraccettivo mi abbia provocato un trombo. Come mai il ginecologo mi ha prescritto l’anello al posto del cerotto senza farmi rifare gli esami che avevo fatto 5 anni fa?è necessario ripeterli?non so come comportarmi..la ringrazio della gentile attenzione! Saluti!

#332 Giuditta Sesa, 28 giugno 2012 @ 16:42

Buongiorno Dottore, le chiedo un’informazione per un problema che mi porto dietro da tre settimane oramai.
Sono gia’ stata in pronto soccorso due volte. Tre settimane fa ho avvertito un forte dolore alla testa e poco dopo mi si è addormentato un lato della faccia e subito dopo la mano, al pronto soccorso mi hanno fatto tutte le visite e non hanno trovato niente, ipotizzano che la colpa possa essere della pillola (che adesso ho sospeso). Dopo un paio di giorni ho avvertito un forte dolore al braccio (come un nervo messo male), sono stata dal mio medico che mi ha visitato e ha detto anche se non c’era urgenza di prenotare visita neurologica e una risonanza. La visita neurologica è andata bene e mi hanno detto che non ci sarebbe nemmeno bisogno/urgenza di fare la risonanza. A distanza di qualche giorno di nuovo mi si è addormentato un lato della testa e il braccio e sono tornata all’ospedale, dove mi hanno ripetuto le stesse cose e di non preoccuparmi. E ieri di nuovo mi sono sentita il dolore al braccio e in piu’ la lingua addormentata. Non so piu’ a chi rivolgermi, lei riesce ad aiutarmi? Cosa puo’ essere? La rinonanza è meglio farla a questo punto?
La ringrazio per la disponibilita’.

#333 Massimo Pacifici, 29 giugno 2012 @ 20:39

Salve Ele. Spesso si dice “è solo ansia”. L’ansia è invece una condizione complessa che richiede tempo, pazienza e determinazione. Non perda la fiducia e insista con l’aiuto di uno specialista in psichiatria.

#334 Massimo Pacifici, 29 giugno 2012 @ 23:13

Salve Maggie. Queste situazioni sono spesso legate a un semplice problema muscolo-tendineo ma, indipendentemente dall’ uso di contraccettivi, è bene capirne la natura con una visita medica. Le analisi (non tutte) servono solo se c’è un elemento indicatore nella storia clinica .

#335 Massimo Pacifici, 29 giugno 2012 @ 23:24

Salve Giuditta. La visita neurologica sembra confortante e affidarsi al parere dello specialista è molto importante. Resti in collegamento con lui per eventualmente ripetere la visita in futuro.

#336 angela, 2 luglio 2012 @ 17:49

buonasera Dottore,sono un soggetto che soffre di ipertensione lieve
normalmente 130/90 e prendo una compressa di Ramipril da 2,5 mg al giorno. La settimana scorsa ho avuto un rialzo pressiorio improvviso 140/100 e sono svesuta per pochi secondi, da quel giorno ho difficoltà a tenere buona la pressione, sopratutto la massima 150 e la minima arriva anche a 110, ieri sera sono stata male e misurata la pressione (sapevo che era quella perche di solito mi tira la faccia quando ho la pressione alta) e misurata era 171 su 115 di minima ho preso subito un altra pastiglia ma non è mai scesa sotto i 150 /105. Il braccio e la gamba sinistra hanno iniziato a formicolare poi mi sono addormentata e comunque stamattina era di nuovo 145/100. tenga conto che ultimamente ho sempre il fiatone e sento una lieve oppressione su petto, sinceramente inizio con il preoccuparmi!!!!!
dimenticavo 2 cose ho 38 anni e peso 70 kg sono alta m 1,65 e ho un prolasso della valvola mitrale con rigurgito controllato un mese fa. Attendo sue notizie e consigli.

#337 Massimo Pacifici, 2 luglio 2012 @ 19:34

Salve Angela. In casi come il Suo sono importanti una visita e un elettrocardiogramma. Li faccia subito. La terapia verrà aggiustata conseguentemente.

#338 angela, 4 luglio 2012 @ 15:26

salve sono Angela ho scritto il 19 giugno per un problema di mio figlio . Abbiamo fatto la visita oculistica ed è risultato tutto a posto. Ho chiesto se i sintomi che ha avuto Tommaso sono da imputare a stanchezza, ma mi hanno detto che se la stanchezza provocasse mal di testa e vista sdoppiata si sarebbe visto anche il minimo problema … l’ oculista sospettava problemi come lo strabismo , ma nn c’è nulla…. Se si ripresenta di chiamarlo subito e intanto prenotare una visita neurologica aspetto un suo consiglio intanto grazie

#339 eliana, 4 luglio 2012 @ 22:24

Salve
Ho 34 anni sono ipotiroidea ho avuto la malattia di kawasaki a 8 anni e ho 2 figli.
Sono circa sei mesi che sto malissimo nel senso che sono sempre stanca quasi fatico a reggermi sulle gambe ho sempre sonno sono debole e da qualche settimana mi si sono ingrossate le ghiandole linfatiche di tutto il corpo. Ho fatto gli esami del sangue compresi quelli della tiroide e delle malttie infettive ma nulla sono buoni.
Io non so più’ che fare giuro mi sento sempre come se fosssero giorni che non dormo fatico anche a tenere gli occhi aperti ho continui mal di testa aiutami!
Grazie
Eliana

#340 Massimo Pacifici, 5 luglio 2012 @ 00:25

Grazie per l’aggiornamento, Angela. Segua il consiglio dell’oculista: procedere per gradi è il modo corretto.

Alcuni problemi diagnostici complessi necessitano di competenze specialistiche integrate. Queste sono più facilmente offerte dai grossi centri di pediatria presenti in tante città d’Italia. Ne tenga conto in caso di necessità.

#341 Massimo Pacifici, 5 luglio 2012 @ 00:32

Salve Eliana. Se non riesce a ottenere risposte dal medico di famiglia proverei con uno specialista in medicina interna. Non c’è altro modo. Al momento della visita porti con se tutti gli accertamenti già fatti.
Nel frattempo segua un’alimentazione equilibrata e curi con attenzione l’idratazione. E’ fondamentale.

#342 giuseppe, 5 luglio 2012 @ 12:55

carissimo dottore, vorrei farle una domanda riguardo a dei stati d’animo che ho da un bel po di anni. ho 22, la settimana prima che compiessi 18 anni ho avuto un attacco di panico terribile, dovuto al troppo stress: sudorazione, tachicardia, mancanza di forze, giramenti di testa e non avevo la percezione del corpo. cmq sono 5 anni che ne soffro, ma ultimamente da un mesetto ho un terribile fastidio allo stomaco con i continui stati citati prima, ho fatto tutte le visite che dovevo fare nei primi periodi ke avevo quesi strani sintomi e risultava tutto a posto,adesso mi puo dare un consiglio su come uscirne definitivamente?? perche questi stati comunque mi impediscono di fare molte cose: tipo portare la macchina da solo, oppure uscire da solo sempre per la paura che mi possa prendere qualcosa. cosa mi consiglia?? ne sarei lieto di ricevere una sua risposta. grazie mille :) un abbraccio

#343 Massimo Pacifici, 5 luglio 2012 @ 18:48

Salve Giuseppe. Può trattarsi di un [13]. Per avere buoni risultati è importante capirne bene le caratteristiche, al pari di qualsiasi altra malattia. Un altro fattore importante è il tempo: rinviare le cure aumenta il rischio di rendere cronico il disturbo.
La via giusta è quella di rivolgersi prima possibile a un medico psichiatra. Può trovare ascolto direttamente presso il centro di igiene mentale della Sua ASL.

#344 lello, 6 luglio 2012 @ 15:07

salve dottore ,da un po di mesi soffro di palpitazioni all orecchio sinx molto fastidioso a volte anche un leggerissimo dolorino.ho fatto un rx tempo fa alla cervicale nn so se puo dipendere da questo .,,,,,Marcata contrattura muscolare paravertebrale cervicale da deviazione scoliotica.dolenti i movimenti di flesso estensione e rotazione dx e sx del capo.nn deficit della forza muscolare. nn parestesie agli art.sup.

#345 Massimo Pacifici, 6 luglio 2012 @ 21:58

Buonasera Lello. Controllerei la pressione arteriosa e il condotto uditivo esterno, per poi eventualmente chiedere una visita otorinolaringoiatrica.

#346 lello, 7 luglio 2012 @ 22:23

grazie,,,puo anche dipendere dalla cervicale?ho come un peso dal collo in giu.

#347 Massimo Pacifici, 7 luglio 2012 @ 23:56

Lello, il senso di peso sì; la sensazione del cuore che batte (la palpitazione a cui faceva cenno Lei) è meno tipica.

#348 lello, 8 luglio 2012 @ 01:56

la palpitazione e solo su l orecchio sinistro ,il mio dottore mi ha guardato e nn ha trovato nulla ,mi ha anche misurato la pressione ed era normale .cmq sto disturbo ce lho da molto tempo solo che ora e piu frequente. a volte quando mi tocco un po piu sotto della tempia sento un leggero dolore che mi irrita

#349 Massimo Pacifici, 8 luglio 2012 @ 07:32

Lello, confermo che talvolta può essere utile una visita otorinolaringoiatrica.

#350 lello, 8 luglio 2012 @ 13:07

grazie mille

#351 angelica, 9 luglio 2012 @ 11:48

Gentile Dottore, vorrei descriverle il mio problema: dolori alle mani e alle braccia . Mi capita abbastanza spesso oramai. L’anno scorso andai anche dal medico per questo problema, pensando di avere il tunnel carpale, ma mi ha detto di no . Ho fatto delle radiografie ma nn è risultato niente . Con le analisi tutto ok . Alla fine ho lasciato perdere . Ma vedo che mano mano la cosa si accentua. L’altro giorno ad es. ho fatto le pulizie in casa, niente di straordinario, quello che ho sempre fatto, solo che di solito mi suddivido i lavori, questa volta ho fatto tutto in un giorno. Finchè sono rimasta in attività tutto ok, quando mi sono fermata, ho iniziato ad avere questo dolori, tanto che la notte nn riuscivo a dormire. Dolore forte alle dita , specie il dito medio a entrambe le mani e mi sento come tirare / dolore anche nel palmo delle mani,al dorso delle mani, dolore ai pollici, ai polsi che si irradiano alle braccia, specie il destro. Sto prendendo degli antiinfiammatori, va un pochino meglio, ma nn sto ancora bene. Quando mi fanno così male, nn riesco a prendere in mano niente , anche le cose più leggere, oltre al dolore è come se i muscoli o le ossa nn hanno più forza, mi pesa anche una penna . Premetto anche che nel tempo ho perso moltissima forza, anche aprire una bottiglia d’acqua alcune volte rappresenta un problema. Alcune volte mi si addormentano le dita, ed è come se avessi perso un po’ la sensibilità. Nella mia vita ho sempre lavorato molto senza problemi, facevo la parrucchiera e qualche anno fa ho iniziato ad avere dei piccoli problemi, mentre lavoravo con spazzola e phon, di colpo mi si addormentavano le mani , mi sentivo formicolare e dovevo aspettare che passasse, qualche minuto e riprendevo il lavoro. Nel tempo vedo che la cosa sta peggiorando . Che tipo di analisi posso fare ? Ah premetto che l’anno scorso il medico mi ha fatto fare delle analisi per il fattore reumatico, ed era tutto ok .

#352 Massimo Pacifici, 9 luglio 2012 @ 15:30

Salve Angelica. Sintomi come i suoi possono essere di diversa natura e spesso possono essere ricondotti a un problema di natura osteomuscolare (scoliosi, tendinopatia di spalla?). Il medico di famiglia può consigliarLe di ripetere le analisi a distanza di un anno e di richiedere una valutazione specialistica reumatologica o ortopedica.

#353 ziffy1, 10 luglio 2012 @ 22:48

buongiorno dottore,ho bisogno del suo aiuto.mio marito ha un forte mal di testa e calore e sudorazione alla testa.Solo alla testa! cambia 3 magliette alla notte,sono preoccupata,i dottori dicono che ha gli anticorpi molto bassi.grazie

#354 Massimo Pacifici, 10 luglio 2012 @ 23:27

Salve ziffy1. I sintomi non sono specifici. E’ possibile che corrispondano a una fase di sfebbramento.

#355 fashion89, 17 luglio 2012 @ 08:37

Salve dottore io sn un ragazzo di appena 22anni ma ormai sono un paio di mesi ke nn riesco piu a vivere la mia vita come dovrei…non so xke ma ho sempre paura di un attacco cardiaco di un infarto o addirittura ictus..molte volte in questi mesi mi sn recato al pronto aoccorso x dolori al petto torace vertigini ma non cera mai niente tutti attribuiacono tutto solo ad ansia e ansia…mi sn fatto varie visite quali egc da sforzo…ecocardiogramma ecc ecc ma sempre tutto normale tutto apposto xo io sento ke ce qulkosa ke in me nn va…puo essere davvero solo stupida ansia ke io nn riesco a mandare via??ad esempio anke ora mentre vi scrivo mi sento un po non so all improvviso tremo mi sento come se mi tirasse melle gambe e nelle brqccia ed ho il battitl cardiaco tra i 60 e i 64 e non riesco proprio a dormire…ke devo fare????posso mai preoccuparmi ogni giorno a 22anni e non vivere una vita normaleee???grazie attendo risposte..

#356 Massimo Pacifici, 17 luglio 2012 @ 14:19

Salve fashion89. L’ansia non è una cosa stupida: gli attacchi di panico e il disturbo di panico sono vere e proprie malattie. Cercare di farcela da soli può ritardare le cure e ostacolare la guarigione. La cosa migliore da fare è chiedere subito un aiuto al centro di igiene mentale della propria ASL.

#357 roro, 19 luglio 2012 @ 14:47

Buongiorno dottore da circa una settimana ho mal di testa non forte ma come una pesantezza alla parte in basso posteriore della testa..le mani che si addormentano e pesanti e senso di nausea solo la mattina…cosa potrebbe essere?sono alla settimana del ciclo potrebbe centrare?

#358 Massimo Pacifici, 19 luglio 2012 @ 15:07

Sì, roro. Sintomi del genere possono essere legati al ciclo. Dovrebbero affievolirsi a breve.

#359 jasmin, 24 luglio 2012 @ 17:47

buona sera dottore….vorrei un consiglio da lei….ho forti mal di testa da un paio di giorni….accompagnati da nausea,mancanza di respiro,nausea,vertigini,palpitazioni e poca concentrazione…..ho preso l’aulin ma l’effetto è durato pokissimo…….la notte dormo poko e male….qst mal di testa vanno e vengono e le vertigini sono bruttissime……

#360 Stefano, 24 luglio 2012 @ 18:35

Salve Dottore mi scusi ma ho bisogno di lei …
Questa mattina mentre soffiavo forte dentro una bottiglietta di plastica (per riportarla in forma dopo una schiacciatura) ho sentito una specie di trac alla mandibola sinistra, nel giro di 5 minuti si è gonfiata a dismisura e ora a distanza di ore sento ancora tutta la parte indurita… Stamattina ho messo del ghiaccio ma non ho preso nessuna medicina… mi consiglia qualcosa??
Colgo l’occasione per salutarla e rimango in attesa di una sua cortese risposta.
Stefano C.

#361 Massimo Pacifici, 25 luglio 2012 @ 20:14

Salve Stefano. I sintomi che ha descritto possono essere legati all’ingresso d’aria in una ghiandola salivare. L’applicazione di ghiaccio è stata una scelta saggia. Il disturbo dovrebbe affievolirsi spontaneamente ma se così non fosse il medico o il farmacista potranno consigliarLe un comune antinfiammatorio.

#362 Massimo Pacifici, 25 luglio 2012 @ 20:25

Salve jasmin. Provi a considerare se esistono elementi scatenanti ben identificabili: caldo, una leggera disidratazione per non aver bevuto acqua a sufficienza, febbre, pressione arteriosa al di fuori dei valori normali, la sindrome premestruale, un’artrosi cervicale… Le possibili cause sono tante. Se non ottiene subito giovamento con un altro analgesico, chieda aiuto al medico per approfondire la questione.

#363 Sofia, 27 luglio 2012 @ 12:14

Salve dottore sono una ragazza di 19 anni ed è da un po’ di giorni che non sto bene. Mi sento pulsare continuamente in testa, è come se sentissi un oppressione continua. Quando mi alzo pulsa in modo fortissimo, ho spesso le vertigini, nausea, mi sento debole e mancanza di appetito. Cosa può essere? Le chiedo aiuto.

#364 Massimo Pacifici, 27 luglio 2012 @ 13:14

Buongiorno Sofia. Controlli la temperatura corporea e la pressione arteriosa.
Sintomi come i Suoi possono essere legati al ciclo, così come a una lieve disidratazione. E’ fondamentale bere più acqua. Inizi sempre a piccoli sorsi, fino a raggiungere complessivamente due litri al giorno. Ci provi anche se non avverte la sete.
Sintomi lievi ma persistenti possono trarre giovamento da un comune analgesico acquistabile senza ricetta medica su consiglio del farmacista. Altrimenti si rivolga con serenità al medico di famiglia.

#365 monica, 30 luglio 2012 @ 14:07

salve dottore..
da un pò di tempo a questa parte mi sveglio con dolori al petto e debolezza alle gambe..sono una fumatrice..cerco di smettere ma poi ci casco di nuovo..ho perso mio padre proprio per un tumore ai polmoni e ho paura che ciò che sento possano essere sintomi positivi al tumore ai polmoni..
la ringrazio in anticipo per il tempo dedicatomi

#366 Massimo Pacifici, 30 luglio 2012 @ 20:54

Buonasera Monica. Un recente studio dimostra che, cercando informazioni sui propri sintomi, si è più propensi a credere di avere una malattia grave. Ne parlerò in un breve articolo che sta per uscire su questo sito.
Dolori e debolezza sono sintomi generici, il più delle volte collegati a condizioni transitorie o facilmente correggibili. Ne parli col medico e troverà aiuto anche per smettere di fumare: è una vera liberazione, mi creda.

#367 francesca, 7 agosto 2012 @ 22:26

Buonasera dottore,sono una ragazza di 24 anni. Ho la tiroidite autoimmune (ma non sono ancora in fase di ipotiroidismo) e sono inoltre insulino-resistente. Per questo seguo una dieta ipocalorica ed ipoglicemica da qualche mese ed ho già perso molti kg. Le scrivo per esporle un episodio: l’altra sera, dopo una giornata passata in giro, mi sono sentita male: vomito, giramenti di testa, forte debolezza debolezza, formicolio alle braccia,alle mani e alle labbra e rigidità delle dita.Al pronto soccorso (alla visita ormai però erano passati 3 quarti d’ora) la pressione è risultata di 120-65, glicemia normale, nessuna anomalia cardiaca. Il medico mi ha però consigliato una risonanza magnetica alla testa vista la parestesia (premetto che mi era già capitato due volte circa 7-8 anni fa). Il formicolio è durato a lungo, circa un’ora e la rigidità delle dita poco meno.Mi devo preoccupare o è stato un calo di pressione?

#368 lillo, 8 agosto 2012 @ 13:33

senso di vomito giramento di testa vista offuscata e svenimento…sono sintomi gravi?

#369 Massimo Pacifici, 9 agosto 2012 @ 20:53

Salve Francesca. Puo’ essere stato un calo della glicemia, forse legata alla dieta, ma sarebbe corretto chiedere consiglio al medico di famiglia.

#370 Massimo Pacifici, 9 agosto 2012 @ 20:58

Salve lillo. Sono sintomi da non prendere alla leggera. Controlli la pressione arteriosa, tanto per iniziare.

#371 andrea, 10 agosto 2012 @ 21:34

salve dottore..sono un ragazzo di 19 anni, ho un problema che mi affligge da circa 5 anni ovvero un apparente mancanza di forza con frequenti formicolii ( in posizioni un pò distorte) del braccio sx e della gamba sx .. nell’ arco degli anni ho riscontrato altri sintomi come mal di testa senso di stordimento e nausea che mi hanno portato a recarmi da un neurologo che mi disse che in realtà la debolezza della parte sx non si nota .. e per i mal di testa mi diede come cura gli xanax poichè è consapevole del fatto che sono molto ma molto ansioso.. con questa cura che ho fatto per un mese ho notato un notevole miglioramento.. ma la sensazione di debolezza continuo ancora oggi ad averla .. la domanda che voglio farle è se questi due sintomi possono essere correlati tra di loro e se la debolezza si dovuta a qualche cosa di grave :/

#372 francesca, 10 agosto 2012 @ 23:21

La ringrazio. Cordiali saluti.

#373 Massimo Pacifici, 11 agosto 2012 @ 19:59

Salve Andrea. La mancanza di forza di un arto o di un intero lato può emergere durante la visita medica. Il fatto che non sia stata individuata dal neurologo è tranquillizzante.
I due sintomi possono essere correlati tra loro e legati all’ansia. Può essere risolutivo rivolgersi presto allo specialista psichiatra per meglio precisare le caratteristiche dell’ansia e la terapia. Ne parli al Suo medico di famiglia.

#374 Mario, 12 agosto 2012 @ 22:57

Salve. Da circa due settimane soffro di un fortissimo dolore ad entrambe le gambe tanto che mi sveglio la notte (e ci resto per alcune ore). Insieme a questo dolore ho un forte mal di testa, ho quasi per tutta la durata del giorno una forte sensazione di mausea . Il medico mi ha prescritto per le gambe il muscoril ma questo mi causa un insopportabile mal di testa nella parte frontale ( a patto che sia colpa del farmaco). Cosa potrebbe essere?

#375 Massimo Pacifici, 13 agosto 2012 @ 11:52

Salve a Lei. In questa stagione sono frequenti i crampi dovuti al caldo e alla disidratazione. Bisognerebbe capire meglio se la zona colpita dal dolore è quella della gamba propriamente detta (sotto il ginocchio) o comprende anche le cosce e i lombi. Controlli anche se c’è febbre.
Le caratteristiche del dolore, oltre alla zona colpita, l’età ed eventuali altre malattie concomitanti aiutano a capire se è il caso di fare qualche accertamento. Tra questi, per esempio, un ecocolordoppler per valutare il grado di circolazione del sangue arterioso e venoso negli arti inferiori.
Il mal di testa non è un effetto indesiderato tipico del Muscoril.

#376 Mario, 13 agosto 2012 @ 16:44

Ho 23 anni e il dolore parte dalla vita fino a poco sotto le caviglie. La febbre l’ho avuta venerdì e l’ho controllata con una aspirina

#377 Massimo Pacifici, 13 agosto 2012 @ 22:33

Il Suo medico può consigliarLe una visita neurologica per precisare la presenza o meno di una neuropatia periferica oppure una visita ortopedica se in passato ci sono stati traumi (cadute, incidenti, sforzi prolungati per sport o lavoro).

#378 deli, 16 agosto 2012 @ 15:37

Salve gentile Dottore, leggendo le sue risposte alle varie domande della gente, mi è venuto da porLe il mio problema. Una mia amica l’altra sera mi ha raccontato della sua tragica esperienza. Stesso quel pomeriggio, dopo aver mangiato, aveva accusato un forte dolore alla mascella, una sorta di paralisi che non le dava possibilità alcuna di parlare o bere. andata nella sua stanza, a stento è riuscita a chiamare il marito, dicendogli, a fior di labbra, che non sentiva più la faccia, le braccia e una delle due gambe.. la destra mi pare.. dopodichè ha perso i sensi e non ha ricordato più nulla. Il marito ha chiamato il medico di famiglia che le ha fatto subito un’iniezione di valium e gli ha consigliato di andare al pronto soccorso. lei si è ripresa dopo un paio d’ore e si sono recati all’ospedale. lì i medici le hanno detto che può esser dovuto allo stress, più che a un colpo di freddo, e le hanno pescritto una visita neurologica.. c’è da preoccuparsi?
insomma, ha avuto un black-out per due ore..
la sua vita è cambiata, ha una bimba di un anno e ovviamente non è più libera come prima. non usa aria condizionata, nemmeno in macchina e non beve bibite fredde.. mangia normalmente.. può esser davvero lo stress?? o può esserci dell’altro?
Attendo una sua risposta in merito.
Grazie ancora
deli

#379 io, 16 agosto 2012 @ 16:08

Salve dottore, ho 15 anni e un po’ di tempo fa mi è capitato di avere nausea, debolezza,vista offuscata, giramento di testa e in fine sono svenuta. In questi giorni capitano spesso questi sintomi però senza svenire,e il cuore mi batte forte( anche se penso che questo è per lo spavento) questo accade quando litigo con i miei genitori o il mio ragazzo e io mi preoccupo sempre più. Spesso succede anche quando la sera litigo con qualcuno e mi succede la mattina dopo di sentirmi cosi, cosa può essere?

#380 io, 17 agosto 2012 @ 18:41

cioè mi scusi il cuore mi batteva forte solo una volta per le altre volte invece no

#381 Massimo Pacifici, 17 agosto 2012 @ 20:25

Salve deli. Esistono forme d’ansia che si presentano con sintomi del genere. Dopo aver escluso una condizione da trattare urgentemente, la visita neurologica serve a precisare la presenza o meno di una malattia organica.

#382 Massimo Pacifici, 17 agosto 2012 @ 20:30

Credo sia importante parlarne con qualcuno, possibilmente i tuoi genitori o il medico di famiglia. So che è difficile ma è la cosa migliore per sapere ciò che sta accadendo (a volte è solo una semplice anemia). Si tratta solo di fare il primo passo.

#383 io, 17 agosto 2012 @ 20:57

Ne ho parlato ma non mi credono, credono che sia una mia fissazione poi è da ieri che mi fa male anche il torace , ho avuto la sensazione di morire perchè all’improvviso mi girava la testa ed era come se il cuore si fermasse

#384 Massimo Pacifici, 17 agosto 2012 @ 23:02

OK, capisco. Le altre persone, anche quelle che ci vogliono bene, tendono spesso a sottovalutare queste sensazioni, che invece sono importanti anche quando sono “solo fissazioni”.
Non perderti d’animo e prova ancora a parlarne prima possibile. Hai solo bisogno di un semplice colloquio con un medico.

#385 io, 18 agosto 2012 @ 00:43

Va bene ma per i dolori al petto che ho descritto sopra che mi può dire?

#386 Massimo Pacifici, 18 agosto 2012 @ 12:18

Le cause possono essere tantissime. Nella maggior parte dei casi si tratta di episodi passeggeri dovuti – per esempio – a un trauma più o meno recente (caduta, sport), a microtraumi ripetuti (sport, motorino), a un disturbo digestivo, alla posizione durante il sonno o alla posizione da seduti davanti a TV o computer. In casi meno frequenti si ha a che fare con problemi più complessi o più gravi.
Le “fissazioni” sono piuttosto frequenti. Qualora si trattasse di questo, non sono condizioni a rischio per la vita ma rientrano tra i problemi più complessi.
L’aiuto del medico serve proprio a individuare le cause più semplici, dando i consigli per eliminarle presto, e a intervenire nei casi più complessi.

#387 io, 18 agosto 2012 @ 14:45

Ok grazie mille dottore

#388 io, 21 agosto 2012 @ 21:11

Ok sono andata dal medico mi ha detto che ho la pressione molto bassa può essere??

#389 Massimo Pacifici, 22 agosto 2012 @ 11:28

Sì, è piuttosto frequente. Soprattutto in questo periodo.
E’ fondamentale fare regolarmente colazione, anche con poco, e bere frequentemente acqua come abitudine generale. Spesso non occorre altro.

#390 xxx, 24 agosto 2012 @ 13:52

Buon giorno, l’altra sera mi son fatta la ceretta alle gambe e tutto ok come sempre…dopo un’oretta mi metto nel letto e avvero dal nulla come se avessi preso una forte botta all’interno del ginocchio destro….non dandoci peso ho messo una crema all’arnica e mi son messa a dormire. Ieri mi sveglio e il dolore tipo botta c’era ancora, interno gamba destra….vado al lavoro….se sfregolo sento male, se non sfregolo sto bene…gamba non gonfia…non rossa…ieri sera torno dal lavoro e il male tipo botta si estende anche all’inteno polpaccio e passa un pò all’interno ginocchio. In più è iniziato durante la notte mi son svegliata con un prurito al polpaccio, che però non è ne gonfio ne rosso. che può essere? Devo preoccuparmi?
Grazie

#391 xxx, 24 agosto 2012 @ 13:55

sono una donna di 28 anni

#392 Massimo Pacifici, 24 agosto 2012 @ 18:57

Contrazioni ripetute e più o meno prolungate dei muscoli della gamba possono causare fastidi o dolori. Può accadere anche in seguito alla ceretta. Generalmente i sintomi spariscono spontaneamente in 24-48 ore.

#393 deli, 25 agosto 2012 @ 21:31

Salve Dottore,
la mia amica ha fatto la visita e fortunatamente non ha nulla d grave, solo tanta ansia e stress..

Ora sono io a chiedere un suo parere.
Stamane sono andata alle Terme e lì mi hanno vietato l’uso di creme solari.. avendo la pelle molto chiara e con tanti nei, sono rimasta un pò perplessa.
Mi hanno detto che non serviva perchè l’acqua, essendo curativa, faceva tutto da sè. Effettivamente oltre all’essermi arrossata (son stata tutto il tempo a mollo)non mi sono scottata, ma sono un pò preoccupata, oltre ai nei, per delle macchie che ho sul labbro superiore uscite dopo aver fatto la ceretta ai baffetti. Mi hanno detto che anzichè scurirsi (come temo) dovrebbero attenuarsi.. io sono sempre più titubante..
Esiste davvero un’acqua così “miracolosa”??

Grazie ancora!

#394 Massimo Pacifici, 26 agosto 2012 @ 10:54

Bene per la Sua amica ma ricordi che queste forme d’ansia sono importanti e richiedono cure specialistiche senza ritardi. Le stia vicino e l’ascolti.

Una irritazione dopo la ceretta è normale e di solito si affievolisce spontaneamente. Sul resto della vicenda alle Terme non so proprio che dire. Forse cambierei…

#395 bruno, 28 agosto 2012 @ 09:21

salve dottore , da ieri mattina dopo aver fatto colazione , ho avuto un senso di freddo e sudarella in tutto il corpo , con senso di debolezza , ieri sera anche dopo cena e questa mattina la cosa si è ripetuta , cosa può essere , grazie

#396 Massimo Pacifici, 28 agosto 2012 @ 11:24

Salve Bruno. Febbre? Anche durante il periodo estivo, per esempio, sono comuni alcune infezioni virali.
Controlli la temperatura con un termometro e cerchi di stare a riposo per 24 ore. Curi l’idratazione.

#397 bruno, 28 agosto 2012 @ 16:47

grazie della risposta dottore , febbre non credo di averla , avendo la temperatura di base sui 35,5 , come si alza inizio a tremare , per sicurezza soffrendo di ipertensione ho anche misurato la pressione che invece è normale 134 – 84 , probabilmente può essere una eventuale infezione virale , visto che in estate si gira e si mangia in maniera sbagliata , in genere prendo sempre al cambio di stagione i fermenti entero lactis plus , vuol dire che stavolta anticiperò , che ne pensa , grazie

#398 Massimo Pacifici, 28 agosto 2012 @ 20:32

Un’infezione virale può interessare le prime vie aeree e dare i sintomi che accusa Lei. Generalmente si tratta solo di aspettare stando a riposo.
Misurerei comunque la temperatura più volte al giorno e con un termometro nuovo (35,5°C è decisamente una temperatura bassa).

#399 io, 29 agosto 2012 @ 20:20

Ho fatto le analisi ed sono risultati valori alti per la tiroide può essere qualcosa di grave?

#400 Massimo Pacifici, 30 agosto 2012 @ 10:05

Di sicuro è qualcosa da seguire nel tempo. Esistono forme molto comuni di disturbi dovuti a carenza di iodio. Ci vuole un po’ di pazienza

#401 Matteo8086, 1 settembre 2012 @ 20:47

Salve dottore, ho 18 anni e da un paio di anni dopo essermi steso sul letto o sul divano (non per dormire ma per rilassarmi), nel momento in cui mi alzo ho forti giramenti di testa e ho notato l’ultima volta che il battito cardiaco rimane accelerato fino al momento in cui il giramento non passa. Lei cosa ne pensa?

#402 Massimo Pacifici, 2 settembre 2012 @ 13:52

Salve Matteo8086. Può accadere quando la pressione arteriosa è un po’ bassa, in caso di anemia o per un disturbo dell’orecchio. Controlli la pressione a riposo e ne parli al medico.

#403 suy, 10 settembre 2012 @ 00:06

Salve Dottore,
ho 18 anni, non sono depressa ma non mi dispiacerebbe lasciare questo mondo banale e corrotto, ma non sono così codarda da pensare al suicidio. Ultimamente ho una sudorazione eccessiva, difficoltà a respirare, capogiri, dolori alla pancia e nausea. Una settimana fa ero in auto in preda a un malessere e mi si erano paralizzate braccia e gambe, il mio corpo era percorso da un formicolio mai avuto prima e avevo le vertigini e sensazioni di svenimento. In questi giorni sono molto stanca e annoiata, non provo niente nemmeno per cose che potrebbero e dovrebbero esaltarmi.Assumo pillole Biomineral Plus, sono integratori alimentari, non credo siano la causa. Vorrei sapere la sua opinione, grazie in anticipo.

#404 Massimo Pacifici, 10 settembre 2012 @ 09:42

Tra i sintomi che ha descritto, quelli più intensi possono corrispondere a un [13].
Per questo genere di problema non mi concentrerei gli integratori assunti secondo indicazioni e dosi normali. Ne parlerei subito al medico di famiglia o a uno specialista in psichiatria. E’ l’unico modo per ottenere un giovamento prima che questa condizione diventi stabile.

#405 Maria 76, 11 settembre 2012 @ 11:01

Salve Dottore volevo farle qualche domanda io ho 35 anni ho due bimbi di sette anni e sette mesi quindi uno stress senza fine e mi sta capitando che ho una su formazione eccessiva e quasi continua soprattutto al viso e questa cosa mi mette adisagio e mi rende nervosa potrebbe essere un problema di tiroide? visto che ho un nodulo? poi mi é capitato più volte che all’improvviso di sera ho molto freddo mal di pancia fortissimi mi sale la febbre oltre 39 poi vado in bagno continuamente, mi prendo la tachipirina una camomilla é cosi incomincio a calmarmi incomincio a sudare tanto si abbassa la temperatura e la mattina seguente solo stanchezza ma tutto sembra passato….. questo episodio mi é capitato più volte ne ho parlato col medico di base il quale mi ha fatto fare l’ecografia addominale ma oltre il fatto accumulare troppa aria non ho nulla… cosa ne pensa? saluti a presto

#406 Massimo Pacifici, 11 settembre 2012 @ 12:48

Salve a Lei. Qualche analisi del sangue potrebbe aiutare a comprendere meglio.

#407 anto, 15 settembre 2012 @ 01:01

buonasera dottore
il 26 il 27 ed il 28 dicembre scorsi sono rimasto bloccato con entrambe le gambe, come una sorta di paralisi , con dolori molto forti . Pensavo all’ernia, alla sciatica e allora sono andato in pronto soccorso per capire. Il medico di turno mi ha palpato le coscie e ha sentenziato : due strappi, uno a dx e uno a sx. Premetto che in pronto soccorso ho fatto anche le radiografie ma non hanno evidenziato nulla. qualche giorno di punture muscoril e voltaren e ho ripreso a deambulare regolarmente!! Ma non credo nemmeno alla storia degli strappi perchè daia primi di gennaio ho ricominciato a correre e nuotare quotidianamente comee faccio ormai da anniIl 26 a pranzo sono stato al ”cinese”: possibile un intossicazione alimentare?? Se, diversamente, fossero stati problemi più gravi, a livello neurologico per intenderci, avrei avuto qualche altro sintomo da dicembre ad oggi? O possono passare anche diversi mesi tra una manifestazione e l’altra? 8 mesi!! Mi scusi la paranoia ma talvolta ripenso a quei 3 giorni molto strani e dolorosi…

#408 Massimo Pacifici, 15 settembre 2012 @ 20:19

Salve anto. Le lombalgie sono comunissime e la maggior parte di esse, anche quelle con sintomi dolorosi intensi, si risolve nel giro di poco tempo. La diagnosi posta al pronto soccorso non appare quindi incompatibile con la situazione che Lei ha descritto.
Le lombalgie possono talvolta ripresentarsi. L’importante è rimanere sempre in attività in maniera equilibrata.

#409 Anna, 16 settembre 2012 @ 23:17

Buonasera dottore scusi il disturbo ma volevo chiederle alcune cose, premetto che sono obesa, ho 30 anni e sono mamma di due bimbi. Ho dei forti mal di testa che scoppiano all’improvviso a volte capogiri e senso di nausea, ho brividi e tremolii notturni inoltre ho intorpidimento degli arti superiori e inferiori alcune volte mentre cammino mi si addormentano i piedi e non riesco più a proseguire, tutto ciò da cosa può essere dovuto?
Grazie Anna

#410 Massimo Pacifici, 17 settembre 2012 @ 08:04

Salve Anna. Misuri la pressione arteriosa e cerchi di valutare se il riposo notturno è confortevole.

#411 giusy, 26 settembre 2012 @ 00:28

Salve dottore premetto che vivo in America da un’anno è dal 31 agosto che non mi sento più bene mi è capitato di alzarmi dal letto e avere forti vertigini nausea tachicardia ovattamento delle orecchie e formicolio alle gambe e alle mani questa forte crisi l’ho accusata di nuovo il martedi 04 settembre stessi sintomi….. per alcuni giorni sono stata bene sono andata dal dottore qui in America che mi ha fatto una visita accurata delle urine uscite buoni della pressione buona ha detto che nn ho soffi al cuore infezioni all’apparato respiratorio ma solo qualche mulco in gola mi ha fatto fare dei movimento con gli occhi e quelle del camminare mantenendo equilibrio per verificare se le mie fosserò vertigini ma sono riuscita a superarli senza problemi di mancato equilibrio….premetto che non prendo più raffreddore da 1 anno e avverto forti mal di testa tra la fronte il viso il dottore mi ha prescritto antistaminici non so il perchè visto che non ho nessun sintomo di allergia come lacrimazione agli occhi raffreddore ecc ho iniziato questa cura e quando le prendo mi sento meglio mi capita di svegliarmi la sera all’improvviso perchè sento come se avessi il cuore in testa forte pressione e se mi alzassi dal letto avrei forti vertigini e sintomi descritti sopra adesso ho capito e non mi alzo aspetto piano piano ke mi passa ma dopo mi sento stordita debole e con mal di testa e spalle!!!! se nn prendo antistaminici nn riesco a stare meglio!!!! cosa pensa lei??? non so più cosa pensare! Andrò in Italia a Natale e farò delle analisi accurate anche se 3 anni fa ho sofferto di vertigini nn cosi forti ma dalle analisi visita otorino oculistica ecc era uscito tutto perfetto! attendo una sua risposta grazie…..

#412 Massimo Pacifici, 26 settembre 2012 @ 09:09

Salve giusy. Certi antistaminici possono essere utilizzati come terapia sintomatica di disturbi vertiginosi, come per esempio nel mal d’auto.
Possono essere utili le analisi del sangue e una visita specialistica otorinolaringoiatrica.

#413 Alexandra, 26 settembre 2012 @ 12:06

Salve dottore, mi scuso di chiedere a lei le cose che dovrei chiedere al moi dottore ma preferisco avere più pareri! La scorsa settimana durante la preparazione della cena mi si sono tappate le orecchie(come quando si va in montagna) accompagnato da nausea, ho mangiato poco e sono andata a letto!Il giorno dopo non solo avevo le orecchie tappate e la nausea, ma sono comparse pure le vertigini(bruttissima esperienza, ogni minimo movimento tutto intorno inizia a muoversi)e sudorazione fredda, di conseguenza ho mangiato un po di riso in bianco, ma in serata ho vomitato e l’unico pasto e finito nel wc, la mattina seguenta non appena mi sono alzata,sono dovuta andare di corsa a vomitare l’anima, visto che non avevo niente nello stomaco! dopo esser’stata tutto il giorno a digiuno, ho deciso di mangiare un po di limone, e cosi mi e sparita la nausea e si sono atenuate le vertigini,il giorno dopo non avevo piu nausea,o suorazione fredda,e le vertigini comparivano solo se gurdavo in su,ma le orecchie erano ancora tappate!Sono dovuti passare altri due giorni per non avere piu nessun sintomo! Mia madre dice che e la pressione bassa, io non credo, perche non ho mai avuto le vertigini per piu di un’ora!Altre cose da mettere in conto sono: peso 95 kg/ 160 cm, nelle analisi dell’avis sono quasi sempre leggermente anemica ma per il resto scoppio di salute , soffro spesso di pressione bassa! secondo lei cosa puo esser stato e cosa suggerirebbe di fare a riguardo!

#414 Massimo Pacifici, 26 settembre 2012 @ 20:47

Salve Alexandra. I sintomi che descrive non sono specifici di una condizione particolare. E’ possibile ricondurre tutto a una condizione di ipotensione (può capitare, soprattutto se non ci si idrata adeguatamente) così come a una comune infezione delle prime vie aeree. La visita medica è l’unico mezzo per arrivare alla diagnosi, soprattutto se (speriamo di no!) i sintomi dovessero ripresentarsi.

#415 francesco, 27 settembre 2012 @ 13:16

salve dottore,ho 32 anni è da una settimana che mi sento sempre accaldato,la febbre non supera mai i 37.Tutto è cominciato da quando una mattina mi sono svegliato con il torcicollo e dolori articolari ,poi sono diminuiti ma non scomparsi del tutto e il viso accaldato è rimasto e dura in pratica tutto il giorno con piccolissime pause,tutto questo mi sta mettendo un’ansia incredibile,ho il terrore sia qualcosa di grave…secondo lei cosa potrebbe essere?grazie.

#416 Massimo Pacifici, 27 settembre 2012 @ 14:43

Salve Francesco. Per sintomi come i Suoi le comuni infezioni virali delle prime vie respiratorie sono tra le cause più frequenti.
Stia a riposo a casa, curi l’idratazione bevendo abbondantemente e controlli la temperatura corporea un paio di volte al giorno.
Si rivolga al medico di famiglia se non noterà miglioramenti in 24-36 ore.

#417 Catia, 28 settembre 2012 @ 08:49

Buongiorno Dottore.
mi è capitato di recente (l’ultima volta che mi è capitato è stato proprio ieri sera) di essere sdraiata sul divano e di sentirmi all’improvviso mancare le forze, leggero formicolio alle mani, battito cardiaco molto accellerato e fatica a prendere il respiro.A cosa potrebbero essere riconducibili questi sintomi?
Grazie mille

#418 Massimo Pacifici, 28 settembre 2012 @ 14:05

Salve Catia. Episodi del genere possono essere legati a variazioni della pressione arteriosa, ad alterazioni transitorie del metabolismo (glicemia), a veloci disturbi del ritmo cardiaco e all’ansia. Si tratta di condizioni molto comuni e generalmente non preoccupanti su cui, però, è bene mettere un punto fermo senza aspettare troppo.
Un colloquio col medico è utile per valutare se occorrono analisi e un elettrocardiogramma.

#419 fede89, 1 ottobre 2012 @ 00:17

Salve Dott.re.ho 23 anni e da 3 anni..ogni volta piu o meno sempre da maggio fino a ottobre, chee pratico attività fisica e vado un po piu in affaticamento mi sento un senso di ovattamento alle orecchie..e nn riesco a respirare..altre volte invece anche quando nn pratico attivitò..all inizio pensavo fosse la pressione bassa..ma ho provato a misurarla e qursta è nella norma..ho notato che se poi mangio qualcosa questi sintomi spariscono..secondo lei questi sintomi a cosa si riferiscono??? grazie ..

#420 Massimo Pacifici, 1 ottobre 2012 @ 17:30

Salve fede89. Certi sintomi possono essere legati a un disturbo del metabolismo del glucosio, spesso per un’alimentazione non adeguata alle necessità energetiche, a scarsa idratazione o a un disturbo cardiovascolare.
Una visita cardiologica può aiutare a definire meglio il problema.

#421 Mirko, 6 ottobre 2012 @ 11:15

Buongiorno
Sono un ragazzo di 36 anni e da qualche giorno averto al braccio e spalla destra un senso di spossatezza che si ripercuote anche allo stomaco procurando rare sensazioni di vomito. Premetto di avere una piccola gastrite e di prendere come gastro protettore il LUCEN.
Secondo voi cosa potrei avere, grazie.

#422 Massimo Pacifici, 6 ottobre 2012 @ 13:09

Salve Mirko. Chi ha disturbi a carico dell’apparato digerente può saltuariamente avere fenomeni di distensione dei visceri (stomaco, colon) che si ripercuotono sul diaframma e, tramite i nervi frenici, anche alle spalle. E’ una delle spiegazioni possibili.
Chiarisca questi aspetti col medico di famiglia o col gastroenterologo perché la ricerca di una spiegazione su internet non è in grado di centrare il problema e può generare ansia.

#423 Giancarlo, 13 ottobre 2012 @ 21:07

Buongiorno dottore ,e la seconda volta che mi succede a distanza di un paio di mesi,i sintomi sono tremore febre mal di pancia mal di testa e ultimamente ho constatato che avevo 103 di pressione minima,cosa potrebbe essere?

#424 Massimo Pacifici, 14 ottobre 2012 @ 10:24

Salve Giancarlo. Febbre e mal di pancia indicherebbero una forma infettiva localizzata in addome, forse un’infezione urinaria o un’enterite. Mal di testa e tremore possono essere legati all’aumento della temperatura corporea, soprattutto se avviene rapidamente.
Misuri la pressione arteriosa quando si sente calmo, a riposo e lontano dai tremori. Ne parli al medico per indagare meglio eventuali altri sintomi.

#425 fluorescent, 19 ottobre 2012 @ 16:23

Buongiorno dottore, volevo parlarle di una situazione che mi provoca parecchio disagio da quando son piccola. Il fatto è che ho un tremore esagerato alle mani nel fare qualsiasi cosa, anche le più semplici, come versare dell’acqua in un bicchiere, o fumare. Quando fumo la cosa si accentua ancora di più e mi sento improvvisamente debolissima e tremo.
Saprebbe dirmi il perchè?

#426 Massimo Pacifici, 20 ottobre 2012 @ 10:08

Salve fluorescent. Non siamo tutti uguali e ognuno di noi ha capacità diverse con i movimenti fini. La coordinazione neuro-muscolare si realizza con un insieme di meccanismi complessi e può essere migliorata con l’esercizio costante, come fa uno sportivo.
In condizioni normali peggiora tipicamente in caso di ansia o di esposizione a fattori eccitanti per il sistema nervoso (fumo, caffeina, bibite alla cola, energy drinks) ma anche se il riposo notturno è insufficiente o se idratazione e alimentazione non sono adeguati.

#427 giampiero, 23 ottobre 2012 @ 19:25

Salve dottore
53 anni, a volte mi capita, anche s non fa caldo, di sudare improvvisamente senza un valido motivo. Per un periodo, iniziavo a sudare appena uscito di casa, alle 5 del mattino, pieno inverno e la sudorazione aumentava nel momento in cui facevo colazione. Oppure, piena estate, aria condizionata, ecco ancora un’improvvisa e abbondante sudorazione. IL tutto mi manda ogno volta in uno stato di ansia, ho sofferto di attacchi di panico e temo quindi sempre il peggio, innescando la classica reazione a catena. Potrebbero essere segnali di un infarto? Cali si zuccheri? O cosa?
La ringrazio.

#428 Massimo Pacifici, 23 ottobre 2012 @ 22:25

Buonasera Giampiero. La sudorazione profusa non indica una condizione particolare. Si può avere in caso di sedentarietà, obesità, ansia, febbre, malattie metaboliche o endocrine, cardiopatie ed esistono le forme di iperidrosi primaria.
Alcune analisi possono aiutare a capire meglio la situazione. Ne parli al medico di famiglia senza aspettare perché questi sintomi non migliorano spontaneamente col tempo.

#429 giampiero, 24 ottobre 2012 @ 14:38

La ringrazio per la tempestività della sua risposta, forse ho omesso un particolare non so quanto poi importante. Gli episodi sono molto sporadici, forse 5 nell’arco di un anno e durano massimo 10 minuti. Sono anche arrivato ad andare in ospedale, misurata la pressione che era perfetta mi hanno messo in attesa finquando ho ritenuto opportuno andarmene visto che tutto era passato dopo pochi minuti. Le dicevo degli attacchi di panico perchè poi mi rendo conto che diventa una specie di loop, la sudorazione iniziale mi provoca ansia e via così fino ad impanicarmi olre il dovuto. Leggevo della sedentarietà, in effetti il mio lavoro mi costringe a stare a lungo avanti al computer, sono un fumettista/illustratore, quindi a volte arrivo anche a stare seduto fino alle 4 ore consecutive se non oltre. Non sono obeso e ogni esame della pressione è risutato nella norma, anche se ogni volta mi è stato chiesto se fossi sotto stress, visto che erano costretti a farmi la misurazione per tre volte e poi fare media. Alla terza era perfetta…
E, vista la mia ipocondria, ecco perchè le chiedevo se tali episodi possano essere avvertimenti di infarti in arrivo.
La ringrazio per la pazienza, ma credo possa capirmi.
Giampiero

#430 Massimo Pacifici, 24 ottobre 2012 @ 19:49

Nessun problema, è lo scopo di questa pagina.
Tra le cause più comuni in termini probabilistici di sudorazione profusa non vi sono gli eventi cardiovascolari maggiori, ma va tenuto ben presente che ogni episodio è a sé. Non c’è mai, quindi, una regola fissa.
Qualora dovesse accadere di nuovo, sa già cosa deve fare: si fermi, respiri normalmente e attenda qualche minuto. In assenza di altri sintomi si risolverà tutto in poco tempo, altrimenti non si faccia scrupoli e chieda aiuto.
Il “segreto” per liberarsi di questo pensiero angosciante è solo quello di fare qualche semplice accertamento. Anche l’ansia, se confermata, richiede una diagnosi precoce per ottenere buoni risultati e vivere meglio.

#431 Luca, 24 ottobre 2012 @ 23:40

salve dottore, dopo 2 mesi di immobilità per la rottura della tubia composta, senza operazione, usando clexane 6000 1 volta al di, iesi mi son sentito il polpaccio dolorante, sono andato a fare un ecocolordoppler da privato, per vari motivi di attese, e mi hanno trovato, …trombosi dell’asse popliteo femorale superficiale sinistro fino al terzo medio coscia( trombo isoecogeno di recente insorgenza)sono escluse le vene gemellari…
mi son presentato al prontosoccorso, mi hanno dato cosice verde, dopo un oretta mi hanno fatto accomodare e mi hanno fatto 2 clexane 4000, e mi hanno fatto un prelievo venoso, dopo 8 ore, al cambio del medico mi hanno rimandato a casa dicendomi che devo mettere una calza elastica e continuare con Seledie 0.9 per 1 mese e poi fare un altro ecocolordoppler, ma non doveva visitarmi uno specialista di chirurgia vascolare? potrebbe consigliarmi meglio per favore, sono altamente spaventato da questa situazione. Cordiali saluti
Luca

#432 Massimo Pacifici, 25 ottobre 2012 @ 21:57

Buonasera Luca. Comprendo i timori.
La competenza per queste malattie è di tipo medico non specialistico e la terapia di scelta, secondo i protocolli internazionali, è quella anticoagulante. Rimanga in stretto contatto con il medico di famiglia per programmare in tempo utile i controlli e la durata della terapia.

#433 aida, 5 novembre 2012 @ 16:01

salve dottore e da circa 7 mesi che soffro di vertigine e un strano mal di testa non forte ma fastidioso come se qualcosa mi si muove in testa ogni tanto come delle fitte fredde solo al centro della desta proppio dove ce il cervello per li vertigine ho scoperto di avere la birintite ma questo mal di testa strano cosa po essere ?

#434 Massimo Pacifici, 5 novembre 2012 @ 18:44

Disturbi del genere possono essere correlati tra loro. Ne parli al medico di famiglia.

#435 Vera, 13 novembre 2012 @ 03:08

Salve Dottore,questo settembre ho avuto freddo allo stomaco molto forte per tutto il giorno poi di sera mi sono alzata perché il dolore peggiorava,ho fatto pochi passi ed ho sentito le gambe e le braccia tremolanti a tal punto che non riuscivo a reggermi in piedi,la vista mi si é appannata,ho incominciato a sentire poco,il battito del cuore accelerato e il respiro corto poi ho vomitato.Poi mi è venuta una seconda volta ma non ho vomitato anche se stavo per farlo,cosa mi è successo?

#436 Vera, 13 novembre 2012 @ 03:14

Dimenticavo che avevo anche incominciato a sudare freddo

#437 Veronica, 13 novembre 2012 @ 03:19

Salve dottore,in questi giorni mi sono sentita strana,nei modi in cui l’ha descritto potrei essere depressa.Comunque,sono felice e improvvisamente piango,poi ho una sensazione nel petto tipo come se mi mancasse il respiro,poi la stessa sensazione allo stomaco,mal di testa e la gamba mi inizia a tremare incontrollabilmente.Premettendo che sono leggermente asmatica centra con l’asma?Sono anche anemica

#438 Massimo Pacifici, 13 novembre 2012 @ 09:44

Veronica (o Vera), in concomitanza con il vomito si possono comunemente avere anche altri sintomi, come la debolezza, la sudorazione, il battito cardiaco e la respirazione accelerati. L’importanza di tutti i sintomi dipende dalla causa (ansia?), che va ricercata dal medico.
In questi casi è importante parlarne apertamente con il medico di famiglia; è più semplice di quanto si possa immaginare. Cercare risposte o rimedi solo su internet, invece, non è la strada giusta.

#439 skecia, 18 novembre 2012 @ 21:30

Ciao mi chiamo Samantha, tra 10 giorni compio 15 anni, in questo periodo mangio moltissimo, mi viene sempre fame, ho sempre voglia di dormire e ho certe volte la vista doppia con un forte mal di testa e il dolore al fianco dove si trova l’appendicite e in certi giorni mi viene la nausea… cosa ho?

#440 Massimo Pacifici, 19 novembre 2012 @ 19:26

Ciao skecia. Disturbi del genere sono molto frequenti e possono dipendere da disidratazione, disturbi digestivi, problemi psicologici, anemia oppure da un insieme di queste cose.
Prova a parlarne a casa. Di solito è più semplice di quanto si pensi. Se occorre, chiedi direttamente al medico di famiglia senza alcun timore.

#441 g87, 21 novembre 2012 @ 11:39

Salve dottore ieri mi è accaduta una cosa strana. Ero sdraiata sul letto,ad un certo punto mi è venuto un colpo di vomito,ma ho trattenuto stando allungata,poi mi sono alzata ho termporeggiato un pò fino a quando ho realmente vomitato. Questo è accaduto a 4 ore di distanza dal pranzo. Dopo aver vomitato ho avverito dei forti dolori,come contrazioni muscolari dietro la nuca e sulla testa e sul collo. Poi ho iniziato ad avere una debolezza mi sentivo strana non avevo le forze infatti reggevo mia figlia e ho dovuta lasciarla, giramenti di testa, il cuore è iniziato a battere velocemente, non riuscivo a respirare e infine ho iniziato ad avvertire freddo e formicolio su tutto il braccio e mano sinistra e sulla parte sinistra del viso. Il dottr mi ha dato 5 gocce di lexotan. Secondo lei cosa potrebbe esser accaduto. Mi devo preoccupare.

#442 Massimo Pacifici, 21 novembre 2012 @ 15:18

Salve g87. Il vomito è il sintomo di condizioni patologiche anche molto diverse: può essere causato da una intossicazione alimentare (è forse il caso più frequente), da una disfunzione digestiva legata a una calcolosi della colecisti, da lesioni oppure da cause esterne all’apparato digerente.
Altri sintomi, come il battito accelerato o le vertigini, rientrano in una comune reazione neurovegetativa dell’organismo.
Se non l’ha già fatto, ne parli al medico di famiglia.

#443 Monica, 28 novembre 2012 @ 18:09

Buonasera,ho 37 anni faccio la cameriera ho due bambine e sono spesso di corsa…tendenzialmente trascuro la mia salute e’ gia’ piu’ di un anno che soffro di pressione bassa(45/78 circa)tachicardia anche a riposo con battiti cardiaci da 100 a 130…inoltre ho degl’improvvisi attacchi di fame che se non compenso mi sento svenire con vampate di calore e nausea,sono sempre stanca con dolori muscolari e nervosismo…sono alta 1.60 x 49 kg…la prego mi dica se cio’ e’ normale,sto’ sempre peggio grazie

#444 Massimo Pacifici, 29 novembre 2012 @ 12:08

Buongiorno Monica. La vita quotidiana ha spesso un impatto notevole sul nostro benessere ma in molti casi lo stress non è l’unico responsabile. In casi come il Suo è utile chiedere una visita al proprio medico. La visita è preferibile al solo colloquio perché in pochi minuti si può stabilire cosa fare nel minor tempo possibile. Alla visita, per esempio, possono seguire alcune semplici analisi del sangue, comprese quelle necessarie ad esplorare la funzione della tiroide.

#445 gaia, 29 novembre 2012 @ 16:19

Buongiorno dottore, un anno fa le analisi del sangue mostravano un emocromo tutto sotto i valori di riferimento (leucociti 2,9. eritrociti 3,8. emoglobina 10. ematocrito 31….un mio amico medico l’aveva chiamata pancitopenia)Il resto era tutto nella norma.

Analisi ripetute a distanza di 20 giorni erano tornate normali, ma i medici dicevano che era impossibile e mi hanno chiesto un terzo riscontro che non ho ancora fatto.

Uno dei medici mi chiese se avevo noduli alla gola che all’epoca non c’erano. adesso ci sono delle palline che mutano in dimensione e posizione ma sempre presenti.

Cosa c’entrano queste palline con le prime analisi?

da qualche giorno, dopo aver avuto un’infiammazione urinaria e vaginale, ho dei mal di testa improvvisi (come se si alzasse la pressione, ma io l’ho avuta sempre bassa, sotto 110/60), stanotte ho dovuto persino sollevare e tenere alzata la testa dal cuscino, il fiato diventa corto e il viso freddo(non sempre). il battito del cuore è quasi sempre accelerato nell’arco della giornata.

Cosa potrebbe essere?

La ringrazio veramente molto

ps
ho avuto per 2 volte un forte calore alla mano destra, come se bruciasse sopra ad una piastra al fuoco, che si alleviava tenendola a bagno.
da diversi anni ho leggeri problemi a trovare le parole o a confonderle (mischiando una parte della prima parola con la seconda e viceversa)
questi accadimenti sono collegati alle cose che le ho descritto prima?

