Oncologia, inibitori di EGFR: consigli utili ai pazienti

Pronto Soccorso a domicilio, l'opuscolo dell'Associazione Italiana di Oncologia Toracica (AIOT) sulla gestione domiciliare dei possibili effetti collaterali.

L’Associazione Italiana di Oncologia Toracica (AIOT) nella sua attività di informazione e di educazione a favore dei pazienti affetti da una patologia neoplastica polmonare, ha pensato di produrre questo opuscolo informativo circa la gestione domiciliare dei possibili effetti collaterali causati dagli Inibitori di EGFR, rappresentati per lo più da sintomi cutanei (eruzioni tipo acne giovanile e/o eritema diffuso) e intestinali (diarrea).

Una educazione del paziente è importante per aumentare la tollerabilità di queste terapie orali e domiciliari e per favorire una riduzione del disagio fisico e psicologico che è alla base della prosecuzione ottimale della terapia. L’opuscolo suggerisce consigli comportamentali per tutti i pazienti in terapia con questi farmaci, analizzando in successione i principali sintomi cutanei ed intestinali, la loro gravità e le possibili terapie attuabili a domicilio rinviando comunque al medico e all’oncologo, tutte le decisioni riguardanti i gradi importanti di tossicità, all’interno di una relazione medico-paziente che questa lettura vuole solo rafforzare e non certo sminuire.

Clicca sull’immagine per leggere l’opuscolo.


Una più ampia trattazione di queste tematiche in aiuto del paziente è contenuta all’interno di AIOTown, la città ideale dei pazienti e dei loro familiari.


AIOT – Pronto Soccorso a domicilio. Consigli utili per tutti i pazienti che assumono gli inibitori di EGFR

di Massimo Pacifici

Medico chirurgo, specialista in chirurgia generale.


Lascia un commento

  

  

  

Questo sito usa i Gravatar, Avatar Globalmente Riconosciuti. Se hai registrato il tuo indirizzo email con questo servizio, la tua icona personale apparirà vicino al testo del tuo commento.

Puoi usare questi tag HTML.

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>