Sincope indotta da esercizio fisico o emozione

Le linee guida australiane e neozelandesi sulla Catecholaminergic Polymorphic Ventricular Tachycardia (CPVT).

La tachicardia ventricolare polimorfa catecolaminergica (CPVT) è una aritmia ereditaria caratterizzata da tachicardia ventricolare polimorfa indotta da stress adrenergico. L’ECG di base è di solito normale ma sono stati segnalati casi con bradicardia e intervallo QT borderline. La prevalenza esatta non è nota, con stime di circa 1:10.000.

I pazienti con CPVT spesso si presentano con sincope indotta da esercizio fisico o emozione. Purtroppo la prima presentazione può anche essere la morte cardiaca improvvisa. Sintomi minori sono vertigini o palpitazioni indotte da esercizio fisico. L’età media di presentazione è di circa 6-10 anni, tuttavia la CPVT è una causa comprovata di morte improvvisa del lattante e sono stati segnalati casi a 40 anni di età. Dati limitati provenienti da studi di piccole dimensioni mostrano che circa il 35% degli individui affetti diventano sintomatici prima dei 10 anni e 75% prima dei 20 anni.

Nei pazienti con arresto cardiaco improvviso in assenza di malattia cardiaca organica la CPVT deve essere sempre considerata nella diagnosi differenziale. La diagnosi clinica si basa prima di tutto sulla storia familiare e l’esordio dei sintomi in seguito a stress emotivo o fisico. The Cardiac Society of Australia and New Zealand ha recentemente pubblicato un documento sintetico con le linee guida di diagnosi e trattamento:

Leggi anche:

di Massimo Pacifici

Medico chirurgo, specialista in chirurgia generale.


Lascia un commento

  

  

  

Questo sito usa i Gravatar, Avatar Globalmente Riconosciuti. Se hai registrato il tuo indirizzo email con questo servizio, la tua icona personale apparirà vicino al testo del tuo commento.

Puoi usare questi tag HTML.

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>