Infermieri, libri: sperimentazione e pratica del See & Treat

Gli aspetti teorici e pratici del ''Guarda e Tratta'' in un manuale nato dall'esperienza concreta di alcuni Dipartimenti di Emergenza-Urgenza della Toscana.

See & TreatIl sovraffollamento dei Pronto Soccorso, con disagi per i pazienti in attesa e l’aumento della pressione di lavoro per gli operatori, ha un impatto negativo sulla qualità percepita dall’opinione pubblica ed è fonte potenziale di situazioni critiche. Si tratta di un fenomeno ben rappresentato nella letteratura medica ed infermieristica internazionale degli ultimi 15 anni.

Per comprimere le liste di attesa al triage dei dipartimenti di emergenza, nel mondo anglosassone sono comparse metodologie come See and Treat, Fast Track e Minor Injuries Stream (o Unit) per indicare sistemi e percorsi indipendenti per l’inquadramento rapido e la gestione dei codici minori.

Queste attività assistenziali prevedono una figura infermieristica con competenze avanzate in ambito diagnostico e terapeutico per la gestione diretta dei problemi di salute dei pazienti.

Le controversie sull’efficacia, l’efficienza e l’aderenza alle normative odierne sono numerose. In un recente manuale edito da Giunti viene illustrata la sperimentazione del modulo See & Treat (”Guarda e Tratta”) in alcuni Dipartimenti di Emergenza-Urgenza della Toscana con riferimenti alle problematiche legali e ai protocolli medico-infermieristici.

Il manuale è affiancato da un libretto tascabile con diagrammi di flusso per la rapida individuazione del paziente gestibile in See & Treat.

Titolo See & treat. Protocolli medico-infermieristici: la sperimentazione toscana nei pronto soccorso
Curatori Alessandro Rosselli, Giovanni Becattini, Marina Cappugi, Cesare Francois, Marco Ruggeri
Editore Giunti Editore, 2012
ISBN 8809771451, 9788809771451
Lunghezza 448 pagine

di Massimo Pacifici

Medico chirurgo, specialista in chirurgia generale.


Lascia un commento

  

  

  

Questo sito usa i Gravatar, Avatar Globalmente Riconosciuti. Se hai registrato il tuo indirizzo email con questo servizio, la tua icona personale apparirà vicino al testo del tuo commento.

Puoi usare questi tag HTML.

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>