Carenze di organico: mortalità più alta durante le festività

Ricercatori scozzesi hanno esaminato 20.000 ricoveri medici di un ospedale generale distrettuale. Rischio più alto attribuibile alla carenza di medici e servizi.

SicurezzaI pazienti ospedalieri ammessi in urgenza durante le festività hanno più probabilità di morire entro il mese rispetto a quelli ammessi negli altri giorni. Lo riporta uno studio pubblicato on line ieri su Emergency Medicine Journal.

I ricercatori hanno esaminato i tassi di mortalità dopo 7 e 30 giorni per circa 20.000 ricoveri d’urgenza di un ospedale scozzese tra il 2008 e il 2010. Circa il 6 per cento dei pazienti sono stati ricoverati durante una festività, il 77 per cento nei giorni feriali e il resto durante i fine settimana.

Complessivamente, 771 pazienti (3,8 per cento) sono deceduti entro sette giorni dal ricovero in ospedale e 1.780 (8,9 per cento) sono deceduti entro 30 giorni. Tra i pazienti ricoverati durante una festività i decessi sono stati quasi il 6 per cento entro sette giorni e circa l’11 per cento entro 30 giorni.

La casistica dei pazienti accettati durante il fine settimana si è caratterizzata per l’età un po’ più avanzata, il minor numero di casi di cancro e il maggior numero di problemi respiratori rispetto ai pazienti accettati nel corso della settimana. I pazienti ricoverati durante una festività hanno avuto un maggior numero di problemi respiratori. A parte questo, non ci sono state differenze distintive tra i pazienti dello studio.

Non sono state riscontrate differenze nel personale medico senior nei giorni feriali e nei week-end normali. Tuttavia, le festività sono spesso parte di un week-end di tre o quattro giorni, il che si traduce in quello che gli autori dello studio hanno chiamato “effetto cumulativo” sul personale ospedaliero.

Secondo il dottor Sian Finlay del Dumfries e Galloway Royal Infirmary, in Scozia, e coautore dello studio: «Se si assume che i pazienti con gravi malattie non hanno maggiori probabilità di essere ricoverati in un singolo giorno della settimana rispetto ad un altro, allora diventa difficile sfuggire alla tesi che l’effetto cumulativo della carenza di servizi e/o di medici nelle festività debba avere un ruolo sulla maggiore mortalità dimostrata in questo studio».


Smith S, Allan A, Greenlaw N, Finlay S, Isles C. Emergency medical admissions, deaths at week-ends and the public holiday effect. Cohort study. Emerg Med J (23 January 2013), doi:10.1136/emermed-2012-201881

Foto: -Snugg- (CC BY-NC 2.0)

di Massimo Pacifici

Medico chirurgo, specialista in chirurgia generale.


Lascia un commento

  

  

  

Questo sito usa i Gravatar, Avatar Globalmente Riconosciuti. Se hai registrato il tuo indirizzo email con questo servizio, la tua icona personale apparirà vicino al testo del tuo commento.

Puoi usare questi tag HTML.

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>