Ipotermia terapeutica dopo arresto cardiaco

Linee guida, diagrammi e checklist: un approccio integrato per migliorare la sopravvivenza e gli esiti neurologici.

L’arresto cardiaco rimane uno degli eventi medici più drammatici. La sopravvivenza fino alla dimissione dall’ospedale è stata storicamente inferiore al 10 per cento. I dati recenti suggeriscono una costante tendenza al miglioramento della sopravvivenza, anche se nel 2009 la mortalità negli Stati Uniti è rimasta al 60 per cento.

Il miglioramento della sopravvivenza e degli esiti neurologici nei pazienti con arresto cardiaco è dovuto a due  principali aree di intervento. La prima riguarda il mantenimento della perfusione ematica dopo l’arresto cardiaco grazie ai programmi formativi sulla catena della sopravvivenza: chiamata di soccorso, rianimazione cardiopolmonare, defibrillazione precoce, supporto cardiaco avanzato.

La seconda area di intervento è quella della gestione post-rianimazione. Include l’ottimizzazione dell’ossigenazione e della ventilazione; il trattamento dell’ipotensione (pressione arteriosa sistolica < 90 mmHg) e delle cause di arresto cardiaco come l’ischemia coronarica acuta; l’avvio della ipotermia terapeutica quando appropriato. Un recente studio su Circulation si concentra sugli aspetti pratici della realizzazione dell’ipotermia.

Fornire assistenza post-rianimazione efficiente, coordinata ed efficace richiede cooperazione interdisciplinare e programmi finalizzati alla formazione e al miglioramento della qualità. Come con qualsiasi procedura a bassa frequenza e alta complessità, la qualità dell’ipotermia terapeutica può essere migliorata con l’uso di linee guida, modelli standardizzati e liste di controllo per garantire che tutte le attività vengano completate in modo tempestivo.

Di seguito viene rappresentato il modello gestionale utilizzato al Brigham and Women’s Hospital di Boston.


Scirica BM. Therapeutic hypothermia after cardiac arrest. Circulation. 2013 Jan 15;127(2):244-50. doi: 10.1161/CIRCULATIONAHA.111.076851.

di Massimo Pacifici

Medico chirurgo, specialista in chirurgia generale.


Lascia un commento

  

  

  

Questo sito usa i Gravatar, Avatar Globalmente Riconosciuti. Se hai registrato il tuo indirizzo email con questo servizio, la tua icona personale apparirà vicino al testo del tuo commento.

Puoi usare questi tag HTML.

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>