Abbiamo un organo che non conoscevamo

Mesentere
Abbiamo un organo che non conoscevamo. Finora il mesentere, che mantiene flessibilmente in posizione il nostro intestino, veniva considerato come una struttura frammentata composta da più elementi. In uno studio pubblicato recentemente su The Lancet Gastroenterology & Hepatology, il professor Calvin Coffey dell’Università irlandese di Limerick ha delineato le prove anatomiche per classificare il mesentere come un organo.

Il passo successivo sarà quello di studiarne meglio le funzioni. In questo modo si potranno identificare le funzioni anomale del mesentere, e quindi le sue malattie, nell’ambito di una nuova area della scienza.

Secondo Coffey l’evoluzione del sapere scientifico potrebbe portare a interventi chirurgici meno invasivi con meno complicazioni, convalescenze più rapide e costi complessivi più bassi.

Lo studio (riassunto in inglese):
Coffey CJ, O’Leary PD.The mesentery: structure, function, and role in disease. Lancet Gastroenterol Hepatol. 2016;1(3):238 – 247
http://dx.doi.org/10.1016/S2468-1253(16)30026-7

di Massimo Pacifici

Medico chirurgo, specialista in chirurgia generale.


Lascia un commento

  

  

  

Questo sito usa i Gravatar, Avatar Globalmente Riconosciuti. Se hai registrato il tuo indirizzo email con questo servizio, la tua icona personale apparirà vicino al testo del tuo commento.

Puoi usare questi tag HTML.

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>