#446 Massimo Pacifici, 30 novembre 2012 @ 19:07

Salve gaia. Il terzo riscontro sarebbe stato utile: gli errori di laboratorio esistono.
A distanza di un anno non è possibile collegare o meno i risultati delle analisi di allora con i sintomi di oggi.
Se i sintomi (in particolare la frequenza cardiaca e il respiro) sono migliorati stia a riposo, controlli la temperatura corporea e ne parli al medico di famiglia per definire gli accertamenti da fare (per esempio: analisi del sangue, ecografia del collo).
Se pensa che i sintomi siano in peggioramento avrà bisogno di una visita urgente, analisi del sangue, forse anche di una lastra al torace e/o di un ecocardiogramma. In tal caso non attenda lunedì!

#447 gaia, 1 dicembre 2012 @ 12:29

La ringrazio, è stato molto gentile a rispondermi :)

#448 federico22, 2 dicembre 2012 @ 16:46

salve dottore,sono un ragazzo 20….le scrivo per disperazione mai nessuno riewsce a capire realmente cosa ho…mnn c er la fcc piu…sin da piccolo ero assorto da tic…e versi gulturali,ho sempre fatto cure e diminuiti,da 2 anni soffro di una forte tachicardia notturna,quando mi distendo,o se sento urlare incomincio a tremare,sentire freddo mani congelate sempre 24 opre su 24 e sono corso varie vlt a pronto soccorso pensavo fosse il cuore..
mi hanno fatto vari accettamenti risonanza alla ghiandola del cervello perche mi venne diagnostic ato un eccesso di dopamina,ma non e uscito nnt,ha preso varie pillole,aldol,efexor,en compresse,da 10 mesi sono dimagrito 10 kili,cosa mai in vita mia mangio molto ma niente ho fatto analisi del sangue,ma niente visita al cuore niente,tiroide niente,addome completo niente,urina feci esami niente,dottore mi creda soffro con forti bruciori alla testa,mi danno fastidio occhi schiena forti dolori,mani sempre fredde ghiaccio…..mi creda….dolori articolari anche se provo a grattarmi mi stanco anche per scrivere i polsi…ma la dottoressa dice no non e niente non preoccuparti,ma io so che da 10 mesi sono cambiato non sono io,anche chi mi vede non mi riconosce..spero mi9 possa aiutare…
cordiali saluti

#449 pimpa, 3 dicembre 2012 @ 14:27

Salve Dottore, mi è successo che sabato mattina dopo essermi alzata e fatto colazione, ho avuto un forte giramento di testa come se perdessi l’equilibrio, subito messa supina a letto ho incominciato ad avere un formicolio su tutto il corpo. Mi hanno soccorsa e quando ho iniziato a camminare ero tutta sul lato sinistro del corpo cosa mi succede? Grazie.

#450 Massimo Pacifici, 4 dicembre 2012 @ 10:51

Salve federico22. Sensazioni come queste, dopo tanti accertamenti, dimostrerebbero quanto meno un problema di natura psichica da affrontare subito con un aiuto professionale. Occorre quindi il parere di uno psichiatra perchè molte condizioni psichiche, al pari di altre malattie organiche, hanno alla loro base meccanismi organici su cui si può intervenire. Lo specialista esperto può individuare rapidamente il problema.
Senza voler cadere nella frase fatta: prima è, meglio è.

#451 Massimo Pacifici, 4 dicembre 2012 @ 11:05

Buongiorno pimpa. Vertigini e offuscamento della vista sono eventi molto comuni a causa di pressione arteriosa alta o bassa, disidratazione (beviamo tutti troppo poco, soprattutto nelle stagioni fredde), aritmia cardiaca transitoria, disturbi dell’orecchio, artrosi cervicale. Le cause possibili, quindi, sono tante.
Controlli la pressione a riposo e ne parli al medico.

#452 Marchino, 7 dicembre 2012 @ 02:14

Salve è da tre mesi che ho un malessere generale, mal di testa, tosse con dolori alla schiena i linfonodi sotto le orecchie un po gonfi, difficoltà a digerire, sudorazione notturna accompagnata da insonnia di conseguenza difficoltà di concentrazione è ultimamente dimentico i nomi di oggetti,ma non ho febbre, ho cambiato vari antibiotici per la tosse ma dopo 3/4 giorni dal trattamento ricompare, chi mi può aiutare??? grazie

#453 Massimo Pacifici, 7 dicembre 2012 @ 14:29

Salve Marchino. Come già saprà, condizioni del genere possono avere cause anche molto diverse e talvolta concomitanti. E’ fondamentale che il medico la visiti e abbia le idee chiare su ogni aspetto della Sua salute (abitudine al fumo, abitudini alimentari e disturbi digestivi, attività lavorativa). Una lastra del torace e una serie di esami del sangue possono aiutare a capire meglio. Nei casi dubbi ci si può sempre affidare ad uno specialista in pneumologia.

#454 Marchino, 8 dicembre 2012 @ 01:38

egregio dottore, la lastra l’ho fatta due volte ed è nella norma, fumo 20 sigarette al giorno da 4 anni ho 38 anni le analisi del sangue sono normali cosa mi rimane da fare??

#455 Massimo Pacifici, 8 dicembre 2012 @ 20:57

Capisco la preoccupazione. L’assenza di segni di malattia nelle lastre è comunque un’ottima notizia.
In casi come il Suo non si può far altro che procedere per gradi secondo l’orientamento del medico curante: analisi più approfondite (ad esempio, per la valutazione di malattie infettive), ecografia del collo, valutazione del pneumologo o dell’otorino.
Prima o poi dovrà anche pensare se continuare a fumare. I programmi per smettere esistono, sono svolti da strutture pubbliche e possono essere efficaci.

#456 Marchino, 9 dicembre 2012 @ 01:28

Dottore in questo momento mi trovo all’estero per lavoro anche se rientro ogni 3 mesi in italia. ho fatto le analisi ma le transaminasi sono ok nonostante sia un oky dipendente, smettere di fumare?? magari… dimenticavo la paralisi nel sonno molto costante è un brutto sintomo??

#457 Massimo Pacifici, 9 dicembre 2012 @ 09:17

Marchino, possibili accertamenti in casi come il Suo sono centinaia. Si va dalle visite specialistiche alle analisi di laboratorio, fino agli accertamenti strumentali. La normalità degli esami di base, tra cui le transaminasi, è in ogni caso confortante e il medico può consigliare se andare avanti oppure no. Fare esami extra senza un motivo medico preciso, invece, non ha alcun senso per la salute e crea solo stress.
Sarà quindi utile comprendere meglio la necessità dell’Oki, smettere di fumare e capire la natura della tosse e dei disturbi digestivi (malattia infettiva, asma, reflusso gastro-esofageo, ansia?). L’elenco delle possibili cause è lunghissimo ed entrare nel dettaglio creerebbe solo disorientamento. Procedere per gradi è quindi fondamentale per avere una risposta concreta.
Quando si parla di “paralisi” nel sonno s’intende la sensazione di formicolio e l’impossibilità momentanea a muovere un arto. E’ solo dovuto alla posizione del corpo durante il riposo. Altrimenti si tratta di una sensazione, anch’essa transitoria ma angosciante, legata alle fasi più superficiali del [18]. In altri casi ancora si deve indagare su un’origine psichica.
Per il fumo mi viene da dire con sincerità che, se ci sono riuscito io, possono davvero riuscirci tutti. In molti casi occorre però un aiuto professionale (i centri ospedalieri e universitari sono in genere particolarmente attivi).

#458 Marchino, 11 dicembre 2012 @ 01:25

Dottore di quali malattie infettive parla???

#459 Massimo Pacifici, 11 dicembre 2012 @ 09:44

Una comune malattia infettiva trascurata o malcurata delle prime vie aeree (faringite, tonsillite) può richiedere un tampone faringeo e un esame colturale. E’ solo un esempio. Deve necessariamente discutere tutto col medico.

#460 Ettore, 15 dicembre 2012 @ 00:40

Buonasera, dottore da un paio di giorni avverto debolezza agli arti (gambe e braccia), mal di testa con sensazione di vuoto, dolori allo stomaco come pressioni e disturbi di attenzione. Secondo lei cosa può essere?

#461 Antonio, 15 dicembre 2012 @ 00:47

Buonasera, sono un amico del precedente commentatore, colgo l occasione per porle la mia sindrome. Saltuariamente, ma soprattutto nei periodi estivi e primaverili, la notte non riesco categoricamente a dormire causa l’asma. Ma la cosa più strana è che si manifesta esclusivamente di notte quando mi stendo sul letto. Uso uno spry a base di bentelan, quando mi capita e fortunatamente passa, ma non riesco a capire come mai si manifesti solo di notte mentre voglio dormire e non durante la giornata.
Attendo sue cordiali saluti
Antonio

#462 Massimo Pacifici, 16 dicembre 2012 @ 07:13

Salve Ettore. I sintomi che descrive non sono riferibili con esattezza a condizioni precise. Possono essere dovuti a stress, cefalea, disturbi gastro-intestinali, malattie infettive di stagione.
Di solito il trascorrere del tempo chiarisce la situazione. Se non dovesse sentirsi meglio, controlli la temperatura corporea e la pressione arteriosa, stia più a riposo e non trascuri di bere più acqua.

#463 Massimo Pacifici, 16 dicembre 2012 @ 07:44

Salve Antonio. La posizione orizzontale durante il riposo è, per sua stessa natura, un ostacolo alla normale meccanica respiratoria. Normalmente non ce ne accorgiamo, tanto da avvertire i sintomi quando intervengono fattori di altro tipo legati alla terapia dell’asma – forse non completamente adeguata – a ipertensione arteriosa, a insonnia o a più fattori insieme.
Controlli la pressione arteriosa e col medico faccia il punto della situazione sull’asma prima della stagione primaverile. Il medico potrebbe consigliarLe già da ora un elettrocardiogramma e una visita cardiologica di controllo.

#464 Fran90, 18 dicembre 2012 @ 09:54

Volevo sapere se con il reflusso gastro esofageo si può collecare alla paresi facciale lato dx,perchè quando ingerisco cibo mi viene una specie di strozzamento alla parte superiore dell’ esofago lato dx, e o una paresi facciale lato dx Grazie

#465 Massimo Pacifici, 18 dicembre 2012 @ 14:56

Fran90, chi soffre di reflusso gastro-esofageo può avere difficoltà a deglutire e una sensazione di arresto del cibo in esofago. Il sintomo prende il nome di disfagia e migliora con la cura del reflusso.

#466 simons, 2 gennaio 2013 @ 15:23

mi è capitato di sentire che mi manca il resiro piccolo offuscamento della vista calore in testa

#467 Massimo Pacifici, 2 gennaio 2013 @ 18:48

Salve simons. Stress, fumo o disturbi endocrini possono concorrere a determinare disturbi transitori del ritmo cardiaco. Anche il digiuno, con l’abbassamento del glucosio nel sangue, può causare episodi simili.
Si tratta di episodi comuni ma è sempre bene indagare. Se ora si sente bene, controlli la pressione arteriosa a riposo e ne parli al medico.

#468 lorenzo, 17 gennaio 2013 @ 08:31

Buongiorno, Dottore, voglio prima dirle che soffro di fibrillazione atriale da 20 anni circa ho 59 anni , anon è costante, va viene, ma mi curi con cordarone concord cumadin delaket,ultimamenteda circa 10 giorni sono smpre stanco ma la pressione va bene, ma non ho pi voglia di fare nientem senbra che sto andando in depressione sono sveglio fino alle 3 o 4 del mattino sul computers, ho preso una brutta malattia del gioco, e non so come uscirne e terribile,mi sento male veramente,non lo dico a nessuno perchè mi vergogno di questa malattia del gioco, mi alzo che sono stanco nn ho voglia di fare niente, bestemmio come un animale prima mai o quasi mai, sono diventato un animale, mi chiuso in casa da solo mia moglie mi ha lasciato per questo brutto vizio che ha scoperto da sola, e anche i miei figli non mi salutano piu, ho anche pensato di farla finita,non so piu che fare, se mi può aiutare grazie
Lorenzo

#469 Massimo Pacifici, 18 gennaio 2013 @ 08:41

Salve Lorenzo. La dipendenza dal gioco non è un’inclinazione del carattere. Si tratta, invece, di una malattia vera e propria che ha bisogno di un aiuto professionale. Chiedere aiuto, come sta facendo Lei, è il primo importantissimo passo.
La ludopatia rientra da questo anno tra i Livelli Essenziali di Assistenza del nostro sistema sanitario. Ne può parlare col medico di famiglia, che è tenuto al segreto e può indirizzarla al meglio, oppure può rivolgersi direttamente ai servizi territoriali per le dipendenze (SERT, Centri diurni) della Sua ASL.
In alternativa provi il numero verde 800185453 contro la ludopatia: [29]

#470 nicola, 21 gennaio 2013 @ 14:22

Buongiorno dottore, premesso che ieri sera a stomaco vuoto ho preso un forte antidolorifico per un mal di schiena, stamani mi sono alzato dal letto e appena in piedi ho avvertito una mancanza di forze ad entrambi i bicipiti, leggero formicolio, senza giramenti di testa, senza mancanza di respiro e senza altri sintomi ad esempio mal di testa o dolori al petto etc.
Mi sono sdraiato nel tentativo di non agitarmi ma non avevo difficolta’ a stare in piedi; successivamente per almeno 10 minuti avevo una vista sfocata che non mi permetteva di leggere le parole. successivamnete i sintomi sono spariti, puo’ aiutarmi gentilemente?

#471 Massimo Pacifici, 21 gennaio 2013 @ 20:07

Salve Nicola. Nel corso del tempo le istruzioni sull’uso dei farmaci possono cambiare. Non perda mai l’abitudine di leggere il foglietto illustrativo anche per quelli che crede di conoscere bene.
Sintomi come i Suoi possono essere dovuti alla posizione nel letto durante il riposo. A volte sono intensi, ma passano presto e non hanno conseguenze.
In altri casi i sintomi possono essere causati dal farmaco analgesico preso a digiuno e a variazioni della pressione arteriosa nel corso delle ore successive.
Controlli la pressione a riposo e ne parli al medico. Controlli anche il colore delle feci (per il medico è un elemento utile).
Il medico può anche consigliare alcune analisi del sangue e delle feci per verificare la presenza di un’anemia acuta.

#472 nicola, 21 gennaio 2013 @ 22:04

la ringrazio, buona serata

#473 fabi, 26 gennaio 2013 @ 00:30

Salve dottore, da metà novembre che ho una anemia sideropenica che però persiste senza notevoli miglioramenti. Il ferro è a 5 sia prima che dopo un mese e mezzo di sideral forte, la sidermia da 46 è passata a 51. Io continuo a stare male, affaticabilità, tachicardia pressione bassa mal di testa e sbandamenti. Ho fatto gastroscopia e non ci sono lesioni, non c’è sangue occulto nelle feci. Ho sempre avuto cicli abbondanti ma mai questi sintomi così pesanti che stanno persistendo. Devo continuare la cura con il sideral forte? questi sbandamenti mi stanno procurando dei disagi sia al lavoro che a casa non posso uscire se non accompagnata. Grazie

#474 Massimo Pacifici, 26 gennaio 2013 @ 11:27

Salve fabi. E’ sicura dei valori? Con le voci “ferro” e “sideremia” le persone comunemente intendono la stessa cosa, cioè la quantità di ferro presente nel sangue (non legato all’emoglobina nei globuli rossi). Sui risultati delle analisi controlli ancora una volta le voci, i valori e le unità di misura.
La sideremia pari a 50 mcg/dL (controlli i valori di riferimento sui risultati) corrisponde al limite minimo di normalità.
Il Sideral Forte non è un farmaco. Si tratta di un prodotto parafarmaceutico ovvero di un integratore alimentare, peraltro costoso.
Se la diagnosi di anemia sideropenica è confermata, il medico deve individuare la fonte della perdita del ferro e provvedere con la terapia del caso.

#475 emanuele, 3 febbraio 2013 @ 17:51

buonasera ho avuto una fase di allergia e il dottore mi ha fatto prendere bentalan 3 al di x6 a scalare e zirtec gia dall assunzione ho avuto sensazione di debolezza e confusione mentale e soprattutto difficolta a dormire,a distanza di 20 giorni che l ho smesso ho una debolezza tremenda pancia gonfia dopo i pasti e confusione mentale,che posso fare??

#476 Massimo Pacifici, 4 febbraio 2013 @ 12:22

Salve Emanuele. I farmaci che ha preso sono di solito ben tollerati a patto di seguire la prescrizione del medico e di evitare bevande alcoliche. Alcuni problemi digestivi possono raramente comparire se si è intolleranti al latte.
Per la pancia gonfia legga questo articolo:
[30]
Debolezza e confusione scompaiono progressivamente con un po’ di attività fisica, una buona idratazione e un’alimentazione equilibrata. Deve, però, parlarne con il medico.

#477 Serena90, 22 febbraio 2013 @ 09:13

Buongiorno dottore, mio padre ha 50 anni ed è cardiopatico da 10. la scorsa settimana durante la notte ha sentito un forte dolore allo stomaco e un forte bisogno di urinare, ma dopo averlo fatto è svenuto. a distanza di qualche giorno, sempre durante la notte ha avvertito gonfiore al braccio e alla mano destra, con difficoltà a muovere le dita. è possibile che queste due cose siano collegate? cosa può significare? grazie in anticipo.

#478 Massimo Pacifici, 22 febbraio 2013 @ 09:32

Buongiorno Serena90. Non disponendo di altri elementi direi che ha urgente bisogno di una valutazione in Pronto Soccorso. Potrebbe essere una cosa transitoria, che necessita solo di una modifica della terapia che sta già facendo, oppure qualcosa di più serio: proprio per questo bisogna controllare la situazione cardiologica e neurologica senza perdere altro tempo.

#479 cristina6, 23 febbraio 2013 @ 12:38

Salve dottore ho 17 anni, da due giorni ho un po’ di stanchezza sento il battito cardiaco accellerato , e stanotte non ho dormito a causa di debolezza agli arti inferiori. Stamane ho debolezza muscolare e senso di febbre anche se la temperatura corporea è nella norma . Cosa potrebbe essere ?Ho fatto le analisi del sangue un anno fa tutto nella norma

#480 Massimo Pacifici, 23 febbraio 2013 @ 20:01

Ciao cristina6. Le analisi del sangue di un anno fa possono non essere più attendibili oggi, ma è pur sempre un buon risultato.
Molto spesso situazioni come la tua possono essere dovute a una banale malattia da raffreddamento. In questa stagione è molto comune. In altri casi i sintomi possono essere legati al ciclo mestruale.
Tra le cose migliori da fare ci sono sempre i vecchi rimedi: riposa; bevi in abbondanza (acqua, tè) perché è importantissimo reintegrare liquidi e sali minerali; mangia anche frutta e verdura; ricontrolla la temperatura corporea.

#481 Cristina6, 24 febbraio 2013 @ 12:02

Grazie mille dottore , ma il ciclo dovrebbe arrivare il6/3 ed ho un ciclo molto molto regolare , penso che sia piu un raffreddamento . Scusi ma sono una ragazza molto ansiosa e ipocondriaca.

#482 roberta, 24 febbraio 2013 @ 15:56

Dottore salve sa dirmi come si fa a capire se si soffre di fibromialgia?

#483 Massimo Pacifici, 24 febbraio 2013 @ 18:27

Salve Roberta. Non esistono sintomi caratteristici né analisi o indagini strumentali specifiche. La diagnosi è competenza del medico specialista e si fa con l’attenta valutazione della storia clinica e con la visita medica.

#484 roberta, 24 febbraio 2013 @ 20:15

È una malattia diffusa ? Ma soprattutto è vero che è quasi sentir legata ad altre malattie reumatiche ?

#485 Massimo Pacifici, 25 febbraio 2013 @ 10:33

Sì, sembra molto diffusa. Può manifestarsi da sola oppure dopo un trauma fisico o una malattia endocrina o infiammatoria, oppure ancora in contemporanea ad altre malattie reumatiche.

#486 vale, 26 febbraio 2013 @ 18:52

salve dottore ho da un pò di tempo questi sintomi giramenti di testa formicolio al nasoe alle guance e mal di gola ebattiti un pò accelerati . sono andata dal dottore e mi a detto forse cervicale in pi mi ha vsto anche il dentista dove mi ha detto che ho un infiammazione alle gengive ma questi sintomi quanto centrano con queste due cose….

#487 Massimo Pacifici, 26 febbraio 2013 @ 20:04

Salve vale. L’infiammazione alle gengive nulla. La cervicale ci potrebbe stare, anche se il mal di gola (quello classico, alla deglutizione) non è proprio tipico.
Valuti quanto dura e come evolve la sintomatologia e poi riferisca di nuovo tutto al medico.

#488 giusy., 27 febbraio 2013 @ 19:15

Salve h 25anni. Ho una mancanza d aria che dura 24/24 da 7 mesi. Ho un dolore profondo al seno sx e braccio. Mi sento le gengive tirare e a volte una strana sensazione k le guancie gonfino tutto cio accompagnato da debolezza e svenimenti
Ho eseguito rx al torace tutto ok esami dell arteria ok elettrocardio normale di cosa si puo trattare il mio medico dice stress ma io ho paura k sia tumore visto i sintomi

#489 Massimo Pacifici, 28 febbraio 2013 @ 09:22

Salve giusy. Tumore? generalmente è molto più probabile una condizione di stress, o più propriamente di ansia. Altre volte i sintomi possono essere legati a un disturbo osteo-muscolare della colonna o della spalla solo per la posizione nel letto durante il sonno. Altre volte ancora la causa di tutto può essere un problema dell’articolazione temporo-mandibolare, quella che ci permette di muovere la mandibola per parlare e masticare. Come vede le possibili cause sono tante. Provi a seguire con fiducia i consigli del medico.

#490 Ron, 28 febbraio 2013 @ 10:20

Salve carissimo Dott. Pacifici, complimenti per sue risposte esaustive e professionali. Vorrei chiederLe un consiglio su analisi eventualmente da fare il mio problema. Sono diversi mesi che durante la notte ho un dolore alla spalla sinista che parte dalla scapola, mi sento il braccio sinistro intorpidito, mano sinistra fredda e sensazione della mano gonfia! Ho fatto anche il sottosforzo al cuore perche soffro di pressione alte e prendo il triatec ogni mattina per portare la pressione a livelli normali. Faccio sport, non mangio cibi salati e seguo una buona dieta!. Ora vorrei chiederLe: Questo senso di gonfiore alla mano, braccio intorpidito, potrebbe dipendere dalla circolazione sanguigna?.. oppure potrebbe essere un problema legate ad attrosi o cervicale?.. mi puoi aiutare a capire cosa potrebbe essere ed indicarmi esami da fare per il mio problema?.. la ringrazio infinitamente. Buon Lavoro ed ancora complimenti.

#491 Massimo Pacifici, 28 febbraio 2013 @ 17:39

Salve a Lei, Ron. Grazie.
Sintomi come i Suoi possono essere ricondotti più frequentemente a compressioni o stiramenti nervosi, più che a un problema circolatorio. La posizione nel letto durante il sonno e microtraumi ripetuti (borse, motorino, sport) possono giocare un ruolo importante. L’artrosi, poi, è un problema di tutti, generalmente è concomitante e si lega alle altre cause.
La valutazione di un buon ortopedico è utile per capire la causa e consigliare la terapia fisica appropriata. In casi particolari l’elettromiografia o l’esame ecodoppler aiutano a precisare la diagnosi.

#492 FLOW, 28 febbraio 2013 @ 23:45

Gent.le Dott, ho 45 anni, da un po’ di tempo avverto dolori alle gambe (lato posteriore alto), braccia (interno sup) dietro al collo, sotto le ascelle. Di notte sudo moltissimo, mi sneglio bagnata di sudore e questi dolori sono fortissima appena sveglio e man mano si vanno acuendo, ma non scompaiono. Senso di debolezza e affaticamento e a volte dolori in petto lato alto seno sx e in contemporanea anche allo stesso punto lato posteriore. Dalle analisi del sangue e’ emerso solo ferro emocromo sideremia bassa

#493 Massimo Pacifici, 1 marzo 2013 @ 14:11

Salve FLOW. Controlli la temperatura corporea a riposo: dolori crampiformi possono essere la conseguenza di una condizione febbrile e della conseguente perdita di liquidi e sali minerali. In questi casi è utile idratarsi bene e mangiare anche frutta e verdura.
Le analisi del sangue sono tantissime ed è possibile che non abbia ancora fatto quelle più specifiche.
Ne parli con il medico di famiglia.

#494 riccardo, 1 marzo 2013 @ 15:24

salve dottore,
sarà 4 anni che soffro di gengive gonfie, nella parte dove ci sono i canini, ho fatto pulizie dei denti, analisi del sangue e sono perfetti , il dottore dice che è il fumo ma anche quando ho smesso rimanevano sempre gonfie…l’unica cosa che me le ha fatte sgonfiare un pò è stato quando ho preso multicentrum…io non mangio mai frutta e verdura potrebbe essere quello??
aspetto una sua risposta grazie

#495 Massimo Pacifici, 1 marzo 2013 @ 17:50

Sì Riccardo. Può essere il segno di una carenza vitaminica dovuta alla dieta.
Gli integratori sono tristi. Frutta e verdura, invece, possono regalarLe sapori incredibili. Provi con un po’ di costanza.

#496 SG, 1 marzo 2013 @ 22:45

Buonasera Dottore,
sono una ragazza di 24 anni e Le scrivo perché vedo che risponde con cura ad ogni domanda. Volevo parlarLe della mia situazione ormai diventata insostenibile, cercherò di essere precisa per cui mi dilungherò abbastanza. Non so sinceramente nemmeno da dove partire, per cui spero di non fare troppa confusione e di essere comprensibile..

E’ ormai qualche mese, forse un annetto, che mi si “gonfia” qualcosa (credevo una vena, poi una ciste, poi mi hanno spiegato essere una ghiandola) dietro l’orecchio destro: la zona inizia a pulsare in maniera forte, diventa calda, mi sento come se avessi un febbrone da cavallo (mentre la temperatura rimane sui 37°) e nel mentre avverto un dolore allucinante nella zona destra della testa e del collo, con disturbi alla vista, tipo noia alla luce o ai colori troppo accesi, e dolore pulsante a volte all’occhio destro. Questi sintomi hanno durata variabile.. da qualche ora a un giorno..poi passano e si ripresentano con le stesse modalità dopo periodi più o meno lunghi. Il mio medico curante mi aveva consigliato un antidolorifico all’occorrenza che non ha mai avuto effetto, tanto che una volta sono andata al pronto soccorso dove mi hanno fatto una TAC risultata negativa. Premetto che nel 2006 ho avuto una meningite virale (Toscana Virus) e il dolore insopportabile di cui Le parlo si avvicina molto a quello della meningite, anche se i medici hanno escluso qualsiasi collegamento. Non so se sia rilevante ma aggiungo anche che nel giugno 2010 mi hanno fatto 3 impianti dentali: i due incisivi laterali superiori e un premolare destro superiore.

Circa due settimane fa mi si sono gonfiate diverse ghiandole del collo (tra cui quella incriminata che mi causa dolore dietro l’orecchio dx) per cui mi sono fatta un’ecografia, questo il referto:
“Tiroide nella norma, struttura ghiandolare conservata eccetto nodularità di 3 mm a struttura solida, disomogenea, a carico del lobo sx, nella metà inferiore. In asse la trachea. Normali le ghiandole salivari. A sede latero-cervicale, bilateralmente, si apprezzano numerose tumefazioni linfonodali ad architettura conservata, reattive, diametro massimo 3,5 cm, a sede latero-cervicale dx, al terzo superiore. Piccole tumefazioni linfonodali di circa 1 cm si rilevano in sede retro-auricolare dx, anche quest’ultime ad architettura conservata, aspetto reattivo.” A seguito di questo referto il mio medico mi ha prescritto degli esami che farò a breve: “emocromo+formula, ves, anti tireoglobulina, anti tireoperossidasi, toxoplasma anticorpi, t3 free, t4 free, tsh, citomegalovirus anticorpi, pcr” e visita endocrinologo.
L’ecografista ha avanzato l’ipotesi di una forte infezione che mi ha provocato l’ingrossamento dei linfonodi e che puntualmente lo provoca tutt’ora. Aggiungo che il 9 febbraio sono stata dalla ginecologa a seguito di un ciclo completamente nero, dolori e fastidi vari, e guardandomi mi ha diagnosticato una “brutta” candida e, secondo lei, “qualcos’altro” (non so cosa intendesse) nascosto dalla candida stessa. Mi ha quindi prescritto Canesten rosa per 7 giorni e due pasticche di Zoloder: ad oggi la situazione sembra essersi risolta, ma devo tornare l’8 marzo per eseguire pap test, tampone ed ecografia transvaginale. Accanto a questo ammasso di roba si è RIpresentato un altro problema: ogni volta che vado in bagno faccio anche un bel po’ di sangue rosso, tanto che sembra abbia il ciclo. Ho già sofferto di questo disturbo l’anno scorso, a volte proprio gocciolavo sangue da dietro, mi fu prescritta quindi colonscopia che è risultata negativa, per cui nessuno ha mai dato una spiegazione a questa cosa che nel giro di qualche settimana si è risolta da sola.
Specifico che vado in bagno regolarmente e senza sforzi: unico “disguido” un mesetto e mezzo fa in cui ho avuto episodi di diarrea, seguiti poi da 8 giorni infernali in cui non riuscivo ad andare in bagno, ma poi la cosa si è sbloccata da sola.
Per finire il 26 febbraio ho fatto una visita ortopedica per un dolore fastidioso alla gamba sinistra, non so come descriverlo, e IN PRATICA mi è stata prescritta rmn per “probabile lesione da ndd del gemello esterno al terzo medio”, questo un vero e proprio mistero, essendo che non pratico nessun tipo di attività sportiva.

Ad oggi la mia situazione è questa: dolore imprecisate alla gamba sx, brividi come se avessi la febbre, ghiandole del collo ancora gonfie, stanchezza, zero appetito, nausea e conati di vomito senza motivo, capogiri e tensione al collo, secchezza in bocca e a volte lingua bianchina e “asciutta” tanto che a volte faccio fatica a parlare, aggiungerei una bella dose di “stress” dovuto a tutto questo e anche una bella rottura di … Potrà sembrare stupido sottoporre una situazione senza avere prima l’esito di tutti gli esami, ma vorrei comunque una sua opinione riguardo quello che Le ho scritto, e soprattutto vorrei sapere se pensa che possa esserci una causa comune a tutto oppure si tratta di sintomi indipendenti gli uni dagli altri. Spero in una Sua gentile risposta e mi scuso per il papiro!

PS-Probabilmente ho anche un fungo ai piedi, ho delle spaccature tra le dita e le unghie bozzolose e ruvide, ma forse dovrei pensare ai sintomi più evidenti e importanti e poi in un secondo momento andare da un dermatologo… :(

Buona serata

#497 Frenc, 2 marzo 2013 @ 02:26

Salve Dottore, sono uno studente universitario di 22 anni. Ultimamente mi è successo che, mentre stavo in macchina con degli amici, improvvisamente mi sono sentito male. Sentivo inizialmente nausea, poi formicolio e infine sudorazione fredda. poi tutto è sparito come è venuto però mi sono sentito estremamente stanco! cosa può voler dire? devo preoccuparmi? Devo dirle che mi è già successo anni fa, sempre in concomitanza di discussioni su certe malattie (tipo diabete) e infatti anche stavolta si parlava del verme solitario. Può centrare qualcosa? Grazie in anticipo!

#498 CM, 2 marzo 2013 @ 15:02

Salve dottore da un pò di tempo ho notato che vedo doppie soltanto le insegne molto luminose e le scritte del cellulare eccissavamente luminose ; le altre cose come libri tv cartelloni ecc… le vedo normali . Soffro di astigmatismo ipermetropico . Cosa potrebbe essere ? La ringrazio anticipatamente per la sua risposta .

#499 Frenc, 2 marzo 2013 @ 17:02

mi è venuto in mente che mi sembrava anche di svenire da un momento all’altro!

#500 Massimo Pacifici, 2 marzo 2013 @ 20:15

Salve SG. Ha fatto benissimo a scrivere nel dettaglio. Immagino lo stress (al Suo posto sarei intrattabile!).
Allora: le prime cose da fare sembrano proprio le indagini generali, alla tiroide e quelle ginecologiche. Una malattia tiroidea può accompagnarsi a problemi ginecologici di diverso tipo e a sintomi osteo-muscolari. Tra i problemi che Lei accusa può quindi esserci un’associazione, ma per esserne sicuri sono essenziali le visite e gli accertamenti: si armi di tanta pazienza, ne vale la pena!
Se non dovesse essere sufficiente, solo dopo si potrà indagare sulla salute dei denti e degli impianti.
Il problema alla gamba può essere correlato a tutto il resto per il motivo che ho scritto prima oppure a microtraumi di cui non ci si accorge e legati alla posizione del proprio corpo nel corso delle 24 ore (lo stare troppo in piedi da fermi o tenere troppo spesso le gambe accavallate, per esempio). In questi ultimi casi i sintomi scompaiono da soli dopo qualche settimana.
Le perdite di sangue dall’ano possono dipendere da [31], da forme infiammatorie ano-rettali o anche da malattie ginecologiche, soprattutto se in concomitanza con il ciclo mestruale. Di solito si hanno sensazioni come prurito anale insistente o dolore più o meno forte. Ne parli con il ginecologo: può direttamente valutare la situazione in relazione agli altri disturbi e, se occorre, consigliare una visita proctologica.
Scriva ancora, soprattutto se ho dimenticato qualcosa.

#501 Massimo Pacifici, 2 marzo 2013 @ 20:28

Salve Frenc. Certi sintomi possono dipendere da indigestione; stanchezza e mancanza di sonno; fame; disidratazione; malattie cardiovascolari; assunzione di droghe, alcol o bevande stimolanti; ma dalla Sua descrizione l’ [13] sembra la causa più probabile.
Ne parli al medico di famiglia.

#502 Massimo Pacifici, 2 marzo 2013 @ 20:40

Salve CM. Può accadere soprattutto con fonti luminose di determinati colori (per esempio l’azzurro delle insegne di certi negozi o gli schermi di monitor, TV, smartphone) e può dipendere proprio dall’astigmatismo.
Controlli il problema con l’oculista per confermare la diagnosi. Potrà consigliarLe se e come correggere il difetto visivo.

#503 CM, 2 marzo 2013 @ 23:14

Salve dottore perdonatemi se vi importuno ancora ma mi sono dimenticata di dirle che ho fatto la visita a Settembre e l’oculista aveva detto che la mia vista non aveva subito cambiamenti. Inoltre ho notato che mi succede anche con il lampioni . Scusate ancora.

#504 CM, 3 marzo 2013 @ 09:08

Avevo dimenticato che per quanto riguarda il cellulare le scritte che mi danno problemi sono principalmente quelle bianche su fondo nero , non so se ha particolare rilevanza.

#505 Massimo Pacifici, 3 marzo 2013 @ 11:50

Nessun problema, CM.
Bisognerebbe capire meglio se usa lenti correttive, se le usa sempre e se la visione è doppia o sfuocata. Il tutto in relazione alla Sua età e allo stato generale di salute.
Mi sembra di capire che il disturbo è comparso dopo l’ultima visita dello scorso settembre. In tal caso è necessario rivalutare di nuovo la condizione anatomica e funzionale degli occhi con una buona visita oculistica di controllo.

#506 CM, 3 marzo 2013 @ 13:03

Godo di buona salute e ho 20 anni. Dottore ma è grave o solo passeggero? Mica potrebbe trattarsi di tumore al cervello o Sm?

#507 Eleonora, 4 marzo 2013 @ 09:17

Salve dottore
Mi chiamo Eleonora ed ho 42 anni.
Non fumo e non soffro di allergie.
Le descrivo prima i miei sintomi: tosse, fiato corto, fastidio al torace, debolezza generale e formicolio.
La tosse è da diverso tempo che mi dà fastidio e con il tempo va’ peggiorando.
Dal mio medico di famiglia ci sono stata: mi ha prescritto una cura antibiotica (ho finito ieri il ciclo di 6 gg) e del cortisone in compresse.
Ho provato con “sciroppi vari” ma è come se fosse acqua fresca.
A questo punto non so che fare.
Tornare per l’ennesima volta dal medico?
Grazie mille per il suo consiglio
Le auguro uno splendido inizio settimana
Cordiali Saluti
Eleonora

#508 Massimo Pacifici, 4 marzo 2013 @ 11:11

CM, qui su internet è impossibile stabilire una diagnosi e quindi, per correttezza, non si può mai escludere nulla. E’ vero, però, che problemi come i suoi possono essere attribuiti ad errori refrattivi (tra questi c’è anche l’astigmatismo) nella stragrande maggioranza dei casi.
La visione doppia può anche modificarsi nel tempo e talora regredire spontaneamente nel giro di alcuni mesi. In ogni caso, per stare tranquilli, è bene fare la visita dal medico oculista prima possibile.

#509 Massimo Pacifici, 4 marzo 2013 @ 11:39

Buongiorno Eleonora. E’ utile tornare dal medico: deve essere informato sull’andamento dei sintomi.
Sintomi come i Suoi possono far pensare all’asma allergico ed è verosimile che Lei abbia bisogno di qualche test (analisi, spirometria).

#510 Eleonora, 4 marzo 2013 @ 13:41

La ringrazio Dottore per la sua celere risposta e per la disponibilità.
Seguirò il suo consiglio…
Saluti

#511 lidia, 4 marzo 2013 @ 21:43

Buonasera Dottore, è la prima volta che scrivo e le chiedo se può, di darmi un suo parere.
Il mio ragazzo ha 30 anni, da qualche mese lamenta spesso almeno 2 o 3 volte a settimana una debolezza agli arti, mal di testa,a volte vede sfuocato per brevi momenti, giramenti di testa mentre cammina, di notte non riesce a prendere sonno. Lui lavora molto al pc, non so se può dipendere anche da questo. Cosa ne pensa? Che esami consiglia?Grazie mille

#512 Massimo Pacifici, 4 marzo 2013 @ 22:31

Salve Lidia. Sì, può anche dipendere dal lavoro e da comuni disturbi visivi. E’ bene controllare la pressione arteriosa e parlarne al medico per capire se è il caso di fare una visita oculistica o qualche semplice accertamento per un’eventuale anemia.

#513 elena, 6 marzo 2013 @ 23:59

Dottore buonasera , le espongo il mio problema. Il mio ragazzo ha da cinque giorni dolori molto forti tra il collo e i denti. Gli viene ogni tanto a distanza di 7-8 mesi. Questa volta una mattina si è svegliato con la parte del collo citata prima ( quella destra )gonfia quasi come una palla; il giorno seguente è tornata normale. Ora il dolore persiste nonostante prenda l’Oki. Spero che possa darmi una mano. Buona sera.

#514 Massimo Pacifici, 7 marzo 2013 @ 08:17

Salve Elena. Una delle cause più comuni, anche se non l’unica, è un problema ai denti (un dente del giudizio, per esempio). In queste situazioni occorre una visita dal dentista o dal proprio medico senza aspettare (il medico di famiglia, in assenza del dentista, può prescrivere i farmaci giusti e consigliare dove andare).
Se si trattasse di denti un analgesico come l’ibuprofene può essere efficace. Naturalmente si dovrà leggere attentamente il foglietto illustrativo per le controindicazioni e per rispettare i dosaggi. Sempre in caso di un problema ai denti si anche provare a tenere in bocca un po’ di acqua a temperatura ambiente. Non va bevuta e va cambiata frequentemente. Può dare sollievo quasi subito.

#515 SG, 7 marzo 2013 @ 21:11

Buonasera Dottore,
Le avevo scritto qualche giorno fa (ma con un’altra email) accusando una serie (spropositata direi) di sintomi piuttosto fastidiosi per i quali sto facendo degli accertamenti. Ho ritirato i risultati degli esami del sangue (Emocromo, VES, PCR, FT3, FT4, TSH, anticorpi anti Tireoperossidasi e anti Tireoglobulina, anticorpi anti Toxoplasma), tutti i valori risultano nei limiti (in alcuni casi ho il valore “al limite”, per esempio ho i Basofili a 0 su valori di riferimento 0-7). L’unico valore “sballato” riguarda gli anticorpi anti Citomegalovirus: nello specifico gli anticorpi IgG sono a 87,20 (valori di riferimento: inf. a 6 negativo, sup. a 6 positivo). Gli IgM sono invece inferiori a 0,85 e quindi negativi; da un’interpretazione riportata sugli esami risulta che se ho gli IgG + e gli IgM – sono un “Soggetto Immune”, quindi vorrei sapere se secondo Lei posso attribuire i miei malesseri al citomegalovirus oppure a qualcos’altro, anche se per il resto ho gli esami nella norma. Mi preme soprattutto sapere se si può trattare di una cosa vecchia o di una cosa recente essendo il valore così alto, in quanto non ho nessuna intenzione di contagiare nessuno, nè familiari nè ragazzo :)
Secondo Lei sarebbe opportuno fare altri accertamenti oppure questi sono sufficienti a giustificare la mia situazione?
Ps-Quale sarebbe la cura per questo virus?!
In attesa di portare i risultati al mio medico, mi piacerebbe avere un Suo consulto. Molte grazie.

#516 elena, 7 marzo 2013 @ 22:29

Dottore di nuovo buonasera , il medico non riesce a spiegarsi il tutto perche lui dice di sentire dolore al nervo che va da dietro l’orecchio fino al braccio infatti in alcuni momenti dice che per muovere il braccio applica un enorme forza. Cosa potrebbe essere ? Sono preoccupata

#517 Massimo Pacifici, 8 marzo 2013 @ 12:41

SG, IgG + e IgM – indicherebbero (il condizionale è d’obbligo) un’infezione pregressa, senza contare che le infezioni da citomegalovirus sono asintomatiche o hanno sintomi modesti (febbre, stanchezza, mal di gola…). Sono da indagare in caso di gravidanza per prevenire la trasmissione dalla madre al feto.
Faccia vedere tutto al ginecologo e poi pensi a una valutazione dal dentista. Servirà una lastra ortopanoramica.

#518 Massimo Pacifici, 8 marzo 2013 @ 12:57

Elena, quando un dolore del genere si estende al braccio va anche valutata la possibilità di stiramenti o compressioni nervose. Possono essere dovuti a cause diverse, per esempio a traumi o a microtraumi ripetuti del collo. Capita nelle persone giovani a causa di sport o dell’uso frequente di una moto o di utensili da lavoro a motore (trapani, seghe, decespugliatori, ecc.). In questi casi l’ortopedico può aiutare a precisare la diagnosi.

#519 SG, 9 marzo 2013 @ 18:18

Salve Dottore,
oggi ho effettuato pap test e striscio batterioscopico (la gine non ha ritenuto opportuno fare il tampone prescrittomi per la ricerca delle clamidie); il risultato dell’eco transvaginale è questo: “utero antiverso, rima endometriale a tre bande di mm 8, ovaie a struttura microfollicolare, nell’ovaio dx si reperta cisti anecogena di mm 25, è presente falda liquida nel douglas”. Mi ha detto che bisognerebbe procedere con un eco addome e una eventuale rx polmonare (?), dicendomi però che può prescriverli solo il mio medico curante. Scusi l’ignoranza, ma cosa ci incastra una rx ai polmoni con il resto? Per quanto riguarda il sangue dall’ano mi ha detto che non è di pertinenza ginecologica… eppure mi ci aveva indirizzato il gastroenterologo. Del risultato degli esami del sangue non mi ha detto niente, se non di portarli dal mio curante. Inoltre mi ha prescritto fermenti lattici per un mese e vitamine. Non ci capisco più niente. La ringrazio anticipatamente per l’attenzione..

#520 Massimo Pacifici, 9 marzo 2013 @ 22:27

Descrizione dell’eco, come dire… essenziale. Sono state prescritte altre analisi del sangue?

#521 Berry, 10 marzo 2013 @ 00:54

Salve dottore volevo chiedere di questa cosa che mi è successa oggi! Stavo parlando normalmente con i miei amici e improvvisamente mi sono sentito mancare l’arie e ho avuto la sensazione di svenire.. Da quel momento sento fastido al petto e alla mandibola.. Cosa può essere?

#522 E.Z, 10 marzo 2013 @ 09:55

Salve Dottore.
Ho una figlia di 15 anni. Da giovedi sera e ricoverata a ospedale in reparto di pediatria perche e svenuta a casa. Quel giorno anche a mattinata a scuola ha avuto giramenti e mal di testa dopo l’ora di educazione fisica perche quel giorno avevano fatto più del solito, ma la sera e propio casciatta per terra. L’ho portata al Ps e l’hanno ricoverata.Li hanno fatto prelievo, li hanno fatto anche eletrocefalogramma.Il venerdi mi hanno detto che questi sintomi sono molto difusi nei adolescenti sara stato un calo di presione e di zuccheri. Lei ha anche la anemia mediterrania. Con il fatto che ce’ in mezzo sabato e domenica li fanno la visita e non mi dicono niente ma lei ha ancora giramenti e mal di testa. Per mal di testa li dano solo la tachipirina. Sintomi di che cosa sono?
Vi ringrazio in anticipamente.

#523 Massimo Pacifici, 10 marzo 2013 @ 20:04

Salve Berry. Stress, ansia, stanchezza, disidratazione, abbassamento degli zuccheri nel sangue?
Non sono le uniche cause, ma sono quelle generalmente più frequenti. La sensazione di fastidio al petto e alla mandibola è un sintomo poco specifico e non ci aiuta a capire. Riferirei tutto al medico.

#524 Massimo Pacifici, 10 marzo 2013 @ 20:28

Salve E.Z. E’ vero, alle ragazze può capitare più frequentemente. Le cause possono essere legate all’anemia, al ciclo, ad un episodio comune d’ansia, a un momento di particolare stanchezza fisica con abbassamento degli zuccheri nel sangue e alla tendenza a bere poca acqua.
Le auguro che possa riaccompagnare Sua figlia a casa presto.

#525 Roby, 14 marzo 2013 @ 10:14

Salve Dottore,
ho 23 anni e da qualche mese avverto un dolorino leggero ma fastidioso al pettorale destro,parte bassa,con cui praticamente convivo,dolore che se mi inclino leggermente in avanti mi aumenta,tipo quando mi lavo i denti,e che quasi mi paralizza il lato destro.
Sono sempre di corsa e pratico sport,quindi ho uno stile di vita molto attivo.
Lei cosa mi consiglia?

#526 Massimo Pacifici, 14 marzo 2013 @ 14:51

Buonasera Roby. La natura di un dolore come il Suo, che dura da mesi, si indaga analizzando più in dettaglio lo stile di vita (tipo di lavoro e di sport, uso di motocicli) e la storia clinica (malattie, traumi). Sulla base delle informazioni precedenti durante una visita si può valutare meglio se iniziare subito una terapia antinfiammatoria oppure se fare una lastra o un ecografia.

#527 Girasole, 18 marzo 2013 @ 17:27

Buona sera Dottore,
da diversi anni ho dolori addominali, iniziano dallo stomaco fino all’ombellico, in aggiunta ho gonfiori molto eccessivi, fiato corto, affaticamento e quasi panico di respirazione, in aggiunta dolori molto forti di schiena e mal di testa.
Una delle diagnosi del mio dottore è ernia iatale e anche ernia ombellicale.
la cosa strana è che le medicine che prendo non mi fanno praticamente niente.
Una settimana fa si è aggiuto un altro sintomo, confusione, stanchezza e senzazione di svenimenti.
La mia pressione è più tosto bassa.
Da qualche mese non sopporto neanche i dolori mestruali, il dolore mi crea quasi isteria….
La prego mi dica a chi rivolgermi
Le ultime parole del mio medico è : vai da P. Pio
Premetto che sono credente e professo la mia fede
La ringrazzio in anticipo

#528 MM, 18 marzo 2013 @ 20:42

Buonasera Dottore,
sono asmatica dalla nascita ma sono fumatrice aimé(max 5 al giorno).
Da diverso tempo lavoro all estero e utilizzo l aria condizionata tutto il giorno!ultimamente sento come un oppressione al petto, difficolta lieve a respirare e fitte alla schiena che sembrerebbero scomparse!Cosa mi consiglia?
La ringrazio anticipatamente.

#529 Massimo Pacifici, 19 marzo 2013 @ 12:50

Salve Girasole. E’ importante capire se le ernie devono essere operate: mi rivolgerei ad un chirurgo.
Per i dolori mestruali ha già parlato con un ginecologo? Esistono cause diverse e terapie diverse.
Se le terapie mediche o chirurgiche non funzionano allora si dovrà intervenire sulla percezione del dolore. Lo psichiatra può mettere in luce aspetti psicologici troppo spesso trascurati nella cura di questi disturbi.

#530 Massimo Pacifici, 19 marzo 2013 @ 12:57

Salve MM. Oltre a smettere di fumare? ;-)
Direi che è il caso di una nuova visita pneumologica.
Con una spirometria si può valutare la variazione della funzionalità respiratoria e modificare la terapia di mantenimento per prevenire ulteriori peggioramenti.

#531 Girasole, 19 marzo 2013 @ 14:21

Grazie Dottore, per la veloce risposta!
Ho fatto tutte le visite necessarie, Ginecologiche(dall’età di 22anni fino a 27, ho avuto 4 interventi per cisti ovariche), da allora non ho avuto più nulla, un mese fa l’ultima visita era a posto.
Il gastrointerologo, mi ha rivoltato come un calzino, Gastro, clisma sopra e sotto e colon.
Ho pensato di voler fare una visita dal cardiologo, ho solo 40 anni non è possibile che non riesco più a vivere senza un giorno di tregua!!!!
Nessun Dott. ha mai parlato di intervento, nessuno mi aiuta ad indagare.
Cosa ne pensa?
GRAZIE

#532 Massimo Pacifici, 19 marzo 2013 @ 17:49

Girasole, se vi è certezza che diagnosi e terapia sono corrette, allora la valutazione dello psichiatra è una risorsa da non trascurare. Il tempo non migliora la situazione e rende la cura di una forma d’ansia sempre più difficile.
L’ansia, lo ribadisco, non è un capriccio del carattere ma un disturbo vero e proprio, spesso mal diagnosticato, che può essere confuso con sintomi come i Suoi.

#533 Umby89, 25 marzo 2013 @ 20:08

Salve Dottore,
da circa due mesi avverto un leggero dolore nella parte destra del torace,ma non avverto dolore se lo tocco o quando respiro.
Almeno fino a quando non ho preso una testata durante una partita di calcetto e adesso mi fa male quando respiro profondamente e anche pressandolo un pò.
Non vorrei che questo inconveniente confonda un pò i sintomi facendolo passare per una normale botta.
Il mio medico curante che mi ha visitato prima della botta,mi aveva detto che avevo il respiro un pò “aspro” e mi aveva consigliato una settimana di antidolorifici,parlando di dolori intercostali.

Lei che dice??

Cordiali saluti

#534 Massimo Pacifici, 26 marzo 2013 @ 19:36

Salve Umbry89. Tra le cause più frequenti di sintomi come i Suoi ci sono i microtraumi ripetuti da sport o motorino oppure posture non idonee durante lo studio o lavori sedentari. Se la diagnosi viene confermata con la visita, la cosa più opportuna da fare per ottenere un giovamento in tempi rapidi è un semplice programma mirato di esercizi fisici per la dorsalgia. Il calcetto è divertente ma meno adatto.

#535 Massimo, 27 marzo 2013 @ 00:35

Dottore….io sto passando un anno da schifo….fino all anno scorso….fumavo erba a tempesta….giocavo a calcio…..mi sono rotto una costola il venerdì ed il lunedì sono tornato a lavorare ( muratore)…..ho avuto un trauma cranico a causa di un incidente nel 2003 in cui è spuntata che avevo una cisti nel setto pellucido…ma mi hanno detto ch è tutto nella norma.
Ora…mi sento un cadavere… non mi riconosco più…tutto è cominciato…. Che la sera tornavo a casa dopo lavoro…. E avvertivo in tarda serata….un dolore-fitta …. sotto l ascella dal lato sinistro…. Come un pugnale….Che se schiacciavo con il dito si alleviava. Cominciai a non lavorare più…ad avere debiti…a litigare con la compagna….a non poter più pagare casa….ed una sera….fumato….mi sentivo da svenire…ma forte com ero non chiesi aiuto al mio amico con cui ero….ma tornai a casa…è quella sera ero solo….presi acqua e zucchero e mi sdraiai….pensando ad un miglioramento….ma invece…. mi prese il panico…. Perché ero solo….è se mi fossi sentito male…con la porta d ingresso chiusa sarei rimasto li sul posto.
Vissi quell esperienza così tragicamente… Che mi rifiutai di fumare da allora ( erba) non pensavo sarebbe mai successo….ci stavo benissimo a fumare. Ma da allora paura. Il tempo passava ed io cercavo di riprendersi da solo….ma niente…lavoro niente…litigi…debiti…finchè un giorno non ebbi un altro disturbo….dopo aver giocato con mio nipote a calcio per un ora…dopo un po’ che finimmo… Sentì un cerchio fortissimo alla testa e non riuscivo ad esprimersi per almeno dieci minuti….ed avendo avuto tre attacchi epilettici post traumatici ( trauma cranico dietro l orecchio destro con emorragia ed otorragia) due venuti per dejavu che ho sempre avuto…ma mai sfociati in attacchi prima del trauma….ed uno dopo una partita di calcio….con cerchio alla testa come primo sintomo….mi presi ancor più di paura….ed da allora… Vita sedentaria ….niente sport…niente lavoro….aumento di peso notevole…..ed avverto dolori al petto sul lato sx… Per cui sono stato sei volte dl pronto soccorso…è dopo ecg rx al torace ed analisi del sangue tutto nella norma….ho pure fatto una visita con un fisiatria che mi ha detto di avere un infiammazione della cartilagine sulla 2 3 4 5 costola all attaccatura dello sterno e mi ha consigliato di fare una tac che devo ancora fare….poi avverto dolori alla testa sempre sul lato sx come chiodi al cuoio capelluto….giramenti di testa e vertigini quando cammino( ho una pilatura con spalle in dentro e collo a cigno) e a volte formicolio e dolore alle ossa della mano sx…..non si più cosa fare…. Vivo malissimo… Da leone mi sento coglione….ho il fiato corto appena faccio una rampa di scale….cosa può essere? Cervicale? Cosa? Dopo l ecg e rx al torace negativi posso stare tranquillo a livello cardio?
Ps: per il trauma ecc prendo tolep 600mg 2 al giorno….è per l edofagite a causa della valvola drllo stomaco che mi rimane aperta prendo l impera zen 20 mg…..ah dimenticavo…..quando stavo male per lo stomaco e sono stato ricoverato 13 giorni….mi hanno somministrato un farmaco durante le prove allergiche ( tygacil) che mi ha fatto subito reazione allergica provocandomi la nascita di punti bianchi sottocutanei….avvertì subito l infeuderà che mi fece una puntura di bentalan e mi disse che tutto sarebbe sparito in poco tempo….li ho ancora da allora (3anni). Sono aumentati….li ho in viso gambe braccia d mani….il dermatologo dice che non sono niente…ho anche fatto il pacht test….ma io so solo che prima di quella puntura non li avevo…..ricapitolando….il problema allo stomaco 2010.( compresa puntura con reazione)……il pungiglione sotto l ascella a metà 2011…..tutti gli altri dal 03/2012….
Si rende conto in che stato sono? È pensare che prima ero un leone….io non si se pensare che i punti bianchi mi hanno potato virus…problemi sulla circolazione…..s è la cervicale….non so cosa posso fare…..mi farei ricoverare per un mese per darmi fare tutti gli accertamenti….ma nessuno mi ricovera….grazie per avermi ascoltato…è per la sua risposta il mio numero se volesse chiamarmi è xxxxxxxxxx mi aiuti la prego

#536 Massimo Pacifici, 27 marzo 2013 @ 18:03

Salve Massimo. E’ evidente che sta vivendo una condizione di grandissimo disagio.
I sintomi fisici (dolori allarmanti, vertigini, sensazioni di svenimento, paura di morte imminente, ecc.) sono spesso espressione diretta del disagio. Cercare una soluzione da soli (per telefono, su internet) in casi come il Suo può richiedere un impegno lungo e difficilmente risolutivo. Si affidi, invece, ad uno specialista psichiatra. Può informarsi dal Suo medico o direttamente alla Sua ASL (molte hanno le informazioni su internet).
In questo modo si potrà capire esattamente cosa sta succedendo e seguire la terapia più adatta. I giovamenti possono arrivare già dopo poche settimane.
La voglia di cambiare e di stare meglio ce l’ha già. Deve solo metterla in pratica facendosi aiutare.

#537 Rosa, 24 maggio 2013 @ 14:51

Buongiorno Dott,
ho una richiesta per mio Padre: lui è già in cura da tanti anni, per una malattia polyneoropatica ( non so come si scrive), comunque, è da ca. 1 mese che ha dei problemi di diareea improvissa, dadesso anche di notte……
A me sempra allarmante, Cosa mi può dire???
Grazie in anticipo

#538 Massimo Pacifici, 25 maggio 2013 @ 00:55

Salve Rosa. Capisco la Sua preoccupazione. Il medico dovrebbe valutare se esiste un fattore infettivo o un’altra causa. Alcuni esami delle feci possono chiarirlo.

#539 Giuseppe, 7 giugno 2013 @ 13:56

Gentilissimo Dottore le scrivo da Napoli, ho 38 anni e le spiego il mioproblema: in seguito ad un lutto avvvenuto a marzo dopo 4 giorni in ccui ho avuto fortissima adrenalina nel fare un sacco di cose ho cominciato a soffirre di forte tachicardia, da qualche settimana i sintomi ( tra cui anche la pressione tornata a valori normali tra i 70 e 120 o 80 140 a volte) sono diminuiti ma ci sono giornate in ccui averto un fastidio lato sx tra il costato e la zona ascellare ed a volte quando faccio particolari sforzi come caricare o scaricare dal bagagliaio dell’auto mi sento come affaticato la sensazione è tipo come delle piccole fitte ammetto che sono un pò preoccupato analisi sangue e elettrocardiogramma non hanno evidenziato nulla dovrò rifarli a breve tuttavia ammetto che forse sono molto preocupato più del dovuto che accorgimenti mi consiglia?

#540 Massimo Pacifici, 7 giugno 2013 @ 18:51

Buonasera Giuseppe. I controlli successivi si fanno per scrupolo: li affronti serenamente.
Talvolta il cardiologo può consigliare accertamenti ulteriori, come una ecografia del cuore, che servono per avere un utile punto di riferimento per il futuro.
Affronti senza ritardi il problema dell’ansia con il Suo medico o direttamente con uno specialista in psichiatria. E’ una condizione comunissima (un attacco di panico prima o poi capita a tutti) ma spesso viene sottovalutata o curata male, col risultato di disturbi cronici difficili da eliminare.

