Toscana: linee guida sulle emorragie digestive

Le raccomandazioni 2011 della Regione Toscana per la diagnosi e la cura delle emorragie del tratto digestivo superiore e inferiore e da ipertensione portale.

Le emorragie digestive rappresentano un’evenienza sempre più frequente che impegna pesantemente le strutture sanitarie: si ritiene che ogni anno si verifichino da 50 a 150 casi/100.000 abitanti di emorragia digestiva superiore e circa 20 casi/100.000 abitanti di emorragia digestiva inferiore. In particolare sono in aumento le emorragie digestive correlate al consumo crescente di farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) e di antiaggreganti piastrinici, soprattutto in età avanzata.

La mortalità per emorragia digestiva superiore è ancora particolarmente elevata nei soggetti anziani e con comorbidità, raggiungendo anche il 10-14% ed il sanguinamento da varici esofagee comporta una mortalità di circa il 20% entro sei settimane dall’episodio emorragico.

Il secondo aspetto da cui deriva l’importanza dell’argomento riguarda il corretto impiego delle risorse, che deve essere proporzionato al quadro clinico e all’entità del sanguinamento, evitando sia sprechi sia carenza di interventi. In particolare, l’endoscopia digestiva in urgenza può consentire di dimettere precocemente la maggior parte dei pazienti, con risparmio sulla spesa sanitaria, e di predisporre il ricovero ordinario solo per quelli ad alto rischio.

Le recenti linee guida della Regione Toscana ripropongono la necessità di un’organizzazione dedicata a queste emergenze, da realizzarsi attraverso Unità per emorragie digestive a cui partecipano infermieri appositamente addestrati, gastroenterologi, chirurghi, anestesisti e radiologi interventisti secondo un modello di approccio multidisciplinare e multiprofessionale. In queste bleeding Unit l’endoscopia digestiva gioca un ruolo chiave e risulta cruciale definire correttamente le metodiche e le tempistiche.

Gli argomenti di queste linee guida riprendono le questioni attualmente più dibattute. Il documento è raccolto nel Sistema Nazionale Linee Guida.

Emorragie del tratto digestivo superiore

  • Emorragie non varicose
    • Epidemiologia
  • Conclusioni
  • Gestione iniziale del paziente con emorragia digestiva
    • Timing dell’endoscopia
  • Conclusioni
  • L’emostasi endoscopica
    • Terapie iniettive
    • Terapie termiche
    • Terapie meccaniche
  • Conclusioni
  • Ruolo della terapia medica
    • Inibitori della secrezione acida
    • Somatostatina e analoghi
    • Farmaci antifibrinolitici
  • Conclusioni
  • Gestione del paziente dopo l’emostasi endoscopica
    • Emorragia incontrollabile e recidiva del sanguinamento
    • Follow up
  • Conclusioni
  • Ruolo della chirurgia
  • Conclusioni
  • Bibliografia

Emorragie da ipertensione portale

  • Epidemiologia
  • Patogenesi
  • Definizioni
  • Presentazione clinica e inquadramento preliminare
    • Diagnosi endoscopica
  • Fattori prognostici
    • Previsione di sanguinamento
    • Modello di Cox: probabilità percentuale stimata di sanguinamento entro un anno
    • Esito del sanguinamento
  • Sanguinamento da varici gastroesofagee: prevenzione preprimaria
  • Sanguinamento da varici gastroesofagee: prevenzione primaria
  • Monitoraggio della terapia
  • Trattamento dell’emorragia
    • Terapia endoscopica
      • Legatura elastica
      • Scleroterapia
      • Iniezione di collanti tissutali
    • Terapia farmacologica
      • Vasopressina
      • Terlipressina
      • Somatostatina
      • Octreotide
      • Antibiotici
    • Associazione di terapia farmacologica e terapia endoscopica
    • Tamponamento pneumatico (sonde di Sengstaken-Blakemore e di Linton-Nachlas)
    • Shunt portosistemico intraepatico transgiugulare (TIPS)
    • Shunt endoscopici autoespansibili (ricoperti rimuovibili)
    • Derivazioni portosistemiche
      • Shunt portacava con protesi ad H
      • Shunt spleno-renale distale selettivo (Warren)
      • Devascolarizzazione gastroesofagea
    • Trapianto di fegato
  • Terapia di salvataggio
  • Prevenzione secondaria
    • Terapia farmacologica
    • Terapia endoscopica
      • Scleroterapia
      • Legatura elastica
    • Associazione di terapia endoscopica e farmacologica
    • Terapia derivativa
    • Trapianto di fegato
  • Bibliografia

Emorragie del tratto digestivo inferiore

  • Sanguinamento acuto del tratto gastrointestinale inferiore
    • Epidemiologia
    • Eziologia
  • Gestione del paziente con sanguinamento acuto
    • Valutazione iniziale
  • Ruolo dell’endoscopia digestiva
  • Come e quando eseguire la colonscopia
    • Trattamento endoscopico delle fonti di sanguinamento
    • Valutazione con metodi radiologici
    • Ruolo della chirurgia
    • Terapia medica
  • Bibliografia

Sanguinamento oscuro e occulto: percorso diagnostico

  • Sanguinamento occulto
  • Sanguinamento oscuro
  • Metodiche diagnostiche per lo studio del piccolo intestino
    • Capsula endoscopica
    • Push enteroscopia
    • Enteroscopia con doppio pallone
    • Enteroscopia assistita da dispositivi esterni
    • Enteroscopia intraoperatoria
    • Le indagini radiologiche
  • Conclusioni
  • Bibliografia

SNLG – Regione Toscana – Linee guida per la diagnosi e la cura delle emorragie digestive – 2011

di Massimo Pacifici

Medico chirurgo, specialista in chirurgia generale.


Lascia un commento

  

  

  

Questo sito usa i Gravatar, Avatar Globalmente Riconosciuti. Se hai registrato il tuo indirizzo email con questo servizio, la tua icona personale apparirà vicino al testo del tuo commento.

Puoi usare questi tag HTML.

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>