Veneto: gestione dei Defibrillatori Automatici Esterni (DAE) extraospedalieri

Pubblicata la D.G.R. del 29 dicembre 2009, n. 4282 “Regolamento per la gestione dei Defibrillatori Automatici Esterni (DAE) in ambito extraospedaliero” (Bollettino Ufficiale della Regione Veneto n. 14 del 16.02.2010).

(La parte di testo racchiusa fra parentesi quadre, che si riporta per completezza di informazione, non compare nel Bur cartaceo, ndr) [L'Assessore alle Politiche Sanitarie, Sandro Sandri, riferisce quanto segue:

La legge 3 aprile 2001 n. 120 ha consentito l'uso del defibrillatore automatico esterno (DAE) in sede extraospedaliera anche al personale sanitario non medico, nonché al personale non sanitario che abbia ricevuto una formazione specifica nelle attività di rianimazione cardio-polmonare, e ha stabilito che le regioni e le province autonome disciplinano il rilascio da parte delle aziende sanitarie locali e delle aziende ospedaliere dell'autorizzazione all'utilizzo extraospedaliero, nell'ambito del sistema di emergenza 118 competente per territorio.

Con la deliberazione n. 619 del 22 marzo 2002 la Giunta Regionale del Veneto ha approvato il progetto regionale sull'utilizzo dei defibrillatori semiautomatici in ambiente extraospedaliero ed in particolare ha deliberato di:

a) far propri i contenuti del documento elaborato da un Gruppo Tecnico di Lavoro, all'uopo costituito e composto da esperti nell'area cardiologica ed in quella dell'emergenza/urgenza;

b) approvare l'adozione di una prima fase, a carattere sperimentale, secondo le modalità, i tempi e i soggetti indicati nel suddetto documento, riservandosi l'avvio di una seconda fase ad avvenuta verifica dei risultati ottenuti;

c) provvedere all'acquisto di 150 DAE, da collocarsi nei siti individuati dai responsabili delle Centrali Operative SUEM 118;

d) predisporre che tutte le ambulanze impiegate nel Servizio di Urgenza/Emergenza Medica venissero dotate di defibrillatori semiautomatici;

e) finanziare in questa prima fase la formazione del personale non medico all'uso dei DAE;

f) affidare all'Azienda Ulss 12 "Veneziana" l'espletamento della gara di acquisto dei 150 DAE;

g) demandare alle Aziende Ulss sedi delle Centrali Operative 118 la stipula di accordi con Enti, Istituzioni, Società, Associazioni pubbliche e private presso cui sono poi stati allocati i DAE acquistati dalla Regione, in merito alle modalità di impiego e custodia degli stessi.

La prima fase del progetto si è conclusa, con l'individuazione da parte dei Responsabili delle Centrali Operative 118 dei Soggetti pubblici e privati già coinvolti nella formazione del personale e nell'affidamento dei defibrillatori, del numero di "laici" formati e dei corsi attivati, dei siti fissi o mobili dove sono stati collocati i DAE; il tutto secondo i "progetti provinciali DAE", che hanno formato oggetto di un apposito decreto del Dirigente la Direzione per i Servizi Sanitari (il n. 13 del 18/12/2002), con cui - oltre ad impegnare e quindi liquidare gli importi stabiliti con la succitata deliberazione n. 619/02 - si è provveduto a determinare la distribuzione dei 150 DAE assegnati dalla Giunta Regionale alle varie realtà territoriali.

Con la Deliberazione della Giunta Regionale n. 1425 del 15 maggio 2007 si è proceduto all'avvio della "Fase 2", dopo aver acquisito dalle Aziende Ulss sedi di Centrale Operativa SUEM 118 i rispettivi "Piani DAE. Seconda fase" in cui sono stati individuati:

a) i Soggetti pubblici e privati da interessare per la formazione del personale e per l'affidamento dei defibrillatori,

b) il numero dei "laici" da formare, ovvero da sottoporre a retraining, ed il numero dei corsi da attivare;

c) i siti dove allocare la nuova fornitura dei DAE.