#541 Girasole, 4 luglio 2013 @ 17:16

Buonasera Dott. non so se si ricorda di me!
Volevo dire che ho la diagnosi: micro Adenoma ipofisario!

Ho iniziato la terapia con il Destinox, sono molto stanca e la pressione che mi scende di molto.
Qualche volta anche attaccicardia e tosse….

Ma sto bene del resto.
GRAZIE

#542 Massimo Pacifici, 5 luglio 2013 @ 11:39

Salve Girasole, bentornata e grazie per l’aggiornamento. Essere arrivati ad una diagnosi è un punto d’inizio importantissimo.

#543 barbara, 19 luglio 2013 @ 16:10

Buongiorno
ho 41 anni ho sofferto di scoliosi (cifosi e lordosi) da ragazza parzialmente corretta con busti ortopedici. mai avuti dolori o fastidi alla colonna. ho avuto un bambino a 35 anni con sollecitazione follicolare con ormoni e inseminazione intrauterina. ho “allattato” fino a 7 mesi fa.
noto da qualche mese malesseri localizzati tutti nel lato sinistro del corpo. Es. dolore all’anca (es. alzando per entrare in auto), spalla sinistra, tensione al collo, dolore prima costola sinistra. Tutti dolori non acuti li descriverei come “sordi” nel senso che la percezione a volte, tipo alla spalla, la sento anche solo sfiorando con la mano la pelle altre volte avverto solo premendo. altro sintomo dolore molare sempre lato sinistro a cui è stata fatta devitalizzazione con impianto di due perni di acciaio (ora lo sento rialzato e fa male nella masticazione). A volte ho sensazione diversa del braccio sinistro rispetto al destro tipo intorpidito; di notte a volte formicolio ma mi capita a tutte due le braccia. Altra cosa che mi sta preoccupando parecchio da qualche giorno mi sembra di avere un gonfiore sotto l’ascella sinistra, dico sembra perchè ho sempre avuto la classica “ciccetta” che fuoriesce dal reggiseno avendo una misura abbondante e ho sempre notato i due seni non proprio uguali. al tatto questo gonfiore mi pare tutto molle appunto come grasso e l’ho noto forse a seguito di cambio forma di reggiseno. inoltre negli ultimi mesi sono ingrassata di qualche chilo e mi son anche detta che anche la taglia del seno forse andrebbe variata. mi sto dando tutte queste spiegazioni perchè non vorrei pensare al peggio.. non sento tensione mammaria e non ho perdite. esco da un periodo di forte stress lavorativo e alcuni giorni mi sento molto spossata altri energica. Mi può dare un parere, un aiuto???grazie infinite Barbara

#544 Massimo Pacifici, 19 luglio 2013 @ 20:11

Salve Barbara. Cercare spiegazioni da sé di solito non risolve e può comportare ansia.
Molti dei sintomi che ha elencato possono anche essere riconducibili alla scoliosi, soprattutto quando il peso aumenta. Una buona visita medica generale può far capire (senza dover per forza pensare al peggio!) se è il caso di rivolgersi all’ortopedico.

#545 barbara, 19 luglio 2013 @ 21:54

buonasera
molti dei sintomi sono riconducibili alla scoliosi; vero ma il gonfiore all’ascella potrebbe davvero essere solo per difetto di postura oltre che ad un aumento di peso? le scapole mi sembrano abbastanza allineate. Il peso attuale 67/68 è quello che avevo pre gravidanza. dopo la gravidanza ero scesa e rimasta per 4/5 anni sui 61/62 ora di nuovo 67/68. Questa sera sono ricorsa all’antidolorifero xchè il dente è peggiorato notevolmente ho forte dolore e nn riesco a masticare. sono preoccupata comunque lunedì prenderò coraggio e mi recherò dal medico curante.
grazie tante

#546 Massimo Pacifici, 19 luglio 2013 @ 23:45

Possiamo fare tantissime ipotesi, come un accumulo di tessuto adiposo o un linfonodo infiammatorio per l’ascella (col caldo accade) ma la visita dal proprio medico rimane la cosa migliore per stare tranquilli.
Per il dente, però, occorre ovviamente il dentista.

#547 barbara, 25 luglio 2013 @ 08:05

buongiorno
effettuata la visita dal medico che mi conferma accumulo di adipe con grande sollievo. il grande stress accumulato probabilmente ingigantisce le sensazioni di dolore che localizzo in più punti.
farò cmq delle analisi generali del sangue e per il dente ho meritato un antibiotico!grazie

#548 Massimo Pacifici, 25 luglio 2013 @ 20:04

Buona notizia!

#549 agos, 17 agosto 2013 @ 12:05

Gentile Dr. Io nell’Agosto del 2013 ho avuto un’ischemia coronarica con inserimento di stent medicato. prendo Plavix cardioaspirina tareg e torvast 40. Io sto bene. Cammino 30/40 minuti al mattino presto mangio pochi grassi e molta verdura. Da quando e’ cominciato questo grande caldo mi prendono all’improvviso degli attacchi di sudore (ogni tanto) ma senza essere accompagnati da altri sintomi. perche io a parte questo non avverto altro. E doipo un infarto uno sa riconoscere i sintomi del cuore. Il mio medico dopo visita ha detto che trattasi di ansia. Per dirle che una notte durante il ricovero in UTIC mentre ero monitorato e controllato con telecamera i parametri erano normali ed io mi sono cambiato 2 magliette intrise di sudore.

#550 Massimo Pacifici, 22 agosto 2013 @ 15:40

Salve agos. In questi giorni sto rispondendo con grande ritardo a tutti e mi scuso anche con Lei.
Ansia e attacchi di panico sono caratteristiche comuni a tutti e dopo un evento come il Suo accadono pressoché sempre. Con il tempo o con un aiuto medico specifico andrà sicuramente meglio.

#551 Girasole, 22 agosto 2013 @ 15:58

Salve Dott., volevo comunicarLe che la mia richiesta di qulche mese fa……che Lei mi ha spiegato come ansia……era un Adenoma all’ipofisi……..!

è solo per informazione!!!!

Grazie per le Sue info

#552 Massimo Pacifici, 22 agosto 2013 @ 16:19

Grazie Girasole. Come Le scrivevo anche a luglio, essere arrivati ad una diagnosi è un punto d’inizio importantissimo.

#553 Doris, 26 agosto 2013 @ 09:09

Buon giorno,
Da un mese circa ho una sensazione di malessere generale caratterizzata da nausea costante ( a volte non riuscivo ad addormentarmi la notte per questo disturbo), dolore alla schiena a volte lombare,ma anche toracico e cervicale. Premetto che ho 35 anni e ho problemi di schiena dovuti ad una colonna dritta. La cosa che mi preoccupa però è’ che sia ieri sia il w.end scorso ho improvvisamente avvertito un senso di debolezza con sensazione di svenimento il w.end scorso accompagnato anche da sudori freddi.Mi trovo in Francia in vacanza con la mia famiglia e non ho avuto modo di misurare la pressione. Stamattina la vertigine e’ scomparsa ma rimane sempre la nausea e la debolezza. Sono una persona ansiosa e un po’ ipocondrica ma non mi era mai capitato niente del genere. Ho anche problemi di ciclo irregolare che negli ultimi 6 mesi si presenta regolarmente ogni 15 giorni e non so se può’ influire. La ringrazio in anticipo per un suo gentile riscontro.

#554 Massimo Pacifici, 27 agosto 2013 @ 21:42

Salve Doris. Solo la visita può indicare cosa è meglio fare. Il controllo della pressione, un elettrocardiogramma e un’analisi del sangue per controllare un’eventuale anemia sono indagini da fare in casi come il Suo.

#555 Doris, 30 agosto 2013 @ 10:20

La ringrazio, sono tornata in Italia e oggi andrò dal mio medico per una visita come gentilmente mi ha indicato.
Buona giornata e grazie ancora.

#556 narcisa, 3 settembre 2013 @ 21:23

Buongiorno mio nipote di anni 18 é svenuto perdendo conoscenza per diverse ore ha vomitato e nella caduta si é ferito alla testa non ricordando nulla di quello che é successo. Esami del sangue tutti nella norma pressione bassa adesso continua ad avere vertigini cosa puo’ essere e che esami consiglia. Tante grazie

#557 Massimo Pacifici, 4 settembre 2013 @ 11:00

Salve narcisa. In questi casi è indispensabile e urgente una visita, meglio se in un pronto soccorso di un grande ospedale. Se la visita è già stata fatta è necessario programmarne un’altra per un controllo.
Farei così anche se tutto dovesse sembrare a posto.

#558 narcisa, 4 settembre 2013 @ 20:42

Grazie dottore faremo sicuramente cosi tanti saluti

#559 dani, 27 settembre 2013 @ 18:01

salve dottore,
è ormai da tempo che soffro di dolori al petto sopratutto nella parte del cuore e nella parte superiore della schiena… il mio medico curante ipotizza un esofagite da reflusso… vorrei sapere se anche lei la pensa cosi.. grazie.

#560 Massimo Pacifici, 28 settembre 2013 @ 18:55

Salve dani. L’esofagite da reflusso è una delle possibili cause di dolore toracico. Per saperlo sono necessari una visita medica e alcuni accertamenti.

#561 Alberto M, 23 ottobre 2013 @ 21:36

Buonasera Dr.Massimo:
L’altra sera sono uscito in Bici come faccio oramai da 3 mesi a questa parte,a differenza delle altre volte pero’ ho usato,a causa di una congestione nasale,uno spray(deltarinolo) che contiene efedrina e nafazolina.
Al rientro ho cominciato a sentire una insolita stanchezza,quasi come avessi finito completamente tutte le energie…. mi sono fatto una doccia calda e poi ho cenato con un piatto di minestrina in brodo.
Sdraiatomi sul divano sono cominciati i sudori freddi,accompagnati dalla sensazione di dover far pipi’ ma senza farne che piccole quantita’(mi capita quasi sempre quando vado in bici).
Durante la notte si e’ manifestata una affannosa respirazione che a volte mi ha fatto svegliare come se sentissi un soffocamento,ho sudato talmente tanto da inzuppare l’intero cuscinio…il materasso era bagnato all’inverosimile.
Oggi mi sento meglio ma vado in affanno praticamente subito,basta uno scatto di pochi metri e mi gira la testa….ho provato la pressione….perfetta 120 max 82min …. cosa mi consiglia?.
Grazie per l’attenzione e,nella speranza di essermi spiegato chiaramente,porgo i miei saluti. Alberto ^^

#562 Massimo Pacifici, 23 ottobre 2013 @ 22:00

Salve Alberto. Ha controllato la temperatura corporea? Un po’ di febbre e una modesta disidratazione per una comune infezione virale delle prime vie aeree possono dare sintomi come i Suoi.
Le cose da fare sono in relazione all’età, alla propria storia clinica e ad eventuali altri sintomi, come la comparsa di dolore. In linea di principio stia a riposo, beva più acqua e ne parli al medico.

#563 Beatrice, 19 novembre 2013 @ 20:11

Salve, ho 19 anni.
Premetto che ho iniziato palestra un mese fa dopo tanto che non facevo attività fisica.
E’ da una settimana che ho mal di testa fortissimo e senso di svenimento.
Soffro di pressione bassa (diciamo che la mia pressione normale e’ 90/60) e anche di ernia epigastrica e ultimamente quando esce mi si ginfia tutta la pancia e non come prima che si gonfiava solo la parte sotto il seno. Ah… E quando si gonfia sento un leggero senso di nausea.
Ogni sera mi compare febbre a 37.
Non so se tutto ciò è’ dovuto al fatto dell’attività fisica o se potrebbe essere qualcos’altro. Grazie.. Spero di essere stata chiara.

Beatrice

#564 Massimo Pacifici, 19 novembre 2013 @ 22:13

Buonasera Beatrice. Si prenda un po’ di riposo, controlli la temperatura almeno due volte al giorno e si idrati bene.
Se i sintomi persistono, ne parli con fiducia al medico entro la settimana. È il modo migliore per soffrire di meno e capire se è il caso di controllare l’ernia o un’eventuale anemia.

#565 Giuseppe, 16 dicembre 2013 @ 18:57

Buonasera. Allora, circa un mese fa ho passato un fine settimana a Torino che mi ha un pó creato dei problemi. Siamo partiti il sabato mattina prestimo dal mio paese e durante la giornata per via del sonno ho preso qualche caffè di troppo. La sera invitato da amici abbiamo esagerato un bel pó con l’alcool (vodka, birra, teckila). Niente, l indomani mi sono alzato per pranzare e stavo malissimo; giramenti di testa, tachicardia, nausea, debolezza. Pensavo fosse solo causa della giornata passata ed invece no, è praticamente da un mese che ho sempre gli stessi sintomi; da impazzire. Cosa puó essere??

#566 Massimo Pacifici, 16 dicembre 2013 @ 19:15

Salve Giuseppe. Ipertensione arteriosa, problemi epato-biliari o cardio-vascolari, anemia: possiamo fare tante ipotesi ma, da ciò che scrive, occorre una semplice visita medica. Controlli la pressione e ne parli al medico senza aspettare oltre. Dovrà fare alcuni esami.

#567 Giuseppe, 16 dicembre 2013 @ 19:27

ho fatto già le analisi, una visita dal cardiologo ed il cuore è tutto ok, devo solo fare a giorni l’orter per 24 ore. per quanto riguarda le analisi al sangue i valori sono tutti perfetti, anche quelli della tiroide. Io però continuo a sentirmi lento, a avere giramenti di testa, di tanto in tanto tachicardia. Non so se è stato il freddo, i caffè, l’acool o le sigarette ma è da quel fine settimana sto spesso male. L’acool ed i caffè li ho eliminati, le sigarette le ho diminuite drasticamente ma niente da fare, siamo sempre al punto di partenza

#568 Massimo Pacifici, 16 dicembre 2013 @ 22:18

Giuseppe, bene: questi risultati sono confortanti. I sintomi che Lei ha non sono specifici per una malattia particolare ed è necessario procedere per gradi. Nei casi come il Suo è essenziale raccordarsi strettamente con il medico di famiglia, che può consigliare accertamenti successivi come l’Holter (lo farà tra poco) oppure una visita otorinolaringoiatrica o un ecocolordoppler del collo.

#569 aida22, 16 dicembre 2013 @ 22:32

Salve dottore e da circa 2 anni che soffri di una strana sensazione sensi di instabilità ho 27 anni ho fatto tutte le esame (rm)al cervello risulta posetivo (cardiogramma)positivo (otorino)diverse esame positive (oculista)positivo rx torace positivo rx collo e hanno trovato collo rigido e devo fare li fisioterapie secondo lei cosa po essere questi sensi di instabilità e difficoltà al linguagio mi stanno ammazzando

#570 diego, 17 dicembre 2013 @ 00:13

Buongiorno dottore.ho 31 anni.E da 3 mesi che avverto sintomi strani.tutto e iniziato una notte di 3 mesi fa in cui sentivo il respiro piu affannoso del solito prima di dormire.Il giorno dopo mi son recato al lavoro col mal di pancia gia di primo mattino,mi son sentito debole sudorazione fredda nausea e conati di vomito.Dopo ce stato un periodo di stallo ora,soprattutto di mattina presto non digerisco nulla mangiando anche solo 2 biscotti mi viene la diarrea e comunque ho continue eruttazioni di aria anche a stomaco vuoto,inoltre sento un fastidio al muscolo sottocoscia delle gambe,lo sento tirare,teso.Spesso,soprattutto al mattino mi alzo gia col mal di pancia e la diarrea a stomaco vuoto e sensazione di nausea che mi opprime,come se dovessi vomitare da un momento all altro.MI puo dare qualche consiglio su cosa potrebbero significare questi sintomi?potrebbe essere un ulcera o qualche malattia grave?.sono un ex fumatore.la ringrazio dottore.

#571 Massimo Pacifici, 17 dicembre 2013 @ 13:02

Salve aida22. La sensazione di instabilità (vertigini?) può nascere, per esempio, in caso di problemi al collo dovuti ad un’artrosi cervicale. Ha già fatto molte visite ma in caso di disturbo persistente è il caso di verificare l’eventualità di una origine neurologica con uno specialista.

#572 Massimo Pacifici, 17 dicembre 2013 @ 13:11

Buongiorno a Lei, Diego. I Suoi sintomi possono essere dovuti a cause diverse come alcune forme infettive o infiammatorie intestinali, i calcoli alla colecisti, problemi di alimentazione o l’ansia. Una semplice visita e forse una ecografia o un esame delle feci possono aiutare a capire presto il motivo dei disturbi.

#573 Diego Ottonello, 17 dicembre 2013 @ 13:19

La ringrazio, stamattina sentivo gusto di sangue in bocca e sputando la saliva ha piccolissime tracce di sangue appena visibili. Ho avuto la tosse per 2settimane,è ricollegabile o ci puo essere qualcosa ai polmoni essendo un ex fumatore? L ultima pulizia dei denti lo fatta 8mesi fa. Grazie

#574 aida22, 17 dicembre 2013 @ 13:26

Secondo lei po essere legato anche a l’ansia visto che sono troppo ansiosa e loculista a linizio pensava che ero mioppa poi dopo avermi messo le gocce mi ha detto che ste cose le faccio venire io e mi ha scritto la valerana

#575 Massimo Pacifici, 17 dicembre 2013 @ 20:11

aida22, ansia? È possibile, ma la visita neurologica serve prima di tutto a escludere problemi di natura fisica.

#576 Massimo Pacifici, 17 dicembre 2013 @ 20:16

Salve Diego. L’osservazione di tracce di sangue non è infrequente nelle comuni infezioni delle prime vie aeree (rino-faringe, laringe) che causano tosse prolungata. L’otorino può stabilire se c’è ancora un’infiammazione e come curarla.

#577 Manuela, 16 gennaio 2014 @ 09:55

Salve,
ieri sera, durante un rapporto con il mio compagno, premetto che ero sdraiata, ho avvertito un forte capogiro, il respiro è diventato affannoso, mi si sono intorpiditi gli arti superiori ed inferiori compreso il viso con perdita della parola e dei movimenti, avevo le mani completamente chiuse e rigide, ed una sudorazione intensa. Il tutto è durato una decina di minuti, successivamente ho avuto in tutto il corpo per circa 3 ore un forte tremore, ho ripreso a parlare normalmente solo questa mattina. Sono stata in guardia medica dove hanno provato pressione 140/100 ed i battiti a 55., mi hanno rimandato in ospedale dove avrei dovuto fare un ECG d’urgenza ed invece mi hanno dato delle gocce per calmare i tremori e rispedita a casa con diagnosi crisi d’ansia. È normale secondo voi?

#578 Massimo Pacifici, 16 gennaio 2014 @ 22:51

Salve Manuela. Gli attacchi di panico (qui su Eumed.org ne può trovare una descrizione) sono sgradevolissime esperienze in grado di colpire chiunque, anche la persona più forte e concreta, almeno una volta nella vita. In urgenza, sulla base del quadro clinico, il medico può ragionevolmente consigliare se ci sono o meno accertamenti da fare subito.
Ora, semmai, ne parli serenamente con il medico di famiglia: in molti casi una semplice valutazione psichiatrica può ridurre quella bruttissima sensazione iniziale di disorientamento, chiarire alcuni aspetti psicologici e prevenire subito eventuali recidive.

#579 Paolo, 7 marzo 2014 @ 13:57

Gentile dottore,
Da mesi accuso debolezza e affaticabilita, ho eseguito tutti gli esami del sangue possibili ed immaginabili ( sotto consiglio di un vostro collega bravissimo) tutti nella norma ho fatto anche rx toracica con esito negativo.
Da qualche giorno accuso formicolio sul lato dx su mano coscia e viso e febbre a 37. Sono andato ieri dal neurologo che mi ha detto che dalla visita ( durata mezz ora) non risulta nulla. E mi ha prescritto remeron 30 mezza la sera. Lei cosa pensa??
Cordialmente.

#580 Massimo Pacifici, 7 marzo 2014 @ 19:38

Buonasera Paolo. Non c’è nulla di meglio di valutazioni scrupolose. Segua le prescrizioni e i risultati arriveranno.

#581 Mauro, 7 marzo 2014 @ 20:39

Buona sera dottore. Ho un problema che mi sta abbassando la qualità di vita. Ho sempre avuto spesso problemi di diarrea fin da bambino. Ho 31anni fumo 40 sigarette al giorno, e luglio scorso al lavoro ho avuto sudorazione fredda, sensazione forte di nausea, una sensazione come se lo stomaco fosse attorcigliato e dolirante, sono andato a casa e mi sono venuti i conati di vomito anche se avevo lo stomaco vuoto, la sera prima dell evento a letto sdraiato avevo come una sensazione di respirare male. Ho preso molti fermenti lattici su consiglio del medico e cercati dimangiare ppiù sano, sono stato per un po bene ma adesso questa sensazione di nausea e affaticamento si sta ripresentando accompagnata da un accentuarsi di dermatite che ho da molti anni e emorroidi, e ho spesso e costantemente mal di pancia e diarrea soprattutto al mattino, eruttazioni frequenti. Non faccio sport e un lavoro sedentario, lavoro su turni quindi una vita un po sregolata, dormo tardi alla sera e non sempte molto. Ho fatto esami del sangue, nella norma, test helitobacter negativo. Mi può aiutare con questo problema che mi sta distruggendo la vita? Grazie mille

#582 Massimo Pacifici, 8 marzo 2014 @ 20:54

Salve Mauro. In casi del genere il consiglio principale è sempre quello di fare il punto della situazione con il medico di famiglia. Tra gli accertamenti da fare subito si può pensare ad un elettrocardiogramma di controllo e ad una ecografia epato-biliare.
È importante rimettere un po’ d’ordine nei ritmi della vita quotidiana, curare l’alimentazione e prefissarsi di bere una buona quantità di acqua ogni giorno. Cambiare le proprie abitudini può essere difficile nelle prime settimane ma può regalare sorprese.
Di certo quelle 40 sigarette non aiutano… Ha mai pensato di smettere?

#583 grancihio, 25 marzo 2014 @ 11:50

salve dottore le scrivo perchè stamattina mi sono svegliato con un dolore alla mandibola. il dolore è presente anche alla base dei denti e arriva fino alla punta dei denti. ho fatto una visita con ECG proprio ieri perchè da un po di giorni soffro di dolore al braccio sinistro che va e viene. cosa potrebbe esser secondo lei?
ECG nella norma, pressione anche. sono un ragazzo di 23 anni normopeso. grazie, cordiali saluti

#584 Massimo Pacifici, 25 marzo 2014 @ 17:59

Per i dolori mandibolari la maggior parte dei casi è di competenza odontoiatrica. Provi a consultare un buon dentista.

#585 luna, 21 maggio 2014 @ 09:35

salve, ce mio marito che diverse notti suda come se e uscito dalla doccia.. ora e capitato gia 2 volte quasi in 2 sett. ke suda, diventa pallido in viso, ha problemi a respirare, trema, ha stimoli di vomito ke poi getta liquido, e ci gira la testa… mi puo far capire perfv ke problema potrebbe essere, lui ha 34 anni… grazie

#586 Massimo Pacifici, 21 maggio 2014 @ 19:01

Salve luna. Febbre? I sintomi sono generici e spesso sono quelli di una malattia infettiva dell’apparato respiratorio, digerente o urinario. Se non l’ha già fatta, una visita medica è davvero consigliabile.

Un’ultima cosa: un po’ di kappa in meno aiuterebbero tutti, e soprattutto chi Le deve rispondere, a capire meglio :-)

#587 luna, 22 maggio 2014 @ 09:10

:-) mai febbre, ha solo questi sintomi, si a giorni esami completi piu elettrocardiogramma, anche se ho paura dei risultati… grazie spero che non ha qualcosa di brutto… grazie…

#588 luna, 22 maggio 2014 @ 09:50

mi scusi dimenticavo a dirle, per lei e una cosa grave la situazione di mio marito.. rischio di un male o infarto o qualcos’altro? :( grazie…

#589 BRYAN, 22 maggio 2014 @ 10:11

Buongiorno,
sono un ragazzo trentenne che soprattutto nell’ultimo anno presenta questi sintomi: senso di nausea e gonfiore di pancia, apatia e dolori muscolari, capogiri e senso di stordimento. Nell’ultimo mese questi fastidi sono aumentati ancora di più con l’aggiunta di uno sfogo di macchie rosse sul viso e sulla testa (a volte mi escono per poi seccarsi e riassorbirsi in qualche giorno).
Per lo stomaco e la nausea prendevo prima il levopraid ed ora che sono all’estero il motylium.
Vista la sintomatologia, potrebbe essere un’intolleranza a qualche cibo o sostanza? Sto provando a cambiare un pò la dieta ed anche fumare meno, ma i fastidi continuano.
Grazie in anticipo a chi risponderà…

#590 Massimo Pacifici, 22 maggio 2014 @ 12:57

Allora, luna: in caso di un infarto il medico avrebbe verosimilmente già provveduto diversamente :-) I sintomi sono abbastanza generici e, proprio per questo, il medico deve avere una base (gli esami) su cui fare una valutazione complessiva.
Consideri che si può avere sudorazione intensa quando la febbre cala. Se accade di notte, ci si sveglia sudati ma la febbre può già essere andata via. Talvolta può essere utile misurare la temperatura corporea 3 o 4 volte al giorno e annotare i risultati.

Paura? Capisco, capisco. Ma pensi anche che bisognerebbe avere paura a non farli, gli esami. Una volta avuti i risultati si può capire meglio cosa fare.
Abbia fiducia e consigli a Suo marito di avere pazienza :-)

#591 Massimo Pacifici, 22 maggio 2014 @ 13:21

Bentornato Bryan. Un’ecografia epato-biliare dopo una visita medica potrebbe aiutare a capire meglio la situazione. Sarebbe utile affrontare il problema con un buon specialista in gastroenterologia.
Nel frattempo qui potrà trovare qualche notizia attendibile sulle allergie alimentari, ammesso che sia questo il Suo problema:
[32]

#592 B., 27 maggio 2014 @ 16:03

Salve dottore. Volevo farle due domande.
La prima e’ che da circa un mesetto non metto su nemmeno un chilo anche se mangio in continuazione come ho sempre fatto. Ho il metabolismo molto veloce ma non mi era mai capitato di non mettere neanche su un chiletto quando esageravo. In più ho la febbre da circa due settimane e non so se è’ perché il mio corpo vuole dirmi qualcosa o se dato che non sto mai a casa a riposarmi non riesce a passarmi. poi passo da stitichezza ad andare normalmente a diarrea in pochissimo tempo. Io ho il terrore possa essere sintomo di tumore allo stomaco, anche perché ho una specie di protuberanza che esce all’altezza dello stomaco. (ho fatto mille ecografie e in tutte non risultano ernie).
Dalle ecografie non si vedono i tumori??? Comunque giovedì vado a fare le analisi ma intanto volevo un parere anche da lei.
La seconda domanda e’ che il mio ragazzo e’ affetto da artrite da psoriasi e sta facendo una cura abbastanza pesante. Io ho un ritardo (di 4 giorni) nel ciclo e non so se è’ stress da mille problemi o se è’ una gravidanza. Ho letto su internet che le gravidanze quando un genitore e’ affetto da questa malattia non vanno mai a buon fine, e possono causare morte al feto e alla madre e per questo si ricorre all’ aborto.
Io sono spaventata a morte da tutte queste cose e purtroppo sono incasinata una altri mille problemi stressanti e non ho mai il tempo di prendere un test ma penso che comunque sono in ritardo per queste situazioni stressanti.
La ringrazio in anticipo
Saluti.

#593 Massimo Pacifici, 27 maggio 2014 @ 21:26

Buonasera B. L’ecografia è un esame di grande valore. Avere un buon risultato è in genere confortante.
Condizioni di stress o alterazioni endocrine, peraltro molto comuni, possono causare sintomi come i Suoi (anche il ritardo) ma ovviamente è essenziale sottoporre i risultati delle analisi al medico.
Vivere sapendo, e non nell’incertezza, ci fa fare le scelte migliori: un test di gravidanza di quelli rapidi da acquistare in farmacia può togliere ogni dubbio.
Stia su! :-)

#594 i., 10 luglio 2014 @ 12:39

salve dottore sono una ragazza di 17 anni e di recente ho avvertito strani sintomi:
2 giorni fa, in una giornata non particolarmente calda,poco dopo essere tornata da delle commissioni da sbrigare ho avvertito un intorpidimento della gamba destra e mentre ero fuori col cane ho avuto uno svenimento. dopo pochi secondi ho ripreso conoscenza e per tutta la giornata sono rimasta a riposo.
il giorno dopo sono andata in farmacia a prendermi delle vitamine e degli integratori di sali minerali e nel pomeriggio ho notato che il leggero torcicollo era aumentato e che mi faceva particolarmente male nella parte sinistra del collo.
sta mattina il dolore al collo è rimasto uguale e ho avuto un forte senso di nausea e sentivo il battito molto accelerato. dopo un po’ è passato ma rimango comunque abbastanza preoccupata..
che cosa mi consiglia di fare?
la ringrazio in anticipo, saluti.

#595 Massimo Pacifici, 10 luglio 2014 @ 13:21

Buongiorno i. Controlli la pressione. Più che usare integratori da subito, prenda l’abitudine di bere abbondantemente nel corso della giornata anche quando non avverte lo stimolo della sete.
Alcune forme di anemia sono molto comuni, specie nelle donne. Il medico Le potrà consigliare al meglio ed eventualmente prescrivere qualche analisi.

#596 Pier Luigi, 14 luglio 2014 @ 16:59

Ore 11,00 del mattino, non ho mangiato nulla, ma ho bevuto un integratore a base di magnesio,sono in piedi davanti al televisore, sto bene e guardo incuriosito un documentario medico. dopo circa 5/6 minuti all’immprovviso avverto una forma di nausea, attendo 20 secondi, ma il malessere aumenta e inizio a sudare freddo. Preoccupato mi sdraio sul letto e mi copro, dopo alcuni minuti il malessere si stabilizza e poi cessa. poi mi sono addormentato e ho dormito per alcune ore.
Adesso che mi sono alzato sono un po’ frastornato, ma mi sembra che sia tutto passato…??
Mai avuto un’esperienza di questo tipo in vita mia e speriamo anche che sia l’ultima…

#597 Massimo Pacifici, 14 luglio 2014 @ 19:21

Salve Pier Luigi. Condizioni di ipoglicemia, cioè un basso livello di glucosio nel sangue per il digiuno, possono causare sintomi come i Suoi. Ne parli al medico. Un’analisi del sangue può essere opportuna.

#598 Salvatore, 5 agosto 2014 @ 04:27

Egr. Dr. Forte nausea con sudorazione fredda, ho sentito l’esigenza di distendermi per non svenire. Episodio durato 10 min. no tachicardia.
Premetto che un mese fa circa ho avuto un attacco di diverticolosi, curata con antibiotici. Da allora, causa dieta, ho perduto circa 6 kg. Soffro di ipertensione, assumo farmaci ho 2 stent alla coronaria principale. Esami recenti del sangue tutti nella norma . Scintigrafia Miocardica negativa, Eseguita per controllo 2 mesi fa insieme alla prova da sforzo. Premetto:
Se può servire , raccontarvi la mia esperienza.

Premetto secondo me, che l’ansia e gli attacchi di panico sono ereditari. Nel mio caso, ne soffriva mia madre.

Nel 2006, mentre ero alla guida, non ho sentito più le gambe, immaginate la paura. Il sintomo è durato poco più di 15min. con sudorazione, tachicardia, ipertensione. Dopo lo spavento, mi sono rivolto al medico curante per tutte le analisi del caso. Tutto negativo. Iniziata la terapia con Sereupin ed all’occorrenza gocce sublinguali di Lexotan 10 gt, che ancora oggi fa il suo effetto positivo.

Non preoccupatevi per quello che leggerete in seguito. Nel 2008, nonostante la terapia, oltre ad avere i sintomi descritti, ho avuto uno strano malessere, i battiti altissimi, pressione alta, senza alcun dolore ne al petto ne altrove, ma solo un irrefrenabile stato di agitazione. Non ci crederete, grazie a questi sintomi , recandomi al P.S. diagnosticavano un Infarto in corso. Curato con stent. Il cuore non ha subito danni. Da allora, con cadenza più o meno di 20gg. i sintomi si fanno sentire. Con sbandamento, senso di vertigine per qualche secondo. Tutto accade a metà mattina e primo pomeriggio, quasi mai la sera. Assumendo il lexotan, il tutto si attenua fino a scomparire. A volte devo aumentare la dose, da 10gt a 15. A parte i sintomi già descritti che oramai conosco e dei quali non ho più paura, il sintomo che mi da più fastidio e che non riesco a controllare, è lo stato di malessere generale, sento una particolare sensazione di infezione all’addome e al petto che mi costringe ad assumere le gocce e rimanere disteso per più di 3 ore. Ho ripreso da poco le Cp. di Sereupin da 20mg. Non vorrei che debba aumentare la dose, sempre sotto controllo medico.

Questo è tutto.
Grazie

#599 MATTEO, 11 agosto 2014 @ 09:59

Salve ho 26 anni….sono 2 mesi che ho non sto bene….praticamente ho bruciore al petto sx e dx ogni tanto anche dietro vicino alle scapole….senso di confusione e fiato corto….mi sento un peso nel petto e nel collo e la respirazione e strana…mi sembra di respirare velocemente….. ….. ho fatto elettrocardiogramma tutto bene….

io ho sempre sofferto di ansia…

sono 2 mesi che faccio fatica e dormire

#600 Massimo Pacifici, 11 agosto 2014 @ 11:21

Salve Matteo. Se per il cardiologo va tutto bene, in casi del genere è importante una valutazione dello psichiatra. Non rinvii.

#601 MATTEO, 11 agosto 2014 @ 15:44

Grazie per la risposta…quindi per lei e solo questione di ansia..giusto….cmq domani mattina vado dal mio medico di base….

#602 Massimo Pacifici, 13 agosto 2014 @ 18:43

L’ipotesi dell’ansia deve essere verificata con una visita – qui su internet non è possibile fare diagnosi – perché è un’evenienza molto comune che merita una valutazione attenta per ottenere buoni risultati.

#603 Doris, 20 agosto 2014 @ 13:41

Buon giorno dottore, l’hanno scorso dopo tutti gli accertamenti fatti era risultato che i problemi avuti (nausea, malessere, giramenti di testa e sensazione di svenimento) erano legati all’ansia, una sorta di attacco di panico. Da un anno a questa parte seguo una terapia psicologica associata a degli ansiolitici e sto molto meglio.
Le scrivo oggi per un consiglio su un altro argomento: da circa una paio di mesi avverto spesso dolorini leggeri allo stomaco e soprattutto nelle ultime due settimane ho serie difficoltà a digerire ciò che mangio, spesso mi sveglio durante la notte con forti nausea e una volta ho anche vomitato. Ho un grosso problema di allergia al nichel quindi sto molto attenta a ciò che mangiò. Volevo chiedere se secondo lei vale la pena approfondire con qualche esame ed eventualmente quali.
Grazie

#604 madalina, 20 agosto 2014 @ 13:44

Buona sera sono una ragazza di 18 anni…ho avuto dei.periodi particolari.. Re ho.iniziato a fare uso di droghe e alcol.per sentirmi meglio
Qualche giorno fa ho.assunto una dose in più di speed… E ho avuto dei dolori lancinanti in testa sentivo pulsare il cervello come se volesse esplodere.. Dolore forte al petto e vomito.il giorno dopo ho notato del sangue nel catarro. Dopodiché ho iniziato a sentirmi sempre debole.. Senza forza, niente fame, faccio fatica anche a inghiottire, e ho un dolore costante dietro la testa.. Premetto Che faccio.uso di 2 birre grandi al giorno.vorrei sapere… Questi dolori forti dietro la testa… E in alcune aree della testa…con indolenzimento facile delle gambe cosa sia.

#605 Natasa Mrdjen, 21 agosto 2014 @ 10:23

Buongiorno, volevo sapere , improvviso svenimento e brivido freddo nel petto puo portare anche reflusso biliare io ho problemi con reflusso e sono anche cardiopatica

#606 Massimo Pacifici, 22 agosto 2014 @ 17:21

Sì, Doris. Vale la pena approfondire. Solo così si può risolvere prima ed evitare di stare peggio.
Ne parli al medico: una ecografia epatica e biliare è un esame comunissimo che può far luce su disturbi come i suoi; alcune analisi del sangue possono mostrare la funzionalità del fegato.

#607 Massimo Pacifici, 22 agosto 2014 @ 17:51

Salve madalina. Un qualsiasi mix di metanfetamine e alcol è un potentissimo stimolante del sistema nervoso con risultati inaspettati: aumenta troppo la pressione del sangue, c’è febbre, si verificano danni al cuore e alla circolazione del sangue del cervello. Queste sostanze sono in grado di farci letteralmente a pezzi.

#608 Massimo Pacifici, 22 agosto 2014 @ 17:58

Salve Natasa Mrdjen. In caso di perdita di coscienza ci può anche essere reflusso o vomito. Un improvviso svenimento, però, va prima di tutto sottoposto ad accertamenti generali.

#609 Enzo, 26 agosto 2014 @ 19:49

Buon giorno a tutti vorrei esporre il mio problema da circa 2 anni soffro di dolori al torace vertigini e altro ho fatto vari esami cardiaci eco rx elettrocardio,e,anche colloquio con cardiologo tutto a posto a causa dei dolori sono gia andato 4 volte a pronto soccorso per paura di infarto ma nulla per fortuna tutto ok quindi ho gaastroscopia e risultato helicoptel pylorii lo curato ma nulla i dolori restano a sto punto senpre col mio medico curante fatto esami del sangue perche sentivo improvvisamente un fortissima debolezza da non reggermi in piedi e quando capitava dovevo sdraiarmi o,sedermi e per puro caso un giorno presi dello zucchero datomi da un mio amico e il sintomo dopo pochi minuti e sparito cosi presi abitudine di avere sempre delo zucchero dietro e devo dire che funzionava quindi detto al mio medico feci esame per ipoglicemia e anche li tutto negativo risultato finale detto dal mio medico e che soffro di attacchi di panico e ansia ora io mi chiedo ok gli,esami sono a posto ma come possibile,che tutti i giorni e piu volte al giorno sento dolori al torace sia a,dx che a sx mi sento stanco sembra che ho le vertigini e molto altro .
Tutto cio sta influenzando me e la mia famiglia non ce la faccio quasi piu secondo lei dottore un consiglio una sua opinione tenga presente che sono un uomo,di 41″anni fumo circa 1 pacc al giorno e fisicamente non sono robusto lavoro nel settore edile quindi sempre in movimento

#610 tania, 27 agosto 2014 @ 00:15

Salve dottore
15 giorni circa fa sono stata dal dentista per la devitalizzazione, appena ha finito di iniettarmi l’anestesia sono svenuta, ho avuto la nausea, vomito e voglia di defecare, sono stata malissimo per quasi 2 ore, appena mi hanno riportato a casa non riuscivo ancora a riprendermi ed ho dovuto prendere sonno per riprendermi, appena fatta passare tutta l’anestesia in 3 ore di dormita mi sono finalmente ripresa..
Il problema dottore è che dopo questa anestesia non ho fatto altro che stare male, a volte ho la nausea, svenimenti senza successo e il cuore mi batte forte senza motivo, e se mi trovo in un luogo con aria condizionata freddo ho i brividi, freddo, giramento di testa come se volessi svenire, mi si addormentano le mani e ho le gambe deboli, tutto questo senza nessun motivo, a volte avverto anche i dolori al cuore….
Premetto che esattamente un anno fa ho avuto la paralisi facciale dx da frigore diagnosticata da neurologo, per colpa dell’aria condizionata in casa…potrebbe aiutarmi a capire perchè, dopo l’anestesia dal dentista e se mi trovo in un luogo freddo, avverto degli svenimenti?..centra qualcosa il cuore? Grazie in anticipo dottore.

#611 Massimo Pacifici, 27 agosto 2014 @ 07:38

Buongiorno Enzo. L’ansia non è una caratteristica della propria personalità ma una malattia vera e propria che può dare sintomi come i Suoi. Se il Suo medico ha diagnosticato un disturbo di panico, Le consigliera’ anche una visita specialistica. È utile non aspettare.

#612 Massimo Pacifici, 27 agosto 2014 @ 20:23

Salve Tania. Il coinvolgimento del cuore può essere escluso dal cardiologo. L’aver vissuto un evento traumatico per la propria salute condiziona il nostro modo di reagire in tanti modi. Uno dei più eclatanti è l’attacco di panico che mima i sintomi di altre malattie. Capita a tutti una volta nella vita ma quando diventa di più, allora è il segno che bisogna provvedere.

#613 Enzo, 27 agosto 2014 @ 20:29

Grazie dottore volevo chiederle aancora due cose ma ansia e attacchi di panico sono la stessa cosa? Un altra cosa che mi capita ultimamente e che quando stanco noto io,e anche i colleghi di lavoro che la voce mi cambia mi si abbassa e diventa un po rauca e noto tanta stanchezza e smpre dato dalla stessa causa?

#614 Anna, 28 agosto 2014 @ 12:16

Buon giorno volevo chiederle un informazione.
Ho quasi 21 anni e ho sempre sofferto di qualche mal di testa fortissimo, ho iniziato a prendere la pillola contraccettiva 2 anni fa quasi ma non mi ha mai fatto aumentare il mal di testa ma da 8 mesi a questa parte i mal di testa, sono aumentati, ogni giorno, vengono e vanno e qualche giorno sono veramente forti. Lunedì mi è capitata una cosa nuova stavo camminando per la casa e così di punto in bianco, come se un tuono mi ha colpito la testa ma fortissimo poco dopo di nuovo, facevo qualche sforzo e mi veniva finché ho iniziato a sudare freddo ero congelata e completamente bagnata dopo un po’ questi sintomi mi sono passati e mi è arrivato il mal di testa forte da andare nel letto ma era così forte che piangevo dal male. Cosa potrebbe essere.? Mia mamma ha detto che se mi ritorna mi vuole portare al pronto soccorso ma far tante ore di fila mi vien male. Premetto che a luglio, ho fatto la visita neurologica e devo fare una cura di 3 mesi ma 2 settimane fa, l’avevo smessa perché avevo iniziato a prendere gli antibiotici per la tonsillite e ho lasciato la cura per 6 giorni poi l ho ripresa subito ma è da lunedì che i mal di testa non smettono di esserci cosa posso fare??? Dovrei fare anche la risonanza magnetica al cervello con liquido di contrasto ai vasi sanguigni ma in Fvg a quanto pare le macchine esistono solo chiuse e gli ospedali/centri non si prendono la responsabilità se mi sento male essendo che mi sono sentita male per quella alla cervicale.

Scusi il disturbo

Anna

#615 Massimo Pacifici, 2 settembre 2014 @ 11:21

L’ansia può manifestarsi in modi molto diversi. L’attacco di panico è una delle tante forme possibili. Quando diventa persistente si parla di disturbo di panico.
Identificare l’ansia prima possibile influisce sul buon risultato di una terapia.

#616 Massimo Pacifici, 2 settembre 2014 @ 11:31

Salve Anna, perdoni il ritardo. Segua bene i consigli del neurologo e, in caso di dubbio, ripeta la visita ambulatoriale. È la maniera più utile per ridurre e prevenire i disturbi. Il Pronto Soccorso, invece, è la scelta migliore solo in caso di emergenza.
Sappia che la risonanza è un’indagine innocua. Se pensa di non riuscire a farla, si rivolga prima ad uno psichiatra per capirne il motivo e ottenere un rimedio.

#617 Jonathan, 10 settembre 2014 @ 20:45

Iperventilazione, tachicardia, vista appannata e giramenti di testa da cosa possono derivare??

#618 Massimo Pacifici, 11 settembre 2014 @ 11:44

Salve Jonathan. Sono sintomi di tantissime condizioni diverse: ansia, disidratazione, mancanza di zuccheri, stanchezza, mancanza di sonno, uso di sostanze, anemie, malattie del cuore o della circolazione sanguigna, malattie dell’orecchio… Spesso si tratta di cose di passaggio, su cui non c’è da preoccuparsi, mentre in altri casi occorre un intervento urgente del medico.
Se la situazione è tranquilla, una visita dal proprio medico è sempre opportuna.

#619 Jonathan, 11 settembre 2014 @ 15:11

Sono andato dal medico e mi ha prescritto dei farmaci ma, siccome sono allergico a qualsiasi farmaco non posso farne uso, e si mi vengono spesso, non a nulla da consigliarmi?

#620 Massimo Pacifici, 11 settembre 2014 @ 18:50

Non esistono alternative alla visita medica. Farsi consigliare su internet può essere seriamente pericoloso.

#621 Anna, 19 settembre 2014 @ 16:55

Salve, Dottore. Ho 34 anni e dei disturbi (più o meno periodici) che non riesco ad associare a niente. Da circa dodici anni ho iniziato ad accusare dolore alle gambe, precisamente come una sensazione di bruciore all’altezza della tibia, e più mi sforzo di camminare più peggiora, fino a non riuscire a piegare gli arti. Da qualche anno a questa parte, poi, mi capita di sentire bruciore all’orecchio (non sempre necessariamente il destro piuttosto che il sinistro), e infatti si arrossa notevolmente. Questo mi capita quando assumo sostanze alcooliche, o se fumo. Non sempre però. In questi ultimi tre giorni sto accusando mal di testa, come se il mio cervello fosse compresso nel cranio, insonnia e notevoli sbalzi d’umore. Ho sempre sentito disturbi alla testa, sin da bambina, passeggeri: la sensazione è quella di un ago nel cervello, solitamente al lato destro. Anni fa mi sottoposi ad una risonanza magnetica, poiché avevo veri e propri vuoti (mi capitò in autobus di non ricordare più dove fossi diretta): il risultato fu un’alterazione/sofferenza al lobo temporale sinistro, ma mi fu detto che avrei dovuto sottopormi ad un’ulteriore risonanza, in mancanza di sonno. Ho trascurato, secondo Lei, questi sintomi? Potrebbero essere la spia di qualcosa che ancora non conosco? A quali esami dovrei sottopormi?
La ringrazio sin da ora per la Sua risposta.
Distinti saluti

#622 Sandi, 20 settembre 2014 @ 09:45

B.giorno dottore.Volevo chiederle un informazione.Ho 35 anni e soffro da tempo di stanchezza e mal essere. Tutti giorni mi sveglio stanca come fossi non ho dormito per niente anche se mi sveglio durante la notte per formicoio sulle braccia e palmo.Mi alzo dal letto e mi sento le gambe e mani pesanti ogni piccolo movimento che faccio sudo tantissimo dapertutto,sulla fronte,torace,inguine,sotto ascele,mani e piedi…sembra che mi faccio la doccia vestita.Da circa una settima mi sveglio anche con mal di testa sopratutto su fronte,vedo tutto annebbiato ho le vertigini senso di nause e palato lo sento amaro.Poi mi tremano le mani e gambe.Quando sto a letto mi si passa ma appena mi alzo per fare qualcosa di nuovo mi viene tutto questo strano mal essere.Cosa potrebbe essere? Grazie per la brave risposta

#623 Massimo Pacifici, 24 settembre 2014 @ 22:57

Salve Anna. Inizierei con una visita neurologica. Lo specialista è in grado di valutare la condizione neuro-muscolare e consigliare eventuali accertamenti, come alcune analisi del sangue.

#624 Massimo Pacifici, 24 settembre 2014 @ 23:06

Gentile Sandi, a distanza (su internet) purtroppo non è mai possibile arrivare ad una diagnosi. Inoltre, i sintomi che Lei elenca possono riferirsi a condizioni diverse: il formicolio può dipendere dalla posizione nel letto, dal materasso o dal guanciale; il sudore ad un problema endocrino o al peso corporeo; il mal di testa può essere un’emicrania o la conseguenza di un disturbo della digestione.
Sono solo alcune ipotesi, quindi. Per verificarle è opportuno affidarsi al medico di famiglia.

#625 Claire, 4 ottobre 2014 @ 09:42

Ho 15 anni e ieri sera ho avuto un improvviso giramento di testa accompagnato da diversi sintomi: non riuscivo a stare ferma e alzandomi credevo di stare per cadere,senso di vomito, nodo allo stomaco, non avevo(e non ho) per niente fame. Dopo aver dormito sono ancora in uno stato di confusione- da ieri sera prima di cena. Non riesco a sentire i suoni forti e a vedere luci. Credevo di stare per svenire. Non sono andata a scuola oggi, e ho paura perchè non so di che si tratta.

#626 Massimo Pacifici, 4 ottobre 2014 @ 10:45

Ciao Claire. Da ciò che scrivi sembrerebbero proprio i sintomi che accompagnano uno svenimento. Le cause possibili sono tante e molto comuni, soprattutto alla tua età: un abbassamento degli zuccheri nel sangue, un’anemia talvolta conseguente al ciclo, la febbre. Ne parlerei serenamente con i genitori e il medico soprattutto per evitare che possa riaccadere. Nel frattempo non saltare i pasti e non trascurare di bere acqua in abbondanza.

#627 chiara, 6 ottobre 2014 @ 20:01

salve sono una ragazza di 22 anni..premetto ke soffro di ansia e attacchi di panico..sono diventata totalmente dipendente dalla mia famiglia a causa di questi attacchi,ho sempre paura di qualsiasi dolore ed ad ogni sintomo temo il peggio..da circa due sett sofro di giramenti di testa e costantemente mi sento senza forze come se stessi per svenire ma non svengo,ho dolori alla bocca dello stomaco e nn mi viene fame come prima..tutto ciò mi procura una preoccupazione incredibile che la notte mi fa avere tremori o svegliarmi senza respiro..cosa puo essere?

#628 Massimo Pacifici, 6 ottobre 2014 @ 20:54

Salve Chiara. I sintomi possono essere dovuti all’ansia ma per capirlo è necessaria una visita medica.

#629 laura, 8 ottobre 2014 @ 16:08

salve dot. sono una mamma di tre bambini solo dopo la seconda gravidanza quando mio figlio aveva appena 4 mesi sono incominciati dei fortissimi mal di test ho fatto tac risonanza magnetica con e senza contrasto ma nulla.
ora il dolore e peggiorato soffro sempre di questi episodi terribili di mal di testa con nausea vomito mi sento come se la pelle el viso si lacerese gon fiore ha un solo lato del l’occhio giramenti di testa sonnolenza mancanza di respiro, già sono passati ben 7 quasi otto anni che convivo con questi sintomo e non ce la faccio più sono stanca di sentirmi dire cefalea o emicrania di fare avanti e indietro dal pronto soccorso e ospedali che mi fanno la feblo ossigeno e gocce sotto la lingua e poi andarmene a casa e svegliarmi nel bel mezzo della notte nuovamente con il dolore questi sintomi non mi fanno vivere le giornate come gli altri devo stare chiusa in camere con le luci spente e sdraiata a terra sperando che passi al più presto e non torni più e prendermi cura della mia famiglia spero che lei mi dica in realtà cosa sia e se ce una cura che mi faccia vivere serenamente grazie mille

#630 Massimo Pacifici, 8 ottobre 2014 @ 20:47

Salve Laura. Una possibilità è quella di farsi seguire da un Centro cefalee. Sono negli ospedali più attrezzati o nelle cliniche universitarie. I risultati per la prevenzione da nuovi attacchi possono essere molto buoni.

#631 laura, 9 ottobre 2014 @ 08:30

si dot. già fatto sono stata anche da quelli a pagamento ma ripeto con risultato di nulla.
come e possibile dopo tutte le tac e risonanza magnetica non risulta completamente le mie domanda e sempre stata, quale la causa che cosa scatena questo dolore o fatto anche visita dal dentista controllo della vista ma nulla
mi creda dottore non voglio essere cosi persistente ma penso solo che chi non soffre cosi, non può capire come si sente, il dolore mi creda e allucinante atroce.
l’unica cosa che chiedo solo e di essere capita e ascoltata quello che nessuno ha fatto da questi quasi 8 anni.
l’unica cosa che so e che ho il corpo imbottito di tutti i medicina li ma l’uco effetto che anno fatto
e stato solo peggiorare il mio dolore lei che a studia to medici mi dica cose perche ha questo punto non credoo che sia cefalea o emicrania ecessiva

#632 grancihio, 12 ottobre 2014 @ 16:12

salve dottori volevo un parere su delle analisi del sangue che ho appena fatto. sono donatore di sangue e mi hanno appena dato i risultati. riporto solo i dati fuori valori norma, se servono altri dati riporterò altri valori.

ALT 60* U/L (8-40)
AST 57* U/L (8-40)
PROTEINE TOTALI 8.1* (6.0-8.0)

Basandomi sulle altre analisi delle altre volte, per quanto riguarda ALT i valori si sono sempre tenuti tra 24 e 29
invece per quanto riguarda AST tra 20 e 29
per questo mi sto un po preoccupando. sono di corporatura magra, anche secondo qualcuno troppo magro ma sono in peso forma. sono riuscito però nell’ultimo periodo a casa (in pausa dall’università) a prendere qualche kg, ma il giusto 4 o 5 kg e mi hanno detto tutti che finalmente sto meglio fisicamente. non so se può centrare. comunque spero mi risponderete sono un po in ansia. grazie cordiali saluti

#633 Massimo Pacifici, 12 ottobre 2014 @ 19:24

Salve Grancihio. I valori delle analisi presi da soli sono di difficile interpretazione. Valori del genere possono essere passeggeri e legati al regime alimentare ma una valutazione corretta deve essere più articolata: storia clinica, altre analisi già fatte o da fare, visita medica.

#634 marco79, 17 ottobre 2014 @ 12:57

Buongiorno dottore, le chiedo per cortesia un parere in quanto non riesco a venire a capo della situazione.
Premetto che sono un uomo di 35 anni ovviamente stressato da lavoro e problemi quotidiani che nel corso degli ultimi anni ho spesso sofferto di attacchi di panico ( soprattutto di notte ) accompagnati da tachicardia fiato corto e sensazione di avere qualcosa di grave, ovvero monte imminente.
sono stato varie volte al pronto soccorso ma non hanno mai riscontrato nulla di cui preoccuparsi. Il problema per cui le scrivo riguarda il mal di testa che ho da circa tre anni ( dolore costante sopportabile, sordo ) che riguarda solo la parte laterale sinistra, sopra l’orecchio.
questo dolore non è completamente invalidante, ma fastidioso alla lunga e soprattutto alimenta le mie ansie in quanto nell’ultimo periodo ( 2 mesi circa ) ho notato una leggera perdita di sensibilità al mignolo / anulare della mano sx ( a volte con leggero formicolio ) oltre alla parte esterna del polpaccio sx. E’vero che ho una spondilolistesi ( da lisi istmica ) L4/L5 oltre che ad artrosi cervicale ma tutti questi sintomi secondo lei sono riconducibili ai problemi della colonna oppure potrebbero essere legati ad altre patologie? grazie anticipatamente, cordiali saluti

#635 Massimo Pacifici, 17 ottobre 2014 @ 14:00

Buongiorno marco79. Per forme di mal di testa come la Sua ci si può rivolgere ad un centro cefalee del servizio sanitario nazionale. Le terapie evolvono e i risultati possono essere buoni.
Le riduzioni della sensibilità e i formicolii hanno generalmente una base osteomuscolare: spondilolistesi, artrosi cervicale, una leggera compressione del nervo ulnare al gomito sono possibili cause da confermare insieme al medico. In questi casi è spesso sufficiente un programma di attività motoria adeguata o di fisioterapia.

#636 Rossella, 17 ottobre 2014 @ 16:53

Salve dottore mi è capitato più volte di avere dolore al petto al centro 5 cm sopra i seni. Oggi invece mi è capitata una pesantezza al petto soprattutto quando inspiravo. E’ durato 20-30 minuti. Me lo ha rifatto anche adesso verso le 16. Ho riscontrato anche un po di nausea e mal di pancia e senso di paura. Ho qualcosa al cuore? In più quando mi piego a prendere qualcosa a terra o mi alzo dalla sedia ho la sensazione di svenire e alcune volte una debolezza di stomaco e sensazione di svenimento. Comunque nella mia città fa ancora caldo, ci sono alla sera ancora 20 gradi e di giorno arrivano anche a 32-35 gradi

#637 Massimo Pacifici, 17 ottobre 2014 @ 17:42

Buonasera Rossella. Sintomi come i Suoi possono originare dall’apparato digerente ma come primissima cosa è indispensabile un elettrocardiogramma.

#638 carmine, 30 ottobre 2014 @ 20:31

b sera dottore le chiedo un parere. mia moglie sono 5 mesi che non sta bene mal di testa forti vomito tremori di freddo con febbre anche a 39 una tachipirina 4 ore e passa.nelle analisi risulta sempre sangue nelle urine ma tutto il resto va bene .abbiamo fatto anche uro tac e scintigrafia renale tutto bene.i problemi continuano.adesso ci hanno consigliato un ricovere per malattie infettive.mi sa dare un consiglio . grazie attendo risposta. dimenticavo mia moglie ha 51 anni.

#639 Massimo Pacifici, 1 novembre 2014 @ 13:49

Salve Carmine. Se a Sua moglie hanno consigliato un ricovero in un reparto di malattie infettive, allora c’è forse qualcosa da capire meglio nelle analisi del sangue. Forse è sufficiente una visita specialistica con un infettivologo.

#640 carmine, 2 novembre 2014 @ 10:36

buongiorno a lei,e proprio un infettivologo che ha consigliato il ricovero ma non perche e uscito qualcosa dagli analisi ma perche non si sa cosa possa essere.

#641 carmine, 2 novembre 2014 @ 10:46

in modo che possa fare delle analisi specifiche nel momento del freddo e della febbre

#642 Massimo Pacifici, 3 novembre 2014 @ 00:54

Si tratta di una emocoltura. Si fa un prelievo di sangue nel momento in cui compaiono la febbre e i brividi e si hanno i risultati dopo alcuni giorni.

#643 Elda, 4 novembre 2014 @ 07:47

Salve ho 51 anni e dovrei essere in premenopausa e qualche volta mi accade di non respirare e di non avere fiato per parlare (afonia) palpitazioni e visione bianca a puntini come se dovessi svenire, sensazione di peso allo stomaco. Ho il forame pervio al cuore di pochi centimetri, gliomi al cervello, soffro di broncospasmi e affanno e tracheiti che possono sfociare in bronchiti, colon irritabile, gastrite cronica, tiroidite di Hashimoto utero fibromiomatoso e fascite plantare sinistra. Cosa avrei e che nessun medico ha compreso? Grazie

#644 Elda, 4 novembre 2014 @ 07:53

Ah ho tralasciato di dire che mi fu anche diagnosticata fibromialgia e sinusite avendo i turbati ostruiti al naso, 4 ernie cervicali che provocano forti mal di testa e sensibilità al freddo. Grazie. Elda

#645 Massimo Pacifici, 5 novembre 2014 @ 10:09

Salve Elda. Nessuno al mondo è in grado di sopportare il peso di tanti malanni. La consulenza di uno psichiatra può essere in grado di alleviare molti dei sintomi.

