Lenti a contatto, le precauzioni per l’uso

Decreto del Ministero della Salute 03 febbraio 2003 (G.U. Serie Generale , n. 64 del 18 marzo 2003)

lenti a contatto
Poco tempo fa il British Medical Journal ha riportato il caso di una donna di 67 anni a cui sono state rimosse ben 27 lenti a contatto trattenute per anni senza particolari problemi. La situazione descritta dagli oftalmologi inglesi è eccezionale e non deve destare timori irrazionali. I piccoli fastidi sono invece comuni a molti e questa breve guida ci aiuterà a prevenirli.

GUIDA  AL  CORRETTO  UTILIZZO  DELLE  LENTI  A CONTATTO - AVVERTENZE,
               PRECAUZIONI E RISCHI COLLEGATI ALL'USO

    L'applicazione  e  l'uso  delle  lenti  a contatto possono essere
eseguite solo quando le condizioni anatomo-funzionali dell'occhio del
paziente  lo  consentono. Esistono infatti alcuni fattori di rischio,
rilevabili  dallo  specialista, che possono risultare responsabili di
complicanze o dell'insorgenza di fenomeni di intolleranza.
    Il  medico  specialista  e  l'ottico applicatore della lente sono
consapevoli  di  tali problematiche e solo dopo un accurato esame del
soggetto possono consigliare o meno l'uso delle lenti a contatto.
    Per  utilizzare  le  lenti  a contatto in sicurezza e' necessario
seguire   attentamente   le   istruzioni   d'uso   per  una  corretta
applicazione, rimozione, pulizia e manutenzione.
    Al  fine  di  evitare  danni  agli occhi e' importante verificare
l'assenza  di  controindicazioni  dal  medico oculista e sottoporsi a
controlli periodici.
    Utilizzare  lenti  a  contatto  sterili  e  non  oltre il periodo
raccomandato.
    Al  termine del periodo di utilizzo raccomandato nella confezione
(giornaliero,  bisettimanale, mensile, ecc.) le lenti dovranno essere
sostituite con un nuovo paio.
    E'  necessario  rimuovere le lenti e consultare il medico in caso
di  arrossamenti,  bruciori, sensazione di corpo estraneo o eccessiva
lacrimazione, vista offuscata o altri disturbi della vista.
    I    farmaci    diuretici,    antistaminici,    decongestionanti,
tranquillanti possono provocare secchezza dell'occhio, in tal caso e'
necessario consultare il medico oculista.
    Se una sostanza chimica viene a contatto con gli occhi sciacquare
immediatamente e recarsi subito dal medico.
    Evitare l'esposizione a vapori nocivi o lacche per capelli.
    Utilizzare sempre soluzioni per lenti a contatto non scadute ogni
volta  che  si  ripongono le lenti e non usare mai acqua corrente per
sciacquarle.
    Non mettere mai le lenti in bocca per umidificarle.
    Consultare  il  medico  per  le  modalita' di utilizzo durante le
attivita' sportive.
    Evitare  l'uso di lenti a contatto in occasione di bagni al mare,
in piscina e di docce nei luoghi pubblici.
    Evitare   l'uso  di  saponi  contenenti  creme,  lozioni  od  oli
cosmetici prima di utilizzare le lenti.
    L'inosservanza  delle  norme  per la corretta utilizzazione delle
lenti a contatto puo' provocare gravi danni all'occhio.
    Raramente  possono  verificarsi  ulcere  corneali responsabili di
menomazioni visive.
    Il  rischio di contrarre la cheratite ulcerosa aumenta in caso di
inosservanza  delle  norme  di  igiene e di uso e in caso di utilizzo
delle   lenti   per  un  tempo  piu'  prolungato  rispetto  a  quello
raccomandato.
    Il   rischio  di  cheratite  ulcerosa  aumenta  notevolmente  nei
fumatori.
    Le  lenti  a  contatto  con  protezione  UV non sostituiscono gli
occhiali  da  sole perche' non ricoprono totalmente l'intero segmento
anteriore.   Pertanto,   i  portatori  di  lenti  a  contatto  devono
continuare  a  portare gli occhiali da sole in caso di esposizione ai
raggi UV.


Foto: suanie / Flickr (CC BY-NC-SA 2.0)

di Massimo Pacifici

Medico chirurgo, specialista in chirurgia generale.


Lascia un commento

  

  

  

Questo sito usa i Gravatar, Avatar Globalmente Riconosciuti. Se hai registrato il tuo indirizzo email con questo servizio, la tua icona personale apparirà vicino al testo del tuo commento.

Puoi usare questi tag HTML.

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>