Antisepsi e disinfezione in ambito sanitario

Una nuova Guida della Regione Emilia-Romagna per la prevenzione del rischio infettivo legato alle pratiche assistenziali quotidiane.

Nelle strutture sanitarie e socio-sanitarie vi è il rischio di trasmissione di microrganismi patogeni a pazienti, operatori, visitatori, oggetti e all’ambiente. L’igiene ambientale, l’igiene della persona, la disinfezione dei presidi medici riutilizzabili e delle attrezzature sanitarie, e talvolta il processo di sterilizzazione sono i capisaldi per evitare tale trasmissione e per controllare il rischio infettivo.

Le infezioni correlate alle pratiche assistenziali costituiscono un problema emergente e sempre attuale. Possono derivare dal contatto diretto con una persona (le mani contaminate degli operatori) o dal contatto indiretto con dispositivi medici riutilizzabili (strumentario chirurgico) o con l’ambiente inanimato contaminato (superfici, polvere).

L’efficacia di antisettici e disinfettanti è condizionata da tre principali fattori: le caratteristiche della soluzione, la corretta indicazione d’uso, la modalità di impiego. Su questo tema sono state elaborate diverse linee guida di autorevoli società e istituzioni scientifiche, basate su una revisione della letteratura scientifica disponibile.

Una nuova Guida della Regione Emilia-Romagna per l’antisepsi e la disinfezione si propone come strumento di riferimento per la prevenzione del rischio infettivo legato alle pratiche assistenziali quotidiane. La principale novità della nuova edizione è che, per la prima volta, l’attenzione e l’applicabilità non sono rivolte esclusivamente all’ambito ospedaliero, ma a tutti i contesti assistenziali di cura, pubblici e privati, ovvero al contesto sanitario e socio-sanitario (comprese RSA, case protette per anziani e case di cura), alle strutture private accreditate, agli ambulatori e al contesto delle cure domiciliari.

Gli argomenti affrontati nella guida sono un punto di riferimento per la gestione delle strutture di emergenza-urgenza, delle ambulanze e dei veicoli sanitari:

  • Definizioni
  • Principi generali
  • Approccio alla disinfezione
  • Indicazioni per la corretta gestione dei disinfettanti
  • Principali principi attivi per la disinfezione
    • Alcooli
    • Clorexidina
    • Cloro e suoi derivati
    • Fenoli
    • Iodio e iodofori
    • Perossido di idrogeno
    • Aldeidi
    • Acido peracetico
  • Disinfezione dei dispositivi medici e delle attrezzature
  • Antisepsi della cute e delle mucose
    • Indicazioni per l’antisepsi nei neonati e nei bambini
  • Disinfezione ambientale
    • Introduzione
    • Raccomandazioni per la pulizia, la disinfezione e la sterilizzazione nelle strutture sanitarie e socio-sanitarie
    • Igiene dei veicoli per il trasporto sanitario
  • Schede operative per le pratiche di antisepsi e disinfezione

Agenzia sanitaria e sociale regionale – Regione Emilia-Romagna: Antisepsi e disinfezione in ambito sanitario e socio-sanitario

di Massimo Pacifici

Medico chirurgo, specialista in chirurgia generale.


2 commenti per Antisepsi e disinfezione in ambito sanitario

Lascia un commento

  

  

  

Questo sito usa i Gravatar, Avatar Globalmente Riconosciuti. Se hai registrato il tuo indirizzo email con questo servizio, la tua icona personale apparirà vicino al testo del tuo commento.

Puoi usare questi tag HTML.

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>