#646 Elda, 6 novembre 2014 @ 01:26

Salve dottore, mi dispiace che Lei sia stato lapidario nella risposta perché non mi ha creduta! purtroppo certi “malanni” sono accertati dagli specialisti. Non li ho inventati elencandoli. Sono figlia di un Dirigente medico ex Ufficiale Sanitario ed ho frequentato un Corso di Medicina. Sono molto intuitiva e l’intuizione accompagnata dall’umiltà sono doti che deve avere un bravo medico. Mio padre purtroppo deceduto 16 anni fa lo diceva sempre che un bravo medico si distingue da un altro proprio dall’umiltà e non dalla presunzione, boria ed arroganza e alterigia! C’è ancora molto da imparare e da camminare!
Pregiudizi e Giudizi senza verifiche e prove senza conoscenza non fanno maturare né andare mai avanti!

#647 Elda, 6 novembre 2014 @ 07:31

Egregio dottore spero abbia letto la mia precedente e-mail. Secondo il codice deontologico la Sua risposta sarebbe stata corretta se avesse detto che Le dispiaceva di non essermi d’aiuto e che avrei dovuto interpellare il medico di base o curante. Sarebbe stato più onesto, semplice e rispettoso da parte sua. Distinti saluti.

#648 Massimo Pacifici, 6 novembre 2014 @ 10:38

Gentile Elda, prenda ad esempio la lombalgia cronica con il dolore che non dà tregua. Ebbene, laddove non appaiono utili gli analgesici e altre forme terapeutiche, le attuali linee guida scientifiche contemplano l’eventuale impiego di farmaci di competenza dello psichiatra. Quindi, pur in presenza di una riconosciuta patologia organica, in talune condizioni questo tipo di approccio è in grado di modificare l’impatto dei sintomi e migliorare la qualità di vita.
Ci rifletta.

#649 carmine, 8 novembre 2014 @ 02:21

buonasera dottore giorni fa ne abbiamo discusso se ricorda. stasera mia moglie di nuovo brividi vomito asma e febbre a 39,5 siamo corsi in ospedale. dal prelievo risulta wbc 15 neu 89,1 lin 8,4 mon 2,2 eos 0,2 neu 13,3 eos 0,03. poi con la solita tachipirina in 2 ore la febbre e andata via.mi da un consiglio grazie

#650 TINA, 9 novembre 2014 @ 14:30

Salve Dottore,
volevo dirle ke negli ultimi giorni ho forti mal di testa con dolore continuo al centro e pulsazioni alle tempie con vomito e sensazione di non avere più le forze,mal di schiena sapendo ke la mia schiena nn fa la curva a “S”,il dolore non passa mai. Ho assunto la tachipirina e dopo passato l’effetto tutto tornava come prima.Sono sintomi ke hanno qualcosa in comune?

#651 TINA, 9 novembre 2014 @ 14:33

dimenticavo ho avuto anke il ciclo ed è durato solo 2 giorni,cosa ke nn è mai capitato prima. Cosa può essere?
Grazie e nell’attesa porgo distinti saluti

#652 Massimo Pacifici, 9 novembre 2014 @ 21:57

Buonasera Carmine. In Pronto Soccorso sono state eseguite anche altre indagini? L’esame che Lei ha trascritto qui è una formula leucocitaria. Si fa comunemente con un normale emocromo (l’esame che conta i globuli rossi, quelli bianchi, le piastrine, ecc.). Indica un aumento di globuli bianchi con maggioranza di neutrofili. Si tratta di un esame generico: fa supporre un’infezione ma non può dirci la causa. Il medico che segue Sua moglie può decidere se avviare una terapia antibiotica a largo spettro o se attendere l’effettuazione di una emocoltura. Ne parli domani con il medico di famiglia.

#653 Massimo Pacifici, 9 novembre 2014 @ 22:08

Salve Tina. Sintomi del genere in certi casi possono essere correlati e riconducibili, solo per fare un esempio, a forme parainfluenzali. Controlli se ha febbre e stia un po’ a riposo. Se la nausea è passata e non ha dolori di pancia inizi progressivamente a bere acqua per idratarsi di più. Domani ne parli al medico di famiglia se non si sente meglio.

#654 Laura Pia, 14 novembre 2014 @ 05:19

Buongiorno dottore, le ho scritto anche su facebook. Cosa potrebbe avere e che esami dovrebbe fare una giovane donna che presenta ogni tanto svenimento e vomito all’arrivo del ciclo mestruale o in situazioni come luoghi chiusi e affollati? La persona in questione è microcitemica e da bambina era intollerante non grave ad alcuni cibi e se potesse essere utile, aveva il comune soffio al cuore. Grazie!

#655 Massimo Pacifici, 15 novembre 2014 @ 18:50

Buonasera Laura Pia. Ho anche letto il Suo messaggio su Facebook.
Un problema a carico dell’apparato digerente talvolta provoca anemia e, alla lunga, c’è la possibilità di svenimenti. Mi chiedo, però, quale possa mai essere la necessità di evitare il glutine per un giorno al mese… In generale direi che questa condizione non è tra le più diffuse.
Le cause di una sincope sono tantissime. Alcune sono legate al proprio comportamento (idratazione, alimentazione, abitudini quotidiane), altre originano da condizioni più impegnative ma generalmente ben controllabili, altre ancora sono in relazione alla propria sfera emotiva.
Direi che è indispensabile parlare serenamente con la giovane ma in forma chiara. Rivolgersi al medico di famiglia è il primo passo per coordinare tutto, dalle analisi (sono ahimè necessarie) a qualche eventuale visita specialistica.
Cerchi anche di capire quali sono i bisogni di riservatezza della giovane. Le proponga di accompagnarla, per esempio, ma di rimanere in sala d’attesa.
Grazie per aver pensato a me ma i medici bravi sono tanti. Troverà sicuramente una soluzione senza dover andare lontano.

#656 grancihio, 18 novembre 2014 @ 23:12

salve dottore. so che questa domanda non la fa nessuno ma, tutto bene? ahahah dopo questa breve parentesi le espongo il mio “problema”. faccio una breve premessa: un anno fa ho fatto l’ultima visita cardiologica completa, tutto ok nessun problema :) qualche mese fa ho fatto una visita dal medico di base per routine, tutto ok anche li. ora sono all’università e sono un fuori sede. ho 24 anni sono un ragazzo normopeso senza problemi e faccio attività fisica regolare (una/due partite di calcetto con gli amici a settimana). oggi però mi è successa una cosa strana. sento come una specie di “vibrazione” (non so come descriverla) dentro il petto a destra/centro in basso. non so bene come descriverla, mi viene a tratti per pochi secondi, ed è andata avanti per tutto il giorno. cosa mi consiglia di fare? domani ho la partita, mi consiglia di non giocare, rivolgermi a qualcuno non so mi dica lei. sono un po in ansia perchè ho letto in giro che potrebbe essere il cuore, ma fino ad ora non ho mai sofferto di nulla. grazie per il tempo che ci dedica cordiali saluti.

#657 Massimo Pacifici, 19 novembre 2014 @ 00:18

:-) È vero! A parte mia moglie, me lo chiedono solo quando mi capita di fare il paziente (succede anche ai medici). Qui è la prima volta… grazie mille per il pensiero, va molto bene.
Farei un elettrocardiogramma e una visita cardiologica di nuovo, dormirei di più e prenderei meno caffè. Certe sensazioni, descritte a volte come una “farfalla” nel petto, possono derivare da brevi e comuni aritmie ma è opportuno capire bene. Niente sesso, droga e rock ‘n’ roll… e niente partita.
Non la prendere male, succede ed è meglio capire piuttosto che passarci sopra.

#658 grancihio, 19 novembre 2014 @ 01:02

grazie dottore per la risposta cosi veloce:) comunque essendo fuori sede non saprei proprio dove fare la visita cardiologica. quella che ho fatto l’anno scorso la feci per caso, giusto scrupolo mio. il fatto è che penso di tornare a casa a natale e quindi fino a quel momento non riuscirei a far nulla. pensa che sia urgente una visita ora e quindi di tornare a casa o posso aspettare? comunque ora per scrupolo ho cambiato la maglietta e sembra che il problema sia scomparso. che non sia stata la maglietta?!?! grazie cordiali saluti :)

#659 Massimo Pacifici, 19 novembre 2014 @ 10:07

Per com’è andata la cosa può essere tutto tranquillo ma, maglietta o no, un controllo lo farei anche se mi sentissi bene. Alla peggio, qualora dovessi riavvertire quella sensazione, c’è sempre il Pronto Soccorso.
Per l’assistenza sanitaria quando si è via da casa: [33]

#660 crescenzo, 24 novembre 2014 @ 05:58

Salve sono tre giorni con febbre alta e tosse il dottore mi ha diagnostico faringite ho iniziato la cura con antibiotici topo tre giorni la febbre va molto meglio e ri guardo la tosse sto espettorando ma un paio di volte mi è capitato di sudare ed avere la nausea. Mi devo preoccupare? Ci tengo a precisare che sto mangiando pochis simo. Grazie

#661 Massimo Pacifici, 24 novembre 2014 @ 23:32

Salve Crescenzo. La nausea è uno dei sintomi possibili in casi come questo. Cerchi di bere a piccoli sorsi per migliorare l’idratazione.

#662 rosi, 26 novembre 2014 @ 03:10

Gentilissimo Dottore, sono molto preoccupata per cio che mi sta accadendo, da circa due settimane ho forti vertigini non accompagnate da nulla, sento una vibrazione interna nella testa che mi da questo senso di sbandamento ma non perdita di equilibrio, ho effettuate degli esami acustici e il test delle vertigini ma non e’ risultato nulla, puo aiutarmi a capire cosa ho e che esami effettuare? puo essere qualcosa di grave?

#663 Massimo Pacifici, 26 novembre 2014 @ 11:04

Buongiorno Rosi. Le possibili cause, peraltro comuni e spesso individuabili in breve tempo, sono tante: un’anemia, un’alterazione degli zuccheri nel sangue, alterazioni della pressione arteriosa, ecc. Ne ha parlato con il medico di famiglia? Possono aiutare alcune analisi del sangue e il controllo frequente della pressione per alcuni giorni stando a riposo.

#664 claudio, 30 novembre 2014 @ 01:24

Salve dottor Pacifici. Sono un ragazzo di 22 anni e da 4 mesi soffro di ansia generalizzata ed attacchi di panico. Da 1 mese e mezzo la situazione è peggiorata e mi sono praticamente rinchiuso in casa stando seduto anche molte ore al giorno. Ora da 4 giorni ho un formicolio al piede sinistro, e questa sera ho avuto sensazioni di vertigini e instabilita (cosa che comunque ho in maniera piu leggera da 1 mese circa) , con pressione anche di 145/95. Il formicolio al piede potrebbe essere qualcosa di grave? Ho pensato subito ad un problema circolatorio e onestamente mi sono spaventato anche per via delle vertigini e la pressione. Poi chiamando la guardia medica sono stato un po rassicurato ma la situazione ancora è rimasta invariata.. Lei che ne pensa? Cordialita

#665 Sara, 30 novembre 2014 @ 09:59

Buongiorno dottore, ho 15 anni e il 22 ottobre dopo pranzo mi è improvvisamente venuto un fastidio al torace accompagnato a mancanza di respiro, giramenti di testa, tachicardia, vista offuscata e forti tremori. Sono andata dal dottore che mi ha diagnosticato una esofagite e mi ha prescritto il Mepral e di non mangiare determinati cibi che aumentino l’acido. La settimana scorsa e 3 giorni fa nonostante seguissi la cura è successo di nuovo, quindi sono andata di nuovo dal dottore che mi ha prescritto le analisi del sangue ma sono tutte nella norma. Mi potrebbe dare la sua opinione? La ringrazio in anticipo.

#666 Sara, 30 novembre 2014 @ 15:25

Mi scusi dottore, mi sono dimenticata di dirle alcune cose (non so se centrino qualcosa). Mi sono venute delle afte al labbro inferiore (5 o 6) e ho la lingua bianca con dei puntini rossi. Mi scuso nuovamente per la dimenticanza.

#667 rosi, 30 novembre 2014 @ 21:26

Tutto escluso, il neurolo pensa a due possibili problemi, infiammazione del nervo occipitale e ad una infezione all’orecchio interno, possibile?? non segni o sintomi di infezione, gli esami del sangue non sono ancora pronti.

#668 Massimo Pacifici, 1 dicembre 2014 @ 21:32

@rosi Sono cause meno frequenti ma possibili. Attenda gli esami e si tenga in collegamento con lo specialista.

#669 Massimo Pacifici, 1 dicembre 2014 @ 21:39

Salve Claudio. Spero stia meglio. La sensazione di formicolio che Lei descrive rientra tra i tantissimi dell’ansia ma rientrano anche tra gli esiti di una lombosciatalgia, per esempio, o di una postura a lungo scorretta.

#670 Claudio, 1 dicembre 2014 @ 21:43

Grazie per la risposta dottor Pacifici.. La sensazione di formicolio c’è ancora ma molto leggera.. In compenso da 4 giorni ho una sensazione di instabilità nella deambulazione.. ho chiamato la guardia medica e mi hanno detto che potrebbe essere ansia anche perché non sto’ prendendo nessun trattamento. Ma volevo chiederLe se c’è qualche patologia grave che può darmi questa sensazione di svenimento cronica.. come instabilità nel camminare.. Pensavo anche ad uno scarso afflusso di sangue al cervello poiché ho tutti i muscoli del collo contratti (ma da molto tempo).. Secondo Lei che potrebbe essere?

#671 Massimo Pacifici, 1 dicembre 2014 @ 21:46

Buonasera Sara. I tuoi sintomi, afte comprese, possono essere collegati a problemi digestivi, stress o al periodo mestruale.
Segui i consigli del tuo medico e rimani in collegamento con lui. È la via più efficace per stare meglio.

#672 Michela, 2 dicembre 2014 @ 09:02

Buongiorno, sono una ragazza di 20 anni, volevo chiedere un informazione al medico. ieri sera ho accusato un dolore allo stomaco, che mi portava ad una sensazione di vomito, ed un dolore al petto sul lato sinistro, infatti non ho neppure mangiato, dopo circa 15 minuti ho cominciato ad avere dolori su tutta la schiena. Questa mattina mi sono svegliata e nel momento in cui mi sono alzata, questi sintomi sono ricominciati. cosa potrà essere?? cosa mi consiglia???

#673 grancihio, 3 dicembre 2014 @ 12:13

buongiorno caro dottore!! vengo al dunque. allora tutto è cominciato la settimana scorsa, ho acquistato una visita con pulizia dentale tramite groupon nella città dove studio per l’università. quindi questo dentista non lo conosco e non so come lavora e come sono i suoi margini di igiene. Ciò che so è che giovedì ho fatto la pulizia e a causa del tanto tartaro depositato tra i denti è uscito tantissimo sangue. ho visto che alcuni strumenti che ha usato gli ha scartati dalla carta, ma quelli con cui effettivamente mi ha procurato le “lesioni” con uscita di sangue erano quelli appoggiati al carrello che non avevano bisogno di essere scartati dalla carta perchè attaccati con il filo e quindi se fossero stati sterilizzati non posso saperlo effettivamente. il mio problema è che dopo tre giorni precisamente domenica sera ho iniziato ad avere raffreddore forte e sensazione di febbre alta, anche se effettivamente febbre alta non avevo. ho avuto la temperatura da domenica che oscilla dai 36 ai 37 gradi continuamente e questo raffreddore. ho letto che dopo il presunto contagio da hiv i primi sintomi che poi scompaiono sono proprio questi molto simili a raffreddori. secondo lei è cosi? dopo tre giorni dal dentista posso ricondurre questi sintomi che ho a un contagio? non ho altri sintomi tipo linfonodi ingrossati o altro che io noti. fino a ieri mi faceva solo male un po la gola. grazie per il suo tempo cordiali saluti. è davvero un aiuto per tutti.:)

#674 Massimo Pacifici, 3 dicembre 2014 @ 21:20

@Claudio Posso solo pensare che sarebbe utile una visita. Macerarsi nei dubbi alimenta il male. Se si confermasse l’ansia, una idonea terapia precoce migliorerebbe la qualità della vita in maniera consistente.

#675 Massimo Pacifici, 3 dicembre 2014 @ 21:27

Buonasera Michela. Cerchi di ricordare il tipo di pasto della sera prima e lo riferisca al medico. Un reflusso di contenuto acido dallo stomaco all’esofago può determinare i sintomi che Lei ha accusato ma per capirlo ed escludere cause di altro tipo è necessaria prima di tutto una visita.

#676 Massimo Pacifici, 3 dicembre 2014 @ 21:37

Eccoci qui, grancihio. Niente più sensazioni al torace?
Per la cosa che scrivi oggi penserei più che altro a un comune raffreddore, vista la stagione.
Con l’occasione ricordo a tutti che possono accertarsi della regolarità di un medico o di un dentista consultando l’anagrafe della Federazione degli Ordini dei Medici e Odontoiatri su [34]

#677 Claudio, 3 dicembre 2014 @ 21:57

Grazie Mille. Ho fatto ieri la visita neurologica e mi è stato detto che ho una sindrome vertiginosa su base nervosa (ansiosa). Di fatto quando cammino mi sento sempre instabile ed inizio a preoccuparmi seriamente.. Poi vivo all’estero e non so’ se il neurologo è all’altezza per fare una diagnosi buona solo dalla visita.. Spero solo che non sia niente.. cordiali saluti

#678 Massimo Pacifici, 3 dicembre 2014 @ 23:15

@Claudio, sono anch’io all’estero e ho la presunzione di capirla. Il medico, e a maggior ragione lo specialista, con la visita può rilevare segni di una patologia organica. Si affidi con fiducia ed eventualmente chieda un’altro parere più in là.

#679 Claudio, 4 dicembre 2014 @ 00:40

Grazie mille. E’ stato veramente gentile. Lei in che paese sta’ ? Lavora all’estero? Io Le dico che non mi fido molto dei medici poiché risiedo in Romania.. Certo se stessi in Francia o Germania sarebbe tutta un’altra cosa. Ne approfitto, se posso, per farLe un altra domanda. Da qualche giorno ho dolore ad una coscia, tanto che ieri notte non riuscivo a dormire. Il mio terrore è di avere una trombosi poiché ho passato, e passo , molte ore seduto a causa dell’ansia che mi sta’ impedendo praticamente di uscire. Volevo chiederLe se è lecito preoccuparsi di tale sintomo oppure è probabilmente un dolore muscolare (come penso e spero). Grazie ancora per la sua gentilezza, cordialità

#680 Massimo Pacifici, 4 dicembre 2014 @ 01:22

@Claudio Veda, qui possiamo solo parlare in termini generali di probabilità. Con questa prospettiva ben chiara in mente possiamo dire che un dolore osteo-muscolare è di gran lunga più frequente.

#681 Luana, 6 dicembre 2014 @ 14:57

Mi chiamo Luana, ho soltanto 21 anni. È la seconda volta che mi succede una cosa del genere. Mi sono alzata dalla sedia ho avvertito un senso di calore forte alla testa, un capogiro ed il cuore mi si è fermato per più di 3 secondi ad un certo punto è ripreso a battere in maniera veloce. Mi è capitato anche due mesi fa mentre stavo passeggiando ero in piedi e ho avvertito il cuore che si fermava e si è fermato per più di due secondi. Mi devo preoccupare?

#682 Massimo Pacifici, 6 dicembre 2014 @ 19:41

Salve Luana. Mi sembra sia già preoccupata. Capita a molti ma è sempre bene parlarne con il medico ed eventualmente fare un elettrocardiogramma. Nel frattempo riposi un po’ di più.

#683 Damiano, 6 dicembre 2014 @ 20:14

Salve ho paura di un tumore e sn un pò ipocondriaco , ma è da giorni che ho fatica a respirare (in pronto soccorso mi hanno detto ossigenazione 100 per 100 , rx torace , emogasanalisi , stetoscopio torace e dietro schiena e in più palpazione gola) mi hanno detto che nn ho nulla e sn in grave stato ansioso con un apputamento da una psichiatra .. ora è da alcuni giorni che sento febre anche se misurandola pare nn l’abbia , ma mi sento caldissimo , ancora costante fatica a respirare con dolori diffusi , lacrimare occhi.. ho 20 anni .. volevo chiederle ma essendo stato al ps e visti gli esami fatti , vuol dire che nn ho proprio nulla e tutto questo stato è dovuto all’ansia? ma fa stare cosi male? cortesi saluti Damiano

#684 Massimo Pacifici, 6 dicembre 2014 @ 20:57

Buonasera Damiano. I sintomi dell’ansia possono essere terribili. Per questo è bene rivolgersi presto allo specialista. Abbia fiducia.

#685 Damiano, 8 dicembre 2014 @ 15:22

Salve dottore , mi scusi il disturbo , dopo aver fatto quello che le ho scritto sopra al pronto soccorso sn risultato negativo , dicendomi che ho ansia molto pesante , ora come mai anche se loro nn rivelano dispnea io continuo a sentirla e ho dei dolori alla parte bassa della schiena soprattutto in varie posizioni (ora seduto al pc no) , e alle volte dei doloretti sparsi? ma nn può esserci qualcosa o dice che è solo l’ansia ? ma da cosi fastidio? Grazie mille

#686 Samba, 9 dicembre 2014 @ 17:34

Salve dottore, a distanza di pochi giorni mi sono capitati due episodi simili tra loro. Il primo, subito dopo cena, ancora seduto a tavola ho avvertito due fitte pungenti dietro la testa all’altezza dell’orecchio destro, subito dopo un sorta di scossa in tutto il corpo con formicolio e giramento di testa. Mi sono steso o aspettato che passasse e, passati questi sintomi, ho avvertito un peso allo stomaco e la sensazione di dover vomitare, anche se poi non è successo. Dopo qualche giorno, circa un’oretta dopo il pasto, nuovamente un giramento di testa, un leggero stato d’ansia e di nuovo il blocco allo stomaco come se non avessi digerito. Possono essere sintomi preoccupanti? Io li associo a una difficoltà nella digestione ma dopo due volte così ravvicinate inizio a preoccuparmi. Grazie per la Sua risposta.

#687 Massimo Pacifici, 10 dicembre 2014 @ 22:14

Nessun disturbo.
Sì, Damiano. Come scrivevo nel commento precedente, i sintomi dell’ansia possono essere così terribili da sorprendere.
Tenga presente, però, che solo chi l’ha visitata può consigliarla al meglio escludendo alcune cause possibili e concentrandosi su altre. Come l’ansia, ad esempio, o una lombalgia per i dolori posteriori.
Vuole avere la prova del nove? Il Pronto Soccorso può aiutarla solo in caso di emergenza. Un buon internista può rivalutare globalmente la situazione, escludere cause organiche e indirizzarla all’occorrenza.

#688 Massimo Pacifici, 10 dicembre 2014 @ 22:23

Buonasera Samba. Sarebbe il caso di capire cosa ha mangiato e bevuto, le circostanze in cui si trovava e le malattie che ha avuto nella Sua vita. Direi quindi che una visita è utile. Sarà poi il medico a stabilire se è il caso di fare altro (ecografia epato-biliare? ecodoppler del collo? visita specialistica?).
Non si allarmi ma riferisca al medico le Sue preoccupazioni senza trascurare nessun dettaglio. Già questo è il primo passo per star meglio.

#689 Lucas, 15 dicembre 2014 @ 18:58

Salve dottore ho 14 anni e da 6 settimane e poco più che avverto dei leggeri fastidi di testa (alcune volte fitte) e mi capita spesso anche di sentire un leggero affaticamento al cuore. È grave o è solo la crescita?

#690 Massimo Pacifici, 15 dicembre 2014 @ 19:47

Ciao Lucas. Alla tua età il corpo cambia in fretta e spesso le sensazioni che si avvertono dipendono dai cambiamenti. Altre volte, però, c’è qualcosa da correggere. I fastidi alla testa, per esempio, possono essere causati da leggeri difetti della vista, mentre la sensazione di affaticamento può essere dovuta a ciò che si mangia o beve.
Siccome su internet nessuno può fare una diagnosi – cioè capire con certezza cosa sta realmente succedendo – la cosa migliore è parlarne con un adulto della famiglia. Spesso, infatti, la soluzione è semplicissima.

#691 Denise, 21 dicembre 2014 @ 00:56

Buonasera Dottore, Le scrivo per capire cosa possono essere i sintomi che ha mio marito da qualche mese continui mentre prima capitavano di raro. Finito di lavorare inizia col mal di testa e dopo aver cenato fatica nella digestione e iniziano i giramenti di testa a volte seguiti anche da formicolii al viso, inoltre inizia ad avere problemi di vista. Qualche mese fa si è recato al pronto soccorso con questi sintomi e dopo aver effettuato esami del sangue , cardiogramma e accertamenti per capire se fosse birintite, il tutto nella norma nessun problema. La cura Vertiserc 1/2 pastiglie al die per 10gg.Ed effettuare RM Cervello e tronco encefalico .
La diagnosi della RM per quanto valutabile in quanto l esame è stato interrotto dopo l acquisizione delle sequenze assiale e coronale T2 in quanto claustrofobico . Non aree di alterata intensità di segnale a carico del parenchima celebrale sia in sede sotto che sovratentoriale. Ventricoli celebrali normali per morfologia e dimensioni. Strutture mediane in asse. Minimo ristagno flogistico nelle cellette etmoidali. Arteria vertebrale sinistra dominante rispetto alla contro laterale filiforme.
La Rm l ho fatta vedere al medico e mi ha detto che andava tutto bene, mi ha posto solo una domanda se mio marito soffriva di sinusite, alche gli ho risposto che non ha mai avuto problemi di sinusite o per lo meno non gli è mai stata diagnosticata da nessuno. Questo è tutto, spero di essere stata chiara e che Lei mi possa essere di aiuto. La ringrazio anticipatamente . Saluti Denise.

#692 Massimo Pacifici, 23 dicembre 2014 @ 14:53

Salve Denise. Il consiglio del Suo medico viene ovviamente prima di tutto ma dovrebbe probabilmente fare anche dell’altro, come una serie di analisi del sangue, una ecografia epato-biliare e un eco-doppler dei vasi del collo.

#693 sgribbexx, 7 gennaio 2015 @ 19:55

Salve dottore anno un ragazzo di 23 hanni
Da circa 2 mesi ormai sono in una situazione particolare ho fatto molteplici accessi in PS perché mi vengono dolori al petto come punture e in quei momenti ho dolori al braccio sinistro. L ecg e tutto nella norma però questi dolori mi vengono spesso durante il giorno ogni giorno questi sintomi aumentano perché sono accompagnati da un dolore interno al muscolo del polpaccio destro senso di capogiro stanchezza della mano sinistra occhiaie più profonde. I dottori dicono sia ansia lei cosa mi saprebbe consigliar

#694 Massimo Pacifici, 9 gennaio 2015 @ 11:00

Salve sgribbexx. Il Pronto Soccorso è un servizio per le emergenze e non può offrire tutte le risposte. In casi come quello che Lei descrive, peraltro molto comuni, il medico di famiglia può indirizzare contemporaneamente verso il cardiologo e lo psichiatra per una valutazione completa. La procedura è più lunga ma, come per tante altre cose, prima si inizia e più facile sarà risolvere il problema.

#695 Angelo, 9 gennaio 2015 @ 14:45

Salve, sono un ragazzo di 28 anni. Sono diverse settimane che ho spesso tachicardia, senso di svenimento, debolezza a tratti durante la giornata, dolore allo zigomo destro, a volte un pò la respirazione che arranca, formicolio alle dita della mano sinistra e spesso dolore al braccio sinistro, soprattutto la notte. Mesi fa ho fatto tutti i controlli del cuore anche sotto sforzo ed era tutto apposto. Come mai però mi vengono questi problemi? Questi sintomi possono essere associati ad un problema grave in arrivo quale arresto cardiaco, infarto, ictus? Cosa mi consiglia di fare? Grazie

#696 Massimo Pacifici, 11 gennaio 2015 @ 21:37

Salve Angelo. Eventi cardiovascolari gravi alla Sua età sono rari. Se tutti gli accertamenti cardiologici sono a posto, è buona cosa fare il punto della situazione con il medico di famiglia.

#697 Luisa, 13 gennaio 2015 @ 11:24

Salve Dottore,
ho 30 anni e da qualche tempo ho:
un senso di gonfiore alla gola
continuo affaticamento fisico.
temperatura corporea sempre intorno ai 35-35,3°
indebolimento del cuio capelluto.

Mi è capitato anche di avere della tachicardia accompagnata da giramenti di testa e formicolio a mani e piedi.

Ho effettuato degli esami del sangue generici e non sembra esserci qualcosa fuori norma.
Inoltre è da due anni che provo ad avere un figlio ma senza risultato (tutti gli esami eseguiti hanno riscontrato un fisico in grado di concepire; stesso risultato per il mio fidanzato).

Ho letto che l’ipertiroidismo potrebbe portare ad alcuni dei sintomi che ho io, è forse il caso che faccia qualche esame specifico?
Grazie mille

#698 Massimo Pacifici, 13 gennaio 2015 @ 12:18

Buongiorno Luisa. Provi a utilizzare un termometro nuovo e misuri la pressione arteriosa più volte al giorno per alcuni giorni (in commercio esistono degli ottimi apparecchi automatici a pochi euro). Annoti i valori. Poi analizzi i suoi stili di vita con obiettività. Si chieda, per esempio, se dorme a sufficienza, se l’alimentazione e l’idratazione sono corretti, se si verificano alterazioni frequenti dell’umore.
Sintomi generali come i Suoi possono essere legati a una disfunzione tiroidea ma questa non è l’unica causa possibile. Ne parli quindi al medico: il primo esame da fare per la tiroide è proprio la visita medica con la palpazione del collo. Da qui si può decidere se fare altri accertamenti, come alcune analisi del sangue, per integrare quelli che ha già fatto.

#699 Luisa, 13 gennaio 2015 @ 16:05

Grazie mille per la Sua risposta.
La temperatura a dire il vero la sto misurando da circa una settimana con un termometro nuovo.
Seguirò i Suoi consigli.
Saluti

#700 Roberto, 19 gennaio 2015 @ 21:47

Buonasera, sono un ragazzo di 26 anni, due anni fa mi e stata asportata la cistifellea x presenza di calcoli, dopo cio, per un anno soffrivo spesso di coliche addominali,(ogni volta gestite in ps con morfina, toradol e buscopan e.v.) finche un anno fa mi fui sottoposto ad un altro intervento per l apertura della valvola di walter.(scoperta la causa delle coliche, bile troppo densa, andava ad ostriure appunto questa valvola)
Da li assintomantico fin a oggi.
Oggi giornata solita, pero’ alla mattina mi sentivo un po intontito, allora mi son preso un aspirina c. (Avevo fatto colazione, non abbondante)
Poco dopo (c.ca 1/2 dopo assunzione e mentre mangiavo un panino) sentivo come se ricominciasse una colica addominale, partita prima come un crampo di fame, poi peggiorava con nausea, dolore al ventre radiato al petto, formicolii alle mani, collo e lingua (non iperventilavo) sudavo freddo e sentivo la pressione moolto bassa (avevo le mani ghiacciate, le vene delle mani sparite, di solito belle vistose, ed ero cianotico forte).
In quel momento mi sono recato in ps, faticavo stare in piedi, (non ho mai avuto caso di apoplessia in vita mia) ma era una sensazione che come il corpo mi stesse abbandonando.
Poco dopo i medici mi ham preso saturazione (98%a.a. 75pbm pressione 70-135, direi ottimo). In poco tempo (10′come nulla fosse)Cosa potrebbe essermi successo? Presciso inoltre che
In famiglia ho avuto precedenti di i.m.a. i miei genitori sono decediti di infarto, tante che poco fa avevo fatto un ecg x un dolore al petto, ma risultava negativo.
Sono una persona che e al contatto cn le malattie all ordine del giorno (sono autista-soccorritore 118) per cui non sono ansioso, nonostante conosca parecchi sintomi e cosa comportino, ma quello di oggi non mi era mai successo. Comunque ho messo di fumare da un mese e da li lamento extrasistole, vorrei capire se a sto ounto potrebbe trattarsi di qualche disfunzione cardiaca. La ringrazio anticipatamente per la sua cortese risposta.

#701 Massimo Pacifici, 19 gennaio 2015 @ 22:24

Ciao Roberto. Sei un soccorritore e – mi perdonerai – ci diamo del tu.
Brutta esperienza, ma capita. Io farei così: andrei dal medico di famiglia, gli racconterei tutto, rifarei di nuovo almeno una visita cardiologica con ecg in ambulatorio e un’altra ecografia epato-biliare e pancreatica.
Se tutto è rientrato velocemente, allora è possibile che si tratti di un attacco di panico. Capita a tutti almeno una volta nella vita, è incontrollabile e non è in relazione con il nostro carattere o con la nostra forza d’animo. In questi casi è possibile avere altri episodi meno forti. Se si susseguono oppure sono forti è necessario rivolgersi subito a uno specialista per evitare di peggiorare.
Per la sensazione di palpitazione o extrasistole chiarirà la nuova visita medica ma considera che quando si smette di fumare c’è un’attenzione particolare, e a volte inconscia, sul nostro stesso corpo: abbiamo la sensazione di avvertire qualcosa (una palpitazione o un soffio all’orecchio, per esempio) che non corrisponde a un evento fisico determinabile.
Fiducia! Passerà presto.

#702 Roberto, 19 gennaio 2015 @ 22:30

La ringrazio vivamente andro come da lei consigliato dal m.d.b. per accertamenti. Buona sera

#703 federica, 25 gennaio 2015 @ 20:07

Buona sera dottore,avrei bisogno di un consiglio..mi chiamo federica ho 27 anni e sono mamma di 2 bimbi,da diversi giorni ho come delle fitte allo stomaco che durano qualche secondo e si ripresentano più volte nell arco della giornata,mi sento piuttosto stanca e spossata e alcune volte ho dei capogiri e un po di aria in pancia ,premetto che ho interrotto la pillola anticoncezionale a dicembre e oggi aspettavo il ciclo che non è arrivato ancora.
Ho cercato un po su internet scrivendo i miei sintomi e ho trovato informazioni che vanno dalla possibilita di essere incinta all anzia o addirittura all infarto,sono un tipo anzioso e quindi mi sono un po spaventata.Potrebbe chiarirmi le idee?grazie e buona serata

#704 Massimo Pacifici, 25 gennaio 2015 @ 23:06

Buonasera Federica. In termini probabilistici gli eventi cardiovascolari gravi alla Sua età sono possibili ma davvero estremamente rari. Di gran lunga più frequenti sono i disturbi digestivi, quelli ginecologici prima delle mestruazioni e infine l’ansia, che può sommarsi a tutto il resto. Se non si sente a posto o non è sicura, ne parli senza timore al ginecologo. Nel frattempo scelga cibi facilmente digeribili e con non troppe fibre.

#705 alessandro., 16 febbraio 2015 @ 11:13

Salve dottore. Ho 25 anni. Soffro di asma bronchiale e faccio spesso aerosol e prendo antistaminici dati dsl mio medico. Da un po di giorni però ho un senso di pesantezza alla guancia sinistra e alla tempia sinistra. Cosa può essere? Sinusite?

#706 Massimo Pacifici, 16 febbraio 2015 @ 18:22

Salve Alessandro. Un senso di pesantezza è un sintomo comune a molte condizioni come un raffreddore o anche la posizione mantenuta nel letto durante la notte. Generalmente si tratta di fastidi passeggeri.

#707 Michela, 17 febbraio 2015 @ 11:48

Gentile dottore, le scrivo per un consiglio su mio padre. Ha 61 anni, iperteso in trattamento (ma con PAO ancora non del tutto contenuta: 115/135). Da questa estate lamenta improvvisi formicolii e intorpidimento ad una gamba, iniziati sporadicamente alcuni anni fa. Nelle ultime due settimane sta svolgendo un lavoro fisico che gli richiede di stare molte ore in piedi e sono comparse improvvise e frequenti fitte alla stessa gamba, forti e pungenti come fossero aghi. Quando accade si deve fermare per un po’ e massaggiare la parte dolente. Nei prossimi giorni andrà dal medico di base e immagino gli prescriverà accertamenti. Secondo il suo parere di cosa si potrebbe trattare? Pensa che dovrebbe recarsi dal medico con urgenza?
Grazie e un cordiale saluto.

#708 Massimo Pacifici, 17 febbraio 2015 @ 19:04

Buonasera Michela. Suo padre ha dolore da fermo o dopo aver iniziato a camminare? La parte fa male se toccata? Sembra calda o fredda e che aspetto ha? È sopra o sotto il ginocchio?
Sono solo alcune delle cose da valutare durante la visita medica per indagare sulla possibile natura del disturbo (sciatalgia, trombosi venosa, arteriopatia, …).
Se ora non ha sintomi, domani sarebbe opportuno chiedere una visita al medico di famiglia.
Se ora ha sintomi, specie a riposo, in base all’entità del problema può essere utile rivolgersi alla guardia medica o al pronto soccorso.

Mi dispiace non poter essere più preciso.

#709 Michela, 17 febbraio 2015 @ 19:33

Gentile dottore la ringrazio per la risposta. Si tratta della parte esterna della gamba destra che va dall’anca fino al ginocchio. Sia a riposo che in movimento ha poca sensibilità al tatto, sente come un formicolio continuo e ogni tanto sente calore (solo in quella parte). Le fitte arrivano quando è in piedi e si concentrano tutte in pochi minuti, poi si siede e passano subito. La notte scorsa però gli è capitato di avere queste fitte anche a riposo mentre dormiva. Domani andrà dal medico di base e nel caso stanotte gli ricapitasse a riposo (spero di no) seguiremo le sue indicazioni di andare al PS. Grazie ancora.

#710 Massimo Pacifici, 17 febbraio 2015 @ 20:24

OK Michela. Dovranno essere valutate diverse cose, tra cui i polsi arteriosi, e già dalla visita si potrà avere un quadro iniziale su cui orientarsi. Proprio per questo, nel caso ce ne fosse la necessità non escluda a priori l’alternativa della guardia medica. Auguri per una notte serena.

#711 ALE, 19 febbraio 2015 @ 19:56

BUONASERA DOTTORE,MI CHIAMO ALESSANDRA SONO UNA RAGAZZA DI 34 ANNI E’ UN PERIODO CHE MI SENTO SEMPRE LA SENSAZIONE DI AVERE LA GOLA E LO STOMACO FREDDO COME QUANDO SI MANGIA UNA CARAMELLA BALSAMICA INOLTRE HO SEMPRE LA PANCIA GONFIA E DURA ESSENDO UN TIPO ABBASTANZA ANSIOSO MI FACCIO TREMILA DOMANDE E TANTI PENSIERI BRUTTI.
COSA PUO’ ESSERE.
GRAZIE PER L’ATTENZIONE UN CORDIALE SALUTO

#712 Massimo Pacifici, 19 febbraio 2015 @ 23:07

Buonasera ALE. Sintomi come i Suoi non indirizzano verso qualcosa di preciso. Possono essere causati da un disturbo digestivo (accadono comunemente) che genera ansia oppure, al contrario, da uno stato d’ansia che si riflette sull’apparato digerente. Con una visita medica ci si può orientare meglio.

#713 Natali, 2 marzo 2015 @ 23:46

salve Dottore.Da un mesetto circa mia figlia di 17 anni soffre di nausea vertigini,palpitazioni e brividi.Premetto che abbiamo fatto una visita ginecologica ed è tutto a posto.Secondo lei quali potrebbero essere le cause?grazie in anticipo

#714 rosy, 6 marzo 2015 @ 15:25

Vorrei sapere perché ho sempre mal di testa mi sento sempre debole e le fitte al petto nelle braccia…se tengo nello stesso posto e modo le braccia o le gambe inizio a sentirr formicolio…in nemmeno 10 minuti…spesso mi capita anche mentre cammino…spesso fatico a respirare…mi sento rintontita e non riesco a concentrarmi più..spesso la nausea le vertiggini…fitte nella testa che mi portano a chiudere gli occhi e fermarmi qualsiasi cosa stia facendo…sono preoccupata ma non vorrei nemmeno allarmarmi…Questi sintomi vanno avanti da parecchi mesi.

#715 Massimo Pacifici, 6 marzo 2015 @ 19:52

Salve Natali. Scusi il ritardo. Le possibili cause sono diverse. Una delle più frequenti nelle ragazze è un’anemia. Il medico si orienta con la visita e può raccomandare accertamenti quali alcune analisi del sangue.

#716 Massimo Pacifici, 6 marzo 2015 @ 19:58

Buonasera rosy. Esistono comuni problemi alla colonna vertebrale che possono contribuire alla comparsa di sintomi come questi. Ne parli con fiducia al medico per una valutazione generale.

#717 veronica, 14 marzo 2015 @ 19:17

Salve Dottore,

ho 30 anni e conduco da un po’ di tempo una vita meno stressante di un anno fa ma in questo mese ho avuto due svenimenti. al momento dell’accaduto c’erano due infermieri che mi hanno controllato la pressione e la massima continuava ad essere 80. Con la pressione bassa ci convivo da quando sono nata e sono sempre riuscita a gestirla nei momenti critici.
Nel primo svenimento ho avuto conseguentemente anche la febbre mentre nel secondo caso sto facendo fatica a respirare e a riprendermi, debilitata da più di 12 ore. Inoltre ho un formicolio che mi ritorna a tratti da ieri sera sulle dita dei piedi e mani.
Un anno fa ho fatto gli esami del sangue e i valori andavano bene.
Ho fatto anche delle prime visite cardiologiche perchè ho avuto un episodio strano mentre faceva palestra, facevo fatica a respirare e ho avuto un gran dolore al braccio.
se c’è da preoccuparsi che visite mi consiglia ?

Grazie in anticipo

V.

#718 Massimo Pacifici, 17 marzo 2015 @ 08:59

Buongiorno Veronica. Scusi il ritardo. Ovviamente lo avrà già fatto, ma ne deve parlare al medico. È necessario fare qualche accertamento per capire se ci sono fluttuazioni della glicemia o della pressione oppure se si tratta di stress. Non rinvii.

#719 Martina, 22 marzo 2015 @ 23:22

Salve dottore.
Sono un’amica di un 14enne che presenta spesso sintomi quali: Svenimenti, battito cardiaco accelerato, vertigini, fitte al petto, tosse molto forte, fiato corto (Poco prima di svenire, più volte, gli è capitato di non riuscire a respirare per pochi secondi) pallore (Soprattutto poco prima di svenire) e senso di nausea, con eventuale nausea.
Premettendo che è un ragazzo che fa moltissima attività fisica e ha, purtroppo, avuto esperienze dirette col fumo e con l’alcool.. (Che, a quanto dice, negli ultimi mesi ha completamente eliminato.)
Ha chiamato il dottore, quale gli ha prescritto uno sciroppo e il Vicks, da mettere sul petto e sulla schiena..
Ma non ha fornito una diagnosi chiara.
E’ qualcosa che potrebbe c’entrare con malattie cardiologiche o respiratorie?

#720 Massimo Pacifici, 23 marzo 2015 @ 11:12

Buongiorno Martina. Sintomi del genere sono comuni a problemi cardio-circolatori, respiratori e all’ansia. In ogni caso, visto che il ragazzo fa anche molto sport e che la visita con il medico di famiglia è stata già fatta, non aspetterei l’incerto effetto di una pomatina e passerei subito ad una visita specialistica. Un buon internista può inquadrare bene la situazione.

#721 Marty, 26 marzo 2015 @ 05:32

Buonasera dottore!
Ho 14 anni e mi capita di sentire la mancanza di aria, giramenti di testa, debolezza e il cuore che batte come se avessi fatto 1 ora di corsa! Sa spiegarmi cosa è?
Grazie in anticipo.

#722 Massimo Pacifici, 26 marzo 2015 @ 10:10

Ciao Marty. Nelle ragazze della tua età le cause più frequenti possono essere legate al ciclo, all’alimentazione non propriamente equilibrata o al fatto di bere poca acqua pensando di sostituirla con bibite o succhi.
Vorrei dirti ciò che penso.
1. Prova a parlarne con i genitori: all’inizio può essere difficile ma liberarsi da questa preoccupazione fa bene e affrontare un’eventuale visita dal medico non è affatto terribile come qualcuno dice.
2. Su Internet puoi informarti in maniera generica (scegli sempre fonti attendibili e cerca conferme) ma nessuno, proprio nessuno, può dirti cosa hai in realtà.
3. In attesa di parlarne presto con un adulto, inizia a idratarti meglio bevendo più acqua.

#723 mamma, 26 marzo 2015 @ 12:02

salve dottore.. da natale ad oggi ho continui problemi di nausea e la sensazione di avere spesso un boccone di traverso.. principalmente il problema si manifesta la notte, mi sveglio e devo necessariamente sedermi e inizio a scusando il termine ruttare continuamente.. sembra tutto finito finchè non mi risdraglio e dopo dieci minuti sono punto e a capo, questo per un ora e mezza circa per notte .. una notte su 5 dormo serenamente in media ma in quel caso il tormento è mattutino dopo colazione inizia l’afflizzio.. è diminuito l’ appetito ma non il peso poichè non riesco a saltare i pasti anche volendo avendo una bimba di 5 anni non riesco a non mangiare con lei e quindi mi sforzo spesso mangio controvoglia nervosa e di fretta, solo per non farmi chiedere mamma perchè non mangi?
All’inizio pensavo di essere in gravidanza ma ho avuto il ciclo regolarmente, sembra tutto regolare a parte un nervosismo eccessivo legato a questa nausea perenne.. non riposo bene e non riesco a mangiare serena è possibile sia solo stress?
grazie una mamma

#724 michi, 26 marzo 2015 @ 14:34

Buongiorno dottore,mi chiamo Michela e ho 35anni,un paio di ore fa,ho cominciato ad avere un freddo intenso dentro tutto il corpo,e in un attimo ho cominciato a sentire le gambe molli,un senso di nausea,un dolorino pungente sopra il petto e la testa come vuota…ho misurato febbre ma non nè ho…ieri sera avevo mal di testa e soffro di artrite…adesso mi è passato un pò…ma sinceramente sono preoccupata..

#725 Massimo Pacifici, 26 marzo 2015 @ 19:15

Buonasera. Vivere con questo supplizio è di per sé motivo di stress, come Lei stessa sta sperimentando. Non aspetti oltre. Alcuni disturbi dell’apparato digerente possono infatti causare sintomi come i Suoi.
Ne parli al medico. Alcuni accertamenti, come qualche analisi e una semplice ecografia, possono essere molto utili.

#726 Massimo Pacifici, 26 marzo 2015 @ 19:22

Buonasera michi. Era a digiuno? Ha sudato? E se ha sudato, la pelle era fredda o calda? Soffre di qualche malattia? Le era mai capitato prima?
Sono solo alcune delle tante domande che il medico fa durante la visita.
Controlli di nuovo la temperatura corporea e, se può, la pressione arteriosa.

#727 Saracina, 26 marzo 2015 @ 21:26

Salve dott. Le scrivo perché pocansi mi è successa una cosa strana, uscita dalla palestra, Niente di pesante solo mezz’ora di ciclette e poi qualche esercizio non faticoso, mi sono accesa la mia solita sigaretta, dopo pochi minuti, ho cominciato a sudare freddo, ad avere la sensazione di svenimento e sensazione di vomito. Mi sono dovuta chinare sulle ginocchia e respirare profondamente per non perdere i sensi. Vorrei aggiungere che ho 23 anni e che io e mio marito stiamo provando ad avere un bimbo, però le mie mestruazioni sono terminate pochi giorni fa quindi escluderei una gravidanza. Può darmi la sua opinione? La ringrazio anticipatamente. Cordiali saluti Saracina

#728 Massimo Pacifici, 26 marzo 2015 @ 23:14

Buonasera Saracina. Ciò che descrive può essere la conseguenza di un calo del glucosio nel sangue, di un’anemia che sotto sforzo si fa sintomatica, di una variazione della pressione arteriosa oppure di un attacco di panico. La lista delle possibili cause è lunga.
Sono tutte condizioni frequenti e per lo più senza alcuna conseguenza ma ne parli al medico: a volte per capire le cause basta davvero poco.

#729 Saracina, 27 marzo 2015 @ 21:42

Salve dottore, sono stata oggi dal medico ho fatto gli esami del sangue ed è tutto apposto, lui pensa possa trattarsi di un abbassamento di pressione. Attendo solo L esito del ferro, la ringrazio tanto comunque, le auguro una splendida serata.

#730 Massimo Pacifici, 27 marzo 2015 @ 23:04

OK, buone notizie. Grazie per l’aggiornamento e stia bene.

#731 Giuseppe, 30 marzo 2015 @ 01:45

Salve dottore ho 23 anni..alcuni giorni fa dopo una cena abbondante avvertii una strana fitta nella zona del cuore,sia durante l’inspirazione che nell’espirazione..il tutto duró alcuni minuti dopo di che tutto normale..quando andai a letto un paio di ore dopo ebbi la stessa fitta e sentivo il cuore battere più forte del normale e mi iniziai a preoccupare perché sentivo oltre alla fitta quasi un fastidio fisso sempre nella zona del cuore per molti minuti..non se se questo sia potuto dipendere dalla cena abbondante perché ho lo stomaco molto sensibile e non sono nuovo a fastidi legati al reflusso dei succhi gastrici ma a livello di stomaco non nella zona del cuore..fatto sta che dormii poco quella notte non riuscivo a prendere sonno anche per la paura…la giornata seguente dopo cena notai di nuovo questo fastidio anche più accentuato sempre nella stessa zona..mi girava un po la testa e facevo un po di fatica a parlare proprio in quel lasso di tempo, in quei 10/15 minuti..mi sentivo lo stomaco gonfio e pesante ma non mi dava fastidio, era come si mi opprimesse e ricordo bene che avevo il fiato corto non riuscivo a fare respiri lunghi e facevo anche molta fatica a respirare…volevo inoltre avvisarla che 1 anno e mezzo fa feci tutti i controlli del sangue e anche del cuore (ecografia) proprio perché mi capitò una cosa simile e li il cardiologo non notó nessun problema a parte il soffio al cuore,come anche non si riscontrarono dalle altre analisi ..voglio anche che sappia che quando sento certi sintomi,e il cuore battere diversamente ho molta paura ..volevo rassicurarla che non ho problemi di ansia ne soffro di stress..il tutto poi sembró risolversi con qualche compressa di malox per lo stomaco che sentivo gonfio..e al cuore non sentii più nulla; ma oggi avverto di nuovo tali fastidi al cuore e stomaco gonfio quasi che non lascia respirare e cosa strana proprio oggi mi sono inceppato a parlare e mi sono sentito affaticato..cosa crede che sia ? Mi scusi se ho scritto in maniera errata,ma ho cercato di rendere quanto più chiaro possibile la mia situazione..insomma ho una paura matta adesso che il mio organismo mi stia mandando dei messaggi in particolare sul cuore..cosa devo fare ? La prego di rispondere quanto prima..grazie in anticipo

#732 silvia, 30 marzo 2015 @ 14:28

Salve mio marito ultimamente a sudorazione notturna che non lo fa dormire. Potrebbe essere un sintomo di qualche malattia?

#733 Massimo Pacifici, 30 marzo 2015 @ 18:44

Buonasera Giuseppe. Ha scritto benissimo. La cosa migliore da fare è sempre quella di esprimersi con le proprie parole.
Tenga conto che in genere i problemi cardiaci ischemici (quelli che danno dolore, per intenderci) alla Sua età non sono frequenti. Di gran lunga più comuni sono disturbi di origine digestiva (il ritmo del cuore può accelerare proprio come conseguenza di aver percepito qualcosa di strano).
Ne parli al medico. Dopo aver effettuato qualche controllo cardiologico di routine, il medico potrà consigliare se procedere con qualche altra valutazione gastroenterologica in base alla Sua costituzione, al Suo stile alimentare e alla visita medica.
Nel frattempo eviti bevande contenenti gas e limiti i cibi di più lenta digeribilità (fritti, dolciumi).

#734 Massimo Pacifici, 30 marzo 2015 @ 18:52

Buonasera Silvia. È utile capire bene se Suo marito avverte una sensazione di caldo oppure di freddo seguita da caldo; se si sveglia sudato oppure se suda prima di addormentarsi e non riesce a prendere sonno per il disagio.
Gli consigli di misurare la temperatura corporea più volte nelle 24 ore per alcuni giorni e di annotarsi i valori.
Non trascuri di valutare la temperatura della stanza e le coperte attualmente in uso.

#735 samantha, 16 maggio 2015 @ 14:33

Buongiorno da un po di tempo ho dei sintomi tipo quelli descritti qui ma difficili da spiegare un tipo fastidio intorpedimento e dolore mescolato dalla parte sinistra del viso il braccio e la gamba. A volte anche dolore alle costole del petto.da cosa puo dipendere?

#736 giulio, 17 maggio 2015 @ 16:38

salve mia moglie beve troppo e ultimamente a sudorarzione fredda mal di testa vomito e stanchezza fisica ,ma non vuole farsi visitare .cosa puo essere e provoca questi sintomi?lei a 45 anni e de abbastanza robusta ma non obesa diciamo che a tanta pancia ma penso per via nel alcol che assume in quantita elevata tipo 3 o 4 litri di vino .

#737 salvatore, 17 maggio 2015 @ 19:29

Caro Giulio, ci stai prendendo per i fondelli? 3 o 4 Litri di vino!!!Se quello che scrivi fosse vero.. si sta giocando il fegato. Flebo a tutta forza ma non di vino!!

#738 Massimo Pacifici, 18 maggio 2015 @ 18:38

Buonasera Samantha. Fastidi simili a quelli che Lei descrive accadono spesso al risveglio o subito dopo essere stati in relax, come sul divano guardando la TV, e possono essere in relazione alla propria posizione sdraiata o seduta. Comunemente si dice che un braccio o una gamba (ma può capitare a qualunque parte del corpo) si è “addormentato”. La sensazione può essere molto fastidiosa, a volte addirittura dolorosa, ma dura pochi minuti. Per stare meglio è bene capire tutte le caratteristiche del fastidio (inizio, posizione, durata) e cercare di fare alcuni cambiamenti (per esempio: posizione diversa, cuscini in più o in meno, ginnastica).
In alcuni casi il fastidio è persistente: se dura più di qualche minuto o compare tutti i giorni, allora è opportuno rivolgersi al medico.

#739 Massimo Pacifici, 18 maggio 2015 @ 18:59

Buonasera Giulio. Avrà già intuito che i sintomi di Sua moglie sono legati all’alcol e ad una verosimile alterazione delle funzioni del fegato e di altri organi.
Convincere chi beve a farsi visitare è difficile ma non si perda d’animo! Chieda consiglio al vostro medico o altrimenti chiami il Telefono Verde Alcol: 800 63 2000. È un Servizio nazionale, anonimo e gratuito dell’Osservatorio Fumo, Alcol e Droga (OssFAD) dell’Istituto Superiore di Sanità ed è attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 10.00 alle ore 16.00.
Può trovare informazioni sui Servizi sull’alcoldipendenza qui:
[35]

#740 Massimo Pacifici, 18 maggio 2015 @ 19:08

Caro Salvatore, nessuno può conoscere le situazioni personali di chi scrive. Vero o falso che sia, nessuno ha il diritto di fare del sarcasmo gratuito e ottuso.

#741 salvatore, 18 maggio 2015 @ 20:04

Mi spiace aver fatto del sarcasmo gratuito. Prossima volta sarò obiettivo senza entrare nel merito.

#742 silvoa, 19 maggio 2015 @ 07:24

Salve volevo chiedere al dottore .io ho un linfonodo nella mandibola destra che si gonfia a volte quando mangio cosa potrebbe essere .grazie

#743 giulio, 19 maggio 2015 @ 10:30

grazie dottore per la risposta ma purtroppo non e una presa in giro e pura realtà anche se lo mischia insieme l’acqua alla fine sono sempre 3 litri 04 che si beve. si e vino in cartoccio ma fa sempre 10 gradi

#744 Massimo Pacifici, 22 maggio 2015 @ 22:08

Buonasera silvoa. Perdoni il ritardo.
Non tutti i rigonfiamenti sono linfonodi. Per esempio, l’infezione e l’infiammazione di una radice dentaria può produrre un rigonfiamento più o meno rotondeggiante dei tessuti circostanti.
Una visita dal dentista dovrebbe chiarire facilmente tutto.

#745 Dani, 26 maggio 2015 @ 14:33

Sale!volevo esporre un po’ la mia situazione..ho sofferto in passato di depresione post partum e ansia..tipo se devo andare in mezzo a tanta gente sudo tanto mi parte il cuore ma riesco a calmarmi..adesso da 2 settimane non ho piu voglia di fare niente,mi sento debole,mi fanno male tutte le articolazioni ossee,Mal di testa ,gusto alterato e a volte dolori in parte destra sotto le costole e alla bocca dello stomaco,e anche a,aro in bocca..quello che mi preoccupa e questo malessere puo essere dal tempo oppure dallo stres.in questo momento non ho un medico curante perche sono disoccupata sono rimasta senza..e non so piu cosa fare

#746 Massimo Pacifici, 26 maggio 2015 @ 15:25

Salve Dani. Le rispondo in un modo forse troppo semplice: la cosa migliore da fare è una visita. Si possono avere disturbi come i suoi a causa dello stress, di ansia, di depressione o per un problema della digestione (sono molto comuni). Per ognuno di questi casi è importante chiedere al medico.

In Italia chiunque ha diritto alla visita medica. Non si scoraggi e chieda ad uno dei tanti medici di famiglia o agli ambulatori territoriali di medicina generale attivi in alcune zone.

#747 Anna, 31 maggio 2015 @ 11:00

Salve dottore una domanda a me capita spesso di sentire il respiro corto o fatto raggi ai polmoni tutto bene e mi prende il lato destro alla gola secca che può essere grazie

#748 Massimo Pacifici, 31 maggio 2015 @ 11:26

Buongiorno Anna. La sensazione di gola secca è molto generica. Spesso è legata a infiammazioni limitate nel tempo e si risolve da sé. Se persiste, è bene sentire il medico o uno specialista.
La sensazione di fiato corto può derivare da tantissime cause, non ultime lo stress o una condizione d’ansia.
Oltre a una lastra possono essere utili altri accertamenti (p.es. una spirometria se si pensa ad un disturbo respiratorio; un elettrocardiogramma o una ecocardiografia se si pensa ad un disturbo cardiocircolatorio) oppure semplicemente attendere per valutare meglio il fenomeno. Una buona visita può chiarire questi aspetti.

