Le linee guida USA sulla emorragia da rottura di aneurisma subaracnoideo

Questo tipo di ictus rappresenta una condizione medica grave il cui esito può essere enormemente influenzato da un trattamento precoce, aggressivo e qualificato.

Aneurisma cerebrale

Aneurisma di un'arteria cerebrale - Angiografia

Le persone al pronto soccorso con ictus emorragico devono essere immediatamente trasferiti in un ospedale che cura almeno 35 di questi casi ogni anno. Lo sostengono le nuove raccomandazioni della American Heart Association e della American Stroke Association.

L’emorragia subaracnoidea si verifica quando un vaso sanguigno indebolito da una dilatazione – l’aneurisma – si rompe all’interno della scatola cranica, con conseguente sanguinamento nello spazio intorno al cervello.

Negli Stati Uniti, a seguito di questo tipo di ictus sono stati registrati tassi di mortalità a un mese del 39 per cento negli ospedali che ammettono meno di 10 di questi pazienti ogni anno, contro il 27 per cento negli ospedali che trattano più di 35 casi.

«Il ricovero in centri che trattano un maggior volume di questi casi risulta associata a minori disabilità e mortalità» ha dichiarato il dottor E. Sander Connolly Jr. della Columbia University di New York City, uno degli autori della revisione di queste linee guida. «Le ragioni di questa associazione non sono completamente chiare» continua Connolly, ma i pazienti ricoverati in strutture con maggiore casistica hanno un più facile accesso a chirurghi neurovascolari esperti e specialisti endovascolari, così come a servizi multidisciplinari di terapia neurointensiva.

Le raccomandazioni per la prevenzione si concentrano ancora, rispetto alle precedenti linee guida del 2009, sul controllo della pressione alta, l’abolizione del fumo e la riduzione del consumo eccessivo di vino e alcolici. Le linee guida inoltre mettono in guardia le persone sulla necessità di prendere provvedimenti immediati se appaiono alcuni sintomi, tra cui:

  • un forte mal di testa che si sviluppa improvvisamente;
  • vomito;
  • confusione;
  • perdita di coscienza;
  • convulsioni.

«La maggior parte delle persone non sa riconoscere quando una emorragia cerebrale si sta verificando, e chi sperimenta il mal di testa peggiore della vita dovrebbe arrivare al più vicino pronto soccorso immediatamente», ha concluso Connolly.

L’aggiornamento delle linee guida è stato pubblicato online due giorni fa sulla rivista Stroke.


Connolly ES Jr, Rabinstein AA, Carhuapoma JR, Derdeyn CP, Dion J, Higashida RT, Hoh BL, Kirkness CJ, Naidech AM, Ogilvy CS, Patel AB, Thompson BG, Vespa P; on behalf of the American Heart Association Stroke Council, Council on Cardiovascular Radiology and Intervention, Council on Cardiovascular Nursing, Council on Cardiovascular Surgery and Anesthesia, and Council on Clinical Cardiology. Guidelines for the Management of Aneurysmal Subarachnoid Hemorrhage: A Guideline for Healthcare Professionals From the American Heart Association/American Stroke Association. Stroke. 2012 May 3. [Epub ahead of print]. doi: 10.1161/​STR.0b013e3182587839

Vedi anche su Eumed.org:

Foto: Lucien Monfils (CC BY-SA 3.0)

di Massimo Pacifici

Medico chirurgo, specialista in chirurgia generale.


Lascia un commento

  

  

  

Questo sito usa i Gravatar, Avatar Globalmente Riconosciuti. Se hai registrato il tuo indirizzo email con questo servizio, la tua icona personale apparirà vicino al testo del tuo commento.

Puoi usare questi tag HTML.

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>