Campania: linee guida per gli antibiotici in chirurgia

Pubblicata la DGR n. 123 del 15.02.2010 “Aggiornamento delle Linee di indirizzo regionali sulla antibiotico profilassi perioperatora” (Bollettino Ufficiale della Regione Campania n. 17 del 22.02.2010).

Ciascuna Struttura ospedaliera deve adottare un protocollo riguardante l’uso degli antibiotici nella profilassi chirurgica, al fine di razionalizzarne ed ottimizzarne l’uso, per prevenire le infezioni riducendo nel contempo i rischi di effetti collaterali, di insorgenza di resistenze ed i costi.

PREMESSO

  • che la DGRC n. 2266 del 30/12/2006, avente per oggetto le “Misure di controllo della spesa farmaceutica…”, ed il Decreto Dirigenziale AGC Assistenza Sanitaria n. 15 del 27.2.2007, attuativo della predetta Deliberazione e relativo al “Piano d’i contenimento della spesa farmaceutica ospedaliera”, prevedevano l’attuazione di diverse Linee d’intervento Operativo per il contenimento della spesa Farmaceutica, tra le quali la “… Definizione di linee guida regionali per la definizione di percorsi assistenziali condivisi …”;
  • che la Giunta Regionale della Campania, con Deliberazione n. 1814 del 12.10.2007, approvava un Documento tecnico denominato “Profilassi antibiotica peri-operatoria”, mirato alla definizione dei Protocolli di Profilassi antibiotica in Chirurgia, in linea con i precedenti provvedimenti in materia di contenimento della spesa Farmaceutica, tra cui i sopra citati DGRC n. 2266/07 e Decreto Dirigenziale AGC Assistenza Sanitaria n. 15 del 27.2.2007;
  • che gli stessi Protocolli di cui alla DGRC 1814/07 erano riconducibili agli indirizzi forniti dalle Linee Guida Nazionali ed Internazionali di riferimento tra cui, in particolare, la Linea Guida Nazionale per la “Antibiotico profilassi perioperatoria nell’adulto”, redatta nel 2003 dal PNLG (Piano Nazionale Linee Guida);
  • che, con Deliberazione n. 1715 del 28/09/2007, la stessa Giunta Regionale approvava il “Piano Regionale di Prevenzione e Controllo delle infezioni associate all’assistenza sanitaria”, recante le Linee di indirizzo per l’implementazione di Programmi di prevenzione e controllo presso ciascuna Struttura Ospedaliera;

CONSIDERATO

  • che il testé citato Piano di prevenzione approvato con DGRC 1715/07 ha stabilito che tutte le Strutture ospedaliere della Campania debbano attuare, per ciascun Protocollo di prevenzione adottato, ivi compreso quello relativo alla “Antibiotico profilassi in Chirurgia”, un sistema di monitoraggio che, attraverso l’analisi periodica di specifici indicatori, valuti costantemente l’appropriatezza dello stesso Protocollo, stabilendo altresì che gli stessi indicatori costituiscano debito informativo verso il Settore Assistenza Ospedaliera e Sovrintendenza sui Servizi Regionali di Emergenza dell’Assessorato alla Sanità della Regione Campania;
  • che la stessa Deliberazione 1715/07 ha attribuito al “Coordinamento Regionale per la Sorveglianza ed il Controllo delle Infezioni Ospedaliere”, istituito presso Settore Assistenza Ospedaliera e Sovrintendenza sui Servizi Regionali di Emergenza, la funzione di supporto tecnico al medesimo Settore nelle predette analisi di appropriatezza delle misure di prevenzione delle infezioni nosocomiali;
  • che la DGRC 1715/07 ha, altresì, definito i criteri di revisione dei Protocolli di prevenzione del rischio infettivo, compresi quelli di Antibiotico profilassi in Chirurgia, stabilendo che le stesse revisioni siano necessarie ove sopraggiungano modifiche sostanziali dei Documenti scientifici di riferimento, o evidenze scientifiche e di contesto che ne confermino la necessità;