#749 Anna, 31 maggio 2015 @ 11:36

Grazie di cuore o fatto tutto anche gli analisi tutto bene anche l elettro graddio grammatica xro io soffro di asma lo porta grazie mille

#750 Anna, 31 maggio 2015 @ 11:38

Grazie mille grazie di cuore dottore

#751 Massimo Pacifici, 31 maggio 2015 @ 13:59

Se soffre d’asma e il fastidio è persistente dovrebbe rivolgersi ad uno specialista. Un pneumologo, per esempio.

#752 marcello, 1 giugno 2015 @ 10:13

Salve dottore.Sono un uomo di 50 anni, sempre stato in ottima salute,non fumo non bevo.Ma circa due o tre mesi fa ho iniziato ad accusare un fastidio diffuso al torace. Una settimana dopo, ho avuto una febricola strana, con temperatura sui 38. Tremore alle gambe, debolezza, vista offuscata, dolore toracico piuintenso,eruttazioni,nausea,
Un calore al fia no sx

#753 marcello, 1 giugno 2015 @ 12:27

Salve Dottore. Sono un uomo di 50 anni. Non fumatore e bevo il giusto. Ma circa due o tre mesi fa ho avvertito dei fastidi diffusi al torace. Una settimana dopo ho avuto una febbricola strana con temperatura sui 38. Tremori alle gambe,debolezza generica, dolore toracico piu intenso, vista offuscata, eruttazioni, nausea, un calore al fianco lato dx , che poi si e’ diffuso anche sul fianco sx, mal di schiena, mal di gambe, e un forte mal di testa, occhi gialli. I sintomi si sono attenuati e scomparsi iu un paio di giorni, ma ogni volta che sembravo guarire, si ripresentavano nuovamente tutti insieme ricollegati ma un po attenuati, tranne la febbricola. A distanza di tempo sono ormai piu leggeri, ma pui duraturi ad andare via. Le schlere degli occhi sono rimasti ingialliti. Ho pensato a una possibile infezione dal dentista che mi sta curando i denti, ma gli esami HBV e HCV sono fortunatamente negativi. Ecografia fegato e nella norma. Ast e alt sono buoni. Ma gli occhi gialli e nausea soprattuto non vanno via. Che mi consiglia di cercare ancora ? Grazie.

#754 Massimo Pacifici, 1 giugno 2015 @ 23:08

Buonasera Marcello. Può essere utile, in accordo con il Suo medico, ripetere una ecografia epato-biliare e pancreatica per verificare l’eventuale presenza di un calcolo nella via biliare principale. Eviti gli alcolici e i cibi fritti o grassi.
Una visita dal chirurgo può chiarire meglio la situazione.

#755 Nicola, 2 giugno 2015 @ 23:44

Salve dottore, sono mesi che non respiro molto bene, ho già effettuato visite cardiologiche e pneumologiche ma risulta che è tutto apposto, anche gli esami del sangue non hanno riscontrato niente , ma intanto il problema persiste.

#756 Massimo Pacifici, 3 giugno 2015 @ 23:09

Salve Nicola. Si tratta di capire cosa è stato effettivamente fatto. Una lastra del torace, per esempio, per una valutazione pneumologica può non bastare.
Tenga conto che cause comuni sono l’obesità o patologie delle prime vie aeree come una deviazione del setto nasale. Se il Suo medico non ha già fatto valutazioni diverse, forse si può considerare utile una visita otorinolaringoiatrica.

#757 Sandro, 7 giugno 2015 @ 15:34

Buongiorno dottore,
Da premettere che sono in un periodo particolare (organizzazione matrimonio) stressante ed ho appena effettuato trasloco con imbiancatura dell’appartamento.
Ho 36 anni. Da circa 4 giorni avverto un bruciore all’inguine destro (sensazione come una scottatura) ma la zona appare normale senza ne gonfiore e ne rossore. Questa stessa sensazionelho avvertita due giorni più tardi in un punto del gluteo destro. Dopodiché inizio a sentire debolezza negli arti inferiori. Non cado però non vedo l’ora di sedermi e mi stanco facilmente e sento instabilità… Poi avverto anche tanta sonnolenza. È vero che ho anche dormito poco in questi giorni ma, inizio un po’ a preoccuparmi… Alla guardia medica mi hanno appena detto che son solo affaticato ma io non credo possa essere solo questo…
Grazie per l’attenzione e spero che risponda presto

#758 Massimo Pacifici, 7 giugno 2015 @ 23:36

Buonasera Sandro. Il matrimonio e un trasloco sono prove estreme :-)
Per prima cosa è indispensabile riposare: le necessità della casa o le convenzioni familiari non meritano la nostra salute.
Quando il lavoro fisico è eccessivo possono comparire disturbi come ernie o lombagie. Sintomi come i suoi ne possono essere, insieme alla stanchezza, i primi segnali. Ovviamente per avere le idee più chiare serve una buona visita. Nel frattempo si prenda qualche pausa in più.
Auguri.

#759 Maryh, 12 giugno 2015 @ 07:24

Salve dottore io qualche mese fa ho avvertito tutti di questi sintomi
Paralisi delle braccia e delle gambe, formicolio, intorpidimento, confusione, vertigini, visione doppia, disturbi del linguaggio, difficoltà nel trovare le parole o debolezza, in particolare su un lato del viso o del corpo.
sono andata in ospedale ma dopo una visita superficiale mi hanno detto che non era nulla di grave..
(io soffro di emicrania cronica,infatti sono sotto cura con dei farmaci)
circa 7 anni fa feci anche una tac.ma gli esami erano positivi,nulla d grave.
secondo suo parere,dovrei approfondire facendo altre visite o non devo preoccuparmi?

#760 Massimo Pacifici, 12 giugno 2015 @ 07:50

Buongiorno Maryh. Direi che è sempre bene approfondire. Ne parli al medico di famiglia e chieda se Le può consigliare una visita specialistica neurologica.

#761 luca, 17 giugno 2015 @ 12:54

Sono mesi ormai che avverto pesantezza dietro la schiena nella parte molla tra l’ultima costola e la alta dell’anca . Questo associato a debolezza e ad una sensazione di testa pesante quasi di confusione. Di cosa si puo’ trattare? L’appetito e’ lo stesso…

#762 Massimo Pacifici, 17 giugno 2015 @ 23:57

Buonasera Luca. Alcuni comuni disturbi della colonna vertebrale possono essere responsabili di disturbi locali come il dolore, la tensione o la trazione e di sintomi generali come la debolezza perché il riposo notturno può essere disturbato. Naturalmente per sapere di cosa si tratta serve una visita.

#763 bibi, 20 giugno 2015 @ 20:09

Salve, ho 27 anni, normopeso e partorito da 2 mesi… da qualche settimana mi accade spesso che durante la digestione mi vengono palpitazioni, tremori e debolezza…seguite dopo qualche ora da una specie di senso di debolezza allo stomacco o diaframma… i battiti superano i 90 al minuto solo se mi alzo o faccio qualcosa, a riposo rimangono sotto i 90… vorrei sapere se potevano essere manifestazioni cardiache…

#764 Massimo Pacifici, 20 giugno 2015 @ 21:51

Buonasera bibi. Sensazioni come le Sue possono dipendere da condizioni comuni come lo stress da mancanza di sonno, un’anemia o una idratazione non adeguata. In ogni caso, un controllo della pressione ed un elettrocardiogramma possono essere utili a chiarire la situazione. Chieda al Suo medico.

#765 valentina, 22 giugno 2015 @ 18:31

Salve sono una ragazza di 30 anni e da un po di tempo nonostante mangi tanto e di tutto non riesco ad assimilare e raggiungere il mio peso ideale. Sto anche prendendo integratori alimentari ma non sembra fare la differenza. A ció da circa 2 settimane si é unito un costante senso di spossatezza mal di testa e lieve nausea matutina. Solo qualche volta ho dolori intercostali direzione fegato. Cosa può essere?

#766 Massimo Pacifici, 22 giugno 2015 @ 19:14

Buonasera Valentina. Alcuni disturbi tiroidei possono influire sul nostro metabolismo. Chieda al medico una visita: in casi come il suo possono essere utili alcuni esami del sangue.

#767 bibi, 23 giugno 2015 @ 17:19

Ho fatto molte analisi del sangue tra cui l’emocromo che non aveva niente di patologico e diversi ecg che a parte le onde t negative in v1 e un bbd incompleto non hanno evidenziato nulla di patologico, ho fatto anche eco al cuore ed ecocolordoppler con esito negativo…

#768 Massimo Pacifici, 23 giugno 2015 @ 23:49

Molto bene. Non trascuri un’altra cosa. In commercio esistono apparecchi automatici di buona qualità e poco costosi per controllare la pressione arteriosa. Ne usi uno per qualche giorno più volte al giorno e scriva i risultati come per un piccolo diario. Ne parlerà quindi con il medico.
Quanto al resto, avrà già fatto il punto della situazione con il cardiologo. Se ad esempio per lui dipendesse tutto non dal cuore ma da una condizione d’ansia, allora sarà consigliabile rivolgersi ad uno specialista per individuare la strategia migliore.

#769 Dotty, 24 giugno 2015 @ 17:44

Buonasera Dottore. Ho 40 anni e questa notte mi sono alzata con il bisogno di urinare ma appena finito avevo la sensazione di dover urinare ancora, mi sono lavata ma tornata a letto ho continuato ad avere la stessa sensazione, in bagno ho fatto poche gocce che mi bruciavano un pochino, ho iniziato a bere pensando che diluendo l’urina potesse andare meglio, un minimo di sollievo c’è stato tuttavia ogni 10 minuti andavo in bagno e mi sono resa conto che l’urina era prima rosa poi man mano sempre più rossa quasi ruggine è iniziato un forte tremore che aumentava quando dovevo fare pipì e diminuiva un pochino dopo. Sono andata avanti fino alle 4, ho bevuto quasi 4 litri di acqua in 3 ore e mezza, verso le 4.30 il tremore si è fermato l’urina è diventata più limpida man mano fino a questo pomeriggio che ad occhio è limpida. Ho bevuto normalmente questo pomeriggio. Questa mattina sono andata dalla mia dottoressa che mi ha prescritto antibiotico per cistite emorragica, non ho ancora preso nulla. Possibile che questi sintomi siano spariti in questo modo? Potrebbe comunque trattarsi di cistite? Domani andrò a fare esame delle urine, urinocultura e antibiogramma. Lei cosa ne pensa? Grazie mille!

#770 Massimo Pacifici, 24 giugno 2015 @ 18:31

Buonasera Dotty. Bere molto può talvolta alleviare i sintomi ma non può eliminare l’infezione e soprattutto non può ridurre i rischi di una recidiva.
Segua tutti i consigli della Sua dottoressa, compresi quelli da dare a un eventuale partner. Si ricordi che rispettare la durata della terapia è essenziale per non avere ricadute.

#771 angelica, 25 giugno 2015 @ 07:52

Ieri sera sono stata presa da improvvisi crampi allo stomaco come se dovessi urgentemente andare in bagno.Mentre credevo che ero in preda ad una colica ho iniziato a sudare ininterrottamente all’improvviso,ho dovuto togliere addirittura la maglietta perché mi sembrava di non riuscire più a respirare dal gran caldo che sentivo il mio corpo ha iniziato ad essere bollente e stavo quasi per svenire ,ero diventata bianca come un lenzuolo e mi mancava improvvisamente l’aria.Il tutto sarà durato un quarto d’ora e poi lentamente è passato.Ho avuto paura di morire.Da cosa può dipendere questo malessere che ho avuto?Non mi è mai successo prima di sudare in quel modo come se avessi la febbre altissima e di non riuscire a respirare.

#772 salvatore, 25 giugno 2015 @ 14:34

Egr. Dr. Da circa 1 anno, 1/2 volte al mese mi succede che vedo leggermente appannato, come se avessi delle ombre bianche . Il sintomo ha la durata di circa 30/45 min. per poi passare da solo. Preciso che non vedo i classici puntini bianchi. Ho 58 anni ed uso lenti da lettura.
Grazie

#773 Massimo Pacifici, 25 giugno 2015 @ 18:21

Buonasera Angelica. Quando c’è un’intensa attività intestinale, come nelle fasi che precedono la diarrea, s’innescano meccanismi nervosi responsabili della sudorazione con la pelle fredda, della nausea e della sensazione di svenimento. Si tratta di sintomi che creano allarme e possono creare una vera e propria condizione di panico ma sono comuni e generalmente passano dopo pochi minuti.

#774 Massimo Pacifici, 25 giugno 2015 @ 18:28

Buonasera Salvatore. Le possibili cause sono tante e vanno dai problemi circolatori, come per i disturbi della pressione arteriosa, a quelli metabolici, come per un calo del glucosio nel sangue, fino a condizioni specificamente oculistiche.
È un disturbo persistente ed è ovviamente necessario parlarne con il medico.

#775 salvatore, 25 giugno 2015 @ 21:11

In effetti assumo le compresse per la pressione, Plavix, sono sotto controllo medico. Fortunatamente il sintomo sopra descritto, cessa spontaneamente dopo massimo 1 ora. Una volta al mese o due, si presenta. vedo da entrambi gli occhi, leggermente sfuocato con aloni Per semplificare, effetto simile si ha quando si guarda il sole per 1-2 sec.
Ancora grazie

#776 Massimo Pacifici, 25 giugno 2015 @ 23:04

Confermo quanto scrivevo, Salvatore.

#777 Anastasia, 27 giugno 2015 @ 11:41

Salve, sono una ragazza di 22 anni è un periodo che mi sento debole con la vista che alcune volte mi si appanna, ho spesso le orecchie che mi si tappano. Non so cosa vuol dire questo, forse è per il caldo ma mi sembra strano che ho spesso le orecchie tappate. Se mi può dare un parere le sarei molto grata.

#778 Massimo Pacifici, 27 giugno 2015 @ 12:02

Buongiorno Anastasia. Sintomi come quelli che Lei descrive possono essere dovuti ad abbassamenti della pressione arteriosa o del glucosio nel sangue. Non trascuri di bere molta acqua (in normali condizioni di salute deve farlo chiunque) e non salti i pasti, come ad esempio la prima colazione.
Si rivolga al medico se i sintomi non scompaiono presto.

#779 aicha elisabethe, 28 giugno 2015 @ 11:13

Salve mio marito ha 50 anni e si alza al mattino con la testa pesante sudorazione forte e fredda e continua ha dolori allo stomaco e la testa appesantita si può sapere da stile sintomi che cosa potrebbe essere? Visto che la sua paura SN medici e ospedali.grazie

#780 aicha elisabethe, 28 giugno 2015 @ 11:22

Mi perdoni dottore fuma e beve vino bianco non mangia moltissimo ma spesso nella arco della giornata. Ed era già stato alla ospedale chiamato il 118 sul lavoro per gli stessi sintomi . gli riscontravano un astinenza

#781 Massimo Pacifici, 28 giugno 2015 @ 13:57

Buongiorno. Una delle cause più diffuse per sintomi del genere è l’ulcera peptica. Se così fosse, si può iniziare una terapia e ottenere benefici subito ma è necessaria una visita e qualche accertamento. Non fare nulla significa rischiare grosso.

#782 Mascia, 28 giugno 2015 @ 18:30

Salve dottore da un mese soffro di dolori articolari gomiti ginocchie il giro delle braccia poi mi sento stanca e debole anche se riposo sono una casalinga faccio solo lavori domestici mi viene anche rigidita ai nervi laterali del collo e mal di testa ogni tanto sono andata al pronto soccorso un pomeriggio e mi anno fatto analisi del sangue elettrocardiogramma visita dall otorino ma mi dicevano che era tutto ok ma io questi disturbi li ho ancora datemi un consiglio voi cosa dovrei fare per sapere di piu la mia paura e se ho un tumore che cova da qualche parte volevo un consulto se fosse possibile grazie

#783 Massimo Pacifici, 28 giugno 2015 @ 18:56

Buonasera Mascia. Stanchezza e dolori articolari possono avere cause diverse e molto comuni. Tra le più frequenti ci sono la mancanza di un’adeguata e regolare attività fisica, lo stress e i disturbi del sonno.

Per queste problematiche purtroppo il Pronto Soccorso può solo dare risposte parziali. Ne parli al Suo medico: una visita generale ed eventualmente alcune analisi piuttosto comuni, ma che in Pronto Soccorso generalmente non possono essere fatte, sono in grado di chiarire meglio la situazione.

#784 aicha elisabethe, 28 giugno 2015 @ 19:17

Grazie mille

#785 Caterina, 4 luglio 2015 @ 10:59

Io ho occhi confi giramenti di testa nausia e vomito e debolezza cosa può essere?

#786 Massimo Pacifici, 4 luglio 2015 @ 12:13

Salve Caterina. I sintomi che Lei ha descritto sono generici e possono associarsi a condizioni molto diverse. Tra i tanti: digiuno, disturbi digestivi e intestinali, disidratazione, calore eccessivo, febbre, disturbi cardio-circolatori.
Generalmente sono banali e passeggeri ma possono essere seri soprattutto nei bambini e negli anziani oppure se si soffre di certe malattie.

#787 valentina, 8 luglio 2015 @ 00:54

salve dottore,ho 23anni e mi capita di avere diversi sintomi incomincio a sentirmi strana e ad incominciare a vedere “come dei moscerini” agli occhi, piano piano ho mal di un occhio e mal di testa poi incomincio ad avere formicolio alla bocca e lingua e ho difficolta’ a parlare poi il formicolio passa alla mano e braccio (ciò varia quando dalla parte destra e quando da quella sinistra)poi ho nausea, palpitazioni e mi sento confusionata, ho solo voglia di stare a letto a dormire.E al giorno seguente dopo che tutto è passato solo quando mi abbasso mi viene un dolore alla testa. Mi dicono che sia ansia.. voi cosa pensate che sia? grazie

#788 Massimo Pacifici, 8 luglio 2015 @ 19:46

Salve Valentina. L’ansia è una delle possibili cause ma si deve tener conto di un’altra condizione. Si chiama aura e può essere con o senza cefalea emicranica. Uno specialista in Neurologia o un Centro Cefalee possono dare risposte risolutive.

#789 Valeria, 11 luglio 2015 @ 10:44

salve, sono una ragazza di 20 anni. Sono sempre stata una buona sportiva senza mai esagerare. Ho praticato Karate fino a poco tempo fa.. Fino a quando non ho iniziato a stare male. Ho iniziato a soffrire all’improvviso di paralisi delle gambe. Sentivo un dolore lancinante dal bacino alla punta dei piedi e non c’erano posizioni che si salvavano. Non riuscivo a stare in piedi. La prima volta mi hanno curato con 11 iniezioni di cortisone. Poi sono stata bene. Ed è passato qualche mese. Dopo qualche mese ho avuto una seconda paralisi e dolore lancinante. I miei genitori mi hanno portata a fare dei controlli neurologici ed in ospedale hanno fatto risonanza del bacino, elettromiografia e controlli neurologici. Tutto negativo. Tutto ok. Ma io continuavo a stare male. Poi un osteopata mi ha visitata, ha visto anche altre lastre che hanno fatto e mi ha detto che si trattava di una sacroileia con deviazione del coccige. Mi sono sottoposta a sedute di mesoterapia. Ho ricominciato subito a camminare ed il dolore si era affievolito di molto. Ho continuato a fare controlli anche ginecologici e le ovaie sono ok. Perfette. Ho solo l’utero retroverso ma nulla di che insomma. È passato anche questa volta qualche mese… Sono stata bene ed ora ho di nuovo dolori lancinanti sordi e non localizzati alle gambe, fitte all’improvviso nelle mani, nei piedi, nelle braccia, nel costato, alla testa…. Non mi sto allarmando o preoccupando ma sto male. Associato a questi dolori ho debolezza estrema e formicolio alle estremità degli arti. Non sono una che si lamenta e spesso però vengo ignorata per via della mia giovane età. Ma io sto male. E non riesco a calmare i dolori neanche con la tachipirina. Datemi un parere per cortesia. Grazie anticipatamente.

#790 Massimo Pacifici, 11 luglio 2015 @ 14:32

Salve Valeria. La Sua descrizione è dettagliata ma molti elementi possono essere chiariti solo direttamente. Approfondirei per prima cosa la valutazione ginecologica. Esiste una condizione benigna ma complessa, di non semplice diagnosi, che deve sempre essere tenuta in conto: si tratta dell’endometriosi. Mi rivolgerei ad un ginecologo esperto portando tutti gli accertamenti fatti finora.

#791 bibi, 12 luglio 2015 @ 11:21

Salve, è da un po di giorni che avverto dolore appena sotto la scapola sx vicino alla colonna che aumenta qnd ingoio e a volte si estende e si proietta sul davanti.. Ho avuto febbricola e ieri sera vomito.. Potrebbe essere ricondotto a qualcosa di grave?

#792 Massimo Pacifici, 12 luglio 2015 @ 12:05

Buongiorno bibi. Controlli la temperatura corporea per 3 o 4 volte fino a sera, stia a riposo e scelga alimenti facilmente digeribili. Naturalmente è consigliabile parlarne con il medico prima di prendere un eventuale antidolorifico e se non avvertirà miglioramenti.

#793 Roberto, 12 luglio 2015 @ 15:13

Egr. Dr.
Le descrivo due problemi e gradirei un consiglio come intervenire.
Ho un calcolo di circa 2,5mm nella Cistifellia. da Esame ecografico risulta che il liquido in essa contenuto e molto denso. Circa 5 anni fa ho avuto una crisi dolorosa con ricovero in ospedale, 4 gg. di digiuno e poi guarito dall’infiammazione. Mi era stato consigliato l’intervento di asportazione. Al riguardo Ci sono due scuole di pensiero se intervenire chirurgicamente o meno. Ogni tanto, avverto una leggera contrazione a destra che poi si rifletta con un piccolo dolore alla schiena sopportabile. Di recente, c’è un nuovo metodo per frantumare i calcoli ed evitare così l’intervento?
L’altro problema sono i diverticoli, diagnosticati con la TAC e da episodio doloroso acuto risalente 6 mesi fa.
Sono in cura con Rifaxmina antibiotico mensile 2 cp. mattino e sera , e 1 compressa al giorno di Mesalazina da 400g. oltre cereali e integrali.

#794 Massimo Pacifici, 12 luglio 2015 @ 16:27

Salve Roberto. Per la calcolosi della colecisti sintomatica il trattamento ritenuto universalmente più adatto è la colecistectomia laparoscopica. La guarigione è sorprendentemente rapida. Attendere comporta rischi di complicanze, di ricoveri d’urgenza e di interventi chirurgici più complessi.

Per la malattia diverticolare, un interessante studio italiano del 2013 riporta l’efficacia della terapia con mesalazina e Lactobacillus casei DG nel controllo dei sintomi e nella prevenzione della diverticolite. La terapia prevede cicli di 10 giorni ogni mese. Il tutto, naturalmente, sotto controllo gastroenterologico. Se può interessare, questo è il riferimento:

Randomised clinical trial: mesalazine and/or probiotics in maintaining remission of symptomatic uncomplicated diverticular disease–a double-blind, randomised, placebo-controlled study.
[36]

#795 Roberto, 12 luglio 2015 @ 20:41

Grazie per la sua preziosa risposta.
Mi ha confermato quanto detto del gastroenterologo.Lactobacillus casei DG di origine umana, credo sia ricavato dal latte materno.
Valuterò l’intervento laparoscopico, avendo 58 anni, non vorrei avere complicanze in caso di urgenza.
Ancora grazie

#796 Ilaria, 17 luglio 2015 @ 20:21

Ho sempre dolori.. Premetto che sono una persona molto molto ansiosa, soffro anche di attacchi di panico e ultimamente sto ossa di un periodo di stress molto forte.. Mi sento sempre giù, penso sempre di avere qualche malattia, ogni brutta cosa che sento diviene un dolore, un fastidio che però continua a persistere per giorni.. Questa cosa va avanti da più di 2 anni.. Prima avevo sempre mal di testa, poi sempre dolore al petto, poi alle gambe, anche se comunque c’erano dei periodi in cui ero più serena in cui non avevo proprio questi disturbi.. O quando tipo avevo l’influenza, scomparivano del tutto.. Adesso mi sveglio già di cattivo umore, sono quasi sempre triste, non ho mai voglia di fare niente, mi fanno male le gambe specialmente il polpaccio destro, la schiena, a volte mi manca il respiro, ho quasi sempre tachicardia.. Ho paura

#797 Massimo Pacifici, 17 luglio 2015 @ 21:16

Salve Ilaria. Queste situazioni difficilmente si risolvono da sole. Occorre quindi un aiuto specialistico.
Se il problema è l’ansia, la cosa migliore è parlarne al medico e poi affidarsi ad uno specialista in psichiatria senza far passare altro tempo.

#798 Ilaria, 17 luglio 2015 @ 21:35

Ne ho parlato con familiari e col medico ma dicono tutti che è ansia.. Io in certi momenti penso sia ansia perché leggendo i sintomi si rispecchiano perfettamente ma altre volte ho paura di avere qualche malattia.. Cosa può essere? Questi dolori che vanno e vengono quando magari penso ad altro se ne vanno ma poi dopo 2 secondi mi ritornano, questo poi è un periodo di grande stress e nervosismo anche perché sono lontana dal mio ragazzo da 2 mesi infatti ho notato che quNdo parlo con lui al Cell mi passa tutto.. È un periodo di ansia piena.. Sarà solo ansia (perché quella ce sicuro) avrò anche qualche malattia?

#799 Massimo Pacifici, 17 luglio 2015 @ 22:18

Ilaria, a volte non si tiene conto che l’ansia non è “solo ansia”. Si tratta invece di una malattia vera e propria che può causare sintomi come i Suoi e che con il tempo diventa sempre più difficile da affrontare.
Ne parli ancora con il medico, questa volta chiarendo con lui la situazione psicologica che sta vivendo e che forse è alla base di tutto. Se necessario, il medico La potrà indirizzare al Centro specialistico pubblico più vicino (per la prima volta ci si può andare senza appuntamento e senza la richiesta del medico).

#800 Ilaria, 17 luglio 2015 @ 22:23

No non mi dica così, perché mi sale il panico

#801 Ilaria, 17 luglio 2015 @ 22:25

Lei cosa pensa che io possa avere?

#802 Massimo Pacifici, 17 luglio 2015 @ 23:02

Ilaria, nessuno su Internet potrà mai darLe una risposta concreta. Detto questo, l’ipotesi di una forma d’ansia rientra tra quelle più diffuse.
Affrontarla subito significa ridurre il rischio che possa diventate cronica e quindi più difficile da curare.
Tenga presente che l’ansia può avere aspetti complessi ma è pur sempre una malattia benigna. Questo rende le prospettive future decisamente più favorevoli.

#803 Ilaria, 17 luglio 2015 @ 23:12

Va bene grazie mille :)

#804 Giuseppe, 20 luglio 2015 @ 16:20

Salve dottore, ho 23 anni e qualche settimana fa ho percepito episodi di cardiopalmo seguito da fastidio alla gola e stanchezza. così hp eseguito una visita cardiologica con ecg es il cardiologo m ha detto che va tutto perfettamente. Da qualche giorno però mentre sono a letto a riposo ho episodi di sudorazione, formicolio al braccio sinistro e piccoli fastidi al petto e di conseguenza ho paura che succeda qualcosa . Premetto che non ho mai avuto stati d ansia ed essendo infermiere la mia idea è che sia proprio l ansia la causa del mio malessere nonostante la visita cardiologica sia stata positiva. Inoltre avverto stanchezza e poca voglia di fare e ultimamente ho avuto poco appetito seguito da un virus intestinale che mi ha procurato vomito e diarrea. Ah inoltre sempre nell ultimo periodo avverto fastidi alle orecchie (come fischi oppure otturate ). Grazie per la risposta.

#805 Giuseppe, 20 luglio 2015 @ 16:25

Ah il formicolio al braccio sinistro lo avverto anche nn a riposo ma x pochi istanti così cm il fastidio alla gola…

#806 Massimo Pacifici, 20 luglio 2015 @ 17:49

Buonasera Giuseppe. Le risposte degli accertamenti cardiologici sono una buona notizia. Tenga conto che formicolii e dolori al torace sono spesso causati da disturbi della spalla o della colonna dorsale di competenza ortopedica. La Sua professione ne può essere soggetta.
Di certo una condizione ansiosa, peraltro diffusissima, può rendere peggiore la percezione dei sintomi.
Con il cuore a posto si può trovare giovamento con un buon programma di ginnastica. Non lo sottovaluti.
Per l’orecchio controlli la pressione spesso per qualche giorno e poi si faccia vedere dal medico: quasi sempre è un frammento di cerume.

#807 Alfredo, 28 luglio 2015 @ 10:40

“… mancanza di caffeina …”

è uno scherzo, un errore di battitura?????

#808 Massimo Pacifici, 28 luglio 2015 @ 14:44

Mai sentito parlare della cefalea da weekend? Può comparire nel fine settimana o in vacanza quando si beve meno caffè del solito. Nei soggetti predisposti il mal di testa è un sintomo dell’astinenza da caffeina.

#809 luca, 10 agosto 2015 @ 15:09

Buon giorno volevo chiedere cortesemente un informazione da circa un mese ho spesso sudurozione fredda solo sul braccio dx e gamba dx da cosa può essere causato? Grazie buona giornata

#810 clarissa, 10 agosto 2015 @ 19:37

Salve, l altra sera ero in discoteca con gli amici ebbiamo bevuto ecc fino a quando ho sentito un fortissimo dolore al petto che mi è durato almeno un ora accompagnato da brividi in tutto il corpo e sudore freddo, avevo tanta paura ma mi son tenuta tranquilla, sono una ragazza molto ansiosa e sono preoccupata perché non so xhe mi sia preso:( credevo di aver un infarto :(

#811 Massimo Pacifici, 10 agosto 2015 @ 21:09

Salve Luca. La sudorazione è controllata dal sistema nervoso e può essere prevalente da un lato. Una visita specialistica neurologica può dare risposte utili.

#812 Massimo Pacifici, 10 agosto 2015 @ 21:14

Buonasera Clarissa. Non so cosa intenda con quel “ecc”. Sarebbe meglio fare un elettrocardiogramma e qualche altro accertamento. Dopo riferisca le risposte degli esami al medico di famiglia.

#813 Ivan, 12 agosto 2015 @ 17:18

Salve Dottore

Accuso da un paio di giorni un forte gonfiore all’addome, che si nota pronunciato quasi fosse pieno d’aria ma che di fatto non è, il tutto senza dolore ma fastidioso ed accompagnato da una sensazione di non respirare pienamente, una specie di indigestione anche se di fatto consumo un pasto frugale, infatti ho notato che mi accade più frequentemente dopo i pasti.
Dal primo episodio di sabato 08/08, che è stato molto sgradevole ed è “durato” un’ora circa, ho evitato pane e pasta, comunque tutto quanto potrebbe portarmi gonfiore.
Premetto, ho 49 anni, peso 103 Kg per 177 Cm. soffro di pressione alta ma che tengo sotto controllo, non dovrei avere problemi al cuore vista la mia recente visita con elettrocardiogramma.

Può darmi la Sua opinione?

Grazie

#814 Massimo Pacifici, 12 agosto 2015 @ 22:55

Buonasera Ivan. I sintomi che descrive possono essere dovuti a condizioni molto diverse e devono essere valutati anche per altri segni o sintomi come la nausea, il vomito, il tipo di evacuazioni, la febbre o colore della pelle e delle sclere. D’estate sono frequenti fenomeni infettivi banali ma fastidiosi che devono solo essere riequilibrati ma una buona visita sarebbe in ogni caso più che opportuna.

#815 Ylenia, 16 agosto 2015 @ 13:07

Salve dottore…sono una ragazza di 29 anni e da un mese ho sensazione di punture al lato sinistro del petto partendo dal centro. Ieri a seguito di sudorazione dolore e senso di pesantezza gambe e braccia sono stata al pronto soccorso.mi hanno fatto eco cardiogramma,elettrocardiogramma e rx toracico ma tt nella norma più una serie di esami fra cui enzimi cardiaci tt negativo. Stamane non va affatto meglio…cosa potrebbe essere???mi sto preoccupando e penso al peggio

#816 Massimo Pacifici, 16 agosto 2015 @ 19:43

Buonasera Ylenia. I risultati che ha ottenuto sono confortanti. Domani riferisca tutto al Suo medico di famiglia o a chi lo sostituisce in questi giorni. Il medico potrà consigliare di ripetere alcuni esami o semplicemente di non fare nulla. Tenga presente che nelle donne gli attacchi cardiaci in età come la Sua sono una rarità, mentre sintomi passeggeri di natura ossea o muscolare sono comunissimi.

#817 Beppe, 20 agosto 2015 @ 09:38

Salve dottore ho 35 anni ed è da due mesi che soffro di gastrite e reflusso, ho eseguito una cura di due mesi con Pantopranzolo 20 mg una al giorno e Riopan dopo i pasti, ma veri e propri miglioramenti non ne ho avuti, adesso sono in attesa di fare il test per HP. Dottore è normale che in due mesi non ho avuto grandi miglioramenti a parte il fatto che riesco a digerire meglio.
grazie.

#818 Massimo Pacifici, 24 agosto 2015 @ 13:12

Buongiorno Beppe. Può accadere. Prima di trarre qualsiasi valutazione attenda il test per l’Helicobacter pylori.

#819 Beppe, 24 agosto 2015 @ 14:00

Grazie dottore per la risposta, l’hp è negativo per il resto inizio a vedere dei miglioramenti, ho deciso di fare la gastroscopia per togliermi tutti i dubbi, così magari da avere la cura giusta, anche se tutti mi dicono che l’ansia è una componente importante del mio malessere, e forse lo credo anche io.

#820 Davide, 27 agosto 2015 @ 14:43

Salve Dottore,
sono un uomo di 40 anni e da circa un mese e mezzo avverto dei dolori alla schiena, che si localizzano ad intermittenza su varie zone. A volte li avverto nella parte bassa della schiena da entrambe i lati, ma nella maggior parte dei casi solo sul lato destro.
Ci sono giorni invece che avverto questi dolori (lievi) nella parte terminale del torace da entrambe i lati e più frequentemente invece di fianco la colonna vertebrale in prossimità della scapola destra.
Da circa tre giorni, ho una sudorazione alla schiena, che non scaturisce da sforzi fisici o calore atmosferico eccessivo.
In più dallo stesso periodo, noto come se vi fosse un affaticamento nella minzione.
E’ probabile che abbia qualche problema all’apparato urinario?
Ho fatto delle ricerche sul web ma ci sono molti articoli che trattano in maniera generica tali sintomi, per cui le chiedo se gentilmente può fornirmi qualche miglire chiarimento ed indirizzarmi da un medico specifico.
Nell’attesa di un suo riscontro e ringraziandola con anticipo del suo consulto, le auguro un buon lavoro
Davide

#821 Massimo Pacifici, 27 agosto 2015 @ 19:23

Buonasera Davide. Un dolore lombare ha frequentemente un’origine osteomuscolare ma talvolta può essere causato da particolari condizioni dell’apparato urinario: i calcoli, per esempio, possono causare sintomi come i Suoi. Ne parli al medico.

#822 Davide, 28 agosto 2015 @ 11:54

La ringrazio Dott. Pacifici.
cordiali saluti
Davide.

#823 luca, 2 settembre 2015 @ 03:05

Salve dottore ,mi chiamo Luca e sono un ragazzo di 18 anni e le sto scrivendo per chiederle un parere professionale su alcuni disturbi che accuso dal ottobre scorso ,questi disturbi hanno inizio pochi giorni dopo un mio svenimento causato da un Attacco di panico dovuto a un forte dolore al linguine ,con questo premetto che fin da piccolo sono sempre stato un ragazzo ,non esageratamente ,ansioso e che quindi facilmente influenzabile da dolori o fastidi ,dopo essere svenuto o fatto una visita al cuore completa ma nn a rilevato nulla di anomalo e o insistito anche per una tac alla testa la quale anche essa risulta pulita ,ma il problema é che questi fastidi che sono fitte alla testa poco forti ma fastidiose accompagniate da un senso di giramento di testa che continuano per tutto il giorno per giorni ,senso di stanchezza anche se mi riposo e una sensazione al braccio destro e alla gamba destra come se facessi fatica a muoverla rispetto al altra ,anche la mano mi sembra di non riuscire a muoverla correttamente ,alcune volte faccio fatica a focalizzare gli oggetti con gli occhi ,in fine posso dirle che questi fastidi al inizio li sentivo ogni giorno poi hanno incominciato ad affievolirsi e a non ripresentarsi per mesi per poi riapparire .
il mio medico dopo i risultati del ospedale mi a detto che era semplice ansia ma il problema che questa cosa mi é stata detta mesi fa e tuttora accuso questi disturbi ,mi farebbe sentire meglio un parere da lei .
la ringrazio in anticipo per l’attenzione cordiali saluti.

#824 Massimo Pacifici, 2 settembre 2015 @ 11:55

Buongiorno Luca. Avere tutti gli accertamenti in ordine è un’ottima notizia. Valuti insieme al Suo medico per una eventuale valutazione dell’ansia con lo specialista psichiatra. L’ansia, infatti, ci stimola positivamente nella vita quotidiana ma oltre certi livelli diventa una malattia vera e propria che può causare sintomi simili a quelli di altre malattie. Esistono infatti forme diverse di ansia e cure diverse: iniziare precocemente riduce i rischi che i sintomi diventino cronici.

#825 marco, 2 settembre 2015 @ 23:11

buona serata. una paura immotivata la mia. mi spiego. ho accusato in giornata un chiamato raggelamento in testa. non do importanza perche avendo un po di cervicale penso a infiammazione . ma se fosse un qualcosa di ben piu grave non sarei qui a scrivere. potrebbe essere causa cervicale. distinti saluti

#826 Massimo Pacifici, 3 settembre 2015 @ 11:18

Salve Marco. Sensazioni del genere possono essere dovute a contratture muscolari (per esempio da affaticamento o disturbi dentari), a disturbi osteo-articolari del collo, come nella cosiddetta cervicale, a disturbi circolatori oppure all’ansia.
Per lo più si tratta di sintomi comuni e transitori ma assumono aspetti diversi in base alle condizioni individuali e all’età. Controlli quindi la pressione arteriosa e per scrupolo ne parli al medico, soprattutto se non fa una chiacchierata con lui da molto tempo.

#827 salvatore, 6 settembre 2015 @ 14:31

Egr. Dr. Da due giorni , Dolore intermittente concentrato punto circostritto leggero ma fastidioso della quarta costola dal basso verso l’alto, lato destro vicino allo sterno. Il dolore ha sempre la stessa intensità. Essendo cardiopatico si pensa sempre al peggio, ma purtroppo soffro anche di esofagite da reflusso e calcoli alla colecisti. Sono in terapia come cardiopatico e problema da reflusso, assumendo Riopan, esomeprazolo. Per la cardipatia assumo Plavix, seloken, Triatec . Il dolore non aumenta durante la respirazione.
10 giorni fa per 1 giorno ho avuto lo stesso dolore intermittente, poi è passato. Adesso si ripete.
Possibile l’alimentazione ? Ho mangiato cibo con peperoncino e piccola quantità di fagioli bartolotti. Assunto i miei soliti farmaci ma il dolore non cessa.
Grazie per eventuale risposta o esame da fare.

#828 Massimo Pacifici, 6 settembre 2015 @ 15:00

Buon pomeriggio Salvatore. Una delle cause più frequenti di questo genere di dolore è la posizione durante il riposo notturno: il giorno successivo può capitare di avere un torcicollo, una lombalgia o un dolore al torace. Si tratta spesso, quindi, di fastidi di origine osteo-muscolare che talvolta permangono fissi (o appaiono tali) anche durante i movimenti respiratori.
Detto questo, vista anche la giornata festiva, la cosa migliore da dirLe qui su internet è comunque quella di chiedere una visita in Pronto Soccorso e di fare ora un elettrocardiogramma. Allontanato ogni dubbio potrà quindi concentrarsi senza ansie ad allontanare questo dolore, per esempio con del paracetamolo in assenza di controindicazioni.

#829 Nancy, 6 settembre 2015 @ 15:02

Buonasera! Da diversi giorni ho un dolore che s’irradia dalla schiena, le spalle e coinvolge soprattutto gli avambracci e le mani. Quest’ultime mi formicolano e gli avambracci sembrano sempre essere sotto la pressione di una stretta. In settimana ho visita dall’ortopedico, ma la notte i dolori diventano più intensi e credo, sotto attacco di panico, si accompagnano ad una mancanza di respiro e fiato corto. Sono molto preoccupata perché in passato non ho mai presentato sintomi del genere, ma i dolori che ho mi invalidano anche nello svolgere le semplici attività che tutti svolgono nel quotidiano. Secondo lei, da dove posso cominciare le mie ricerche? Ho venticinque anni e questa situazione oltre a spaventarmi, mi sta comportando diversi problemi nel mio quotidiano. Il medico di base, dopo un’analisi del sangue, ha associato parte di questi dolori ad un’anemia che ho iniziato a curare. Il fatto che io soffra di scoliosi, potrebbe c’entrare qualcosa? La ringrazio anticipatamente per la risposta, Nancy.

#830 Massimo Pacifici, 6 settembre 2015 @ 18:27

Salve Nancy. Il fatto che soffra di scoliosi può essere la chiave di tutto e la prima cosa da fare sembra proprio la visita ortopedica.
Non si allarmi se occorreranno accertamenti e altre visite: si affidi allo specialista con fiducia perché tutto ciò che Le consiglierà rientra nella normale procedura per arrivare alla diagnosi.

#831 salvatore, 6 settembre 2015 @ 18:54

Egr. Dr. la ringrazio per il tempo che ci dedica con vera passione. Seguendo il suo consiglio Ho assunto del paracetamolo, il dolore è scomparso già da 3 ore.

#832 Massimo Pacifici, 6 settembre 2015 @ 19:13

Salvatore, grazie per la Sua risposta. Ho scritto anche dell’altro: non lo trascuri.

#833 deborah, 22 settembre 2015 @ 14:17

salve, ho 18 anni e da quando vado alle elementari mi capita spesso di svenire. Una volta mi succedeva una volta all’ anno. Ora, da qualche anno, mi capita di svenire più volte nel corso di un anno. Solitamente mi sento debole con vampate di calore e anche nausea o mal di testa. Poi vado in agitazione e svengo.
Cosa potrebbe essere?

#834 Massimo Pacifici, 23 settembre 2015 @ 18:55

Salve Deborah. Lo svenimento può capitare per cause diverse. È causato per esempio da problemi metabolici, come il glucosio basso nel sangue, da disturbi transitori del ritmo del cuore, da anemia o da ansia. Si tratta di condizioni per lo più non gravi ma che devono essere adeguatamente studiate e corrette.
L’ansia è una delle cause più frequenti e più sottovalutate.
Se non l’ha già fatto, ne parli al Suo medico.

#835 Eliana, 9 ottobre 2015 @ 00:26

Salve,sono circa 3 anni che giro medici per capire i miei sintomi(che lentamente sembrano peggiorare o se ne aggiungono altri).Non sono costanti,a volte mi sento meglio altre sembra peggiorare(sono alti e bassi frequenti).I sintomi peggiori sono stanchezza e dolore muscolare o rigidità,ho nausea più volte al giorno,capogiri,mal di testa,dolore intenso alla mandibola(forse perché l’ho sempre serrata e a volte ho molta difficoltà a rilassarla)diarrea o stitichezza,ultimamente ho perdita di memoria e di concentrazione,dormo molto male(o non riesco ad addormentarmi o mi sveglio di continuo)a volte ho tremori alle mani tanto da non riuscire a scrivere,palpitazioni,ho cominciato a sudare molto facendo poco,perdita di udito,ansia.Non riesco a venirne a capo

#836 Massimo Pacifici, 9 ottobre 2015 @ 09:57

Buongiorno Eliana. La Sua descrizione dei sintomi, seppur dettagliata, può rientrare in condizioni diverse. Comprenderà quindi che un qualsiasi parere qui su Internet sarebbe quanto meno inadeguato.
Valuti ancora una volta l’opportunità di rivolgersi ad un buon specialista in Medicina Interna e di fare di nuovo con lui il punto della situazione. Porti con sé tutta la documentazione possibile.

#837 Martina, 10 ottobre 2015 @ 20:54

Salve, ho 20 anni e volevo chiederle se dovrei preoccuparmi per la seguente questione: oggi per la prima volta ho accusato sintomi di febbre ma quando me la sono misurata avevo a mala pena 36 e mezzo però avevo un fortissimo mal di testa (mai avuto prima) sudorazione fredda e sonnolenza, dopo aver dormito mi sono ripresa ma ho la sensazione di avere la febbre.
Cosa potrebbe essere? Cordiali saluti

#838 Massimo Pacifici, 10 ottobre 2015 @ 23:06

Salve Martina. Una cefalea può accompagnarsi a sintomi vari, tra cui quelli che Lei ha accusato. Controlli la temperatura corporea, stia a riposo e valuti la concomitanza di altri sintomi, tra cui quelli da raffreddamento, o delle mestruazioni.

#839 elisag, 16 ottobre 2015 @ 23:59

Salve dottore,
sono una ragazza di 21 anni, da diversi anni sto male praticamente ogni giorno: quasi tutti i giorni ho nausea, bruciore e brontolii di stomaco, debolezza, formicolio in tutto il corpo ed è come se il corpo fosse addormentato, spesso ho fitte al petto e battito accelerato, non riesco a completare i respiri e mi stanco facilmente senza fare nulla di faticoso. Essendo una studentessa devo studiare ma noto che non riesco più a concentrarmi, memorizzare e ripetere, mi stanco subito. Soffro di stitichezza alternata a diarrea, non digerisco neanche i cibi più leggeri e la dottoressa mi ha detto che ho colite su base ansiogena. Vero è che sono una ragazza ipocondriaca e ho spesso attacchi di panico (o per lo meno penso siano attacchi)…ma ho bisogno di controlli più concreti. Non ce la faccio più a stare così male..Lei pensa sia tutto dovuto a un fattore psicologico o crede ci sia qualcos’altro? Un’ultima cosa.. soffro di cervicalgia e ci sono giorni che non riesco ad alzarmi dal letto tanta la nausea e il giramento di testa, crede che il formicolio del corpo possa c’entrare con questo? Ripeto che i sintomi mi si manifestano quasi tutti i giorni, e ogni giorno con caratteristiche diverse.. Grazie in anticipo per la sua pazienza.

#840 Gabriella, 17 ottobre 2015 @ 14:48

Buongiorno Dottore, sono una signora di 58 anni, a Luglio in ufficio ho avuto uno strano malessere: non stavo più in piedi e da seduta ho iniziato a perdere forza nelle braccia, non riuscivo più a comandarle. Non riuscivo più a tenere gli occhi aperti per le palpebre pesantissime.Inoltre formicolio al mento e poi io, che ho la pressione bassa, ho avuto un rialzo di 95 min e 150 la mx. La vena nel collo pulsava visibilmente. Sempre lucida e cosciente. Ancora oggi non è stato diagnosticato altro se non “crisi ipertensiva”. Le chiedo cortesemente un aiuto nel comprendere. Grazie mille cordialità Sig.ra Gabriella

#841 Massimo Pacifici, 17 ottobre 2015 @ 18:34

Salve elisag. La correlazione tra corpo e psiche è così stretta da creare talvolta un circolo vizioso: sintomi fisici alimentano un disagio psichico che, a sua volta, è in grado di colpire organi bersaglio. Tra questi, l’intestino è quello più diffusamente coinvolto.
Questo circolo vizioso deve essere interrotto senza rinvii. Dopo una valutazione della propria condizione fisica mediante una visita medica e qualche accertamento, di solito è opportuna una valutazione psichica con una visita specialistica.
Nel frattempo può essere utile spezzare la routine facendo attività fisica (anche camminare fa bene, ma con regolarità) e curando un po’ di più la propria vita sociale.

#842 Massimo Pacifici, 17 ottobre 2015 @ 18:47

Gentile Gabriella. Sintomi come i Suoi possono essere causati da condizioni molto diverse. Spesso sono di natura transitoria, come nel caso di un affaticamento da caldo o per sbalzi di temperatura, ma in ogni caso è opportuno vederci un po’ più chiaro. Quindi, anche a distanza di tempo, è utile fare il punto della situazione con una visita cardiologica e un’elettrocardiogramma. Un ecocolordoppler dei vasi del collo per “vedere” la circolazione sanguigna a quel livello e una visita neurologica possono integrare ulteriori informazioni. Controlli anche la pressione sanguigna e annoti i valori.
Il medico di famiglia potrà senz’altro guidarla in tutte queste attività.

#843 Giovanni, 19 ottobre 2015 @ 02:58

salve dottore, da due giorni avverto degli strani sintomi:mi viene sempre da urinare(nonostante non abbia più niente da espellere) dolore nella zona dietro l’addome -nella schiena-(lato dx), strani rumoretti allo stomaco e senso di pesantezza sempre nella zona descritta seguito da un senso di vomito; oggi si è aggiunto anche una sensazione di freddo come se avessi la febbre e poi ad un tratto come se sentissi caldo ed infine tremori; credo sia un problema forse dovuto ai reni, cosa mi consiglia? dai sintomi descritti cosa potrebbe essere secondo lei?stanotte non sono riuscito a dormire, sto seguendo una cura antibiotica di augmentin+trosyd per una micosi al glande, infatti i primi sintomi sono iniziati dopo quest’ultima. Scusi se ho dato descrizione di tali sintomi molto alla “rinfusa” ma in effetti sento come se fosse diminuita anche la concetrazione.Spero in una sua risposta,Grazie in anticipo. A presto

#844 Massimo Pacifici, 19 ottobre 2015 @ 07:49

Buongiorno Giovanni. I sintomi che descrive possono essere dovuti ad una infezione urinaria. Si rivolga al medico oggi stesso.

#845 Olga, 20 ottobre 2015 @ 22:31

Buonasera dottore,
Nel giro di due settimane mi è capitato per tre volte di avere improvvisamente senso di nausea, sentire proprio un pugni nello stomaco, sudorazione forte, fruscio all’orecchio sinistro che poi è diventato generale, costrizione alla testa con giramenti, instabilità.
Solo quando mi sono sdraiata pian piano e passato tutto.
La ringrazio in anticipo

#846 Olga, 20 ottobre 2015 @ 22:35

Ho dimenticato a scrivere tremolio e sensazione di formicolio alla mano sinistra.

#847 Massimo Pacifici, 21 ottobre 2015 @ 08:45

Buongiorno Olga. Un calo del glucosio nel sangue, la pressione arteriosa alta, disturbi digestivi o di un orecchio sono condizioni diverse, spesso del tutto transitorie, che possono avere sintomi simili.
Si misuri più volte la pressione in momenti diversi della giornata, meglio se a casa e a riposo, e ne parli al medico.

#848 Paolo, 3 novembre 2015 @ 04:35

Buon giorno dottore, ho 52 anni. Últimamente di notte, mi sveglio con sudorazione fredda, palpitazioni e a volte lingua gonfia.
Rimango sveglio per circa due ore e la situazione ritorna alla normalita. Últimamente sono sotto stress. Volevo sapere se questi sintomi sono legati allo stress o no. La ringrazio

#849 Massimo Pacifici, 3 novembre 2015 @ 08:55

Buongiorno Paolo. Lo stress è una delle cause più comuni del sonno di cattiva qualità, che a sua volta alimenta lo stress.
Di solito il sudore è caldo ma lo si percepisce freddo perché si raffredda durante la fase di risveglio.
Chieda eventualmente a chi è con Lei se se Le capita di russare e se ci sono delle pause nel respiro. Cerchi poi di descrivere bene tutti i sintomi al medico.

#850 fabiola, 3 novembre 2015 @ 15:31

Salve sono una ragazza di 34anni Premetto che ho sempre sofferto di ansia sono un tipo abbastanza ansiosa.sono tre giorni che non mi sento bene le spiego i miei sintomi dolore fortissimo al fianco sinistro che si estendeva alla gamba non riuscivo neanche ad appoggiarla per terra le premetto che un paio di settimane prima avevo dolore tipo formicolio al braccio sinistro ora ho ruttini di continui dolore al petto leggermente appena mangio mi sento sazia ho la pancia gonfissima dolori atroci tipo crampi fortissimi e bruciore dolori alla schiena sembra di portare un peso pipi di continuo e niente feci

#851 Massimo Pacifici, 3 novembre 2015 @ 21:53

Salve Fabiola. I suoi sintomi potrebbero avere origine dall’apparato genitale o urinario. Per stabilirlo è indispensabile una visita medica. Se il dolore è forte si rivolga al Pronto Soccorso, altrimenti ne parli domani stesso al medico di famiglia.

#852 Salej, 9 novembre 2015 @ 02:34

Salve, ho 43 anni, ho un ciclo regolare e in famiglia tutte hanno avuto inizio di menopausa non prima dei 52-53 anni, con menarca intorno ai 12, io invece a 13 anni. Sono una combattente che ha affrontato varie patologie (e tra vari interventi, anche laparotomia d’urgenza per perforazione intestinale totale con emorragia interna raccolta sotto il diaframma durante la quale ci sono stati più arresti cardiaci e una “morte clinica” di circa 3 minuti, conseguente colonstomia ora richiusa, ascesso epatico polmoniti, pleuriti ecc…) Nel tempo diverse altre situazioni anche indipendenti, come gravi problemi alla colonna vertebrale con ernie multiple, strie ipodense a livello del midollo da ricontrollare con tutti i sintomi e le “disabilità” che ne conseguono ecc…
Il problema adesso è un altro (beh relativamente un altro): ho il “vizio” di trascurarmi e di prendere sottogamba i miei problemi di salute, e quando lamento qualcosa è perché proprio la cosa si fa pesante. Sono settimane che mi affatico per molto poco, affanno anche per piccoli movimenti e pochi passi, spesso anche con capogiri violenti e forti improvvise vampate di calore sudorazioni violente a cui seguono brividi e freddo, misurando la pressione in quei momenti e in questi ultimi tempi quando sento sintomi in genere, siamo in media ai 90 su 70… poco più o anche meno ( in genere sono abbastanza normotesa ). Inoltre da qualche anno, ora di più, ho improvvise extrasistoli con cardiopalmo, sono come fortissime “scariche elettriche” CON DOLORE, come se il cuore entrasse in un frullatore prendendo la corrente all’improvviso sia se con sforzo e sia a riposo, chiaramente con aritmie. Ora… per importanti problemi lavorativi ed economici, so che non potrò dedicarmi ad approfondimenti prima dell’anno nuovo. Crede che ci sia una certa impellenza o posso aspettare? E INOLTRE COSA PENSA POSSA ESSERE E DA QUALI ACCERTAMENTI INIZIARE? GRAZIE.

#853 Massimo Pacifici, 13 novembre 2015 @ 05:15

Salve Salej. Perdoni il ritardo di questa risposta.
Esistono dei disturbi del ritmo cardiaco molto diffusi, come ad esempio la fibrillazione atriale, che è giusto individuare prima che diventino cronici.
Una visita cardiologica e un elettrocardiogramma non le prenderanno troppo tempo e l’aiuteranno a capire cosa eventualmente c’è da correggere.

#854 donna, 18 novembre 2015 @ 08:35

Buongiorno,volevo sapere cosa potrebbe essere la causa di sensazione di freddo nel petto, tanto da mettere una pezza di lana,sto facendo lo spruzzo di clenil e cerco di smettere di fumare.

#855 jessica, 25 novembre 2015 @ 22:05

Buonasera dottore le scrivo per avere informazioni di cosa mi sta succedendo ultimamente.sono una ragazza di 24 anni ho sempre sofferto di pressione bassa e ultimamente mi sveglio con capogiri quasi come se fossero vertigini senso di nausea e quasi come se avessi delle vampate di caldo che poi diventano sudorazione fredda..l altra sera e comparso un altro sintomo mi si é addormentata la mano sinistra ed é diventata completamente bianca come un foglio per alcuni minuti piedi e piedi ghiacciati..e zero appetito..cosa potrebbe essere secondo lei? Nel frattempo di leggere una sua risposta grazie Dell attenzione

#856 Daisy, 26 novembre 2015 @ 04:16

Salve,sono una ragazza di 21 anni,sono molto preoccupata perchè sento che c’e’ qualcosa che non va.Ho sempre lavorato fin da piccola,non ho mai avuto niente,sono stata sempre in movimento dato che il mio lavoro è nella ristorazione.
Allora ,le spiego brevemente,circa un mese fa sento che le mie gambe sono un po troppo deboli,non mi allarmo,può essere la stanchezza dico tra me e me.
Poi iniziano a tremarmi le gambe ,braccia e mani !Arrivando al punto che mentre guidavo non riuscivo a schiacciare la frizione.
Dopo qualche giorno inizia a Girare la testa frequentemente e mi accorgo di impappinarmi troppo spesso mentre parlo ,adesso è da 4 giorni che ho prudito nelle bracia,stomaco,gambe,schiena e viso !..ho consultato il medico e mi ha prescitto 30 gocce al giorno (non ricordo il nome ) che servirebbero per il sistema nervoso.Non ho ancora fatto una visita specifica,lei sa darmi una risposta cortesemente?..
Grazie Mille

#857 Massimo Pacifici, 26 novembre 2015 @ 18:43

Buonasera donna. Nella maggior parte dei casi una sensazione simile può essere legata all’uso di indumenti non adeguati. Una sudorazione anche modesta è seguita da una fase in cui si può avvertire una sensazione più o meno intensa di freddo.

#858 Massimo Pacifici, 26 novembre 2015 @ 18:53

Salve Jessica. Una riduzione del glucosio nel sangue o un’anemia sono tra le possibile cause di sintomi del genere. Ne parli con il medico (potrebbero essere utili alcune analisi di routine) e controlli la pressione arteriosa più volte al giorno per qualche giorno.

#859 Massimo Pacifici, 26 novembre 2015 @ 19:05

Salve Daisy. Sintomi del genere possono manifestarsi nel caso di attacchi di panico oppure, meno frequentemente, per disturbi del sistema nervoso. Il Suo medico ha già fatto una valutazione diretta e direi che la prima cosa da fare adesso è quella di seguirne i consigli. Una visita neurologica potrà semmai sempre farla dopo se il Suo medico la riterrà utile.

#860 antonio, 26 novembre 2015 @ 20:22

Egregio,premetto che ho gia’ diverse patologie,ma gli ultimi 4/5 giorni sono in preda di forti dolori alle costole sotto ascellari che si irradiano velocemente dietro la schiena,dolori di una violenza inaudita che mi hanno anche portato allo svenimento,essi portano anche intoprpidimento del braccio sx,come se la forza si fosse ridotta del 60/70%,e se mi abbasso ho dolori crampiformi a tutto il torace,le mie patologie acclarate sono una bpco 3°stadio,e mielopatia da compressione cervicale plurima,dulcis in fundo da ancora prima ho febbricola sui 37° che compaie 2,3 volte al giorno,tali nuovi dolori e annessi sono compatibile con le patologie di cui sopra?Grazie

#861 Massimo Pacifici, 27 novembre 2015 @ 10:22

Buongiorno Antonio. Sintomi del genere possono far pensare all’Herpes Zoster. Controlli la cute del torace anche sul dorso e si rivolga oggi stesso al medico. Qualora si confermasse una condizione di questo tipo, è consigliabile iniziare subito e con scrupolo la terapia prescritta dal medico per ottenere che i dolori non durino troppo a lungo.

