Efficacia e sicurezza dell’acido tranexamico nelle emorragie da trauma

Questo farmaco generico ed economico, già impiegato comunemente, potrebbe salvare decine di migliaia di vite ogni anno se usato più diffusamente nel mondo.

feritoIn una revisione sistematica pubblicata da The Cochrane Library alcuni ricercatori britannici hanno rilevato che l’acido tranexamico (TXA) riduce il rischio di morte di circa il 10% nei pazienti con sanguinamento grave da trauma. Secondo gli autori ciò corrisponderebbe a un risparmio di più di 70.000 vite l’anno se il farmaco venisse utilizzato in tutto il mondo.

Più del 90 per cento dei decessi per trauma si verifica in paesi a basso-medio reddito, dove l’accesso ai farmaci è spesso condizionato dalla povertà delle infrastrutture e dalla inadeguatezza delle risorse.

«Il TXA riduce il rischio di morte da sanguinamento per trauma e sembra avere pochi effetti collaterali» ha dichiarato alla stampa Ian Roberts della London School of Hygiene and Tropical Medicine «Si potrebbero salvare più vite umane in ambiente civile e militare».

I risultati sono stati basati su uno studio di grandi dimensioni che ha coinvolto 20.211 pazienti e su un piccolo studio con 240 pazienti.

I traumi sono una delle principali cause di morte in tutto il mondo. Oltre alle vittime di accoltellamenti, sparatorie ed eventi bellici, ogni anno più di un milione di persone muore per infortuni della strada. Molte delle vittime sono giovani.

L’emorragia è responsabile di circa un terzo delle morti per trauma registrate negli ospedali e può anche contribuire al decesso per insufficienza multi-organo. Gli esperti stimano che ogni anno nel mondo circa 600.000 pazienti feriti presentano emorragie mortali.

Lo studio CRASH-2, effettuato in 40 paesi su 20.000 pazienti e pubblicato lo scorso anno, ha registrato che l’acido tranexamico riduce significativamente la mortalità nei pazienti con emorragia. Sulla base di tali constatazioni, secondo i ricercatori l’acido tranexamico potrebbe far risparmiare decine di migliaia di vite ogni anno, di cui circa 13.000 in India, 12.000 in Cina e 2.000 negli Stati Uniti, oltre che in Europa.

L’acido tranexamico è un farmaco off-patent, prodotto da diverse società e dal costo di circa 4,50 dollari al grammo. Secondo gli autori dello studio dovrebbe essere indicato come “essenziale” dall’Organizzazione Mondiale della Sanità.

Fonte: Roberts I, Shakur H, Ker K, Coats T, on behalf of the CRASH-2 Trial collaborators. Antifibrinolytic drugs for acute traumatic injury. Cochrane Database of Systematic Reviews 2011, Issue 1. Art. No.: CD004896. DOI: 10.1002/14651858.CD004896.pub3.

Foto: ffsetla

di Massimo Pacifici

Medico chirurgo, specialista in chirurgia generale.


1 commento per Efficacia e sicurezza dell’acido tranexamico nelle emorragie da trauma

Lascia un commento

  

  

  

Questo sito usa i Gravatar, Avatar Globalmente Riconosciuti. Se hai registrato il tuo indirizzo email con questo servizio, la tua icona personale apparirà vicino al testo del tuo commento.

Puoi usare questi tag HTML.

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>