Dolore toracico e sindrome coronarica acuta

L’aggiornamento delle linee guida dell’ ICSI.

Dall’Institute for Clinical Systems Improvement l’aggiornamento delle linee guida per pazienti di età superiore ai 18 anni con sintomi pregressi o attuali di dolore o fastidio toracico e/o segni di sindrome coronarica acuta.

  • Al contatto iniziale con il sistema sanitario i pazienti ad alto rischio devono essere identificati rapidamente e avviati a un dipartimento di emergenza attraverso il sistema di emergenza-urgenza.
  • I pazienti con sintomi di dolore toracico suggeriscono il sospetto di una malattia grave e necessitano di una valutazione immediata con un elettrocardiogramma, la monitorizzazione e la terapia precoce con un accesso endovenoso, ossigeno, aspirina e altre opportune terapie mediche.
  • Il triage e la gestione dei pazienti con dolore toracico e angina instabile dovrebbero essere basati su un sistema di valutazione del rischio e su evidenze cliniche validate.
  • I pazienti con sintomi a basso rischio potrebbero essere valutati come pazienti ambulatoriali.
  • I pazienti con caratteristiche ad alto rischio devono essere identificati rapidamente per istituire un trattamento in modo tempestivo.
  • La trombolisi dovrebbe essere eseguita tra i 30 e i 60 minuti dall’arrivo, mentre l’angiografia / intervento coronarico percutaneo deve essere eseguito entro 90 minuti dall’arrivo, con un obiettivo di meno di 60 minuti. I pazienti ad alto rischio, trattati inizialmente presso strutture non attrezzate, che non possono essere trasferiti per un intervento coronarico percutaneo entro 90 minuti devono ricevere la trombolisi seguita dal trasferimento al più presto possibile.
  • E’ raccomandato l’uso dei seguenti farmaci: tienopiridine e aspirina (solo clopidogrel in caso di allegia all’aspirina) al momento del ricovero. Evitare le tienopiridine in caso di chirurgia cardiaca urgente. Beta-bloccanti quando possibile e / o ACE inibitori / bloccanti del recettore dell’angiotensina a 24 ore nei pazienti stabili, nitrati quando indicato e statine quando possibile. Va considerato l’uso precoce di una tienopiridina per coloro nei quali è pianificato l’intervento coronarico percutaneo.
  • E’ raccomandato l’uso appropriato della riabilitazione cardiaca post-dimissione.

ACS: Chest Pain and Acute Coronary Syndrome, Diagnosis and Treatment of (Guideline – 10/2010)
ACS: Acute Coronary Syndrome, Admission to CCU for
(Order Set – 10/2010)

Aggiornamento del 9 dicembre 2011
Dolore toracico e sindrome coronarica acuta (ICSI 2011)

di Massimo Pacifici

Medico chirurgo, specialista in chirurgia generale.


Lascia un commento

  

  

  

Questo sito usa i Gravatar, Avatar Globalmente Riconosciuti. Se hai registrato il tuo indirizzo email con questo servizio, la tua icona personale apparirà vicino al testo del tuo commento.

Puoi usare questi tag HTML.

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>