#862 Enzo, 29 novembre 2015 @ 16:23

Buongorno dottore,un mese e mezzo fa sono scivolato nella mia vasca da bagno procurandomi una forte botta alla testa (fa tac non ha evidenziato nessun problema)purtroppo la botta mi ha anche causato una paralisi temporanea circa 15minuti alle braccia e alle gambe.In ospedale dopo una rsm mi hanno riscontrato una mielopatia,premetto che da circa 10 anni convivevo con una ernia cervicale c4 c5.Fra 4 mesi dovrò rifare una rsm per rivalutare la situazione in quanto il neurochirurgo consiglia un intervento di decompressione.Dopo la dimissione ho fatto una terapia anibiotica con Lovoxacin 500mg perchè il catetere mi aveva causato una cistite e prostatite, ora sto bene ma continuo ad avere brividi di freddo convulsivi senza febbre durante il giorno e non ne capisco il motivo per favore puo aiutarmi a capire la causa di questo problema. La ringrazio e cordialmente saluto. Enzo Naldan

#863 Massimo Pacifici, 29 novembre 2015 @ 17:43

Salve Enzo. Le terapie antibiotiche possono non eliminare del tutto il problema. Insieme al Suo medico valuti l’opportunità di una urinocoltura con antibiogramma. Sulla base dei risultati si potranno avere informazioni mirate.

#864 antonio, 30 novembre 2015 @ 05:09

Egregio,la cute del torace sembra normale,ma,da tempo sugli arti sono presenti lesioni,fatte 2 biopsie una akll braccio con diagnoisi di dermatite cronica di tipo psoriosiforme con presenze di linfociti,mentre alla schiena,la diagnosi e’ stata di dermatite lichenoidale con presenza linfocitaria

#865 Luca, 2 dicembre 2015 @ 14:27

Salve dottore vi volevo dire sono più di 25giorni che la notte mi sveglio con un respiro affannoso senso di freddo la visita cardiologica è andata bene non sono stati rilevati sintomi ai bronchi ho spesso dei rutti ho difficoltà a deglutire ho perso 2 kili secondo voi quali sono le cause?nella giornata la febbre sale 37.1 non sempre

#866 Massimo Pacifici, 2 dicembre 2015 @ 19:04

Salve Antonio. I sintomi acuti che Lei ha precedentemente riportato sono verosimilmente dovuti ad un’altra causa.
Spero che il medico abbia già potuto chiarire la cosa e che Lei stia meglio.

#867 Massimo Pacifici, 2 dicembre 2015 @ 19:13

Salve Luca. I sintomi che Lei descrive sono comuni a tante condizioni diverse. Misuri più volte al giorno la temperatura a riposo, ne annoti il valore e l’ora e poi ne parli al medico. In casi del genere possono essere utili alcune analisi del sangue.

#868 LUCA, 3 dicembre 2015 @ 14:27

Salve dottor Massimo Pacifici sono Luca mi sono fatto visitare dal dottore ieri pomeriggio mi ha visitato i bronchi il cuore ha detto che sto bene e secondo lui questi sintomi possono essere ansiosi secondo voi come la pensate?non mi ha fatto fare analisi ha detto di rivolgermi a qualche specialista del settore,mi capita mal di testa tipo mancanza di appetito e mancanza di respiro e perdita di peso e a volte mi alzo anche nella notte

#869 Massimo Pacifici, 5 dicembre 2015 @ 12:01

Buongiorno Luca. L’ansia può simulare molto bene i sintomi di problemi fisici. Se combattuta appropriatamente e presto, si possono evitare forme croniche più difficili da curare.
Segua il consiglio del medico.

#870 antonio, 8 dicembre 2015 @ 13:36

Egregio,purtroppo va’ sempre peggio,medico in ferie…….il problema e che non so neanche chi specialista contattare,in quanto peggiora la situazione in merito ai crampi/contratture,dolorosissime,mi creda,e non c’e parte del corpo che non e’ colpita,essi arrivano anche a riposo,seduto fermo in piedi ed ieri,credo che sia arrivato il fondo,mentre evacuavo ho avuto violenti dolori di tipo crampiformi ad entrambi i fianchi e l’unica posizione per lenire il odlore era solo stare supino,se provavo a muovere le braccia i crmpi colpivano loro;ovviamente ora e’ subentrata anche il terrore di evacuare,mentre al torace,in maniera particolare a ridosso delle ascelle,bene ho notato che essi arrivano anche solo ad alzare il tono della voce,ecco perche’ non so se rivolgermi ad un neurologo7chirurgo;ortopedico chirurgo o altro,so che e’ difficile fare diagnosi a distanza,se potrebbe almeno tranquillizzarmi che non siano segni di malattie degenerativa tipo sla,la ringrazio

#871 LUCA, 8 dicembre 2015 @ 13:59

Salve dottore volevo un consiglio da parte vostra è un mese che sento un dolore sotto il petto lato sinistro ho difficoltà a deglutire mal di testa a volte mancanza di respiro quando ci sta il freddo eccessivo da una temperatura più calda a quella più fredda poi eruttazioni frequenti anche a stomaco vuoto e perdita di peso di almeno 2 kg secondo voi?poi quando mi piego o sto seduto si fa sentire di più questo dolore lato sinistro e mi porta anche formicoli sempre lato interno sinistro e anche scoregge all’intestino cosa mi consigliate di fare?

#872 Massimo Pacifici, 8 dicembre 2015 @ 14:09

Gentile Antonio, mi dispiace leggere della Sua situazione. Purtroppo fare diagnosi a distanza è impossibile. Se non ha il riferimento del Suo medico, un’alternativa può essere il neurologo. Forme nevritiche, infatti, sono in grado di manifestarsi con sintomi come i Suoi.
Mi auguro possa trovare presto una soluzione.

#873 Massimo Pacifici, 8 dicembre 2015 @ 14:23

Salve Luca. I sintomi che Lei descrive non sono specifici per una determinata malattia. Potrebbe essere un disturbo digestivo ma va chiarito meglio anche il dolore al torace, che potrebbe essere solo di riflesso. Il calo di peso può non voler dire nulla: dipende, per esempio, dal peso di partenza.

Si pesi sempre alla stessa ora e controlli la temperatura corporea per qualche giorno anche se non sente la febbre. Poi chieda una visita al Suo medico e risponda apertamente a tutte le domande che Le farà (cibo, alcol, fumo, ecc.).

#874 LUCA, 8 dicembre 2015 @ 14:42

Dottore vi ringrazio anche se mi sono fatto una vista dal cardiologico ultimamente e non ha rilevato problemi ai bronchi è tutto nella norma il problema che questa mancanza di respiro cosa potrebbe essere dovuto?avverto un dolore zona petto però il cardiologico ha detto che non è bronchite potrebbe essere qualche reflusso?perché quando sto seduto o mi piego sento di più il dolore zona sinistra lato petto

#875 Massimo Pacifici, 8 dicembre 2015 @ 19:20

Luca, il risultato della visita cardiologica è confortante.
Come scrivevo prima, certi sintomi possono anche far pensare a disturbi digestivi, tra cui anche un reflusso.

#876 Roberto, 9 dicembre 2015 @ 13:07

Buongiorno Egr. Dr.
Premetto che lo scorso anno ho sofferto di diverticolosi, curata in ospedale con antibiotici etc..
Da circa 10 giorni si sono presentati frequenti crampi al basso ventre. Ho ripreso la terapia antibiotica per la diverticolosi con l’aggiunta di Mesalazina 2 Cp. da 400 al giorno, e probiotici. Continui rumori all’addome con poche scariche diarrotiche ma molta Flatulenza. Ho cambiato antibiotico sotto controllo medici ,Agumentin ogni 12 ore. Il risultato è migliorato di poco. Non più più crampi ma continua la diarrea 4 volte al giorno e la flatulenza.

#877 Roberto, 9 dicembre 2015 @ 14:43

Continuo il mio precedente post:
Non più crampi ma si è presentato nella zona sotto l’ombelico un dolore leggero ma costante. Al P.S. giusto ieri, mi hanno fatto la lastra addominale, nulla di rilevante. Gli esami del sangue che riporto: emocromo 90.62.2, crp 90.72.3, glucosio 90.27.1, creatinina 90.16.3, sodio 90.40.4, potassio 90.37.4, calcio 90.11.4, quick-pt 90.75.4, ptt 90.76.1, bilirubina 90.10.4, gpt 90.04.5.

mentre che le scrivo, il dolore è cessato.

#878 Massimo Pacifici, 9 dicembre 2015 @ 14:57

Buonasera Roberto. Temo ci sia un errore con gli esami del sangue: leggo solo i codici identificativi e non i valori delle analisi.
Forse potrebbe essere utile un esame delle feci con la coprocoltura ma lo si decide dopo aver fatto un bilancio di tutti i dati fin qui raccolti. È quindi opportuno sentire di nuovo il medico curante.

#879 Roberto, 9 dicembre 2015 @ 15:58

Riassumendo, il Medico del P.S. dagli esami, ha solamente rilevato una modesta infezione.

#880 LUCA, 9 dicembre 2015 @ 18:19

Dottore mi sono fatto l’esame alla tiroide sono usciti i seguenti valori: TSH 1,68 FT3 3,52 FT4 1,08 hanno detto che stanno nella norma vi volevo dire la sera quando fa più freddo sento un dolore a lato sinistro zona petto secondo voi cosa potrebbe essere?tipo un respiro affannoso a come sentissi un buco e ho notato anche di avere la gola secca però quando bevo molta acqua il dolore alla gola si calma un poco mi sono misurato la febbre non ne ho, potrebbe essere collegata anche a un reflusso esofago?tutti questi sintomi visto che il cuore sta bene e i polmoni stanno bene?

#881 Massimo Pacifici, 9 dicembre 2015 @ 19:22

Gentile Luca, come scrivevo prima, un disturbo digestivo potrebbe essere un’ipotesi plausibile.

#882 LUCA, 10 dicembre 2015 @ 15:06

Salve Dottore Massimo Pacifici senta vi volevo dire visto che sono preoccupato stamattina sono sceso ci stava il vento è successo mentre stavo camminando a piedi ho sentito un bruciore sempre lato sinistro come un respiro affannoso e dopo un poco ho iniziato a eruttare mi capita sempre quando fa più freddo anche quando per esempio sto nel letto e mi alzo e poi è capitato anche di scaricare delle scoregge (aria intestino)la domanda che vi volevo fare secondo voi potrebbe essere anche una bronchite?però tosse non ne ho e non ho febbre e parte capita alcune ore delle giornata di avere la gola secca e questo sintomo mi capita anche durante la notte mentre sto dormendo mi sveglio nel sonno con questi sintomi,è consigliabile fare una radiografia?torace?sto da un mese così

#883 Massimo Pacifici, 10 dicembre 2015 @ 16:46

Gentile Luca, ha già fatto una visita cardiologica che non ha riscontrato problemi ai bronchi e in più non ha tosse. Non penserei quindi a una bronchite.
Se si tratta di un disturbo digestivo, visto che ha del meteorismo, il medico di famiglia o uno specialista in gastroenterologia potranno darLe le risposte di cui ha bisogno.

#884 LUCA, 28 dicembre 2015 @ 14:06

SALVE DOTTOR PACIFICI VI VOLEVO DIRE DURANTE LA NOTTE MI SVEGLIO DORMO APPENO 3 ORE POI MI SENTO SUDATO E QUANDO MI ALZO PER ANDARE IN BAGNO MI SENTO COME IL FREDDO ENTRASSE NEL PETTO LATO SINISTRO NELLA RESPIRAZIONE SECONDO VOI COSA POTREBBE ESSERE?il mio medico di famiglia mi ha visitato ha detto che non ho bronchiti o polmoniti però il mio corpo non regge agli sbalzi di temperatura infatti quando mi sento freddo non riesco nemmeno a mangiare e perdo anche peso,la tiroide è uscita bene anche l’esame cardiologico è tutto ok però le analisi del sangue il mio medico non me l’ha segnate perchè l’ho fatte a settembre e sono uscite bene tranne il potassio leggermente basso.

#885 Massimo Pacifici, 28 dicembre 2015 @ 20:22

Salve Luca. Come Le ho già risposto, certi sintomi non indicano condizioni specifiche e su internet purtroppo non troverà risposte conclusive. Nella maggior parte dei casi, però, si tratta solo di banalità.
Provi a regolare meglio la temperatura della camera in cui dorme. Eviterà di sudare e conseguentemente di avvertire freddo.

#886 Fabiana, 5 gennaio 2016 @ 13:12

Buongiorno dottore sono Fabiana ho 26 anni é dal 11 dicembre che sto malissimo con lo stomaco ho dei dolori all’addome superiore sinistro che non mi lascia stare con sensazione di nausea tutto il giorno e imln alcuni casi vomito acido con un cattivo sapore in bocca con dolore al torace e bruciore in più soffro di ansia e di reflusso gastrico come cura per il reflusso uso antra da 20mg e gavisgon e per ansia lorazepam in gocce e il keastine anti staminico per forte allergia alma polvere premetto che a luglio sono stata operata 2 volte in giro di cinque giorni la prima setto nasale e turbinati e la seconda una brutta appendicite in peritonite dove hanno tolto 3 litri di pus diciamo che nn faccio un’alimentazione corretta e in questi giorni di festa ho abusato con l’alcol cosa posso fare distinti saluti Fabiana

#887 Massimo Pacifici, 6 gennaio 2016 @ 13:19

Buongiorno Fabiana. Sintomi del genere possono essere legati a disturbi digestivi di diverso tipo. Se ha già fatto di nuovo il punto della situazione con il medico di famiglia senza ottenere giovamenti, forse una visita specialistica con un gastroenterologo può aiutare a chiarire meglio il problema. Talvolta una ecografia del fegato e delle vie biliari può essere utile.

#888 marco, 9 gennaio 2016 @ 15:25

Buongiorno. Mi interessava sapere se la vitamina b 12 e efficace per cura di nervo lesionato da fuoco san antonio. Solo dolore rimasto .grazie. saluti

#889 Massimo Pacifici, 9 gennaio 2016 @ 18:22

Salve Marco. Eviti. Gli studi che hanno finora riportato un qualche risultato sono di scarsa qualità.

#890 marco, 9 gennaio 2016 @ 22:48

grazie di risposta . era riferito a mio padre per fuoco di santantonio. lui ha 81 anni . a lui e rimasto il dolore dopo tanto tempo da eruzione. ha usato creme , tachipirina ma con scarsi risultati, lui prende anticoagulante per via di valvole cardiache e certe terapie sono proibite . grazie comunque

#891 Massimo Pacifici, 9 gennaio 2016 @ 23:50

Marco, allora chieda ad uno specialista in neurologia di valutare la situazione di Suo padre. Alcune terapie possono aiutare senza interferire con la coagulazione.

#892 Carlotta, 5 febbraio 2016 @ 15:50

Salve,
Da quasi due mesi avverto sintomi come mal di testa molto forte, solo prima di andare a dormire o durante il sonno che mi obbliga a svegliarmi e a perdere le mie ore di sonno, con conseguenza di vomito durante la notte. Durante il giorno ovviamente ho molta stanchezza con problemi di equilibrio e ultimamente di personalità, seguita da un alzamento di temperatura fino a 36.6 36.8, (premetto che la mia temperatura normale è intorno ai 35.5 35.8 quindi avverto costantemente una sensazione di febbre) con brividi e sudorazioni. Le analisi del sangue sono risultate perfette, come sempre. Dato che non assumo medicine mi è stata data una cura a base di vitamine e fermenti lattici ma non ho nessun segnale di miglioramento. Avete qualche consiglio da suggerirmi e indicarmi da cosa potrebbero venire i miei sintomi? Grazie, Carlotta

#893 Massimo Pacifici, 5 febbraio 2016 @ 20:58

Salve Carlotta. Le cefalee possono avere cause specifiche (sono molte, spesso banali) che devono essere ricercate. Spesso, invece, la causa rimane indeterminata. In entrambi i casi la competenza può essere del medico di famiglia o dello specialista in neurologia. Negli ospedali e presso le ASL esistono anche i Centri per le cefalee.
Non assumere medicine per scelta – se non ho capito male – può avere risvolti che è bene discutere con il medico. Si affidi con fiducia.

#894 Ely, 6 febbraio 2016 @ 05:58

Buongiorno dottore.. Tutto é iniziato 2 mesi fa.. Ho avuto respiro corto accompagnata da dolore allo stomaco e sensibilità al petto.. Il problema era la dose elevata dell’eutirox poi facendo di nuovo le analisi risultava che il problema alla tiroide era sparita… Ora sto cercando di non bere più bibite gassate e sto evitando di fumare.. Però il problema persiste.. Se cerco di addormentarmi mi si blocca il fiato e non sento più sensibilitá al petto accompagnata da angoscia e dissenteria, ho provato a prendermi la valeriana in gocce ma niente.. Non sto bene.. 1 o 2 settimane fa avevo questo fastidioso nodo in gola e per 2 giorni di fila sentivo il gusto di sangue in gola… Quando provo ad addormentarmi sento il collo irrigidirsi e devo ansimare… Che cosa mi consigli di fare??

Grazie

#895 Massimo Pacifici, 8 febbraio 2016 @ 08:11

Salve Ely. I sintomi che Lei descrive sono comuni a condizioni diverse tra cui l’ansia oppure il sovrappeso. Una visita di controllo per il cuore e per la gola potrebbe chiarire meglio.
Chieda al medico di famiglia di fare il punto della situazione.

#896 Max, 10 febbraio 2016 @ 00:54

Egr. Dottore, ormai da 8 mesi circa, nonostante abbia eseguito alcune visite nel tempo, non ho risolto e anzi sto peggiorando i miei sintomi. Premetto che mi è stata riscontrata una dilatazione aortica ai seni del valsalva di 43 mm, e valvola bicuspide. 10 anni fa era 36-37 mm. Piccole insufficienze anche delle altre valvole, tranne quelle polmonari. I sintomi : Dolore e a volte freddo e leggero formicolio al petto parte centrale alta, dolore alla schiena parte bassa e centrale e a volte più su con diversa insoffrenza per una forma di pressione interna, continua e incessante “pulsazione” del muscolo cardiaco molto forte e presente soprattutto a riposo ma anche in movimento, senso di pesantezza e di bretelle-legato. A volte senso di pressione bassa e mancanza di forza, quindi poca aria, spossamento interno,vista e testa confusa, che si riprendono appena scatta un po di ansia e preoccupazione e paradossalmente il cuore pompa più sangue e batte forte. Sono convinto che gli esami eseguiti nel tempo, anche se obbiettivamente non preoccupanti, non siano stati bene coordinati ne finalizzati o quanto meno non hanno individuato la vera causa. Il fastidio più forte è questo battito-martellamento doloroso dall’interno, da parte del cuore su parti del corpo a livello toracico e retrosternale, come quando ci si ferisce e si avverte una forte pulsazione. Sono preoccupato e mi creda non ho esagerato nella sintomatologia, sto molto male e l’ansia sicuramente fa anche la sua parte. Ma c’è qualcosa di organico e di diverso. Soffro di gastrite ed esofagite da reflusso, sono in cura, ma niente. Ho già eseguito ecg, holter dinamico, prova d asforzo, gastroscopia, tac toracica senza contrasto. Mi dia una mano a fare un po d’ordine ma soprattutto a risolvere il problema. Grazie mille.

#897 Massimo Pacifici, 10 febbraio 2016 @ 13:24

Salve Max. I suoi sintomi possono non essere legati a una patologia organica ma adesso è ovviamente opportuno fare il punto della situazione. Una delle possibilità per ottenere una valutazione attendibile è quella di affidarsi ad un buon specialista in Medicina interna.

#898 Max, 10 febbraio 2016 @ 14:20

Gent.mo Dott.re,
la ringrazio per la celerità e gentilezza della risposta. Ne approfitto per chiederle, se conosce qualche bravo specialista internista, tenendo magari anche presente la mia zona di provenienza in Provincia di Cosenza. Sa saluto cordialmente e le auguro una buona giornata. Max

#899 Carmela, 20 febbraio 2016 @ 13:44

Dott.mi chiamo Carmela ed ho 48 anni,non sto in menopausa ho fatto i dosaggi…ho avuto un brutto episodio ad agosto con un fortissimo sbandamento ad un supermercato mi hanno fatta sedere non ci vedevo più ..questo mi ha lasciata spossata per tutto il giorno ed anche il giorno dopo…sembrava andasse meglio ,poi ho avuto un altro brutto episodio.a novembre ho fatto un pronto soccorso ho tremato tutta la notte bocca asciutta tanta sete tremori non potevo stare in piedi per come mi ballavano le gambe credevo di morire…mi hanno detto parametri vitali ottimi nulla di più ..ora gli sbandamenti li ho molto più spesso è più forti anche mentre dormo mi sveglio perché sento che mi gira la testa come una settimana fa…ho fatto ecocardio con visita,analisi perfette emoglobina 14,5 elettroliti perfetti avevo il potassio un po’ basso ma ora è 4,95..ma gli sbandamenti continuano..in genere mi comincia forte dolore dietro le spalle poi lostomaco poi freddo poi tremo tutta e mi devo sdraiare perché non sto in piedi…ho fatto anche una gastro esofagi te da reflusso cardias che non chiude..un suo parere..grazie di cuore

#900 Massimo Pacifici, 20 febbraio 2016 @ 23:20

Salve Carmela. Se i precedenti accertamenti non indicano nulla di patologico per l’apparato cardiovascolare, allora il dolore d’esordio potrebbe essere legato all’esofagite o ad un disturbo della colonna dorsale. L’avvio di un attacco di panico con il tipico corteo di sintomi potrebbe esserne una conseguenza.
Anche per Lei un buon internista potrebbe fare il punto della situazione.

#901 Massimo Pacifici, 20 febbraio 2016 @ 23:24

Chiedo scusa per il ritardo di questa risposta, Max. Purtroppo non sono in grado di dare consigli di questo tipo ma sono certo che non avrà difficoltà a trovare uno specialista in gamba a Cosenza o a Catanzaro.

#902 Carmela, 21 febbraio 2016 @ 07:44

Buongiorno Dott.la ringrazio tanto per avermi risposto farò accertamenti anche sulla colonna come lei mi consiglia.Grazie di cuore molto gentile la terrò aggiornata..

#903 Carmela, 21 febbraio 2016 @ 23:52

Dottore mi scusi ancora ..ho ritirato ieri sabato le analisi..fino a settembre soffrivo di potassio basso ,urinavo poco ed il medico mi prescrive il moduretic che ho preso per un lungo periodo mandando l’aldosterone a 1310 mentre il massimo come lei ben sa é 300..pensavano qualcosa di brutto al surrene,poi pensando che prendevo il moduretic me lo hanno fatto sospendere e mi hanno dato il polase.ora l’aldosterone è238 il polase l’ho smesso.20 gg fa avevo 4,45 da 3. Che avevo e ieri mi è arrivato a 4,95 il medico per telefono mi ha detto che ora è troppo al limite.come mai è salito se io l’ho smesso..?prendo il gaviscon regolarmente può influire.cosa posso prendere per farlo un po’ abbassare?grazie come sempre.Carmela

#904 Carmela, 22 febbraio 2016 @ 00:00

Inoltre ho molta debolezza alle gambe..mi chiedo siccome peso 47 kg su 162 potrebbe essere troppo 4,95 di potassio ?o l moduretic nascondeva qualche problema ..però le analisi come renina angiotensina è tutto regolare..scusi ma mi viene l’ansia..grazie per la sua disponibilità

#905 Massimo Pacifici, 22 febbraio 2016 @ 21:19

Buonasera Carmela. I valori tendenzialmente bassi o alti sono solo valori normali soggetti a oscillazioni. Con reni sani è sufficiente idratarsi normalmente e fare il prossimo controllo con fiducia.

#906 Carmela, 23 febbraio 2016 @ 09:44

Grazie dottore..oggi trovare un bravo internista sembra un miracolo..

#907 Carmela, 23 febbraio 2016 @ 13:59

Dott.Pacifici vorrei chiederle un’ultima cosa almeno per il momento,un suo parere lo ritengo importante.a parte gli sbandamenti continui dei quali presto farò accertamenti è già questi non mi rendono la vita normale..ma ho debolezza forte alle gambe ed il fiatone a volte come mi muovo anche il semplice alzarmi dalla sedia…ma se le analisi stanno bene,14 di emoglobina ..il cuore sta bene pressione come sempre da quando ero ragazza 60/100 o70/110 ..perché questo batticuore continuo e affanno.?cosa mi consiglia?grazie come sempre e scusi veramente il disturbo..ma pochi sono così disponibili..a volte ho il fiatone pure che cambio posizione sul letto il che è assurdo

#908 Carmela, 23 febbraio 2016 @ 14:02

Inoltre le gambe addormentate dal ginocchio alla caviglia ,cammino per istinto sembra di non averle..mi si gelano..

#909 Massimo Pacifici, 23 febbraio 2016 @ 20:26

Carmela, non disperi per la ricerca del medico.
Nel vissuto di molte persone l’ansia gioca spesso un ruolo non trascurabile e fare il punto della situazione con il medico serve proprio a capire come stanno le cose. Certi disturbi possono infatti attenuarsi con piccole modifiche del proprio stile di vita.

#910 Carmela, 23 febbraio 2016 @ 23:08

Grazie..ripeto poco così disponibili

#911 Pietro, 25 febbraio 2016 @ 13:44

Salve dottore,
sono un ragazzo di 20 anni che studia fuori sede da ormai un anno.Il mio problema è incominciato a dicembre 2015 quando per via di giramenti di testa al mattino ho fatto delle analisi del sangue .Tutto era nella norma a parte (monociti colesterolo sotto la media e bilirubina alta).Il mio medico mi fatto fare anche analisi per tiroide e un ecografia al fegato per controllare la bilirubina alta.Tutto negativo. Io continuavo a non stare bene nonostante le rassicurazioni del medico che continuava a dirmi che avevo solo problemi ansia e stress.Nel corso di gennaio e febbraio mi sono sentito confuso mentalmente assente e distratto.Avvertivo anche mal di testa la notte.Percio mi deci di fare un visita dall otornino per l’istabilità e una neurologica.Entrambe risutate negative.Successivamente ho fatto una Risonanza magnetica alla testa dalla quale non risultava nulla se non una flogosi dei seni mascellari.Adesso avverto ancora confusione e in piu sento testa pesante e fiato corto.Cosa dovrei fare tutti mi dicono che sto bene ma io non mi sento affatto in forma.Ho fatto preoccupare la mia famiglia e adesso tutti stiamo vivendo una situazione difficile.La prego ho bisogno di aiuto

#912 Massimo Pacifici, 25 febbraio 2016 @ 17:08

Buonasera Pietro. Il risultato dei controlli che ha già fatto è confortante. Esistono condizioni molto comuni, come certe forme d’ansia, che si esprimono con sintomi del tutto simili a quelli di malattie organiche. In casi come il Suo può essere quindi opportuna anche una valutazione specialistica delle condizioni psicologiche.
Come scrivo spesso, l’ansia non è solo ansia. Si tratta di una malattia vera e propria che va diagnosticata accuratamente e curata quanto prima.

#913 Pietro, 25 febbraio 2016 @ 19:45

La ringrazio per la risposta e la disponibilità vedrò di fare una visita psicologica al piu presto.

#914 Dalila, 27 febbraio 2016 @ 11:35

Salve dottore,
Sono una ragazza di 17 anni,è da un po di tempo che riscontro problemi respiratori,dopo di questi mi sale la febbre,mi gonfiano le vene del braccio e mi fa male la testa.Non faccio sforzi eccessivi ad esempio una volta ero seduta in classe tranquilla e all’improvviso non riuscivo a respirare come se mi mancasse l’aria,anche aprendo le finestre non ci riuscivo,questi sintomi mi capitano una volta a settimana,vorrei avere un parere da lei.La ringrazio in anticipo

#915 Massimo Pacifici, 27 febbraio 2016 @ 12:16

Salve Dalila. Alcuni di questi sintomi possono essere riconducibili a infezioni delle vie aeree molto comuni nel periodo invernale. Alcune persone – per esempio coloro che hanno una tendenza asmatica – possono avere qualche disagio in più.
Altri sintomi, invece, sono meno tipici. Per capire quale relazione ci possa essere tra i Suoi sintomi è ovviamente opportuna una visita medica.

#916 Dalila, 27 febbraio 2016 @ 13:49

Grazie dottore

#917 Catalina, 6 marzo 2016 @ 21:30

Salve mio figlio ha 9 anni e oggi si è sentito male non so cosa sia,sie sentito senza forze e diventato rosso in faccia e sudava alla testa poi li è passato ma poche ore dopo li è venuto la febbre non so cosa sia vorrei sapere se è qualcosa di grave. Grazie mille

#918 Massimo Pacifici, 6 marzo 2016 @ 21:50

Buonasera Catalina. La febbre è un sintomo comune a condizioni diverse. Le cause più diffuse sono le sindromi parainfluenzali e l’influenza.
Si ricordi che in caso di necessità è in funzione il servizio di guardia medica.

#919 paolo, 7 marzo 2016 @ 22:45

salve io sono un cardiopatico ho avuto un aresto cardiaco 3anni fa e adesso mi sento un Po affaticato con una certa pesantezza al petto e qualche doppio battito e mi sento molto stanco devo correre in ospedale

#920 Massimo Pacifici, 7 marzo 2016 @ 23:20

Buonasera Paolo. Occorrerebbe chiederLe ancora altre cose. Chiami il 118, riferisca ciò che sente all’operatore e abbia fiducia.

#921 Carmela, 11 marzo 2016 @ 14:44

Dottore buongiorno eccomi di nuovo.ho ripetuto gli elettroliti per controllare il potassio invece ho il calcio ai limiti superiori 10 è il massimo io ho 9.9 e a novembre avevo 8.9 quindi sto peggiorando.il mio medico è fuori e torna la settimana prossima.purtroppo ho fatto l’errore di guardare internet e ho sbagliato.ho dolori fortissimi ai muscoli dei polpacci e alle articolazioni può avere a che fare con questo calcio ai limiti o non c’entra nulla..grazie attendo sua risposta

#922 Carmela, 11 marzo 2016 @ 15:12

Inoltre quanto è pericoloso..intendo ci si può morire.parlo chiaro..grazie…

#923 Carmela, 11 marzo 2016 @ 15:18

Inoltre quanto è pericoloso..intendo ci si può morire.parlo chiaro..grazie…volevo aggiungere che ho l’esofagite da reflusso e una gastrite autoimmune..non so se queste possono alterare il calcio è vero è nel limiti ma di pochissimo..scusi quello che mi viene in mente glielo dico così penso di farle un quadro più chiaro..grazie ancora

#924 Massimo Pacifici, 13 marzo 2016 @ 10:43

Carmela, certi valori sono comunemente soggetti a fluttuazioni e non devono essere interpretati come segni di disastri imminenti. Semmai vanno ricontrollati nel tempo.

#925 Carmela, 13 marzo 2016 @ 13:11

Grazie dottore..non tutti sanno tranquillizzare..buona domenica

#926 Carmela, 24 marzo 2016 @ 14:52

Dottore buongiorno..come sempre un suo parere ed un consiglio..continuo ad avere sbandamenti al punto che non posso guidare.stamattina mi sono alzata e mi sono misurata alle 6:10 la glicemia con mia sorpresa 152 perché io a digiuno non ho mai più di 65/70 ..e dopo i pasti non supera i 90.dopodiché ho mangiato una galletta di riso con olio e sale dopo un’ora avevo 123 e dopo 2 ore 110 stessa cosa 2gg fa ed ho chiamato il mio medico che è partito di nuovo per un problema familiare e mi ha detto:dobbiamo consultarci non so che dirti certo è strano..ora faccio circa 1lt e 800 di pipì al giorno indicherebbe il diabete..poi mangio molto poco e poco condito non so cosa pensare..grazie di cuore come sempre

#927 Massimo Pacifici, 27 marzo 2016 @ 11:35

Buona Pasqua, Carmela. In genere valori simili o superiori per la glicemia non implicano vertigini. Non salti subito a conclusioni: una maggiore diuresi può aversi per una migliore idratazione; valori inconsueti della glicemia dovrebbero essere verificati con misurazioni in condizioni di riposo e con un un’analisi vera e propria.
Faccia il punto della situazione con il medico non appena possibile.

#928 Carmela, 27 marzo 2016 @ 15:24

Grazie della risposta..soltanto che in questo ultimo periodo mi sono capitate tutte cose strane.quindi mi consiglia una curva da carico.?poi sono 3gg che la pressione è 80/120 o 90/120.sempre avuto 60/90 al massimo 70/100 .dottore tutto strano ed io mi sento pure fuori dal normale solo che sono stata sempre bene ed ora mi sembra un incubo..addirittura mangio e misuro la glicemia ogni mezz’ora.il mio medico mi guarda e non sa che dirmi mi crede.?quindi sto facendo accertamenti a pagamento per conto mio.ma Lei Dott.visita anche a Roma?grazie di tutto e di cuore

#929 Carmela, 27 marzo 2016 @ 15:28

Un’altra cosa mi sono scordata..ma una glicemia che si sballa all’improvviso a 48 anni può significare presenza di qualche tumore ?glielo chiedo perché un amico che non è un medico mi ha detto così..grazie

#930 Massimo Pacifici, 27 marzo 2016 @ 21:53

Gentile Carmela, tenderei a fare affidamento sul Suo medico e non sul Suo amico. Inoltre fare misurazioni frequenti aggrava l’ansia che a sua volta può influire sui valori della glicemia e su una serie infinita di sintomi anche apparentemente gravi ma per nulla legati a patologie organiche.
Insisto nel dire che fare il punto della situazione con il medico, accettando serenamente i suoi consigli, è in genere la strategia migliore per lasciarsi alle spalle i propri disturbi. Non lasci che i Suoi dubbi abbiano la meglio sulle capacità tecniche del Suo medico!

#931 Carmela, 28 marzo 2016 @ 17:13

Grazie come sempre..ho letto ora..farò così

#932 Maria Cristina, 16 aprile 2016 @ 21:31

Salve. Ho un nipote di 18 anni da quando e nato ha sempre avuto foeti male di testa svenimenti e come delle picate al cuore doloranti. Fatto tantissimi esami e visite varie bon gli trobanno niente. Gli capita circa 2 volte per settimana. Chi mi sa dire cosa puo essere? Vorrei sapere se questo suo malessere ha un nome. Chiedo aiuto a chiunque grazie.

#933 Massimo Pacifici, 16 aprile 2016 @ 21:58

Salve Maria Cristina. Suo nipote ha mai fatto una visita specialistica psichiatrica? Alcune condizioni, come quelle che Lei ha descritto, possono essere dovute ad attacchi di panico o al disturbo di panico.
In casi del genere la valutazione dello specialista è importante.

#934 StellaSilverstar, 17 aprile 2016 @ 20:19

Mi chiamo Stella, e sono una ragazza di 26 anni.
Premetto che ho problemi di cardiopatia congenita dalla nascita, e che nel 2013 ho subito un intervento di sostituzione valvolare mitralica.
E che sono in cura con Coumadin/Warfarin, 1 compressa di Bisoprololo 3.75mg, 1 compressa Pantoprazzolo 40mg.
Ieri sera ho avuto dolore nel lato sinistro del petto, che si estendeva nel fianco sinistro/costole, arrivando alla schiena.
Contemporaneamente ho avuto dolore e intorpidimento al brccio sinistro.
E prima di andare a dormire ho avuto il singhiozzo per circa 10 minuti.
P.S. Ultimamente ho problemi di tacchicardia e fibrillazioni.
Spero di ricevere una piccola delucidazione.
Cordiali saluti.

#935 Massimo Pacifici, 17 aprile 2016 @ 23:26

Buonasera Stella. Non ha descritto sintomi nella giornata di oggi. Presumo quindi che si sia sentita meglio.
Per scrupolo prenda in considerazione un nuovo elettrocardiogramma e una visita cardiologica.

#936 Carmen, 29 aprile 2016 @ 21:53

Gentile Dott.,
Sono una ragazza di 24 anni, sono in cura da marzo 2013 per epilessia parziale ed emicrania senz’aura. Ho sofferto però giá in precedenza di entrambe le malattie, dall’etá di 14 anni. Sono stata in cura quando avevo 14 anni fino ai 16 circa per epilessia e poi ho sospeso. A gennaio 2013 sono ricomparse le crisi. Attualmente ho un ottimo controllo delle crisi epilettiche e un pessimo controllo di quelle emicraniche. Ho usato davvero di tutto. Ho una sospetta allergia all’ibuprofene, ho una gastrite da farmaci; attualmente prendo topiramato 75mg x2, aurodol al bisogno per l’emicrania, pantoprazolo per 20gg. Ho fatto una RM con contrasto nel 2005 in cui risultava una gliosi, una RM nel 2014 in cui era tutto nella norma. Ho fatto una visita ad un centro cefalee e mi hanno detto che l’emicrania è nel mio dna, pertanto devo tenermela. Il punto è che quando ho gli attacchi forti, mi limita nelle attivitá quotidiane (non posso fare nulla se non stare a letto al buio), rimetto e mi dura anche tre giorni in modo costante. Ultimamente ho stanchezza,affaticamento e disturbi del sonno. Suppongo legati ai farmaci.
Lei cosa ne pensa in generale? Lo so che non esiste una cura, ma quando crede sia opportuno rivolgersi al PS per l’emicrania, quando non è da sottovalutare? Io sinceramente sono stufa di imbottirmi di farmaci…a soli 24 anni…
Grazie per l’attenzione
Saluti
Carmen

#937 Massimo Pacifici, 30 aprile 2016 @ 13:47

Salve Carmen. La Sua storia, come tante altre, è densa di forti aspettative e di cocenti delusioni. Il risultato della risonanza è confortante e, anche se l’emicrania è nel Suo DNA, gli studi clinici ci dicono che nel corso del tempo la sintomatologia può modificarsi e migliorare. In più, la ricerca farmacologica è sempre alla ricerca di nuovi strumenti terapeutici. Non abbandoni la speranza, quindi!
Visto che l’ibuprofene può essere utile anche per altre condizioni dolorose e che alcune sospette allergie sono invece delle piccole intossicazioni, ne stabilisca l’effettiva tollerabilità rivolgendosi ad un allergologo.
Può rivolgersi al Pronto Soccorso o al 118 quando lo ritiene opportuno. In linea di principio il comportamento più razionale è di rivolgersi ai servizi d’emergenza quando c’è qualcosa di diverso dal solito.
Ricordi che può trovare informazioni e sostegno anche presso una delle associazioni dei pazienti attive in Italia.

#938 Rosannam, 30 aprile 2016 @ 14:19

Buona sera questa mattina la mia mamma malata di alzahimer era seduta al tavolo ad un tratto è sbiancata sudando molto per poi rimettere solo saliva ….poi è passato il tutto è durato 3/4 minuti .ed è rimasta molto insonnolita che devo pensare ???? Cuore? ??

#939 Massimo Pacifici, 30 aprile 2016 @ 14:37

Salve Rosannam. Sua mamma avrebbe bisogno di una visita medica. Le possibili cause possono essere una ipoglicemia, un problema cardio-vascolare oppure un disturbo digestivo.
In base alle condizioni attuali chiami la guardia medica per una visita a domicilio oppure il 118 per ottenere un’ambulanza.

#940 Carmen, 2 maggio 2016 @ 00:36

Gentile Dott.,
La ringrazio per la risposta, è stato molto gentile ed esauriente.

Certo la speranza non l’abbandonerò, come ho fatto fino ad oggi.

Cari saluti
Carmen

#941 Massimo Pacifici, 2 maggio 2016 @ 08:58

Lieto di leggerLa, Carmen. Stia bene!

#942 ina, 25 maggio 2016 @ 12:35

bongiorno io da una settimano che ho le bracia gonfie…e oggi mi e aparsso un altro sintomo…un dolore forte al petto ealla gala e a volte anche il cuore e quando respiro mi fa male ancora di piu il petto e la gola cosa puo essere?io sn stata alla guardia medica ma nn mi hanno saputo dire nnt mi hanno detto po essere un alergia per il gonfiore…a e anche domenica mi e uscito il sangue dal naso

#943 ina, 25 maggio 2016 @ 12:36

comunque io ho 21 anni

#944 Massimo Pacifici, 25 maggio 2016 @ 13:13

Buongiorno Ina. Sintomi come i Suoi possono essere dovuti ad un fenomeno allergico ma è indispensabile ripetere presto una visita medica per esaminare prima di tutto cuore e polmoni.

#945 ina, 25 maggio 2016 @ 13:16

grazie

#946 pasquale, 26 maggio 2016 @ 17:15

salve dottore,
soffro di asma di tipo allergico (polvere,polline,graminacee,acari ecc..)e faccio uso di broncodilatatori e antistaminici, e sono circa 3 mesi che ho notato che quando mi si chiudono i bronchi in particolar modo la mattina ho dolori hai polpacci cosa puo essere? la ringrazio in anticipo
saluti pasquale

#947 Massimo Pacifici, 27 maggio 2016 @ 15:28

Salve Pasquale. Certe situazioni di stress possono accompagnarsi a tensione muscolare. Alcune parti del nostro corpo, come le gambe, possono risentirne di più.

#948 Carmela, 29 maggio 2016 @ 22:38

Dottore buonasera come sempre vorrei una sua opinione …ho fatto diverse analisi tra cui c3e c4 .il complemento c3 deve essere il minino 90 io ho 81 e l’analista mi ha detto un po’ basso .il medico per telefono è rimasto un po’ scettico.ves normale circa 6 e fattore reumatoide quasi 0. Però ho letto che anche in caso di tumore è si abbassa ma è vero e cosa devo fare per accertare che non sia così..?
Le chiedo un consiglio esplicito.grazie e buona serata

#949 Massimo Pacifici, 30 maggio 2016 @ 10:23

Gentile Carmela, valori ridotti per il complemento possono essere legati a malattie autoimmuni e diversi tipi di malattie renali, così come a forme di malnutrizione. Le forme più comuni sono tuttavia correlate a infezioni microbiche ricorrenti, per lo più batteriche (infezioni delle vie urinarie, problemi ai denti).
Non salti a conclusioni affrettate: il medico saprà consigliare al meglio anche in base al resto delle analisi, che a quanto pare sono buone.

#950 Carmela, 30 maggio 2016 @ 22:04

La ringrazio come sempre..mi ero scordata di dirle che purtroppo da un mese ho dolori atroci ai muscoli della coscia come se avessi fatto sport e ai polpacci..poi ci sono giorni che non li ho..e mi metto tanta paura.poi mi dico se fosse una cosa grave non starei male a giorni si e no..in questo momento ho dolori atroci ma non fiacca non mi sento stanca ma i dolori muscolari sono da urlare..la ringrazio tanto dottore..buona notte

#951 fabio, 1 giugno 2016 @ 05:25

Salve, le scrivo a questora perche il dolore mi sta massacrando! E da l altro ieri notte che mi e iniziato a venire dolore al petto destro braccio destro che sembra non pesi nulla e collo!! Quando respiro soprattutto con la bocca sento un dolore al polmone destro abbastanza importante in dei momenti, il dolore si alza e si abbassa! Sdraiato non ci posso stare seduto si! Adesso se provo a fare un respiro intenso oltre polmone alto anche quello basso dietro !Mi date una mano a capire se devo andare in pronto soccorso? Ho chiamato il dottore di famiglia e e mi ha detto di prendere la tachipirina 1000 2/3 volte al giorno! Aiutatemi a capire e spero nulla di grave.

#952 Massimo Pacifici, 1 giugno 2016 @ 05:54

Buongiorno Fabio. Sintomi come i Suoi possono avere origine da cause diverse. La contrattura muscolare è una delle tante in grado di modificarsi con il cambiamento di posizione. Tenga conto che non si può stabilire la causa e quindi la terapia giusta senza una visita medica in grado di controllare anche cuore, polmoni e addome. L’urgenza è legata essenzialmente a come si sente e alle Sue condizioni generali.
Si faccia visitare presto.

#953 salvo, 4 giugno 2016 @ 13:37

Egr. Dr.
Da qualche giorno mi si gonfia la pancia, accusando anche dolenzia alle gambe.
dai test eseguiti sono intollerante al lattosio che evito da 1 mese.

#954 salvo, 4 giugno 2016 @ 14:10

Continuando…. Non è un vero e proprio dolore alle gambe , una dolenzia, fastidio con leggerissima sensazione di bruciore. a volte viene accompagnata dallo stimolo di defecare.

#955 Massimo Pacifici, 7 giugno 2016 @ 08:22

Buongiorno Salvo. Disturbi come i suoi possono essere legati a disfunzioni intestinali. Faccia il punto della situazione con il Suo medico o con uno specialista in Gastroenterologia.

#956 Lino, 12 giugno 2016 @ 05:34

Da un po di tempo a questa parte mi capita di svegliarmi all’improvviso verso le 4 con sensazione di nausea e sudorazione copiosa. Premetto che sono un ansioso e ho una forte paura delle malattie. Ho fatto gli esami del sangue e salvo la creatinina a 1.4 non ho nessuna alterazione dei valori ematici. Sono un iperteso e prendo il karvea da 300mg e sono sovrappeso essendo alto 1.83 per 120kg. Ultimamente prendo un cucchiaio di Noremifa prima di coricarmi. Cosa mi consigliate di fare per questo problema che mi sta creando un profondo disagio? Saluti e grazie per il vostro gentile interessamento. Lino

#957 salvo, 12 giugno 2016 @ 10:05

Egr. Dr.
La sua risposta mi sorprende. Esatto, ho problemi intestinali. mesi addietro ho avuto una seria infiammazione ai diverticoli. Soffro di reflusso gastro-esofageo. Intollerante al lattosio. A giorni, farò una tac.
Grazie

#958 Massimo Pacifici, 13 giugno 2016 @ 10:11

Buongiorno Lino. Nausea e sudorazione possono essere correlati al reflusso gastro-esofageo. È indubbio però che un miglior controllo del peso corporeo è una priorità assoluta.

#959 Massimo Pacifici, 13 giugno 2016 @ 10:29

Gentile Salvo, non deve sorprendersi. La mia risposta è solo una deduzione. Continui ad affidarsi al Suo medico: una TAC e, se indicata, una endoscopia potranno verosimilmente dare una risposta concreta ai Suoi disturbi.

#960 Lino, 13 giugno 2016 @ 12:31

Grazie per la gentile risposta. Però non riesco a spiegarmi il motivo per cui tale sintomatologia si presenta puntualmente alle 4 del mattino.
Grazie ancora per la Sua gentile risposta

#961 Massimo Pacifici, 13 giugno 2016 @ 13:03

Gentile Lino, risvegli a orari fissi dipendono in genere da eventi esterni, spesso non facilmente identificabili, che disturbano il sonno.

#962 Lino, 13 giugno 2016 @ 20:14

Gentilissimo Dr. Pacifici cosa intende per eventi esterni?
Grazie per le sue tempestive risposte e per la pazienza e competenza.
Saluti
Lino

#963 Massimo Pacifici, 13 giugno 2016 @ 20:42

È semplice, Lino: i risvegli ad orari costanti sono verosimilmente riconducibili a stimoli esterni (suoni, vibrazioni, odori) anche molto lievi.
Se i risvegli sono ad orari diversi, per le cause si apre un ventaglio di motivi di varia natura come il bisogno di urinare o il russamento, fino alle apnee notturne.

#964 Lino, 14 giugno 2016 @ 10:47

Grazie ancora per la sua esaustiva risposta. Ringrazio Lei e gli ideatori di tale servizio poiché aiutano veramente chi come me ha bisogno di risposte che per lo più sembrano banali ma che per chi le pone sono estremamente complicate. Saluti Lino

#965 Massimo Pacifici, 14 giugno 2016 @ 20:17

Grazie. Saluti a Lei.

#966 cate, 15 giugno 2016 @ 21:34

Buongiorno, da qualche mese ho diversi sintomi di malessere e il mio medico dice che sono dovuti ad attacchi di panico.
Da un paio di settimane però ho iniziato ad avere il battito sempre accellerato (anche a riposo), mal di schiena nella parte alta (più verso la destra) stanchezza alle braccia, nausea, giramenti di testa e senso di soffocamento.
Anche questi sintomi sono legati all’ ansia?
Dovrei fare dei controlli specifici?
Fumatrice.

Grazie mille.
C.

#967 Massimo Pacifici, 16 giugno 2016 @ 13:51

Buongiorno cate. I sintomi degli attacchi di panico sorprendono per la loro intensità. Ne può leggere qui:
[13]
Ovviamente è sempre bene accertarsi che non esista una patologia a carico dell’apparato cardio-vascolare. Fatto questo, è decisamente opportuno chiarire la situazione sugli attacchi di panico con il proprio medico. Infatti è necessario prevenirli e ridurre il rischio del disturbo di panico. Talvolta uno specialista può fornire risposte più rapide.

#968 salvo, 28 giugno 2016 @ 00:08

Egr. Dott. Pacifici.
Riprendo l’argomento di qualche settimana:
Gentile Salvo, non deve sorprendersi. La mia risposta è solo una deduzione. Continui ad affidarsi al Suo medico: una TAC e, se indicata, una endoscopia potranno verosimilmente dare una risposta concreta ai Suoi disturbi.
Ho eseguito la TAC:
TAC addome con mdc
Modus: esame diretto e fase arteriosa a Iivello dell’addome superiore, fase venosa portale a livello dell’addome
completo e fase tardiva a livello dell’addome sup ..
Confronto con il prec. esame del 19.5.2014.
Fegato nei limiti per dimensioni e forma con densita parenchimale ridottacorne da steatosi epatica. AI 2° segmento
epatico presenza di una piccola cisti con diametro di 12 mm. AI 4° segmento rilevabile un’ulteriore minuta ‘
ipodensita, anch’essa verosimilmente compatibile con cisti (non effettuabile una misurazione densitometrica date Ie
piccole dimensioni), ma comunque invariata risp. al prec. esame del 2014, pertanto da considerarsi di natura.
-benign~CAI passaggio tra r e 6° segmento epatico infine presenza di un’area ‘ovalare di 17-mm ipeTc-aptante-tn-ta-s-e-·
arteriosa senza wash out nelle fasi successive, nell quali tuttavia tende ad equilibrarsi con il restante parenchima,
compatibile con emangioma. Non evidenti ulteriori alterazioni focali del parenchima epatico.
Colecisti piccola completamente ripiena di calcoli, il maggiore con diametro di 3,2 cm. Quadro sosp. per colecistite
cronica. Nei limiti te vie biliari, il pancreas, la milzaed entrambi i surreni. .
Invariato risp. al 2014 I’aspetto reI. spesso del bordo parenchimale di entrambi i reni che presentano inoltre multiple
cisti parenchimali (Ia maggiore con diametro di 4,3 cm al polo info ds.), anch’esse circa invariate risp. al prec. esame.
AII’esame native aspetto iperdenso di alcune piccole cisti renali bilat., quale indice di componente ematica 0 calcica
all’interno di esse.
Nei limiti entrambi gli ureteri e la vescica urinaria. Lieve ingrossamento della prostata.
Diverticolosi del sigma con ispessimento parietale del sigma al terzo medio e lieve addensamento del grasso
pericolico (DD diverticolite?); reperto meritevole di approfondimento endoscopico se non gia eseguito.
Sclerosi parietale dell’asse aortoiliaco.
Invariati risp. al 2014 singoli linfonodi leggermente aumentati di volume ma di forma allungata all’ilo epatico inoltre
tra vena porta e vena cava. Non evidenti ulteriori linfonodi ingranditi.
Non ascite.

#969 Massimo Pacifici, 28 giugno 2016 @ 21:23

Salvo, comprenderà che esprimere un parere così è un puro azzardo. Se, come sembra, l’esame non mostra nulla di nuovo, una delle cose che dovrà valutare insieme al Suo medico è l’opportunità di una colonscopia. È un esame peraltro indicato a chiunque dai 50 anni in poi.

#970 salvo, 28 giugno 2016 @ 21:43

Oggi il medico curante oltre a consigliarmi la colonscopia, riferisce che la cistifellia essendo piena di calcoli e rimpicciolita, bisogna tenerla sotto controllo per evitare complicazioni. Lei è per l’asportazione o no se non da sintomi?
Grazie

#971 Massimo Pacifici, 28 giugno 2016 @ 21:57

Segua il consiglio del Suo medico. Lei scrisse tempo fa di aver già sofferto di una colica a causa della calcolosi della colecisti. È quindi corretto mettere sul piatto della bilancia anche l’intervento. Ora, però, mi sembra di capire che l’atteggiamento più concreto da tenere sia quello di concentrarsi sul problema del colon.

#972 Ester Fortuna, 8 luglio 2016 @ 22:26

Gentile dottore,
per quanto riguarda gli orari,sempre gli stessi,con cui si presentano i sintomi,dovrebbe affidarsi alla concezione del “lavoro” dei meridiani. Essi agiscono ad orari precisi.La medicina tradizionale cinese a queste precise domande (le è stata fatta questa domanda in un commento)da risposte precise

#973 Ester Fortuna, 8 luglio 2016 @ 22:30

L’orario è importante per chi ne conosce il significato.
Saprà che i meridiani,nella concezione orientale della medicina,agiscono ad orari precisi,ogni due ore la
loro azione riguarda un organo

#974 Massimo Pacifici, 9 luglio 2016 @ 12:14

Peccato, però, che questa suggestiva concezione sia una pura fantasia. Come tale, è lontanissima dai bisogni reali delle persone.

#975 Massimo Pacifici, 9 luglio 2016 @ 12:19

Gentile Ester, saprà di certo che la cosiddetta medicina tradizionale cinese è una invenzione di sana pianta del ’900 e che concetti su presunti meridiani o flussi energetici sono solo il prodotto di una elaborazione suggestiva ma di pura fantasia. Grazie comunque per il contributo.

#976 Ester Fortuna, 9 luglio 2016 @ 13:09

Gentile,le sfugge che la Madicina Tradizionale Cinese ha basi di conoscenze millenarie. Distinti Saluti

#977 Ester Fortuna, 9 luglio 2016 @ 13:11

Non parlo per fantasia ma per esperienza diretta.
Cordiali Saluti

#978 salvo, 9 luglio 2016 @ 15:24

L’unica terapia cinese approvata dalla scienza è l’agopuntura. Poi, esistono casi di guarigioni inspiegabili. A mio modesto avviso sono riconducibili alla reazione del nostro corpo.

#979 Massimo Pacifici, 9 luglio 2016 @ 20:20

Discorso complesso, caro Salvo.
Esistono fitoterapici di tradizione nostrana od orientale con veri e propri principi chimicamente attivi e con effetti terapeutici. I profili di efficacia e sicurezza, però, possono da caso a caso costituire un’incognita e devono essere valutati con grande attenzione.

Sull’agopuntura, ahimè, le cose stanno in maniera diversa da come ci viene insistentemente raccontato. La sua efficacia e la sua sicurezza vengono studiate da decenni (qualcuno dice pomposamente da millenni). Ebbene, non esistono prove storiche che abbia una tradizione millenaria e il concetto dei cosiddetti meridiani è stato da tempo demolito. Gli studi seri ci dicono che l’agopuntura “finta” (sham) ha per lo più effetti paragonabili a quella vera a prescindere dai punti “energeticamente attivi”. In genere le evidenze scientifiche di efficacia non ci sono o sono dubbie e comunque con effetti di breve durata.
Il fatto che molte persone riferiscano giovamenti è di per sé un fatto positivo perché riduce lo stress e l’abuso di farmaci. Nessuno però è oggi in grado di provare a quelle persone che sia stata proprio l’agopuntura, e non altro, a farle stare meglio.

#980 Ester, 9 luglio 2016 @ 21:54

Non ero certa,andavo a memoria, ma lo conferma Google (pomposamente)
che la MTC:

Cenni sulla medicina tradizionale cinese :

Le prime notizie documentate sulla medicina tradizionale cinese risalgono a 5000 anni fa circa e di conseguenza le sue radici si perdono nella notte dei tempi.

#981 Massimo Pacifici, 9 luglio 2016 @ 22:45

Lungi da me dal far polemica, ma forse si dovrebbe far riferimento a fonti storiografiche meno pompose e più documentate. Se si parla di agopuntura, le prime documentazioni di strumenti in Cina risalgono al primo secolo avanti Cristo: erano raffinati per l’epoca ma grossolani per come l’intendiamo oggi e servivano a incidere, esplorare o drenare. Su Google con un po’ di pazienza può trovare anche questo. Niente a che vedere con aghi o simili, quindi, anche perché allora (figurarsi 5000 anni fa) non esistevano tecniche metallurgiche così raffinate da produrre strumenti sottili.
Quando in questo campo si parla di tradizioni millenarie, si raccontano inesattezze che poi alcuni sfruttano semplicemente per motivi commerciali.
Poi ognuno è libero di credere a ciò che vuole, anche alle proprietà mirabolanti del corno di rinoceronte, per esempio, che è un’altra perla attribuita all’antica sapienza orientale.

#982 Ester, 10 luglio 2016 @ 11:25

Mi sono avvicinata alla Medicina Tradizionale Cinese casualmente e necessariamente perchè la medicina nostrana con me aveva fallito,non riuscendo a guarirmi da un problema articolare;e poi fatto danni con un medicinale prescrittomi con troppa superficialità dal mio medico.
All’inizio rifiutai gli aghi. Lei saprà che il medico può intervenire sui punti dei meridiani anche con la digitopressione.
Il medico occidentale non può interpretare al meglio questa medicina,le basi culturali in questo caso sono necessarie affinchè la sua applicazione sia corretta ed efficace.
La mappatura dei punti dei meridiani è documentata e precisissima.
L’abilità del medico è individuale.

#983 Massimo Pacifici, 10 luglio 2016 @ 20:34

Gentile Ester, senza dilungarci troppo potrei solo aggiungere che semmai è l’effetto placebo ad essere ampiamente documentato. Per effetto di esso si registrano vere e proprie modificazioni biochimiche e talvolta giovamenti autentici contro il dolore, anche se limitati e di breve durata.
È poi curioso che si voglia descrivere queste pratiche come una specie di arte esoterica orientale per soli iniziati e che gli altri non possono comprendere, quando poi sono gli stessi “iniziati” a voler dimostrare le proprie tesi – senza riuscirci, peraltro – con strumenti “occidentali”, ovvero cercando di utilizzare il metodo scientifico. La letteratura medica mondiale è infatti piena di studi sull’agopuntura fatti da agopuntori. Sembra proprio una contraddizione, non trova?
Mi rallegro della Sua felice esperienza ma, ripeto, ognuno è libero di credere ai meridiani anche se si ottengono gli stessi effetti (non superiori al placebo) utilizzando punti diversi. È una visione che rispetto ma che non pratico e non consiglio.
Stia bene, che è l’unica cosa che conta.