ATTESO

  • che il Sistema Nazionale per le Linee Guida, sulla base di un accordo con il Ministero della Salute, nel Settembre 2008 ha elaborato un aggiornamento della Linea Guida Nazionale per la “Antibiotico profilassi perioperatoria nell’adulto”, la cui precedente versione del 2003 era stata adottata quale documento di riferimento della predetta DGRC 1814/07;
  • che tale revisione ha apportato sostanziali aggiornamenti ai criteri di implementazione dei Protocolli ed ai relativi strumenti di monitoraggio, rappresentati da specifici indicatori di esito e di processo, mediante i quali le Strutture Ospedaliere devono valutare l’appropriatezza clinica dei Protocolli di Antibiotico profilassi adottati localmente;
  • che il Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali, con comunicato n. 495 del 11/11/2009 ha emanato il Documento denominato “Manuale per la Sicurezza in sala operatoria: Raccomandazioni e Checklist”, nel quale, tra l’altro, viene raccomandata l’applicazione dei principi enunciati dalla predetta Linea Guida Nazionale per la “Antibiotico profilassi perioperatoria nell’adulto” elaborata nel 2008 dal SNLG.

RITENUTO

  • che tali modifiche ed aggiornamenti della predetta Linea Guida, considerata la sua rilevanza in campo nazionale sul tema del corretto uso degli antibiotici in Chirurgia, rendano necessaria la revisione delle Linee di indirizzo sulla antibiotico profilassi perioperatoria già emanate con la citata DGRC 1814/07;
  • che il contenimento della spesa farmaceutica possa essere perseguito garantendo nel contempo anche il contenimento delle complicanze infettive in Chirurgia, in quanto l’incremento della loro frequenza rappresenta di per sé un indicatore negativo dell’appropriatezza dei processi assistenziali ed è una rilevante concausa dell’incremento della durata e dei costi delle degenze postoperatorie, determinando, in generale, un aggravio di spesa per il Sistema Sanitario Regionale;
  • che il monitoraggio dell’appropriatezza dei Protocolli di antibiotico profilassi in Chirurgia, anche in termini di efficacia nella riduzione dei costi per le complicanze infettive post-operatorie, possa essere attuato utilizzando Sistemi di Sorveglianza basati su metodologie già ampiamente sperimentate in campo regionale nell’ambito del Progetto INFOSS, promosso dal Ministero della Salute e dal Centro Nazionale per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie.

PRESO ATTO

  • del Documento tecnico allegato: “Linee di indirizzo per la definizione dei Protocolli di antibiotico profilassi peri-operatoria”, elaborato dal Gruppo di lavoro costituito da esperti dei Settori Assistenza Ospedaliera e Sovrintendenza sui Servizi Regionali di Emergenza e Farmaceutico dell’’Assessorato alla Sanitaria della Regione Campania;
  • che il citato Documento Tecnico ridefinisce le modalità di implementazione dei flussi informativi relativi agli indicatori di efficacia dei Protocolli di antibiotico profilassi, precisando le rispettive competenze dei Settori regionali coinvolti nel flusso informativo, che per il Settore Farmaceutico riguarderà la verifica del raggiungimento degli obiettivi economico-gestionali, mentre il Settore Assistenza Ospedaliera realizzerà il monitoraggio degli esiti.

DELIBERA

Per tutto quanto in premessa, che si intende integralmente riportato:

  • Di approvare il documento descritto nell’allegato A, “Linee di indirizzo per la definizione dei Protocolli di antibiotico profilassi peri-operatoria”, che costituisce parte integrante del presente Atto Deliberativo;
  • di revocare gli Allegati tecnici (1, A e B) della D.G.R.C. n. 1814 del 12.10.2007
  • di inviare ai Settori Assistenza Ospedaliera e Sovrintendenza ai Sevizi Regionali di Emergenza, Farmaceutico, Assistenza Sanitaria e Programmazione Sanitaria per quanto di rispettiva competenza;
  • di autorizzare la pubblicazione sul BURC della presente Deliberazione, comprensiva dell’Allegato A

Il Segretario
D’Elia

Il Presidente
Bassolino

Allegato A: Linee di indirizzo per la definizione dei protocolli di profilassi antibiotica peri-operatoria.

di Criel

Medico, redattore di Eumed.org.


Lascia un commento

  

  

  

Questo sito usa i Gravatar, Avatar Globalmente Riconosciuti. Se hai registrato il tuo indirizzo email con questo servizio, la tua icona personale apparirà vicino al testo del tuo commento.

Puoi usare questi tag HTML.

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>