Linee guida sul mal di testa

Dal ICSI (Institute for Clinical Systems Improvement) i nuovi algoritmi per la diagnosi e il trattamento.

Mal di testaLa cefalea è un problema osservato comunemente dal medico di famiglia e dai servizi di assistenza primaria. Negli Stati Uniti si calcola che circa il 3% delle visite urgenti e l’1,3% delle visite ambulatoriali siano a causa del mal di testa. La cefalea di tipo tensivo è in generale il tipo più comune di mal di testa, mentre l’emicrania è il tipo di mal di testa più comunemente visto nella pratica clinica.

L’emicrania è una condizione cerebrale cronica caratterizzata da attacchi parossistici di grado da moderato a grave di mal di testa pulsante. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità soffrono di emicrania in tutto il mondo circa 324 milioni persone, con quasi il 18% delle donne e l’8% degli uomini negli Stati Uniti ogni anno. In genere il disturbo inizia durante l’adolescenza o subito dopo. Oltre il 25% di chi soffre di emicrania ha mal di testa per più di tre giorni al mese.

Questa linea guida include le cefalee più comunemente osservate nelle attività di assistenza primaria. Pur essendo un documento corposo, non è inteso come una trattazione completa di diagnosi e trattamento di tutte le sindromi dal momento che molti mal di testa sono rari e sono curati più efficacemente da specialisti neurologi. Si sviluppa in una serie di algoritmi utili agli operatori di cure primarie per aiutare nella diagnosi e trattamento di quattro principali tipi di mal di testa: emicrania, cefalea di tipo tensivo, cefalea a grappolo e cefalea cronica quotidiana.

La cefalea viene diagnosticata con anamnesi ed esame obiettivo. La necessità di esami di imaging o di laboratorio è limitata. I segnali di pericolo per una condizione patologica diversa dalla cefalea primaria sono:

  • un mal di testa subacuto che peggiora progressivamente nel tempo (mesi);
  • un mal di testa nuovo o diverso;
  • qualsiasi cefalea di massima gravità all’esordio;
  • un mal di testa di nuova insorgenza dopo i 50 anni;
  • un mal di testa persistente precipitato da una manovra di Valsalva;
  • la presenza di segni neurologici che possono suggerire una causa secondaria, come gli attacchi epilettici.

Sintomi come febbre, ipertensione, mialgie o la perdita di peso suggeriscono una malattia sistemica.

ICSI – Headache, Diagnosis and Treatment of (Guideline)
Released 01/2011

Foto: pvera

di Massimo Pacifici

Medico chirurgo, specialista in chirurgia generale.


Lascia un commento

  

  

  

Questo sito usa i Gravatar, Avatar Globalmente Riconosciuti. Se hai registrato il tuo indirizzo email con questo servizio, la tua icona personale apparirà vicino al testo del tuo commento.

Puoi usare questi tag HTML.

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>