#984 Ester, 11 luglio 2016 @ 23:45

Anche Lei sa? Le auguro che le modalità di guarigione che conosce le diano sempre le risposte di cui ha bisogno per stare bene.

#985 Antonio, 12 luglio 2016 @ 10:20

Ciao io ho da una settimana mal di testa leggero poi anche demti e collo dal male,passati questi dolori e iniziato un giramemto di testa 37.3 di febbre e un calore interno il mio medico dice che dipende dal troppo sole preso a me non sembra

#986 Massimo Pacifici, 13 luglio 2016 @ 09:24

Salve Antonio. In periodi di forte caldo ci sono rischi diversi fino al colpo di calore. Ne parliamo sinteticamente nella nostra guida:
[37]
In queste situazioni è buona cosa stare a riposo, idratarsi bene e seguire gli specifici consigli del medico.

#987 Antonio, 18 luglio 2016 @ 11:53

Sono passati sei giorni e ancora i sintomi sono presenti,ora sento il collo tirare mal di gola febbricola e tremore alle ginocchia mal di spalle e vedo leggermente ombrato.
Avendo paura di tumori ho fatto un ecografia al collo e va tutto bene tranne i linfonodi sottomandibolare in Po gonfi,ho fatto anche una visita all otorino è risulta tutto bene ma i dolori ci sono ancora

#988 salvo, 18 luglio 2016 @ 12:28

Non farti prendere dal panico, credimi, è la peggiore malattia.

#989 Massimo Pacifici, 18 luglio 2016 @ 12:56

Il consiglio di base non cambia, Antonio: rimanga in contatto con il medico. Con il tempo può aiutarla a capire le cause (quasi sempre comuni) della febbricola e degli altri sintomi.

#990 Antonio, 18 luglio 2016 @ 13:11

I risultati dell ecografia mi danno il lobo destro 6.4ml
Mentre quello sinistro 4.5ml
E una cosa normale?

#991 Massimo Pacifici, 18 luglio 2016 @ 14:11

Presumo si riferisca alla tiroide. I due lobi hanno spesso dimensioni diverse. Una ecografia si basa su una serie di parametri diversi (non solo le dimensioni, quindi) che vengono valutati nella loro globalità.

#992 Antonio, 18 luglio 2016 @ 15:03

Si sono quelli della tiroide quindi vuol dire che sono valori giusti o no?

#993 Antonio, 18 luglio 2016 @ 15:29

Ah dottore dimenticavo di dire che vado ripetutamente a urinare (tipo 15 volte o piú al giorno)

#994 Massimo Pacifici, 18 luglio 2016 @ 21:09

Gentile Antonio, un valore non è normale di per sé ma in relazione a qualcos’altro, come la forma e la struttura ecografica. Se, come mi sembra di capire, le conclusioni del medico indicano una condizione normale, allora dovrà solo armarsi di pazienza. Visto che i sintomi sono persistenti, il medico avrà solo bisogno di tempo per fare una valutazione complessiva. Farla qui sarebbe invece un puro azzardo.

#995 Antonio, 19 luglio 2016 @ 07:25

Il mio medico curante ha detto che la dimensione dei 2 lobi è normale ed è uguale in tutte le persone. Cercando su internet non riesco ad avere valori base per poter controllare i miei.

#996 Massimo Pacifici, 21 luglio 2016 @ 14:01

Gentile Antonio, non troverà valori assoluti di riferimento validi per chiunque perché, come scrivevo prima, la condizione di normalità viene valutata basandosi su diversi parametri. Il volume è solo uno di essi; preso da solo non ha molto senso.

#997 luca, 22 luglio 2016 @ 20:12

Salve dottor Pacifici volevo un consiglio: sono andato in farmacia a farmi un controllo della glicemia e colesterolo il farmacista ha rilevato i seguenti valori: GLICEMIA 100 E COLESTEROLO 190 è da preoccuparsi?io non ho mai sofferto di queste patologie occorre fare qualche altro controllo?o questi valori vanno bene?però a settembre 2015 feci le analisi e uscirono colesterolo 174 e glicemia 85 secondo voi?

#998 Massimo Pacifici, 23 luglio 2016 @ 06:39

Buongiorno Luca. I valori sono normali. Tenga conto che le oscillazioni nel tempo non indicano in senso assoluto una progressione verso una qualche malattia.

#999 luca, 24 luglio 2016 @ 09:14

Salve dottor Pacifici volevo un consiglio da parte vostra stamattina mi sono svegliato con le vertigini da posizione sdraiata o laterale stesa quando mi alzo ho avvertito degli improvvisi capogiri da cosa può dipendere?però quando sto camminando non li avverto ho misurato la pressione stamattina era 100 su 63 battito 65 secondo voi?ho provato anche a prendere un integratore ma la pressione è rimasta tale e quale è da preoccuparsi?

#1.000 Massimo Pacifici, 24 luglio 2016 @ 20:27

In questa stagione, quando ci si alza all’improvviso, le vertigini sono spesso causate dal caldo e da una non adeguata idratazione. Immediatamente dopo, la pressione sale e si hanno valori normali o addirittura alti.
Più che un integratore, ciò che occorre davvero è bere acqua durante il corso della giornata in quantità adeguata alla propria attività fisica. L’alimentazione con frutta e verdura fresca è un’altra buona raccomandazione da seguire. Come precauzione è bene stare uno o due minuti sul bordo del letto prima di alzarsi.
Ne parli al medico se dovesse ripresentarsi.

#1.001 luca, 25 luglio 2016 @ 11:00

si infatti oggi vado dal dottore di famiglia e ne parlo stanotte ho avuto forti giramenti di testa e sbalzi di pressione e tachicardia per le vertigini e tipo soffocamento e mancanza di appetito la pressione era sbalzata a 137/93 con un battito 97 le vertigini portano tutti questi sintomi?chi sa se il dottore può darmi qualche bustina tipo qualcosa per le vertigini e mal di testa

#1.002 luca, 25 luglio 2016 @ 12:50

Dottore vi volevo chiedere ma per esempio la tachipirina può andare bene per le vertigini?o sarebbe meglio evitarla vertigini e giramenti di testa

#1.003 Massimo Pacifici, 31 luglio 2016 @ 12:11

Buongiorno. Perdoni il ritardo. Spero che nel frattempo abbia risolto.
Prima di prendere un farmaco è sempre bene capire la causa dei propri sintomi. La Tachipirina non è un farmaco per le vertigini.
Continui a seguire i consigli del medico e a misurarsi la pressione.

#1.004 Tato, 2 agosto 2016 @ 23:11

Buona sera Dottore e mi scusi per il disturbo di questa mia, Passo subito al problema, provengo da una famiglia a rischio: mia madre deceduta per ictus e mio padre per Aneurisma, idem dicasi per mio zio deceduto per ictus. Io anni fa ho avuto un Infarto superiore. Da qualche sera avverto all’improvviso un forte peso sullo sterno con fastidio all’arcata mandibolare inferiore e dolori non forti ad entrambe le braccia con evidente impossibilità a stringere oggetti tra le mani. Mi devo preoccupare?
Grazie

#1.005 Massimo Pacifici, 3 agosto 2016 @ 12:18

Salve Tato. Esistono condizioni del tutto innocenti e molto comuni in grado di causare sintomi come i Suoi. Per esserne sicuri sono però necessari una visita medica e almeno un elettrocardiogramma.

#1.006 Cinzia, 3 agosto 2016 @ 17:36

Grazie, davvero molto utile.

#1.007 Massimo Pacifici, 3 agosto 2016 @ 19:25

@Cinzia :-)

#1.008 Tato, 4 agosto 2016 @ 12:40

Grazie dottore, provvederò quanto prima.

#1.009 LUCA, 4 agosto 2016 @ 23:25

Salve Dottor Massimo Pacifici vi volevo dire le vertigini non se ne vanno via sono 10 giorni che non scompaiono come devo fare?mi succede quando mi alzo dal letto e quando per esempio mi allaccio le scarpe in posizione piegata alzando la testa mi gira tutto a torno e mi sbatte la fronte secondo voi?il dottore non mi ha dato nulla non so se occorre andare di nuovo a visitarmi l’ultima volta sono andato è stata la settimana scorsa

#1.010 Massimo Pacifici, 5 agosto 2016 @ 11:12

Buongiorno Luca. Come già detto, i Suoi sintomi sono comuni e possono avere cause molto diverse. Proceda con pazienza e si rivolga di nuovo con fiducia al medico perché è la cosa migliore da fare. Sarà poi lui a stabilire se occorreranno visite specialistiche e qualche accertamento.

#1.011 Michela, 5 agosto 2016 @ 12:01

Salve, è da molto tempo che ho forti giramenti di testa, cali di zucchero sudore freddo,vertigini, senso di vomito. È anche da tanto che penso di essere dibaetica…. Altrimenti cosa potrebbe essere?

#1.012 Massimo Pacifici, 5 agosto 2016 @ 12:10

Buongiorno Michela. Sintomi come i suoi possono essere causati da un’alimentazione inadeguata, da un’anemia, da disturbi digestivi, così come dall’ansia. Si tolga ogni dubbio e chieda aiuto al medico.

#1.013 Lino, 10 agosto 2016 @ 15:19

Buongiorno Dottor Pacifici,
circa un mese fa camminando ho sentito una fitta al polpaccio sinistro ci ho messo del ghiaccio e nei giorni a seguire ho continuato a camminarci sopra poichè il dolore pur essendo sempre presente non era tale da impedirmi la deambulazione. Ieri mattina andando a prendere l’auto per andare a lavorare siccome pioveva ho camminato un po’ più velocemente del solitoe mi è ricomparsa la fitta. Arrivato in ufficio e guardando la gamba mi sono accorto che avevo la caviglia leggermente gonfia. Premesso che andrò al più presto a farmi visitare le volevo chiedere se il gonfiore e il dolore al polpaccio potrebbero essere segnali di una trombosi venosa profonda. Tenga presente che la cute della gamba non è assolutamente rossa e in prossimità del polpaccio non c’è nessun indurimento. Solo questa caviglia leggermente gonfia.
Grazie per la risposta che gentiòmente mi vorrà dare.
Saluti
Lino

#1.014 Massimo Pacifici, 10 agosto 2016 @ 15:51

Buonasera Lino. Una trombosi venosa profonda può causare dolore spontaneo o alla palpazione del polpaccio anche senza segni esterni. Il solo modesto gonfiore della caviglia può avere più comunemente origini diverse (muscolare, tendinea, articolare, ecc.) ma, come ha già correttamente scritto Lei, per esserne sicuri occorre una visita.

#1.015 Patty, 25 agosto 2016 @ 13:23

Buongiorno, non riesco a capire perchè ogni tanto mi succede una cosa strana. Mi sveglio all’alba sudata fredda, con nausea e forte mal di testa che mi passa solo se mi alzo in piedi.
Il mal di testa lo abbatto con una normale pillola, anche se rimango intorpidita, ma la nausea mi perseguita per quasi tutto il giorno, a malapena riesco a bere acqua.
Stesso orario, stessi sintomi che in primo tempo mi hanno fatto pensare a una cena pesante ma così non è, primo perchè sono molto attenta all’alimentazione, non bevo e non fumo, e poi perchè questi episodi capitano random. Potrebbe essere cervicale? Oppure cosa mi consiglia? Ho provato a parlarne con il mio medico ma ha minimizzato dicendo che potrebbe essere di tutto….

#1.016 Massimo Pacifici, 25 agosto 2016 @ 20:32

Salve Patty. In effetti sintomi come i suoi possono avere origini diverse, legate a disturbi del respiro durante il sonno, alla normale variazione del metabolismo ormonale o ad un disturbo digestivo (ne esistono indipendentemente dai pasti), così come ad una lieve disidratazione o ad una tensione muscolare del capo e del collo per la posizione durante le ore di riposo.
Inizi per gradi. Valuti se la Sua idratazione è sufficiente e se il riposo è in genere soddisfacente. Controlli quindi la pressione arteriosa e chieda al partner se il respiro notturno è regolare o rumoroso. Cerchi poi di rappresentare di nuovo il Suo disagio al medico descrivendo con semplicità ma compiutamente le caratteristiche dei sintomi, quali la localizzazione (per esempio, il mal di testa è generalizzato o si localizza da un solo lato?), la tipologia (tensione, pulsazione, …), la sequenza, la contemporaneità con altre circostanze o sintomi.

#1.017 Michele, 28 agosto 2016 @ 00:07

Salve dottore, sono un ragazzo di 27 anni, proprio 15 minuti fà mi è venuto un forte tremore in tutto il corpo, prima mi sentivo un Po debole, le braccia rigide, poi il forte tremore in tutto il corpo, mi sono messo a letto coperto, sento caldo ma non sudo, il battito ce l ho aumentato, ho misurato la febbre ed è a 37,2. Cosa può essere dottore….

#1.018 Massimo Pacifici, 28 agosto 2016 @ 07:50

Buongiorno Michele. Sintomi come i Suoi possono essere dovuti ad un innalzamento della temperatura corporea. Stia a riposo e controlli la temperatura più volte.

#1.019 Carmela, 1 settembre 2016 @ 18:55

Dottore buonasera,vorrei una spiegazione cortesemente a notizie come:”a 14 anni o 22 o 40 anni è morto per un malore”mi scusi se la domanda può sembrare banale ma cosa si intende esattamente? Che la persona sta bene e ad un tratto muore?o i malori sono causati da patologie che non si sa di avere?(escludo per malore il bagno in acqua fredda dopo aver mangiato perché è causato dalla persona in quella circostanza)si possono prevenire i malori ci si può salvare?grazie ma è un argomento che in diversi parlando fanno fatica a capire.buona serata

#1.020 Jenn, 1 settembre 2016 @ 22:41

Buonasera dottore, dalla scorsa estate ho iniziato a soffrire di cervicale anche se in modo lieve,fino a che questa estate ho accusato dolori più intensi. Un pomeriggio a causa di una pallonata in piscina ho sbattuto con la testa e il collo contro il bordo, e dopo poco ho accusato una brutta sensazione di vertigine. Dopo qualche giorno avevo dolore al collo e a un certo punto ho iniziato a vedere doppio , però coprendo l’occhio sinistro la vista tornava normale. La cosa è durata poco meno di un minuto. Allora mi sono rivolta a un centro di fisioterapia che mi ha curato completamente la forte contrattura che avevo, a quanto pare la cervicale era abbastanza infiammata e avevo molti blocchi. Stasera ero in giro , avendo iniziato a diluviare siamo corsi in macchina ,tenendo però l’aria condizionata accesa. Nel tragitto per tornare a casa ho sentito dolore al lato sinistro del collo , come una fitta ,proprio quando l’aria condizionata diventava più fredda. Scendendo poi di colpo per entrare dentro ho avuto la sensazione della vista doppia come quella prima volta e non capisco perché dato che potrebbe essere stato collegato ai problemi di cervicale, ma se adesso non ho più niente , perché mi è successo di nuovo? È una sensazione veramente sgradevole… grazie in anticipo della risposta

#1.021 Massimo Pacifici, 2 settembre 2016 @ 11:53

Salve Carmela. Siamo bombardati di informazioni e la Sua domanda è tutt’altro che banale.
I malori con esito fatale possono avere cause di diversa origine cardiocircolatoria o neurovegetativa in grado di influenzare il ritmo cardiaco fino al suo arresto.
L’elenco delle possibili cause è lungo ma basti pensare che esistono condizioni congenite, come un aneurisma cerebrale o un’anomalia cardiaca, e condizioni acquisite, come l’ictus ischemico cerebrale o l’infarto del miocardio. Esistono poi situazioni ambientali e personali (caldo, freddo, affaticamento, malnutrizione, assunzione di sostanze, ecc.) che interagiscono con altri fattori potenziandone gli effetti.

I malori possono essere prevenuti affidandoci al medico o al pediatra e seguendone i consigli.

Ci si può salvare se chi assiste ha la lucidità di chiamare subito i soccorsi al 118 (diventerà 112 in tutta Italia) e la prontezza di iniziare di persona le manovre di mantenimento delle funzioni vitali: sono sufficienti le proprie mani!

Alle voci [38], [24] e [39] troverà molte informazioni utili.

#1.022 Massimo Pacifici, 2 settembre 2016 @ 12:12

Salve Jenn. Capisco il disagio. La cosiddetta cervicale è una condizione sostenuta da alterazioni ossee e articolari a cui si associano disturbi di vario tipo. Le alterazioni comportano effetti a lungo termine che, dopo aver superato la fase acuta, possono essere controllati da programmi terapeutici periodici.
Superata la fase acuta, quindi, il capitolo cervicale non si chiude e fare di nuovo il punto della situazione con il proprio medico costituisce la strategia migliore per ridurre il rischio di recidive. Nel frattempo è sempre bene misurare la pressione sanguigna a riposo.

#1.023 Carmela, 2 settembre 2016 @ 22:16

Grazie come sempre dottore.potrebbe spiegarmi meglio cosa si intende con malore di origine neurovegetativo?ad esempio un attacco di panico?grazie

#1.024 Massimo Pacifici, 3 settembre 2016 @ 10:25

Il sistema nervoso autonomo regola in maniera straordinaria le funzioni vitali e la nostra capacità di interazione con il mondo. Talvolta può determinare stimoli in grado di promuovere disturbi del ritmo cardiaco. Queste condizioni possono originare da cause di cui non siamo sicuri – in tal caso si parla di forme idiopatiche – così come da situazioni di straordinario stress emotivo. È il caso della sindrome di Tako-Tsubo, o morte da crepacuore.
Gli attacchi di panico propriamente detti, cioè quelli che ognuno di noi sperimenta almeno una volta nella propria vita, sono innocui.

#1.025 Carmela, 3 settembre 2016 @ 21:37

Grazie come sempre della sua disponibilità

#1.026 antonio, 3 settembre 2016 @ 21:53

egregio dr.Pacifici,vorrei un parere,sono circa 4/5 giorni che sudo continuamente tipo h24,la sudorazione si intensifica ed aumenta dal tardo pomeriggio in poi,e’ stata preceduta e tuttora coesiste con dolore al braccio/spalla con fitte tremende al muscolo brachiale e fitte al torace,tosse con muco,ho fatto un emocromo e irisultati sono stati:
Globuli rossi 5950mln range max 5.450mln
globuli bianchi 11400 10000
eosinofili 12 1-4
ematocrito 50,7 50
emoglobina 16,9 17
Storia pregressa di mononucleosi-citomegalovirus-herpes simplex e rosolia

#1.027 Massimo Pacifici, 4 settembre 2016 @ 14:57

Salve Antonio. La comparsa di febbre o di altri elementi rilevabili solo tramite una visita medica potrebbero consigliare ulteriori indagini, come una lastra del torace.

#1.028 antonio, 4 settembre 2016 @ 17:27

Ho una diagnosi di BPCO-SINDROME DI ACOS,RX TORACE FATTA A GIUGNO PARLA DI:Diffusa accentuazione del disegno polmonare
emidiaframma destro poliarcuato
seni costo frenici liberi-rapporto crdio toracico conservato
Tac in hd:Marcata e diffusa accentuazione del disegno polmonare in modo significato alle basi
reliquiati pleuritici a dx
Durante visita cardiologica con ecg il cardiologo mi parlo’ di murmure diffusamente ridotti in modo marcato a destra,l’ecg rilevo’ un atipia del recupero ventricolare dx
Ora il dolore di cui le parlavo interessa anche l’ascella sx,impedendomi di fatto l’alzata del braccio,ma e’ normale che avverto dolori a sx mentre tac,visita e rx dicono che il problema e a destra?

#1.029 Massimo Pacifici, 4 settembre 2016 @ 17:58

Credo sia utile una visita, gentile Antonio. C’è da capire se la Sua situazione cronica è stabile oppure se si sta instaurando qualcosa di acuto. Nel frattempo misuri la temperatura e controlli davanti ad uno specchio l’aspetto della cute del torace (anche di lato e dietro).

#1.030 Carmela, 5 settembre 2016 @ 19:26

Dottore buonasera!mi scusi di nuovo.oggi parlando tra amiche ci siamo messe a parlare di peso(discorso che odio!!!)comunque mi hanno chiesto il mio perso ed ho detto 46,5 a volte 47 massimo 48 . La risposta di una:”per la tua altezza (cioè 1,62 se altezza si può chiamare)è troppo poco ci si può morire perché è denutrizione.cosi mi sono messa paura dottore ,ma è così?io peso così da quando ho 15 anni ne ho 49 e lei dice che conservare questo peso per tutta la vita è pericoloso.ma mi dico sono andata dal cardiologo,dal l’endocrinologo perché mi gonfio spesso,dal gastroenterologo e nessuno mi ha mai detto nulla del peso,è vero evito i dolci perché ho un colesterolo ereditario poi mangio tutto ma poco di tutto mai stata una mangiona,dovrei mettere su qualche kg per essere sicura di stare meglio.? La ringrazio anticipatamente.buona serata

#1.031 Massimo Pacifici, 5 settembre 2016 @ 20:27

Gentile Carmela, condizioni come la Sua sono definite sottopeso (la denutrizione identifica una situazione grave). Più che di una dieta genericamente “ingrassante” si ha di sicuro bisogno di una dieta equilibrata alla propria condizione, che non faccia mancare i nutrienti di cui tutti abbiamo bisogno.
Forse un problema come quello dei gonfiori può essere inquadrato con efficacia da uno specialista in scienza dell’alimentazione.

#1.032 Carmela, 5 settembre 2016 @ 21:52

Quindi non è pericoloso questo peso! Comunque mangio tutto pasta poco pane ,carne pesce poche uova perché mi fanno male frutta secca e fresca.ma lei dice che è un sottopeso pericoloso?

#1.033 antonio, 6 settembre 2016 @ 01:02

Dottore,mi scusi se la disturbo di nuovo,oggi causa il dolore fortissimo al braccio/spalla ed avendo anche compressione al torace,ho ritenuto opportuno recarmi al p.s.,paramentri vitali nella norma,solo un po’ la minima alta 140/110 al triage hanno richioesto il consulto ortopedico,dopo la visita e aver controllato la rmn cervicale/dorsale/lombare,(primo medico che ha visto il cd,senza limitarsi solo aleggere referto)vedendo storia clinica,con il peggioramento della situaziome come narratole,ha cambiato il consulto ,ovvero prima parlava di fare una rmn al braccio/spalla sx e fare eventualmente infiltrazioni,poi,dopo lettura del cd ha cambiato in scintigrafia ossea urgente da portare subito in ambulatorio per valutazione e se possibile con consulto ematologico e del dermatologo(che avro’ il 7 ed il 12)cosa puo’ aver decifrato dal cd che lo ha convinto a cambiare idea sull’esame?
ps)ho controllato la cute come da lei suggeritomi sul davanti arrossamento fino all’altezza delle prime vertebri,lato nulla,retro macchioline bianche(nei?)e losanghe all’altezza del sacrale

#1.034 Dido, 9 settembre 2016 @ 14:21

Salve Dottore ,è da 4 giorni che ho un mal di testa,se faccio pressione sulla testa al lato destro ho un dolore che si irradia nell’occhio destro e native destra.
Sto curando da 2 giorni con Aulin,cosa potrebbe essere?

#1.035 Massimo Pacifici, 9 settembre 2016 @ 19:22

Gentile Carmela, l’essere sottopeso non significa essere malati o che lo si diventerà. Si può vivere una vita intera senza alcun disturbo, a patto di avere abitudini alimentari equilibrate per la propria costituzione.

#1.036 Massimo Pacifici, 9 settembre 2016 @ 19:36

Salve Dido. Può trattarsi di una nevralgia causata da un problema ai denti o di un’emicrania: sintomi come i Suoi possono infatti indirizzare a cause diverse.
Controlli la pressione del sangue ed eventualmente cambi antidolorifico con altri a vendita libera (paracetamolo, ibuprofene) ma li usi solo dopo aver letto attentamente le informazioni riportate nel foglietto illustrativo. Si rivolga al medico per una visita.

#1.037 Massimo Pacifici, 9 settembre 2016 @ 19:54

Buonasera Antonio. Mi dispiace non esserLe di aiuto ma certe decisioni del medico possono nascere solo dalla valutazione degli accertamenti unitamente al quadro clinico e alla storia clinica. È un’attività di una certa complessità, quindi, che qui non è corretto fare.
La scintigrafia serve a capire meglio se la struttura ossea è integra o presenta alterazioni, le cui cause possono avere origini diverse (l’osteoporosi è una di esse).
L’assenza di vescicole sulla cute del torace escluderebbe un herpes zoster (il fuoco di S. Antonio).

#1.038 antonio, 9 settembre 2016 @ 21:21

Carissimo Dottore ho fatto la scintigrafia:l’esame ha evidenziato abnorme iperaccumulodel radio composto in corrispondenza della spalla sinistra di non univoco significato patologico,A carico dei rimanenti segmeenti esaminati si segnala iperfissazione del radiofarmaco a livello delle articolazioni acromio e scapolo omerale nonche’ sterno claveari,dei polsi e delle mani,delle sincondrosi sacro-iliache(di maggiore entita’) e delle articolazioni coxo-femorali nonche’ delle ginocchia e dei piedi queste ultime da rifeire verosimilmente ad osteoartropatia flogistico degenerativa
Secondo il suo parere cosa potrebbe essere?
Mercoledi scorso sono stato anche dal’ematologo che mi ha riferito di linfonodo reattivo all’inguine sx e che sarebbe utile anche un consulto immunologico in quanto sospetta una possibile churg-strauss????????

#1.039 Mirko, 10 settembre 2016 @ 11:14

Buongiorno dottore, ormai è un mese che soffro di giramenti di testa debolezza e tremori sopratutto quando lavoro e compio azioni!!ho fatto esami del sangue e visite cardiologiche ed è risultato che ho delle aritmie nella notte e che quindi mibporta scompensi durante il giorno!che sia il caso di fare una visita neurologica? Non penso che mi solo per questo io debba sentirmi così male..
Grazie.

#1.040 Massimo Pacifici, 12 settembre 2016 @ 11:50

Caro Antonio, i medici hanno localizzato la sede dei disturbi ma ora dovranno comprendere la causa di tutto ciò. È verosimile che servano altri accertamenti e una valutazione complessiva per trarre qualche conclusione.
Si tratta di procedure specialistiche che richiedono tempo: non si scoraggi!

#1.041 ilaria, 15 settembre 2016 @ 11:32

Egregio dottore, da due anni in seguito ad un episodio di forti mal di testa avvenuti in concomitanza a una forma virale che mi colpì le vie respiratorie accuso di continuo gonfiore alle palpebre e arcata sopracigliare associate a rossore, stordimento e sonnolenza sensibilità alla luce e ai suoni, sensazione di avere le orecchie stordite specialmente il sinistro, disidratazione del volto e fatica a muovere la faccia, mucose del naso secche con sangue e muco giallo eproblemi visivi. Da tac e risonanza non è emerso nulla. Nello stesso periodo ho subito anche un trauma grosso alla cervicale ma questo sintomi erano presenti già da prima, quando mi è venuta l’influenza. Prima di ammalarmi non avevo assolutente nulla. Non so piu da che parte girarmi, sto molto male e non trovo una soluzione. Puo essere associato alla cervicale o puo essere una problema indipendente?

#1.042 Massimo Pacifici, 19 settembre 2016 @ 14:36

Salve Mirko. Alcuni disturbi durante il sonno, come le apnee notturne, possono causare disturbi che interferiscono con le consuete attività quotidiane. Una visita specialistica su indicazione del medico di famiglia può chiarire meglio la natura del problema.

#1.043 Massimo Pacifici, 20 settembre 2016 @ 15:40

Salve Ilaria. Il risultato degli accertamenti è confortante. Sarebbe comunque utile una ulteriore valutazione specialistica. Alcune forme di sinusite possono infatti manifestarsi con sintomi simili ai Suoi.

#1.044 antonio, 22 settembre 2016 @ 02:24

la ringrazio dottore,il problema sono le liste di attesa,ma almeno tra il 26 ed il 27(derma,reuma e ortopedico)spero di fugare i primi dubbi,voglio approfittare della sua cortesia,ieri ho ritirato una cartella clinica dei primi di luglio,leggendola sull’ecg “atipia nel recupero del ventricolo di sx” infarto antero settale probabilmente non recente,e possibile avere un infarto e non accorgersene????Il medico della clinica mi prescrisse e prendo cardilene e folina assieme a dieta e perche’ il medico non mi disse che avevo avuto questo,chiamiamolo inconveniente,la ringrazio

#1.045 Massimo Pacifici, 23 settembre 2016 @ 20:44

Buonasera Antonio. Sì, è possibile avere un infarto senza accusare né dolore né conseguenze. Un ecocardiogramma può confermare o escludere le conclusioni dell’elettrocardiogramma.
Sul perché il medico non l’abbia informata non ho purtroppo risposte: di sicuro ognuno di noi ha il diritto di conoscere nel dettaglio il proprio stato di salute.

#1.046 Eddy, 25 settembre 2016 @ 11:52

Salve dottore,e da qualche tempo che a volete mi prende un tipo di attacco come sa stesi per svenire,le gambe mi diventano pesanti e a volte e come se mi formicolassero,mi sembra che mi manca il fiato e faccio fatica anche a camminare,e da qualche settimana invece che questo tipo di sintomo mi viene tutti gli giorni.
Tengo a dirle che a volte mi sembra che il braccio sinistro mi si blocchi e mi si addormenti e poi avverto dolori e bruciori al centro del peto e dolore a sinistra vicino al braccio.
La pregherei di darmi un suo parere a riguardo di tutto ciò,perché in molti mi dicono che sono attici di panico ed e una situazione nervosa!
Grazie!

#1.047 Massimo Pacifici, 25 settembre 2016 @ 12:45

Buongiorno Eddy. Gli attacchi di panico possono simulare perfettamente altre malattie. Non lasciano conseguenze ma costituiscono essi stessi una malattia che non va trascurata.
Si rivolga senza ritardi e con serenità al Suo medico.

#1.048 Eddy, 27 settembre 2016 @ 10:55

Buongiorno dottore,scusate per il disturbo me infatti o fatto l’esame completo del sangue e delle urine e i risultati erano tutti dentro le norme,come anche da lei detto e tutta questione Nervosa,la ringrazio molto!

#1.049 Carmela, 27 settembre 2016 @ 16:17

Dottore buonasera e scusi il disturbo.ormai sono 6mesi che mi vengono all’improvviso dolori lancinanti dietro lo sterno,a volte mi corrispondono alla bocca dello stomaco altre volte come domenica cioè 2gg fa ,mi è preso il dolore dalla parte sinistra ,mi sentivo compresso il braccio sinistro nella parte alta,ma dolori da svenire,non sono andata al pronto soccorso,e la mattina come ora ho il collo quasi bloccato,tutta la schiena mi fa male e anche il braccio destro.cosa mi consiglia?può essere il cuore?anche se ho fatto tutte le ricerche a gennaio e stava bene.ho fatto anche le lastre alla schiena non ho nemmeno una protrusione ma allora cosa potrebbe essere.mi capita spesso.la prego di indicarmi cosa fare a parte sentire il mio medico che ha detto:”se le lastre non rivelano nulla?e che significa io sto con questo dolore atroce mi viene anche da vomitare.grazie della sua attenzione

#1.050 Massimo Pacifici, 27 settembre 2016 @ 22:41

Buonasera Carmela. Mi dispiace leggere che non abbia potuto risolvere i Suoi problemi.
Dolori come questi possono dipendere, tra l’altro, dalla esofagite da reflusso di cui Lei avrebbe già sofferto. Ciò non toglie che un elettrocardiogramma su giudizio del medico può essere un controllo doveroso.

#1.051 Carmela, 28 settembre 2016 @ 07:15

Ok.grazie.infatti stamattina andrò dal cardiologo.buona giornata

#1.052 Carmela, 30 settembre 2016 @ 17:41

Dottore buona sera .ho fatto l’elettrocardiogramma meno male non risulta nulla. E domani ritiro la risonanza magnetica fatta su tutta la colonna visto che i dolori continuano ad essere forti.una domanda io ho fatto la gastroscopia a gennaio e risultava l’helicobatter,non mi ha dato l’ antibiotico perché non muore mi permane.ora le chiedo ma è pericoloso tenerlo l’helicobatter “?io ho fatto la cura due volte ma non muore!!può arrivare a causare dolori alla schiena,alle spalle al collo,alle spalle soprattutto. E non avendo fatto gli antibiotici quindi avendo questo helicobatter perenne non rischio il cancro allo stomaco? Grazie

#1.053 Massimo Pacifici, 30 settembre 2016 @ 18:12

Buonasera Carmela. L’elettrocardiogramma in ordine è un’ottima notizia! Si armi di pazienza: scoprire causa esatta di un disturbo può richiedere tempo.

Gli effetti più comuni di un’infezione da Helicobacter pylori sono sull’addome. In situazioni come la Sua, in cui il dolore è soprattutto alle spalle, indagare verso altre cause è corretto.

Per l’eradicazione dell’Helicobacter pylori le ultime linee guida internazionali e italiane raccomandano una nuova terapia. È più facile da seguire e offre risultati davvero ottimi. Si rivolga con fiducia al gastroenterologo.

#1.054 Carmela, 2 ottobre 2016 @ 02:46

Grazie dott.pacifici.la terrò informata

#1.055 mauri1971, 3 ottobre 2016 @ 22:07

Buonasera egregio dott. Pacifici.

Ho 45 anni e circa un anno fa, in seguito ad un fastidioso disturbo intestinale, decisi che era ora di fare una dieta “salutare”: quindi, niente cibi grassi, pochissimi farinacei, zero bevande gassate etc…
Insomma ho cercato di disintossicarmi……
dopo circa un mese di questa “dieta” ho ripreso gradualmente a mangiare un po di tutto, ( tranne il pane che ho sostituito con gallette di riso),
ebbene da allora non sono mai più riuscito a prendere peso, e nell’arco di sei mesi circa , lo stesso , si è ridotto di 16/17 kg (pesavo 76/77 ora 60/62).
Purtroppo , però i problemi si sono sovrapposti, e cioè:
una mattina,appena sveglio, come mia abitudine, vado in bagno ed emetto volontariamente della saliva prima di lavarmi i denti, questa però era rosa e schiumosa….e quindi dopo un primo stordimento “raccolgo” ulteriore saliva, e questa volta è proprio SANGUE…..da riempirci un cucchiaio , per capirci.
Ad oggi 03/10/2016 ho fatto analisi di tutti i tipi, per citarne i più importanti: Broncoscopia, T.A.C, Gastroscopia, Ecografia del collo con MDC,Ecocardiografia,Test da sforzo, TSH, senza contare i vari prelievi di sangue , emocromo, etc……TUTTO NELLA NORMA o giù di lì, ma comunque , niente degno di nota (sono fumatore dall’età di 13 anni) .
Soffro di stanchezza ed affaticamento, non riesco più a svolgere il mio lavoro come prima (edilizia), e nemmeno giocare con i miei nipotini (ne ho due bellissimi di 3 anni e 5 mesi ) ho difficoltà di concentrazione….(anche alla guida).
Purtroppo mio malgrado, secondo ogni medico che mi ha controllato, è tutto legato al fumo. per carità il fumo fa male, e questo è un dato certo. ma faccio fatica a convincermi del fatto che, un giorno, di punto in bianco, a partire da un infezione intestinale, il mio organismo si ribella al fumo di sigaretta, tralasciando che respiro ogni sorta di agente chimico derivante da calce, cemento, acidi, etc…….

Lei egregio dott. Pacifici, cosa ne pensa ?

Cordiali saluti

#1.056 Carmela, 5 ottobre 2016 @ 11:26

Dottore buongiorno.vorrei nuovamente un suo consiglio,ho ritirato la RM risultano 2 protrusioni alla cervicale,sono stata dall’osteopata mi ha fatto la manovra è il dolore al braccio ed al collo è passato.rimane che ho continue fitte alle spalle al punto che mi viene da vomitare e sui lati della schiena zona lombare ma dolori tutti i gg non passano mai,stanotte mi ci sono svegliata. Ora mi chiedo mio marito ha 2ernie discali e sta male solo se si muove male poi va dall’osteopata e passa tutto,sono 8mesi che non ha nemmeno un dolore.io da 3 mesi a questa parte tutti i gg cosa potrebbe essere?cos’altro posso fare?una tac?sono preoccupata.non mi dica parli con il suo medico perché noi pazienti non capiamo cosa gli sia successo proprio non ci sta.grazie di cuore

#1.057 Massimo Pacifici, 6 ottobre 2016 @ 11:18

Gentile mauri1971, purtroppo gli effetti del fumo moltiplicano quelli delle sostanze a cui è da molto tempo esposto. Tra le altre valutazioni, in ambiti lavorativi come il Suo non va trascurata l’azione, anche transitoria, di sostanze tossiche. In base all’età e alla storia personale esistono raccomandazioni per altri accertamenti diagnostici da inquadrare con l’aiuto di specialisti, come quelli in Endocrinologia o Medicina interna.
Si armi di pazienza, abbia fiducia e segua i loro consigli.

#1.058 Massimo Pacifici, 6 ottobre 2016 @ 11:35

Gentile Carmela, in nessun caso si possono valutare a distanza tutti gli elementi per formulare un’ipotesi diagnostica. Premesso questo, concentrerei l’attenzione in ambito Ortopedico e Gastroenterologico.

#1.059 mauri1971, 7 ottobre 2016 @ 21:29

Egr. dott. Pacifici

Grazie per la sua cortese risposta,
seguirò senz’altro il suo consiglio.

Cordiali saluti

Mauri1971

#1.060 Lino, 2 novembre 2016 @ 10:07

Buongiorno dr. Pacifici,
Approfittando della sua disponibilità colgo l’occasione per porle un quesito.
Dopo un attacco di raffreddore che mi è durato una settimana e che ora per fortuna sembra essere guarito mi è rimasta una tosse secca che si presenta soprattutto di notte non facendomi riposare adeguatamente. Fin li niente di preoccupante se non che al mattino quando sono in ufficio (sono solito prendere delle bottigliette di acqua al distributore e bermele) mi pizzica fortemente la gola causandomi degli accessi di tosse che mi imbarazzano non poco poiché sono a contatto con il pubblico. Lo strano è che se invece bevo del caffè o del the ciò non accade. Lei che ne pensa? Tenga presente che la mia è solo una curiosità poiché altri fastidi tipo abbassamento della voce o altro non ne ho.
La ringrazio sempre per la sua gentilezza e disponibilità e le invio i miei più cordiali saluti

#1.061 Massimo Pacifici, 4 novembre 2016 @ 19:33

Gentile Lino, prima di tutto perdoni il ritardo. La sensazione che prova con l’acqua è legata ai gas disciolti o alla temperatura.
I gas che si liberano nel cavo orale possono interagire sulla mucosa irritata della faringe stimolando la tosse. Un liquido a temperatura ambiente o freddo, come quelli talvolta refrigerati delle macchine distributrici, non agevola la fluidificazione delle secrezioni e concorre a promuovere la tosse.
Tutto ciò non deve tuttavia indurci a non bere. Una buona idratazione ci aiuta anche durante la stagione fredda, quando il senso della sete può essere meno pronunciato.

#1.062 Carmela, 9 novembre 2016 @ 07:07

Buongiorno dottore,questa volta mi è capitata una cosa mai successa. Mi si è gonfiata in modo anomalo la ghiandola di Bartolino sono stata dal ginecologo ieri e devo tornarci martedì prossimo,perché prima devo fare delle analisi delle urine poi deciderà il da farsi.ma ho letto su internet quindi quanto sia affidabile il sito non lo so che la ghiandola si può gonfiare a causa di un tumore,precisamente adenocarcinoma? È vero? Grazie anticipatamente e buona giornata

#1.063 Massimo Pacifici, 10 novembre 2016 @ 10:39

Salve Carmela. Le infiammazioni e le infezioni di queste ghiandole sono molto comuni. Al contrario, i tumori sono rari. Si affidi con fiducia al ginecologo: in caso di un sospetto Le avrebbe già prescritto altri accertamenti.

#1.064 claudia, 10 novembre 2016 @ 10:53

Buongiorno
da molte settimane, ho forti dolori di testa (ci soffro spesso di male di testa) anche sulla parte destra e in fronte che causa anche male agli occhi, nausea e forte sudorazione, oltre a pensantezza alle gambe e stanchezza eccessiva.
volevo un parere su questi sintomi
grazie in anticipo.

#1.065 Massimo Pacifici, 10 novembre 2016 @ 11:41

Buongiorno Claudia. Si tratta di sintomi abbastanza diffusi. È necessario che il medico possa prima di tutto indagarne le caratteristiche:
- l’esordio del peggiore episodio di cefalea;
- la frequenza delle cefalee che, se non trattate, ostacolano le attività quotidiane;
- com’è il dolore e quanto tempo dura;
- la comparsa di altri sintomi e cambiamenti recenti;
- cosa migliora o peggiora le cefalee;
- con quale frequenza si assumono farmaci per la cefalea e che cosa;
- la comparsa di cefalee in altri componenti della famiglia.

Provare con il fai-da-te può ritardare il miglioramento o essere addirittura nocivo. Chieda quindi una visita al Suo medico. Le potrà consigliare la terapia più adatta (talvolta si tratta di variare alcune abitudini, come quella al fumo) o una visita presso uno specialista o un centro cefalee.

#1.066 claudia, 10 novembre 2016 @ 12:01

buongiorno
grazie per la risposta
Ho fatto ho una visita da un neurologo e mi è stato detto che la causa è lo stress pur (non essendo in un periodo particolare)
che potrei soffrire di cefalea tensiva ma in realtà una terapia non è è stata data tranne quella che già sto facendo con le pastiglie che prendo almogran
ovviamente io sto riscontrando un peggioramento

#1.067 Massimo Pacifici, 10 novembre 2016 @ 12:15

Il farmaco che Le è stato prescritto ha attività nelle fasi acute e non come profilassi. Quando una certa condizione persiste o peggiora è opportuno informare il medico per rifare il punto della situazione. Infatti molte terapie farmacologiche o comportamentali, seppur codificate, necessitano di modifiche, variazioni successive o anche solo di tempo. Non perda la fiducia, quindi.

#1.068 Maria, 22 novembre 2016 @ 18:12

Salve dottore,
da circa 15 giorni ho un bruciore alla parte sinistra della testa che a volte si propaga anche all’altro lato. La settimana scorsa avevo anche giramenti, fatica a stare in piedi e molta debolezza. Sento anche come se avessi la febbre, ma non ho nemmeno una linea, poi ho anche brividi, nausea e una sensazione di confusione e di affaticamento. Il mio medico mi ha detto che tutto questo è dovuto a stress, quindi non mi ha dato farmaci, ma solo di aspettare che tutto migliorerà con il tempo. Io sono abbastanza preoccupata. Posso sapere cosa ne pensa? grazie

#1.069 Massimo Pacifici, 23 novembre 2016 @ 09:26

Salve Maria. Sintomi come i Suoi sono in genere transitori e possono effettivamente essere dovuti a stress e a comuni infezioni delle prime vie aeree. Chieda una nuova visita se i sintomi persisteranno.

#1.070 Lino, 23 novembre 2016 @ 12:50

Buongiorno dr. Pacifici,
Spero di non diventare il suo peggior incubo poiché ad ogni minio senale di malessere prendo la tastiera e la importuno.
Questa volta successo che ieri son andato in mensa per il pranzo ed ho avuto la brillante idea di mettere del peperoncino in grande quantità (si era aperto il tappo del dosatore) su un piatto di gnocchi al pomodoro che avevo ordinato. Fino alla sera nessun problema poi alla sera ho cenato con due hamburger con delle patate al rosmarino. Mentre mangiavo sentivo qualcosa che non andava per il verso giusto a livello di stomaco tant’è che appena ho finito mi sono ritrovato lo stomaco pesante e gonfio. Dopo un po’ sono andato a letto (verso e 11) poi mi sono svegliato all’una e mezza poiché la sensazione di cui prima ora si era tramutata in dolore che lentamente è migrato dalla bocca dello stomaco fin sotto le costole fluttuanti a destra. Ho preso un Buscopan e dopo un po’ il dolore si è attenuato. Ora sono a digiuno e ho bevuto solo un tè una bottiglietta d’acqua e sto meglio. La mia domanda è la seguente, secondo lei può trattarsi di reflusso oppure potrebbe essere un problema relativo al fegato o alla cistifellea?
La ringrazio come sempre per la gentilezza e disponibilità e le auguro buon giornata.
Lino

#1.071 Massimo Pacifici, 23 novembre 2016 @ 21:47

Buonasera Lino. Nessun incubo :-)
Un pasto molto speziato oppure fin troppo abbondante o elaborato può prolungare la fase digestiva e causare diversi sintomi. Il dolore è uno di essi. In caso di reflusso, ovvero di “risalita” del contenuto acido gastrico nell’esofago, il dolore è di tipo urente; sembra un po’ come se bruciasse. Nel caso di calcoli alla cistifellea il dolore è generalmente di tipo colico, cioè va e viene ed è davvero forte. Un dolore fisso può essere invece causato dalla distensione intestinale (è la pancia gonfia) tipica della indigestione.

#1.072 Lino, 24 novembre 2016 @ 10:48

Grazie per la cortese risposta e per la sua solita disponibilità.
Buona giornata

#1.073 Anonimo, 25 novembre 2016 @ 12:28

Buongiorno,
da circa 1 mese e mezzo ormai sento una forte compressione alla testa che non mi permette di stare serena e di svolgere le normali attività quotidiane. Sento che dentro alla testa c’è qualcosa che comprime, mi brucia anche la parte alta della testa e sono accompagnata da brividi e mal di testa sulla fronte e tempie. sento a volte degli sbandamenti, dei giramenti e non passa mai questo mal di testa. Anche dopo una lunga notte di sonno al mattino mi sveglio sempre con questo senso di bruciore/compressione alla testa che non passa con antidolorifici e non smette durante il giorno. Secondo voi cosa può essere?

#1.074 Massimo Pacifici, 25 novembre 2016 @ 17:10

Esistono forme diverse di cefalea che possono essere diagnosticate e trattate con successo. Le linee guida di cui disponiamo orientano i medici di famiglia e gli specialisti verso risposte efficaci. Si rivolga a loro con fiducia.

#1.075 anonimo, 28 novembre 2016 @ 02:31

Salve dottore,durante la notte mi sono svegliata con una sensazione di estrema debolezza e brividi a braccia e gambe come te avessi la febbre alta. ho anche tanto mal di testa che non passa con antidolorifici e nausea. è un bruciore e un dolore forte all interno della testa. sono sintomi pericolosi? aiutatemi per favore a capire

#1.076 Massimo Pacifici, 28 novembre 2016 @ 10:03

Buongiorno. Spero non mi consideri scortese ma Le ho già risposto.

Aggiungo solo questa semplice considerazione. Esistono tante condizioni che non migliorano come si vorrebbe: ciò non vuol affatto dire che si tratti per forza di malattie gravi. In genere è più facile che si tratti di una malattia da curare meglio o in altro modo. Non c’è altro da fare che rivolgersi di nuovo al medico.

#1.077 alessia, 28 novembre 2016 @ 14:35

Salve dottore,da tre mesi ho mal di testa improvvisi,mal di occhio sinistro,ho romberg positivo,crisi epilettiche,mi fischiano le parecchieorecchie,formicolio gambe e sono debole,troppo,faccio fatica a camminare bene e dritta,tac negativa però non me l’hanno fatta vedere e bisogno di fare la risonanza,ho 17 anni,di cosa potrebbe trattarsi?

#1.078 Massimo Pacifici, 28 novembre 2016 @ 18:06

Salve Alessia. Sintomi come i Suoi potrebbero riempire pagine di ipotesi diverse. Ma queste sono solo categorie teoriche. Per orientarsi, invece, il medico deve definire i sintomi e i segni nel dettaglio valutando anche i falsi positivi. È un’attività lunga, complessa e sicuramente stressante per Lei ma è l’unica che abbiamo per dare risposte concrete.
Una tac che non mostra nulla è di per sé un buon risultato. Il fatto che non gliel’abbiano fatta vedere non significa granché: anche alcuni medici non sono in grado di interpretare correttamente un esame del genere.
Le auguro di affrontare il prossimo esame con tutta la calma possibile e di aver fiducia nei medici che l’hanno in cura.
Se vuole, ci faccia sapere.

#1.079 alessia, 28 novembre 2016 @ 18:33

Il 30 dicembre ho la risonanza magnetica e le farò sapere volentieri se si tratta di qualche malattia grave o altro. Avendo solo 17 anni ho paura anche perché non mi sembra siano sintomi così leggeri,ieri ad educazione fisica ho corso 50 metri e avevo già le gambe che non mi reggevano e stamattina a fare le scale ho dovuto aggrapparmi e mi veniva pure da vomitare,a settembre avevo mal di testa improvvisi e mal di occhio,ho messo gli occhiali ma nulla,poi il neurolgo mi ha fatto fare due test,sensibilità e va bene e Romberg che se non mi avesse tenuto sarei caduta per terra,poi ho iniziato a sentirmi debole a tal punto da dovermi tenere mentre camminavo,in quei giorni ho iniziato advedeted avere allucinazioni e incantarmi ma senza rendermi conto di cosa succedesse in quei momenti,ora le allucinazioni non le ho più però ni incanto ancora,mi saliva la febbre improvvisatamete e quando ho iniziato a cadere mi hanno mandata al pronto soccorso,esami del sangue bene,viene il neurolgo e mi dice la tac va bene l’ho vista io quindi non c’è bisogno di guardarla lei,ci vediamo alla risonanza,non si preoccupi e stia tranquilla,ieri avevo formicolio sul viso e gambe,mal di schiena e collo e da stamattina ho troppa incontinenza,ogni 3 minuti. Magari non ho nulla di particolare però davvero dottore io ho 17 anni e penso sia normale preoccuparsi,soprattutto a quest’età e vorrei una sua opinione,se secondo lei si può trattare di qualcosa di grave..grazie ancora dottore e mi cusi del disturbo,buona serata

#1.080 Massimo Pacifici, 28 novembre 2016 @ 20:23

Cara Alessia, vorrei poterle dire che non è nulla e che può non preoccuparsi. Vorrei tanto. Ma posso anche dirle che sintomi come questi capitano a molti, solo che in alcuni si aggiungono altri sintomi – attesi, peraltro – legati all’ansia che complicano terribilmente tutto. Si tratta di fenomeni complessi su cui siamo obbligati ad indagare con gli esami giusti (la risonanza, nel Suo caso).
L’attesa è sempre lunga, lo so, ma è la strada giusta per avere le risposte di cui ha tanto bisogno.

#1.081 Italo 1987, 16 dicembre 2016 @ 15:46

Salve dottore!
Ho da giorni questi sintomi quali vertigini, nausea, stanchezza cronica, diarrea. Una settimana fa ho avuto un rapporto occasionale (…) Grazie per la risposta.

#1.082 Massimo Pacifici, 16 dicembre 2016 @ 21:31

Salve Italo 1987. Il Suo intervento è stato tagliato per garantire la leggibilità di questa pagina ad un pubblico di ogni età.
Sintomi come i Suoi sono per lo più causati da infezioni virali di tipo parainfluenzale o da altre forme per lo più transitorie. Se di questo si tratta, vista la rapidità di insorgenza dei sintomi dal rapporto sessuale, il riposo e una dieta leggera per qualche giorno è in grado accelerare la guarigione spontanea.
Alcune forme sintomatiche possono però perdurare. Il tal caso sarebbe prudente chiedere al medico una visita.

#1.083 Rac, 17 dicembre 2016 @ 08:08

Buongiorno dottore,
Ieri durante la notte, mi sono svegliata con un malessere diffuso, che poi si è trasformato in dolore addominale, sudorazione fredda, senso di svenimento e forte diarrea che mi ha fatto sentire meglio. È la seconda volta che mi capita. Ma a cosa è dovuto? Mi devo preoccupare? Devo fare qualche controllo?

#1.084 Massimo Pacifici, 17 dicembre 2016 @ 17:52

Salve Rac. Se i sintomi si ripresenteranno farà bene a chiedere una visita al medico. Nel frattempo provi a reintegrare i liquidi persi bevendo acqua e tè leggero zuccherato e si alimenti in modo leggero (niente grassi, né fibre vegetali o alcolici). Possono aiutare i prodotti farmaceutici a base di fermenti lattici.

#1.085 Pasquale, 18 dicembre 2016 @ 19:38

Salve la settimana scorsa avevo un dolore acuto lato destro sotto il pettorale fino dietro la schiena ho preso un antinfiammatorio e si è levato. Ieri sera mentre leggevo ho avuto una sensazione di secondi di perdita di senzi e mi sono sentito strano tutta la serata per poi mettermi a letto e dormire. Devo farmi controllare specificamente a qualcosa? La ringrazio aniticipatamente. E buone feste!

#1.086 Massimo Pacifici, 18 dicembre 2016 @ 20:27

Buonasera Pasquale. Ne parli al medico. Una visita ed eventualmente un elettrocardiogramma possono aiutare a capire la causa.

#1.087 Pasquale, 18 dicembre 2016 @ 21:30

Gentilissimo La ringrazio per la risposta immediata.

#1.088 Lisalia, 20 dicembre 2016 @ 19:34

Sera,
Il mio ragazzo è da un bel po di tempo, che lamenta di non sentirsi tanto bene.
Mal di testa anche acuti, giramenti di testa, spesso si sente svenire, si sente sempre stanco e nonostante non riesce a dormire,può dirmi più o meno di cosa si tratta? Ha anche brutte abitudini tipo fumare troppo, bere qualche drink, non voglio credere che sia il peso..
Sono preoccupata…
In attesa di un riscontro porgo
Cordiali Saluti !!!

#1.089 Massimo Pacifici, 20 dicembre 2016 @ 21:03

Salve Lisalia. Qui su internet non possiamo capire, per esempio, se il mal di testa origina da sé oppure è scatenato dal fumo o dal bere. Le cause possibili sono tantissime a cominciare proprio da queste abitudini, che probabilmente andranno corrette.
Provi a consigliare al Suo ragazzo di andare dal medico. Lo sostenga e lo aiuti con pazienza.

#1.090 Ninni, 20 dicembre 2016 @ 21:47

Buonasera dottore .. é da un po che ho la febbretta a 37 … soffro di omocisteina e prolasso della valvola tricuspide congenita.. sono una fumatrice non accanita .. ho dolore al polpaccio destro accompagnato da stanchezza mal di testa… e malessere generale… devo preoccuparmi. .? Ho 30 anni .

#1.091 Massimo Pacifici, 21 dicembre 2016 @ 11:46

Salve Ninni. Preoccuparsi no, approfondire sì. La temperatura al limite e il malessere generale non ci orientano molto, visto l’ampia circolazione di forme virali in grado di “regalarci” questi sintomi fastidiosi.
Un dolore al polpaccio può originare da un banale disturbo muscolare, da un problema articolare o da qualcosa di più. Si faccia consigliare dal Suo medico prima di Natale.

#1.092 Carmela, 25 dicembre 2016 @ 04:58

Dottore buongiorno!!mi scusi il disturbo (é natale!!)ho bisogno di nuovo di lei. Sono preoccupatissima,continuò ad avere dolori retrosternali molto forti anche ora che le sto scrivendo.ho fatto la gastroscopia ho fatto la cura antibiotica pert l’helicobatter ma i dolori persistono quindi non era quello. Ora volevo chiederle io prendo per andare in bagno i granetti di lunga vita da quando avevo 15 anni ne ho 49 questo può avermi causato danni seri al colon intendo tumori?ho fatto analisi delle feci su tre campioni negativi un po’ alterata la calcoproctina . Il gastroenterolo dice che L’addome lo sente morbido ma non credo che basti per escludere il peggio.cosi sono andata io a prenonatarm una colonscopia e mi hanno consigliato la sedazione profonda,io ho paura dell’anestesia proprio tanto,non è pericolosa? Sono terrorizzata!!! In che consiste la sedazione profonda qual’è la differenza dall’anestesia generale? Grazie anticipatamente

#1.093 anonimo, 25 dicembre 2016 @ 08:40

Salve dottore. anche stamattina mi sono svegliata con un forte dolore e bruciore nella parte alta della testa…ora non riesco neanche ad alzarmi dal dolore in tutta la testa. sono anche sempre accompagnata da brividi e formicolii a braccia e gambe. non so che fare

#1.094 Massimo Pacifici, 25 dicembre 2016 @ 14:05

Buongiorno Carmela. I lassativi presi per molto tempo sono deleteri ma non si può dire che provochino il cancro. Intorno ai 50 anni è in ogni caso corretto fare accertamenti di prevenzione.
La sedazione profonda non deve intimorire. Dura poco ed è esattamente come dormire rilassatamente. Consiste nell’iniezione di un farmaco. L’anestesia generale richiede invece l’iniezione di farmaci e l’assistenza respiratoria.
Buon Natale.

#1.095 Massimo Pacifici, 25 dicembre 2016 @ 14:12

Buongiorno. Spero vada meglio. Si ricordi che può sempre ottenere assistenza dalla Guardia Medica o al Pronto Soccorso. Non appena possibile chieda una visita neurologica in un Centro Cefalee.
Buon Natale.

#1.096 Carmela, 25 dicembre 2016 @ 14:12

Grazie come sempre della sua disponibilità anche se è festa.buone vacanze e grazie

#1.097 ANTONIO, 2 gennaio 2017 @ 22:12

Egregio
o ritirato esami delle sottopopolazioni e dei tamponi su epidermide del braccio e spalla
Sottopopolazioni:
citogramma=linfociti 28%-monociti 5%-granulociti 63%

Antigene CD3 74%
CD3+CD4 50%
CD3+CD8 20%
CD 19 10%
CD56 13
CD3+CD56+CD16 7
CD 16 13
HLA-DR 19
CD3+DR 7
RAPPORTOCD4/CD8 2,5
TAMPONE DELLA CUTE
MICROORGANISMO ISOLATO STAPHYLOCOCCUS HAEMOLYTICUS
ALTRO CK 222 RANGE 200
EOSINOFILI 10,3 RANGE 0-6(PRENDO CORTISONE DA 20GG,PRIMA ERANO A 14)
INDICE DI LOBURALITA’(LI) 2,07 (1.9)
GLI ESAMI SONO STATI PRESCRITTI DALL’IMMUNOLOGO,AVEVO EOSINOFILI ALTI E LESIONI SULLA CUTE
LA RINGRAZIO E FELICE ANNO NUOVO
ps)purtroppo le sottopopolazioni non hanno valori di riferimento tipo range

#1.098 Andrea, 3 gennaio 2017 @ 22:25

Salve sono un giovane ragazzo, volevo sapere il perchè di alcuni mancamenti che avvengono soprattutto fuori casa e quando sono in piedi, inoltre avverto spesso una sensazione di stordimento o meglio come se un parte del cervello sia poco attiva e in alcuni casi percepisco poco la realtà e ciò che mi circonda, A volte questi sintomi cambiano e si fanno sentire in vari periodi del mese, ad esempio alcuni giorni posso stare bene ed altri periodi di giorni molto male, fatto sta che queste sensazioni vanno avanti ormai da quest’estate e in alcuni periodi sono più leggere mentre in altri più intense. Volevo sapere prima di andare a fare controlli magari non adatti o più semplicemente sbagliati, cosa potrebbe essere e che tipo di controllo mi consiglia. Attendo una sua risposta, grazie.

#1.099 Massimo Pacifici, 4 gennaio 2017 @ 12:27

Buongiorno Antonio. Ci sono verosimilmente errori di trascrizione. I valori delle analisi del sangue, che indiscutibilmente Lei dovrà valutare assieme allo specialista che ha prescritto gli esami, sembrerebbero normali o non significativi per novità particolari.
Lo stafilococco emolitico è un normale abitante della cute umana. Il suo riscontro non ci dimostra che il batterio sia la causa prima delle lesioni cutanee ma, insieme alla visita, può orientare nella scelta di un trattamento specifico.
Buon anno a Lei e tanti auguri per la Sua salute.

#1.100 Massimo Pacifici, 4 gennaio 2017 @ 12:35

Buongiorno Andrea. I sintomi che Lei descrive possono orientare verso cause di tipo molto diverso tra loro (leggera anemia, attacchi di panico, ecc.). Prima di tutto è necessario un colloquio con il Suo medico per chiarire meglio lo stato generale di salute e alcune caratteristiche dei sintomi che ha avvertito. Si affidi a lui con fiducia.
Buon anno nuovo.

#1.101 ANTONIO, 4 gennaio 2017 @ 15:28

la ringrazio e ricambio gli auguri
L’immunologo in prima battuta parlo’ di vasculite,molto probabile la churg-strauss,ma volle vederci chiaro su tutto ed ecco la richiesta delle sottopopolazioni,l’emocromo post-cortisonico e i tampni e colture(queste non ancora pronte)ieri pero’ l’ematologa per altri problei mi ha praticato un ulteriore prelievo per esami JAK2,ed una biopsia cutanea(linfonodi che crescono all’inguine ed ala tiroide)

#1.102 Erika, 8 gennaio 2017 @ 00:41

Ciao a tutti, aiutatemi a capire da cosa potrebbero essere causati questi sintomi.
Prima che riesca a dormire, quando sono a letto avverto debolezza alle gambe ed alle braccia, comprese le mani…
Tutto questo mi impedisce di dormire, nonostante io abbia sonno.
È la seconda volta che mi succede.
Dovrei preoccuparmi?

#1.103 Massimo Pacifici, 8 gennaio 2017 @ 13:03

Salve Erika. Esperienze del genere possono essere normalmente avvertite durante l’addormentamento. Può accadere specialmente se si è a pancia in su: la respirazione può venire lievemente ostacolata e ci si sveglia con sensazioni di fastidio o addirittura di panico.
Stress e stanchezza fisica eccessiva o pasti abbondanti non aiutano. Può essere utile evitare di guardare la TV o leggere a letto.

#1.104 Alba, 13 gennaio 2017 @ 01:48

Salve dottore, da una settimana avverto debolezza e dolori alle gambe e braccia, però sono concentrati di più al braccio e alla gamba destra che si irradia fino al piede,in più ho formicolio e a volte e’ come se bruciasse e sento piccole vibrazioni, e nella mano destra e’ come se avessi poca forza e mi tira tra il pollice e l’indice, ma in realtà c’è.. poi ho giramenti di testa, un po’ di nausea non continua, mal di schiena e mal di reni, di più il dolore ai reni e’ concentrato sempre a destra.. cosa può essere? Premetto che soffro di scoliosi e ho un dislivello dell’anca di pochi millimetri.. portavo un plantare, ma poi l’ho levato di testa mia.. ho anche fastidio al collo e alla mandibola e a volte ho la sensazione di avere la lingua pesante.. premetto che ho anche una tonsilla gonfia che sto curando..
Soffro di ansia e attacchi di panico.. ho la fobia di avere qualche malattia come la SLA e la Sclerosi Multipla.. mi scusi se mi sono dilungata troppo, ma in attesa della visita neurologica, vorrei capire cosa può causare questi sintomi.. grazie

#1.105 Massimo Pacifici, 13 gennaio 2017 @ 11:28

Buongiorno Alba. Fortunatamente esistono ipotesi molto più comuni di quelle che teme. Chi soffre di scoliosi può infatti manifestare sintomi come i Suoi che vengono rafforzati da stress psico-fisico o ansia.
Naturalmente una visita medica è essenziale per stabilire la esatta natura dei disturbi.

#1.106 Alba, 13 gennaio 2017 @ 12:19

Grazie mille dottore, quindi mi devo tranquillizzare? Non sa come mi ha sollevata, avevo una paura tremenda! Grazie e buona giornata

#1.107 Massimo Pacifici, 13 gennaio 2017 @ 12:48

Gentile Alba, nessuno può fare una diagnosi a distanza in un contesto come questo e quindi non sarebbe né possibile né lecito dirLe che non ha nulla. Qui possiamo ragionare solo in termini generici di probabilità: tanto per fare un esempio diverso, in caso di febbre è enormemente più facile avere un malanno di stagione che non l’Ebola.

Attenda con fiducia la visita che ha in programma.

#1.108 ANTONIO, 16 gennaio 2017 @ 13:12

Egregio,volevo chiedere,ma e’ normale che la mia tiroide ad ogni controllo ecografico si ingrandisca,ultimamente anche i due noduli sono ingranditi uno da 8 a 9mm l’altro da 4 a 9mm eppure i valori degli ormoni sembrano regolari
ft3 3,79 range 1.7-4.6
ft4 0,8 0,7-1,5
tireoglobulina 9,6 range 0,2-55
tsh 0,840 range 0,350-4,940

#1.109 Massimo Pacifici, 16 gennaio 2017 @ 18:33

Sì Antonio, è possibile.

#1.110 ANTONIO, 16 gennaio 2017 @ 19:16

Dottore,ma e’ una sorte di tiroidite?Questo esame ulteriore mi e’ stato chiesto dall’ematologa in quanto ho dei noduli inguinali a sx di 28mm(invariato)a dx di 19mm salito di 5 mm,questo credo sia reattivo,diminuisce ed ingrandisce precedenti 14mm ancora prima 18 ed e’ aumentata anche la ecostruttura delle ghiandole salivari,per la cronaca la ghiandola tiroidea e di 29 e 27 mm,prima 25 e 23,devo restare nell’ambito ematologico o mi suggerisce anche un endocrino?La ringrazio

#1.111 Massimo Pacifici, 16 gennaio 2017 @ 21:24

Variazioni di volume della tiroide possono essere attribuiti a cause diverse. Aspetti di sentire il parere dell’ematologa che la segue.

#1.112 Simona, 31 gennaio 2017 @ 09:14

Dottore salve volevo delle informazioni un anno fa ho avuto un forte attacco di panico da quel momento ho continuamente paura di morire ho dei terribili mal di testa anche il collo mi si irrigidisce molto spesso ho la sensazione di svenire ho fatto diverse analisi e dicevano tutto normale.avevo pensato ad una tac ma ora non posso farlo sono al sesto mese di gravidanza cosa posso fare ho molta paura per me ho paura di stare male e di conseguenza far mal anche al mio bambino

#1.113 Massimo Pacifici, 31 gennaio 2017 @ 19:32

Buonasera Simona. Tanti auguri per il Suo futuro.
Gli attacchi di panico propriamente detti non comportano nessun danno fisico ma devono essere ben diagnosticati per evitare che diventino cronici. In casi come questi è sempre bene farsi assistere da uno psichiatra. Si affidi con fiducia ad uno specialista. Iniziare prima possibile è generalmente la strategia migliore per avere sempre meno sintomi, soprattutto ora che è in attesa.

#1.114 Ketrin, 2 febbraio 2017 @ 12:33

Salve,
mi trovo in una situazione dove avverto un forte senso di vomito, blocco alla gola, poca riuscita nella respirazione, continuo bisogno di urinare e un forte dolore allo stomaco. Molto spesso ho solo mancanza d’aria o solo dolori all’addome.

#1.115 Massimo Pacifici, 2 febbraio 2017 @ 14:14

Buongiorno Ketrin. Sintomi come i Suoi possono avere cause banali oppure possono segnalare altro. Per esempio compaiono a causa di comuni infezioni intestinali o per una colica biliare.
Se i sintomi sono insorti di recente e li avverte diversamente dal solito (sono di più o sono più forti), allora può aver bisogno di una visita urgente.

#1.116 Ketrin, 2 febbraio 2017 @ 19:14

Anche il bloccarsi delle articolazioni?

#1.117 Massimo Pacifici, 3 febbraio 2017 @ 19:22

Sì, è possibile. Al dolore si accompagna la contrattura dei muscoli. La sensazione di un difficoltoso funzionamento delle articolazioni può dipendere da questo fenomeno.

#1.118 Ketrin, 3 febbraio 2017 @ 20:31

Cosa può causare d’urgente o grave?

#1.119 Massimo Pacifici, 3 febbraio 2017 @ 20:51

Dipende dalla causa, che può essere stabilita solo dalla visita medica.

#1.120 Simona, 5 febbraio 2017 @ 09:25

Buon giorno dottore io ho continuamente tutti i giorni mal di testa un dolore pulsante alle tempie e all altezza del collo…tutto questo è normale?

#1.121 Lino, 5 febbraio 2017 @ 11:05

Buongiorno dottore, ci siamo sentiti già altre volte per cose che col senno di poi erano sciocchezze. Approfitto pertanto della sua gentilezza per chiederle alcune cose e soprattutto per avere un conforto. La settimana scorsa in maniera del tutto casuale ho scoperto in seguito ad una eco al cuore che ho l’aorta ascendente dilatata a 60mm pertanto debbo essere operato al più presto così sono stato messo in nota all’ICLAS di Rapallo e dovrei essere operato dal prof. Coppola. Ho già fatto le visite preoperatorie e tranne la mia ipertensione peraltro tenuta sotto controllo con karvezide e Bisoprololo tutto sommato sto abbastanza bene solo che sono in sovrappeso essendo alto 1,83 e pesando 117 kg. Sto facendo gli esercizi respiratori e quanto il fisioterapista mi ha consigliato. Il mio problema ora è che essendo molto ansioso sto vivendo malissimo questo periodo con crisi di paura e tutti gli annessi e connessi. Cosa posso fare per prepararmi al meglio a questo intervento e vedere di dominare la paura che mi attanaglia? Saluti

#1.122 Massimo Pacifici, 5 febbraio 2017 @ 15:03

Gentile Simona, avere sintomi di questo tipo ogni giorno non è ovviamente una situazione vivibile con normalità. L’ansia, però, può simulare perfettamente altre condizioni. Per questo l’aiuto del medico è essenziale.

#1.123 Massimo Pacifici, 5 febbraio 2017 @ 15:14

Buona domenica, Lino. Il dover affrontare un intervento chirurgico mette a disagio chiunque, compreso chi si dimostra (o crede di essere) al di sopra di ogni timore.
Può essere molto utile lavorare sulla propria psiche con l’aiuto di uno psicologo. Queste attività sono importanti perché aiutano a prevenire e a limitare i sintomi dell’ansia.
Non trascuri questo aspetto della terapia anche se dovrà affrontare l’intervento presto.
Provi a chiedere se l’ospedale dove verrà ricoverato può offrirle questo tipo di supporto.

#1.124 nicola, 8 febbraio 2017 @ 22:04

Salve, dottore, sono un ragazzo di 36 anni, pratico sport (calcio), vado a correre e sto molto attento alla mia alimentazione. Però è da circa 1 settimana che mi sento strano, quando vado a correre mi viene quasi subito la sensazione di crampi ai polpacci, dopo una minima corsa anche di 100 metri mi sento il fiatone e faccio fatica a respirare e allo stomaco ho la sensazione continua tipo quando ci si tira in dentro la pancia. E sempre da 1 settimana durante il lavoro se mi chino a raccogliere qualcosa, quando mi rialzo mi gira la testa. Mi sento abbastanza preoccupato. Secondo lei mi stò preoccupando inutilmente?

#1.125 Massimo Pacifici, 8 febbraio 2017 @ 22:52

Buonasera Nicola. Controlli più volte la pressione sanguigna e chieda una visita al Suo medico. Qualche controllo sarà necessario.

#1.126 nicola, 8 febbraio 2017 @ 22:59

Grazie mille. Domani dopo il lavoro vado dal mio medico

#1.127 salvo, 8 febbraio 2017 @ 23:57

Ciao LINO. Mi permetto di intervenire. Ti sei informato se questo tipo di intervento è possibile eseguirlo in laparoscopia?

#1.128 Lino, 9 febbraio 2017 @ 14:55

Purtroppo no Salvo, il mio intervento richiede la sternotomia poiché debbono resecare un pezzo di aorta e sostituirla. So che un intervento in simil laparoscopia lo fanno quando si deve cambiare solo la valvola

#1.129 salvo, 10 febbraio 2017 @ 05:47

Mi spiace intervenire soprattutto nel rispetto del Dott. Pacifici. le consiglio per esperienza personale di rivolgersi al Dr. Mattia Glauber Direttore UO Chirurgia del Cuore e dei Grossi Vasi Centro Cardiotoracico Sant’Ambrogio presso Gruppo Ospedaliero San Donato Milano. Lo trova su facebook.

#1.130 Carmela, 12 febbraio 2017 @ 23:37

Dottore buonasera mi scusi il disturbo sono preoccupata perché ho dolori atroci ai muscoli dei polpacci e delle cosce mi viene da urlare e piangere.ho fatto le analisi ho avuto un calo di estrogeni ma questo può causare dolori atroci a questo livello? Mi sono prenotata una moc per venerdì può indicarmi lei qualcosa di specifico da fare?ho paura di avere la sclerosi multipla o qualcosa di brutto,anche ora sto sdraiata ma ho dolori ovunque sui polpacci,sulle caviglie,sulle cosce….. il mio medico non sa che dirmi indifferenza assoluta ora lo cambio sicuro sto facendo tutte visite a pagamento.una domanda mi era venuta la candida a causa di un antibiotico il “pylera ” mi aveva dato la cura il ginecologo ho tardato a iniziarla perché presa da altre cose ed è andata meglio,ora mi chiedo ma questo fungo può avermi infettata i muscoli ? Chiedo non lo so. Grazie come sempre della sua gentile disponibilità.cordiali saluti

#1.131 Massimo Pacifici, 14 febbraio 2017 @ 16:04

Gentile Salvo, perché dispiacersi? I consigli come il Suo, che non sono pubblicità, possono essere molto utili.

#1.132 Massimo Pacifici, 14 febbraio 2017 @ 16:23

Gentile Carmela, leggo dei Suoi sintomi. È davvero difficile poter correlare candidosi e dolori muscolari. Di sicuro la candidosi necessita di una terapia anche se si ha la sensazione di stare meglio.

Se non l’ha già fatta, una visita specialistica neurologica può chiarire i dubbi sulla natura del dolore. Non si abbatta!

#1.133 Carmela, 15 febbraio 2017 @ 20:08

Grazie come sempre!!! Buona serata

#1.134 Raffaele barbato, 23 febbraio 2017 @ 01:29

Salve dottore io mi trovo in una situazione strana che non riesco più a gestire sono circa 4-5 anni che ho dei battiti strani al cuore tipo come se ne saltare uno e poi uno forte dopo seguito da una mancanza di respiro e subito dopo mi sento male ho giramenti di testa dolori muscolari mi sento strano non al 100% inizio a sudare e tutto questo mi capita quasi tutti i giorni ho fatto leletrocardiogramma ed è risultato tutto ok esami tiroide esami sangue tutto nella norma ma io non sto bene non riesco neanche più a lavorare mi può aiutare non vivo piu

#1.135 Massimo Pacifici, 23 febbraio 2017 @ 08:10

Salve Raffaele. Provi a chiedere al Suo medico un elettrocardiogramma Holter, che dura circa 24 ore. Se non l’ha già fatto, questo esame può aggiungere qualche elemento diagnostico in più.

#1.136 Carmela, 23 febbraio 2017 @ 20:32

Dottore buonasera,volevo chiederle una cosa che proprio non ho capito.i dolori muscolari continuano ieri 12 ore di pronto soccorso perché urlavo dai dolori fitte tremende alle cosce ,polpacci e natiche,mi hanno detto analisi del sangue tutto ok.emoglobina 15 :”con questa emoglobina escluderei cose gravi”1)è proprio così.? Poi mi hanno prescritto l’elettromiografia comunque tanto carini perché hanno visto che non potevo camminare,loro non mi hanno dato alcun farmaco:”prendi quello che prendi in genere per i dolori”così tornata a casa ho preso un ketodol perché tre notti non ho dormito i dolori non mi passano neppure sdraiata. Oggi faccio l’elettromiografia tutto ok il dottore mi ha detto che sono bei crampi sono da carenza di elettroliti,e qui viene per me una cosa che non ho capito. Le mie analisi sia quelle fatte al pronto soccorso sia quelle fatte da me una settimana fa rivelano elettroliti nella norma e, l’ho detto al medico lui mi ha detto p polase ma prima di tutto magnesio supremo,:” perché se gli elettroliti sono normali nel sangue non vuol dire che a livello cellulare sia apposto” quindi devo prendere il magnesio che nel sangue sta bene. Domanda :”se si fa il dosaggio per evitare arresti cardiaci perché la carenza può portare a ciò,averlo nel sangue normale come valore non serve a nulla. Allora i dosaggi perché li facciamo se tanto conta a livell cellulare? Uno sta tranquillo invece è inutile.grazie non so se mi sono spiegata.un salutone

#1.137 Raffaele barbato, 23 febbraio 2017 @ 20:34

Grazie dottore proverò ma lei dice che proviene dal cuore il problema

#1.138 Damiano, 24 febbraio 2017 @ 17:00

Buonasera dottore, sono un ragazzo di 22 anni volevo chiederle un parere….sono ormai quasi due mesi che soffro di mal di testa costante intermittente sia di notte che di giorno( alcuni momenti é presente in altri no), poi ho disturbo visivi (ho effettuato una visita oculistica con fondus oculi in data 31 gennaio e non é stato riscontrato nulla), gambe e mani deboli con parestesie, difficolta di linguaggio, di comprensione e perdita di memoria…ho paura di una neoplasia cerebrale…il mio medico di base dice che non é una neoplasia perché sarebbe successo qualcosa di grave in questi due mesi…é vero?….poi volevo chiederle ma con un fondus oculi di quasi un mese fa negativo…si sarebbe visto qualcosa fosse un tumore cerebrale dato che il mal di testa l’ho da inizio gennaio?…poi ho anche alle volte nausea anche se mangio sempre e non ho vomitato mai! La ringrazio della gentile attenzione e le auguro ancora una buona serata. Damiano

#1.139 Massimo Pacifici, 26 febbraio 2017 @ 18:13

Carmela, è sempre inopportuno dare valutazioni a distanza ma direi che se i valori degli elettroliti nel sangue sono normali, la loro integrazione è superflua. Far rivalutare il tutto dal neurologo, anche alla luce degli ultimi accertamenti, apparirebbe la scelta migliore.

#1.140 Massimo Pacifici, 27 febbraio 2017 @ 19:42

Gentile Raffaele, qui su internet qualsiasi ipotesi diagnostica risulterebbe un azzardo. Sappia che un comune elettrocardiogramma può essere normale solo perché dura pochi minuti. Non dura abbastanza a lungo, cioè, per registrare l’attività cardiaca quando si hanno sensazioni anomale.
Un elettrocardiogramma di lunga durata può invece chiarire meglio la natura di certi disturbi: durante l’esame si sta in casa o in strada come in una giornata qualunque indossando un piccolo apparecchio; le varie attività della giornata (pasti, camminate, riposo a letto, sensazioni anomale) e l’ora in cui avvengono devono essere annotate; il cardiologo valuterà quindi la correlazione tra gli eventi annotati e il tracciato elettrocardiografico.

Prima di tutto è comunque indispensabile un colloquio con il proprio medico per capire se un esame come questo può essere davvero utile.

#1.141 Massimo Pacifici, 27 febbraio 2017 @ 19:52

Salve Damiano. I mal di testa possono avere tante cause e spesso non è possibile identificarne una precisa. I tumori o altre patologie gravi sono davvero poco comuni.
Se i sintomi non vanno via e le cause più comuni possono essere escluse (anemie, disturbi della digestione, stress), in accordo con il Suo medico potrebbe essere utile una visita specialistica neurologica. Un neurologo esperto in cefalee può infatti aiutare a capire meglio la natura dei sintomi.

#1.142 Carmela, 27 febbraio 2017 @ 21:11

Grazieeee!!! Buona serata

#1.143 Lorina, 13 marzo 2017 @ 11:53

Salve Dott. Massimo,
Ho 31 anni ed è da quasi 2 mesi che ho disturbi di affatticamento, mancanza di respiro e sensazioni di svenimento. A volte mentre mi sento cosi mi vengono pure i brividi e tremo come una foglia. Mi è capitato alla sera seduta sul divano e mi girava la testa da non riuscire a fare nessun movimento. Premetto che io ho una lieve insufficienza mitrale. E’ iniziato tutto dal 27 Gennaio quando ho avuto un episodio abbastanza pesante di tachicardia(episodi che ho quasi 3-4 volte al mese da sempre). Dopo un ora da questo ero per strada e sono quasi svenuta, mi si è oscurato tutto, sono diventata bianca e non respiravo più e non riuscivo nemmeno a parlare. Da allora sono sempre cosi. Io faccio 3.5 km a piedi per andare al lavoro ma da allora non li posso più fare perchè poi mi sento male. Mercoledi mi ricoverano per uno studio elettrofisiologico al San Rafaele di Milano. Ho fatto gli esami del sangue, tiroide, urine, ECG, Ecocardiogramma ed è risultato tutto a posto. Invece ho avuto un esito alto dell’istamina e sono allergica ad accari, polvere, alcune piante, cane, gatto(niente animali in casa),ecc. Adesso da 2 settimane sto prendendo degli antistaminici. Mi scusi se mi sono allungata troppo ma sono troppo preoccupata da tutta questa situazione. Mi piacerebbe avere anche un suo parere. Grazie mille!

#1.144 Massimo Pacifici, 13 marzo 2017 @ 18:37

Buonasera Lorina. Lo studio approfondito dell’attività ritmica del cuore è una scelta opportuna. Affronti gli accertamenti con fiducia: le terapie esistono e potrà finalmente mettersi al riparo da altri malori.

#1.145 Lorina, 14 marzo 2017 @ 08:13

Grazie mille e buona giornata!

#1.146 Bi, 23 marzo 2017 @ 17:55

Purtroppo chi come me soffre di ansia, attacchi di panico e somatizzazioni provano continuamente sensazioni simili a quelle dell’attacco cardiaco o embolia.. la mia domanda è: come si fa a distinguere la somatizzazione/ansia dal sintomo vero e proprio?

#1.147 Massimo Pacifici, 23 marzo 2017 @ 19:51

Salve Bi. Esistono criteri differenziali come l’intensità o la novità (un dolore di intensità mai provata prima oppure del tutto nuovo). Purtroppo non esiste un metodo valido per tutti e facilmente consigliabile. Tuttavia durante la terapia con lo specialista è possibile mettere in luce le differenze.
In caso di attacchi di panico ripetuti teniamo ben presente che una terapia specialistica adeguata va avviata precocemente.

#1.148 Lorina, 23 marzo 2017 @ 20:00

Salve Dott. Massimo,
Settimama scorsa ho fatto lo studio elettrofisiologico ed è risultato che avevo 2 tipi di tachicardie per cui mi è stato fatto l’ablazione.
Pur essendo passata una settimana dall’intervento io continuo ad avere i sintomi come prima: mancanza di respiro e senso di svenimento. Sono stata al PS al San Raffaele, 2 giornj dopo l’ablazione per un altro episodio di tachicardia con successiva mancanza di respiro, senso di svenimento e brividi. Al PS mi hanno detto che è ansia e mi hanno dato delle gocce. Però questi sintomi mi vengono subito dopo un episodio di tachicardia. Secondo lei cosa dovrei fare? Io non ho ansia e mi rende molto nervosa il fatto che insistino che io ho l’ansia. Io mi sento cosi da quando ho avuto il primo episodio di tachicardia a Gennaio di quest’anno.
Grazie mille!

#1.149 Massimo Pacifici, 24 marzo 2017 @ 10:10

Salve Lorina. Il percorso terapeutico che ha intrapreso non si conclude mai subito e l’ansia è parte integrante del nostro vivere quotidiano. I suoi eccessi possono colpire tutti, anche coloro che si sentono più forti degli altri: si stima che ognuno di noi abbia almeno un attacco di panico nel corso della vita. E non deve sorprendere che ciò possa avvenire in seguito ad un evento traumatico come l’insorgenza di una malattia, specie se inattesa. L’ansia, infatti, può sostituire perfettamente i sintomi di una malattia o aggiungersi ad essi intensificandoli.
Premesso questo, per sapere se l’ultimo episodio è originato esclusivamente dall’ansia oppure da una combinazione dei sintomi cardiologici con l’ansia, serviranno i controlli dello specialista e la Sua determinazione. Vedrà che i risultati arriveranno.

#1.150 Lorina, 24 marzo 2017 @ 10:17

Allora secondo lei a quale specialista mi dovrei rivolgere?

#1.151 Massimo Pacifici, 24 marzo 2017 @ 10:40

La regola generale per non sbagliare mai è quella di tenersi in collegamento con lo specialista che ha la responsabilità della cura. Quindi nel Suo caso con il cardiologo che meglio di tutti La conosce. Lo aggiorni sulla situazione e abbia fiducia in ciò che Le dirà.

#1.152 Franc, 3 aprile 2017 @ 14:43

Salve dottore
E da un paio di giorni che ho sudori non troppo accentuati ma freddi,senti come se il cuore funzionasse male ma sentendo il battito sembra regolare,ho molta aria in pancia è un po’ di male ,mi gira la testa e ho una sensazione di nausea ma senza vomito,mi parte ogni tanto un po’ di tachicardia,ma sempre con questa strana sensazione al petto ed al cuore !! Devo pensare male ??

#1.153 Massimo Pacifici, 4 aprile 2017 @ 08:58

Buongiorno B. Esistono anche spiegazioni molto molto semplici, come per un banale e passeggero disturbo digestivo. A volte si aggiunge l’ansia.
Per escludere qualcos’altro è però opportuno chiedere al medico una visita.

#1.154 Lorina, 4 aprile 2017 @ 10:57

Salve Dott. Massimo,
Dopo l’ablazione fatta al San Raffaele, nelle carte della dimissione mi hanno scritto di dovere prendere per 3 mesi l’Eliquis. Invece, quando sono andata all’ospedale per ritirare il piano terapeutico mi hanno detto che per pazienti della mia età (31 anni) non si prescrive un piano terapeutico. A questo punto non come comportarmi anche perchè il medico non mi prescrive il farmaco senza un piano terapeutico..
Grazie ancora!

#1.155 Massimo Pacifici, 4 aprile 2017 @ 22:22

Buonasera Lorina. Per una Fibrillazione Atriale Non Valvolare (FANV) cronica o parossistica la registrazione del piano è prevista dai 65 anni di età.

#1.156 Lorina, 5 aprile 2017 @ 17:15

Capisco, è la stessa cosa che ha detto il medico che ha fatto l’intervento. Invece la sua collega nella dimissione ha specificato 3 mesi di Eliquis fino alla visita di controllo. Io a questo punto mi ritrovo che non so cosa fare..Grazie mille lo stesso e buona serata!

#1.157 Arianna, 10 aprile 2017 @ 20:45

Buonasera dottore, è un po’ di tempo che ho diverse sensazioni tra le quali: giramento di testa accompagnati da nausea, difficoltà nella deglutizione,mal di schiena e mal di testa. Io sono molto ansiosa, dunque può darmi un idea di cosa potrei avere??
Premetto già di aver avuto problemi con i muscoli temporo-mandibolare e soffro molto di male al collo.

#1.158 Massimo Pacifici, 12 aprile 2017 @ 19:32

Salve Arianna. Sintomi come quelli che descrive possono essere attribuiti a cause diverse. La non ottimale posizione dei denti durante la masticazione o anche una postura non corretta della testa e del collo quando si legge o si usa lo smartphone possono generare quei sintomi.
Faccia di nuovo il punto della situazione con il Suo medico. Capire l’origine dei dolori al collo aiuterà ad ottenere il giovamento che spera.

#1.159 salvo, 14 aprile 2017 @ 20:13

Egr. Dr. Buona Pasqua.
La disturbo perché alcuni sintomi mi creano malessere.

Età 60. Cardiopatico. Reflusso gastroesofageo da circa 8 anni, Calcoli Biliari da circa 8 anni.
Novembre 2016 applicazione di 2 stent.
Terapia: Eskim 1000 1 cp. Al dì , Brilique 90 x2 due cp. Al dì
Seloken 50mg x2 due cp. Al dì
Triatec 10 una cp. Al dì
Amlodipina da 5mg una cp. Al dì
Crestor da 20 una cp. Al dì
Cardioaspirina 100. Una cp. Al dì
Sereupin 20mg una cp. Al dì; il medico consiglia di provare 40mg x 2 volte al dì
Xanax da 10 una cp. Al dì
Pantorc da 40 mg. A giorni alterni. Riopan quando avverto rigurgito acido notturno
Da circa 2 mesi accuso dolore medio alle ginocchia quando scendo le scale.
Dalle ginocchia ai piedi, sensazione di calore/bruciore
Nonostante il Sereupin e lo Xanax, spesso avverto strana sensazione di panico , tensione, che si attenua con 10/12 gt. Di Lexotan. Per poi ma non sempre, i sintomi si ripetono a distanza di 3 ore.
Sono quasi sicuro che uno o più farmaci che assumo provocano questi effetti.
Che esami mi consiglia di eseguire?

#1.160 Massimo Pacifici, 15 aprile 2017 @ 14:06

Buongiorno Salvo. Tantissimi auguri a Lei.
La Sua situazione è certamente ben studiata e ciò che potrei aggiungere sarebbe sicuramente non appropriato. Tenga conto che nel tempo le terapie possono aver bisogno di aggiustamenti ma questo di solito non comporta rischi quando si rimane in contatto con il medico curante.
Quale conseguenza teme dai farmaci? Il dolore alle ginocchia o l’ansia? A causa di eventi come il Suo ci si muove di meno e si registra spesso una riduzione del tono muscolare associato a dolori di parti diverse del corpo, tra cui le gambe. Un leggero e costante programma di attività fisica coordinato dal cardiologo può offrire giovamento rapidamente. Anche delle semplici passeggiate quotidiane apportano col tempo effetti decisamente positivi.
Quanto all’ansia, si tratta di una condizione che non deve stupire e che può essere ben controllata con i farmaci. Il Lexotan, in accordo con il medico, può essere ad esempio assunto sotto la lingua ad un dosaggio ridotto ottenendo quindi un effetto più pronto.

#1.161 Dan, 22 aprile 2017 @ 22:30

E’sabato sera e sono appena rientrata dall’ennesima passeggiata alla quale ho dovuto rinunciare a causa di questo malessere che mi perseguita da due settimane.
E’cominciato con una sensazione di difficoltà a respirare in movimento (poi anche da ferma), sensazione di battito NON accelerato bensì fiacco e “sfiatato” come lo definisco io. Avevo in pratica difficoltà a far ridiscendere il diaframma e lo “spettro” di una mano che mi stringeva intorno al collo. In quei frangenti mmisuravo la pressione e il mio apparecchio indicava sempre una massima a 100 circa. In seguito si è aggiunto un tremendo fastidio allo stomaco con continue difficoltà a espellere aria, sensazione di bruciore e freddo insieme: ha presente la sensazione di bruciore provocata dal freddo di una cosa ghiacciata? Ecco così, in gola e sullo stomaco. Ho passato la Pasqua in guardia medica, mi hanno visitata, ascoltato le spalle, misurato l’ossigenazione con quell’affare che si mette al dito, misurato la pressione ecc. Tutto ok, vie respiratorie libere, cuore ok, pressione ok. Il medico nel visitarmi nota un eritema intorno al collo supponendo una possibile allergia. “Se ti capita ancora prendi una Bentelan”. Il cortisone l’ho preso ma non ha migliorato nulla. La cosa strana è che un minuto sto malissimo e l’altro benino. Trovo un leggero benessere stesa con le gambe alzate. Ma nel letto la sera è una tragedia: non respiro bene e ho le fiamme fra stomaco e gola.
Vado dal medico di base che mi prescrive per controllo una visita cardiologica con tracciato + visita pneumologica con spirometria ma capisco che in realtà lo fa solo per farmi stare tranquilla. Anche per lui il fattore respirazione è ok. Per fare gli esami devo aspettare tantissimo, pensi che la spirometria è ad agosto!!!
Non sono assolutamente un soggetto ansioso, stressato o ipocondriaco…tutt’altro! E intanto continuo a stare male. Prendo Yaz per regolarizzare il ciclo (che altrimenti ho ogni 15gg). Da ultime analisi di 20gg fa ho la sideremia a 30 e altri valori nella norma. Sento tuttavia di escludere il fattore stanchezza/anemia perchè in passato ho avuto sideremia e emoglobina a livelli da trasfusione ma mi sentivo forte come un carroarmato!
Le segnalo inoltre la new entry di questi giorni: l’astenia e lo stare male al solo pensiero di mangiare. Però mi sforzo e mangio. Non ho mai vomitato e le altre “regolarità” sono ok. Ho provato a prendere maalox ma il sollievo dura poche ore. Mi scusi tanto per il romanzo Dottore, lei cosa ne pensa? Potrebbe essere una gastrite la causa? Sono riconducibili ad essa questi sintomi?
Grazie infinite! Davvero!

#1.162 Massimo Pacifici, 24 aprile 2017 @ 16:52

Salve Dan. Perdoni la banalità della domanda ma ha già provato a prenotare gli esami anche in strutture più lontane?
La sideremia bassa si accompagna prima o poi ad anemia e ne va identificata la causa senza troppi ritardi perché situazioni di scompenso possono manifestarsi all’improvviso. Il fatto di aver avuto buoni risultati delle analisi in passato non è un elemento realmente utile.
Non si allarmi per tutti questi aspetti (sono comuni nelle donne con mestruazioni abbondanti o frequenti) e chieda di nuovo al medico una valutazione.
Nei momenti di maggiore intensità dei sintomi sarebbero utili un controllo della glicemia e un elettrocardiogramma.

#1.163 Vincenzo, 17 maggio 2017 @ 18:46

Buongiorno, da RMN rachide cervicale dorsale mi è stata diagnosticato: dischi C4-C5 e C5-C6 lievemente ridotti di spessore con modesta protrusione ad ampio raggio mediana paramediana bilaterale. Regolare aspetto canale midollare, normale ampiezza canale vertebrale, non immagini ernie/protusioni dischi intersomatici dorsali. Purtroppo per lavoro sono su strada con qualsiasi condizione di tempo, cerco di riparare il collo. Ultimamente il collo è molto contratto tant’è che davanti ad uno specchio mi trovo a vedere la mia spalla destra molto più bassa della sinistra (tempo fa il fisiatra mi ha diagnosticato una contrattura discendente del trapezio sinistro), con trapezio sinistro molto accentuato rispetto al destro. L’ ortopedico mi ha detto che ciò porta a radicoliti che mi provocano a volte fastidi a livello dei capezzoli (ecg regolare). Soffro altresì di ernia iatale di 3 cm da scivolamento con conseguente marcato meteorismo colico, che cerco di controllare a livello di alimentazione. Evito farmaci e pratico attività fisica aerobica ed anaerobica, ma nonostante tutto questo disassamento delle spalle ultimamente è molto accentuato e duraturo nel tempo. A suo parere sono necessari ulteriori accorgimenti? Preciso altresì che sono un tipo abbastanza ansioso.La sintomatologia aumenta con l’ umidità e la temperatura ambiente. Grazie.

#1.164 Massimo Pacifici, 18 maggio 2017 @ 10:55

Buongiorno Vincenzo. Continui l’attività fisica sotto il controllo periodico del fisiatra e valuti se la postura del collo è quella corretta sia durante il riposo notturno a letto (in relazione al materasso e al cuscino) sia quando sta seduto per leggere o guardare la TV.
La cura contemporanea dell’ansia può migliorare molto la percezione dei sintomi e la qualità della vita.

#1.165 Nicoletta, 22 maggio 2017 @ 17:59

Salve…soffro di forti mal di testa persistente ai farmaci, il medico curante mi ha prescritto una tac encefalo, ora il risultato e questo: Come reperto accessorio si segnala una agenesia congenita dei seni frontali bilaterale ed una ipertrofia di una cellula etmoidale anteriore, accanto ad essa nel contesto della teca cranica e presente un addensamento osseo di 6x6mm da probabile osteoma. Minima quantità di tessuto ipodenso e presente ai pavimenti dei seni mascellari. Non apprezzabili alterazioni tomodensitometriche parenchimali encefaliche. Si consiglia valutazione clinico specialistica. Questo è il risultato della tac, ora devo dire che ho nuovi sintomi tra qui: Difficoltà a respirare, affanno, intorpidimento delle mani , rovescio e forte mal di ossa da non riuscire a riposare di notte. Secondo lei cosa mi sta succedendo?

#1.166 Massimo Pacifici, 26 maggio 2017 @ 11:36

Buongiorno Nicoletta. Sintomi come i Suoi possono avere origini diverse. C’è sicuramente da valutare con lo specialista se i sintomi, in particolare gli ultimi in ordine di tempo, sono attribuibili a ciò che si vede nella TAC o ad attacchi di panico. Qualora fosse confermata, quest’ultima evenienza meriterebbe di non essere trascurata.

#1.167 Vittora, 10 luglio 2017 @ 11:46

Buongiorno, mi presento dandole dettagli che forse per lei possono risultare utili. Sono una giovane ragazza di venti anni, e vivo a dublino. Viaggio spesso, e non ho mai sofferto di emicranie o semplici mal di testatesta, nemmeno durante il periodo mestruale. Venerdi la sera ero a letto, ho voluto alzarmi ma un fortissimo mal di testa mi ha inspiegabilmente costretto a rimettermi distesa. La sentivo pesante e mi girava. Non ci ho badato e mi sono messa a dormire. Il giorno seguente verso ora di pranzo il dolore è tornato più forte ancora, ero in macchina col moroso. Il dolore ha cominciato a preoccuparmi in quanto non si è limitato alla testa ma è sceso sull’orecchio sinistro e poi sotto la nuca. Talmente forte che stranamente ho cominciato a piangere, lui preoccupato mi ha dato due compresse di paracetamolo e un gelato pensando fosse un calo di zuccheri. Dopo qualche ora non ho più avuto nulla. Fino ad oggi. Comincio lavoro alle 8, e mi sono svegliata con la testa pesante, poco fa ha cominciato a girarmi e ho avuto una sensazione di nausea prolungata, più un dolore al ginocchio destro. Ora sono seduta e faccio veramente fatica a lavorare normalmente. Mi sento stanca e muovere la testa mi fa male. Ho bisogno di un suo parere, se non dovesse finire andrò di corsa dal medico. La ringrazio

#1.168 Massimo Pacifici, 10 luglio 2017 @ 12:37

Buongiorno Vittoria. Andare dal medico è la cosa più opportuna. La valutazione della sua storia clinica, la visita, la misurazione della pressione arteriosa saranno una buona occasione per chiarire meglio la natura di questi nuovi sintomi (peraltro molto comuni). Ci vada con fiducia anche se non ne soffrirà più.

#1.169 Dora, 16 luglio 2017 @ 17:58

Salve dottore. Sono una ragazza di 17 anni. Le spiego tutto dall’inizio. Da circa due anni ho cominciato ad avere alcuni sintomi: il primo è stato il sentire le gambe pesanti senza gonfiore nè macchie a partire dal pomeriggio/sera(quasi 2/3 volte a settimana). Da un anno circa ho notato che in estate sopratutto quando mi alzavo bruscamente avevo piccoli giramenti di testa per 4/5 secondi, avevo spesso le mani fredde e ormai da 7/8 mesi avevo una maggiore perdita dei capelli. Ho avuto anche 2 episodi di emicrania con aura visiva(uno 1 anno e mezzo fa,l’altro 1 anno fa) a distanza di sei mesi uno dall’altro. In questi episodi ho avuto 20/30 minuti di disturbi visivi,e in seguito circa 3 ore di mal di testa, poi più niente.In un paio di occasioni mi è capitato di sentire il fiato corto, ma mi accade raramente. Invece mi è capitato più di frequente,soprattutto al mattino, di sentirmi un po’ meno lucida del solito. Aggiungo che sono sempre stata una sportiva e ho fatto sempre le visite mediche agonistiche risultate ok(pratico basket). Insomma tre mesi fa ho fatto le analisi e sono risultata anemica(FERRO basso 13, FERRITININA bassa 2, TRANSFERRINA alta 428, EMOBLOBINA bassa 10.2, MCV basso 64). Ho fatto la cura del ferro che ho appena finito, ma non nego ogni tanto(però meno frequentemente) di avere ancora qualche sintomo sopra descritto. Comunque la situazione pare un po’ migliorata. Il problema è che ho il ciclo abbondante. Sono andata dal ginecologo e senza fare analisi particolsri ne chiefermi i sintomi mi ha prescritto la pillola “Mercilon” per ridurre il ciclo mestruale. Io però ho paura degli effetti collaterali: aumento di peso e soprattutto coaguli,trombosi, emobolie polmonari
Oltretutto ho letto che è controindicata per chi ha avuto emicrania con aura, poi soffro già gambe di molli. Ho visto su intenet che ce ne sono di più leggere. Non so cosa fare, se dirlo al mio ginecologo, se fare le analisi per il rischio trombosi(trovo strano che non le ha prescritte), se dire di cambiare pillola, se prenderla e basta.
Quale sarebbe la scelta migliore al momento? Vorrei un parere sia sul mio caso clinico sia sulla questione pillola. La rigrazio veramente tanto in anticipo!
Cordiali Saluti

#1.170 Massimo Pacifici, 16 luglio 2017 @ 20:46

Buonasera Dora. Si tratta di farmaci solitamente ben tollerati ma informerei il ginecologo sugli episodi di emicrania prima di iniziare a prendere la pillola.

#1.171 fiorella, 21 luglio 2017 @ 02:32

Dottor. Massimo pacifici mia madre ogni tanto si sente male: Ha sensazioni di vomito, diarrea, nausea,mal di stomaco, capogiri, pressione o troppo alta o troppo bassa, mal di pancia e debolezza corporale.per favore mi dia un cosiglio per farla sentire meglio.spero che mi risponda.grazie.

#1.172 Massimo Pacifici, 21 luglio 2017 @ 13:51

Salve Fiorella. Quei disturbi sono comuni a cause diverse. Per esempio, possono essere causati da disturbi della digestione o dal gran caldo. In ogni caso è sempre bene chiedere il parere del medico.
Parli con sua madre, gli dica cosa la sta preoccupando e le consigli una visita medica.

#1.173 Lorina, 27 luglio 2017 @ 18:53

Salve Dott. Massimo.
Recentemente ho fatto una risonanza magnetica encefalo e tronco encefalo per episodi di capogiri e formicolio mani e piedi. Oggi ho preso l’esito e vedo tutto normale trannè che l’ultima frase:
“Ipertrofia del tessuto linfatico rinofaringeo (spessore 12 mm circa)”.
Mi può spiegare il significato cioè è una cosa di cui preoccuparsi?
Grazie mille!
Lorina.

#1.174 Massimo Pacifici, 27 luglio 2017 @ 19:17

Buonasera Lorina. Può essere una condizione reattiva a problemi infiammatori cronici delle alte vie respiratorie. Le cause devono essere accertate con una visita specialistica otorinolaringoiatrica.

#1.175 Mirko, 31 luglio 2017 @ 16:33

Buongiorno dottore, da circa 10 mesi soffro di vista doppia e disturbata. A volte ho anche formicolii, vertigini violente, acufeni, mal di testa nello stesso tempo. Soffrivo anche di estrema debolezza… Ho fatto mille esami (ad ottobre RMN encefalo e cervicale): mi hanno trovato un area di gliosi ed tre ernie cervicali; poi una mastoidite (mi sono operato all’orecchio dx per svuotare il canale uditivo ed ho adesso drenaggio transtimpanico). I sintomi sono continuati e in seguito ad altre analisi mi hanno trovato la tiroidite di Hashimoto (che curo da 15 gg.)… Con queste cure mi è passata la debolezza, ma la vista doppia e gli altri sintomi permangono, anzi… la vista doppia ora è molto forte ed una crisi di vertigini/sudore/formicolii/intorpidimento/bruciore sulla pelle (cosce e avambracci) l’ho avuta proprio adesso. Che posso fare e soprattutto… da chi devo andare? Grazie mille. Mirko

#1.176 Massimo Pacifici, 31 luglio 2017 @ 20:03

Buonasera Mirko. Difficile darle un consiglio sensato. Una visita specialistica neurologica può essere una delle prime opzioni da prendere in considerazione. In alternativa, la valutazione di un buon internista può essere preziosa per fare il punto della situazione.

#1.177 Elisa, 11 agosto 2017 @ 11:05

Buongiorno Dottore, sono 15 giorni che soffro di un dolore lancinante localizzato nella parte sinistra del cranio. Il braccio e la gamba,sempre sinistra,sono intorpiditi e soggetti a crampi intensi. Ho capogiri molto forti specialmente se abbasso il capo o fisso qualcosa, ho nausea, difficoltà di concentrazione, confusione e a volte difficoltà a parlare. Il medico di base mi ha diagnosticato nevralgia del Trigemino, la cura che mi ha prescritto non ha avuto effetto, il tutto persiste. Due giorni fa ho deciso di fare una tac aspetto l’esito, ho una gran paura del risultato. Gentile Dottore da cosa possono dipendere questi sintomi invalidanti, soffro molto. La ringrazio per la sua cortese attenzione.

#1.178 Massimo Pacifici, 11 agosto 2017 @ 11:57

Buongiorno Elisa. In casi come il suo la diagnosi di nevralgia del Trigemino è da tenere nella debita considerazione. Molto spesso c’è di mezzo la compressione di una arteria o di una vena normali e vicine ma è necessario procedere per gradi perché non sempre le cause sono chiare. Attenda con fiducia la risposta della TAC.

#1.179 deborah, 11 agosto 2017 @ 15:50

Buoonasera dottore ormai da anni ho un malessere generale con sintomi influenzali senza febbre debbolezza vertigini nausea dolori muscolaro e la mattina mi sveglio come se non avessi riposato cosa pensa che sia dottore ?grazie

Re

#1.180 Massimo Pacifici, 13 agosto 2017 @ 08:39

Buongiorno Deborah. Quei sintomi sono comuni a condizioni diverse (disturbi del sonno, ansia, malattie infettive o di organi vari) e qui su internet non è possibile avanzare ipotesi sensate. Solo la visita con il medico, ed eventualmente con uno specialista, potrà aiutarla a trovare le risposte che cerca.

#1.181 roberto, 13 agosto 2017 @ 17:27

Egr. Dr. Buonasera.
Premessa. Ho 60 anni, cardiopatico. nel 2016 Applicazione di 2 Stent medicati nel tronco comune. Il problema. Da circa 1 settimana avverto una sensazione fastidiosa di calore alla mano ed avanbraccio Sinistro. Spesso si ripete ad intervalli per poi andare via. Questi episodi mi provocano ansia per via del braccio six, penso sia un problema cardiaco. Al P.S. però non sono stati rilevati anomalie all’ECG ne all’Esame della protopina . In data odierna, i sintomi si sono succeduti con notevole frequenza provocando un innalzamento pressorio 170/100 forse dovuti all’ansia. Per esclusione, che esami potrei eseguire?
Grazie

#1.182 Massimo Pacifici, 14 agosto 2017 @ 20:36

Salve. Mi dispiace leggere ancora dei suoi problemi. Controlli la pressione arteriosa a riposo più volte al giorno. Nel caso il cardiologo lo ritenga opportuno, un ecocardiogramma è utile per valutare lo stato funzionale del cuore.

#1.183 roberto, 15 agosto 2017 @ 21:11

Anche se ho superato l’infarto senza danni al muscolo cardiaco, resta il fatto che le coronarie e soprattutto il tronco comune risultano calcificate. a fine mese devo fare una Tac cardiaca per valutare il grado di calcificazione e la funzionalità degli stent medicati. Ho letto che oltre le statine che assumo regolarmente, le cellule staminali potrebbero risolvere il problema. Altrimenti sarò costretto a farmi operare di bypass. Grazie Dr. per avermi risposto come sempre.

#1.184 Massimo Pacifici, 16 agosto 2017 @ 12:51

Roberto, non salti a conclusioni prima degli esami di controllo: le sorprese positive esistono.
Sulle staminali le confermo che gli studi scientifici sono numerosi ma per le applicazioni terapeutiche ci vorrà ancora molto tempo.

#1.185 Gioele t., 20 agosto 2017 @ 20:40

Salve a tutti io stamattina mi sono svegliato con un po’ di crampi allo stomaco poi più tardi è peggiorato.
Ho avuto dalle 11:00 dolore continuo allo stomaco addominale freddo sensazione di nausea e vomito mancanza di appetito e diarrea non riuscivo a muovermi troppo il dolore ho cercato di vomitare in bagno ci sono riuscito ma solo liquido visto che non ero riuscito a mangiare niente dopo il vomito mi sentivo poco meglio ma poi il dolore si ripresentava dopo 15-20 minuti circa che poco fa adesso migliorato che ho assunto un ibuprofene da 600.
Ps. L’ultima cosa che ho mangiato è stata una pizza ieri sera dopo non so se c’entra qualcosa il fatto che la cassiera che toccava i soldi poi prendeva con le mani sotto la pizza per metterla nella scatola da portare via.

#1.186 Massimo Pacifici, 20 agosto 2017 @ 21:39

Salve Gioele. I sintomi che descrive potrebbero essere quelli di una tossinfezione alimentare, cioè è possibile che siano legati a qualcosa che ha mangiato.
Non prenda più antidolorifici. Nella maggior parte dei casi si risolve tutto nel giro di uno o due giorni ma se i sintomi rimangono costanti è bene chiedere una visita al medico di famiglia o alla Guardia Medica senza rinviare.
Eviti di mangiare e riprenda ad alimentarsi molto gradualmente quando si sentirà meglio.

#1.187 Ariel, 21 agosto 2017 @ 18:56

Salve Dottore sono una donna di 38 anni e da gennaio vivo un forte disagio ho fatto diversi esami e visite specialistiche tiroide ecocardiogramma holter delle 24 ore rm in toto gastroscopia colonscopia eco addome rx torace ècografia mammaria tutto negativo ma il mio malessere continua. Provo senso di soffocamento dolori al petto e formicolii su tutta la parte sinistra e stanchezza continua. Mi sembra di vivere in un incubo il mio medico dice che è solo ansia ma io nn so più cosa pensare . Mi aiuti a trovare una soluzione magari a volte si pensa che sia ansia e si trascurano cose più importanti

#1.188 Massimo Pacifici, 21 agosto 2017 @ 19:49

Salve Ariel. Ha già fatto molti accertamenti e i loro risultati sono in ogni caso confortanti. In accordo con il suo medico può essere utile una valutazione del neurologo per il dolore, la sensazione di soffocamento e la stanchezza.
Tenga infine conto che l’ansia non è solo ansia. Si tratta di una patologia complessa che molto più spesso di quanto si pensi ha bisogno dello specialista psichiatra.

#1.189 Alex, 1 ottobre 2017 @ 16:47

Salve, ho 40 anni, avverto la sensazione di stretta al polpaccio sx come se avessi una calza che stringe, a cosa può essere dovuto? Faccio un lavoro sedentario e da qualche settimana ho una sorta di solco sulla coscia sx all’altezza dell’inguine, può essere un problema di circolazione?

#1.190 Massimo Pacifici, 1 ottobre 2017 @ 17:23

Salve Alex. Una tumefazione inguinale può essere dovuta a cause diverse come un’ernia, un linfonodo o una trombosi venosa profonda. È necessaria la valutazione di un medico quanto prima possibile, specialmente se c’è anche una sensazione dolorosa alla gamba.

#1.191 Alex, 1 ottobre 2017 @ 17:39

Dottore non credo sia una tumefazione, è proprio un avvallamento che sembrerebbe cellulite e non è dolorosa,attenzioni la cosa perch é è uscita fuori questa sensazione di calza stretta dietro il polpaccio, mi sto preoccupando

#1.192 Massimo Pacifici, 1 ottobre 2017 @ 18:00

Alex, in termini medici una tumefazione è un rigonfiamento e nel descriverla per la sede inguinale si tiene conto della posizione supina e di quella eretta. Altre posizioni cambiano le forme e possono apparire pieghe o solchi che lei forse chiama avvallamenti ma che in ogni caso ci confondono. Confermo che è necessaria una visita quanto prima. Può anche rivolgersi alla Guardia Medica.

#1.193 anna, 23 ottobre 2017 @ 07:44

Salve dottore e da un paio di giorni che ho giramenti di testa, sensazioni di svenimento e nausea…mi dovrei preoccupare?

#1.194 Massimo Pacifici, 24 ottobre 2017 @ 18:11

Buonasera Anna. In mancanza di altri elementi è essenziale che si faccia visitare.

#1.195 Yajaira, 28 novembre 2017 @ 11:13

Salve sono una ragazza di 36 anni con 3 cesari .. Già da un poco ho troppi dolori alla columna vertebrale cioè le spalle .. giù ai fianchi .. Il collo . Addormentamenti delle mani .. La notte mi fa male troppo le mani . In genere non riesco a chiudere .. E tutto mi cade da le mani.. Ho le nausea. . E molte volte mi gira la testa…. Altre volte ho dolore fortissimo alle braccia e gambe

#1.196 Massimo Pacifici, 1 dicembre 2017 @ 12:58

Buongiorno Yajaira. Perdoni il ritardo.
I sintomi che lei descrive non appartengono ad una specifica malattia. Ad esempio, possono essere dovuti ad ansia o stress oppure a disturbi neurologici, digestivi o della masticazione. Talvolta questi disturbi hanno cause diverse che si presentano contemporaneamente.
Non cerchi qualche rimedio da sola su internet perché rischierebbe di star peggio. Chieda invece una visita al suo medico.


Articolo stampato da Eumed.org | Pronto Soccorso: http://prontosoccorso.eumed.org

URL articolo: http://prontosoccorso.eumed.org/area-pubblica/2951/i-sintomi-di-malattie-gravi-che-dovresti-conoscere/

URLs in questo articolo:

[1] attacco cardiaco: http://prontosoccorso.eumed.org/argomenti/attacco-cardiaco/

[2] ictus cerebrale: http://prontosoccorso.eumed.org/area-pubblica/1278/riconoscere-un-ictus-cerebrale/

[3] 199 284 284: http://www.telefonoamico.it/

[4] 02 99777: http://www.telefonoamicocevita.it/

[5] Image: http://prontosoccorso.eumed.org/author/mc7176/

[6] Image: https://plus.google.com/105461173007487984574

[7] Image: http://www.facebook.com/massimo.pacifici.eumed

[8] Image: http://twitter.com/#!/eumed

[9] Image: https://plus.google.com/u/0/105461173007487984574

[10] Image: http://pinterest.com/eumed/

[11] Image: http://instagram.com/eumed

[12] Image: http://eumed.tumblr.com/

[13] : http://prontosoccorso.eumed.org/area-professionale/2338/gli-attacchi-di-panico/

[14] : http://prontosoccorso.eumed.org/area-pubblica/2951/i-sintomi-di-malattie-gravi-che-dovresti-conoscere/comment-page-1/#comment-701

[15] : http://prontosoccorso.eumed.org/area-professionale/2338/gli-attacchi-di-panico/comment-page-1/#comment-2081

[16] : http://prontosoccorso.eumed.org/area-professionale/3510/ferite-e-traumi-cosa-fare-contro-il-tetano/

[17] : http://www.facebook.com/permalink.php?story_fbid=257526480947931&id=114281031939144

[18] : http://prontosoccorso.eumed.org/area-professionale/3844/insonnia-diagnosi-e-trattamento/

[19] : http://www.iss.it/binary/publ/cont/09_S1_web.pdf

[20] : http://prontosoccorso.eumed.org/argomenti/svenimento/

[21] : http://www.sceglitu.it/giovanissime/parlarnecentri-giovanissime/i-consultori/art-230

[22] : http://www.salute.gov.it/saluteDonna/paginaInternaMenuSaluteDonna.jsp?id=912&menu=strumentieservizi

[23] : http://www.informationisbeautiful.net/play/snake-oil-supplements/

[24] : http://prontosoccorso.eumed.org/argomenti/

[25] : http://prontosoccorso.eumed.org/area-professionale/2528/il-frax-per-valutare-il-rischio-di-frattura/

[26] : http://prontosoccorso.eumed.org/area-pubblica/7522/la-prevenzione-del-tromboembolismo-venoso-in-viaggio/

[27] : http://prontosoccorso.eumed.org/argomenti/diarrea/

[28] : http://prontosoccorso.eumed.org/area-pubblica/5677/agopuntura-manipolazioni-e-massaggi-per-il-dolore-al-collo-e-alla-schiena/

[29] : http://www.primoconsumo.it/index.asp?id=252

[30] : http://prontosoccorso.eumed.org/area-pubblica/8834/pancia-gonfia-cose-e-come-si-cura-il-meteorismo-intestinale/

[31] : http://prontosoccorso.eumed.org/area-pubblica/6909/rettorragia-che-fare/

[32] : https://plus.google.com/u/0/+MassimoPacifici/posts/NWSezcPNCQJ

[33] : http://prontosoccorso.eumed.org/area-pubblica/1698/assistenza-sanitaria-in-viaggio-lontano-da-casa/

[34] : http://www.fnomceo.it/

[35] : http://www.iss.it/alco/index.php?lang=1&anno=2015&tipo=6

[36] : http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/23957734

[37] : http://prontosoccorso.eumed.org/argomenti/colpo-calore-sole/

[38] : http://prontosoccorso.eumed.org/consigli-generali/

[39] : http://prontosoccorso.eumed.org/category/area-pubblica/

© Eumed.it