Con tale deliberazione la Giunta Regionale ha stabilito:

a) di impegnare la somma di 350.000,00 euro per l'acquisto di n. 150 defibrillatori semiautomatici (DAE)

b) di impegnare la somma di 150.000 euro ai fini della formazione di personale non sanitario all'uso dei DAE, nonché al retraining del personale già formato;

c) di affidare all'Azienda Ulss 12 "Veneziana" l'espletamento della gara per l'acquisto dei succitati 150 DAE, aventi le caratteristiche tecniche già descritte nell'allegato A della DGRV n. 619/02;

d) di demandare alle Aziende Ulss sedi di Centrale Operativa SUEM 118 la stipula di accordi con Enti, Istituzioni, Società ed Associazioni pubbliche e private presso cui saranno allocati i DAE loro destinati, sulle modalità d'impiego e custodia degli stessi.

Visto l'incremento del numero dei DAE che saranno disponibili sul territorio dopo la conclusione della gara da parte dell'ULSS 12, ed in considerazione del fatto che diversi soggetti pubblici e privati si sono autonomamente dotati di tali dispositivi, risulta opportuno disciplinare in modo puntuale la gestione di tali apparati, in particolare per quanto riguarda la corretta manutenzione ed il mantenimento costante della loro operatività.

Risulta inoltre opportuno ridefinire in dettaglio le procedure per il rilascio ed il rinnovo delle autorizzazioni all'impiego dei DAE in sede extraospedaliera, identificando altresì il percorso formativo per i formatori che svolgono i corsi BLS-D e per i formatori che svolgono i corsi di retraining. Al fine di ampliare l'offerta formativa e garantire la presenza di un numero maggiore di soggetti abilitati all'impiego del DAE, sia "laici" che appartenenti alle Associazioni di Volontariato, appare opportuno estendere la possibilità di organizzare corsi BLS-D, riconosciuti ai fini del rilascio dell'autorizzazione regionale, anche ad altri soggetti pubblici e privati, previo accreditamento degli stessi da parte del Servizio Sanitario Regionale.

E' poi necessario definire in dettaglio l'attribuzione degli oneri relativi alla manutenzione ordinaria e straordinaria ed alla formazione del personale addetto per i DAE presenti sul territorio, sulla base della loro destinazione d'uso.

Infine, vista la sempre maggiore presenza di DAE acquisiti da privati, si ritiene utile attivare presso ciascuna Centrale Operativa del SUEM un registro dei DAE presenti sul territorio e stabilire che i soggetti che acquistino un DAE destinato all'impiego extraospedaliero ne segnalino l'avvenuto acquisto alla Centrale Operativa competente per territorio, esentando da tale segnalazione esclusivamente:

a. le Aziende sanitarie ed ospedaliere e gli ospedali pubblici e privati;

b. gli studi medici e gli ambulatori, qualora i DAE siano ad esclusivo uso interno della struttura;

c. tutte le strutture sanitarie che erogano attività per le quali le norme di legge vigenti richiedono la presenza di un defibrillatore, qualora i DAE siano ad esclusivo uso interno della struttura.

Ai fini di quanto sopra esposto il Coordinatore del CREU ha predisposto, in accordo con la Direzione Servizi Sanitari, un Regolamento per la gestione dei DAE in ambito extraospedaliero (allegato A) che ridefinisce le modalità per il rilascio ed il rinnovo delle autorizzazioni, il percorso formativo per gli istruttori, l'attribuzione dei costi relativi alla manutenzione degli apparati ed alla formazione del personale, le modalità per l'accreditamento dei corsi BLS-D.

Il Relatore conclude la propria relazione e propone all'approvazione della Giunta Regionale il seguente provvedimento:

LA GIUNTA REGIONALE

UDITO il Relatore incaricato dell'istruzione dell'argomento in questione ai sensi dell'art. 33, comma 2 dello Statuto, il quale dà atto che la struttura competente ha attestato la regolare istruttoria della pratica, anche in ordine alla compatibilità con la legislazione regionale e statale;

VISTE la proprie deliberazioni n. 619 del 22/03/2002 e n. 1425 del 15/5/2007;

VISTO il documento predisposto dal CREU "Regolamento per la gestione dei DAE in ambito extraospedaliero";]

delibera

1. di approvare l’allegato documento “Regolamento per la gestione dei DAE in ambito extraospedaliero”, di cui all’Allegato A, che costituisce parte integrante del presente provvedimento.

di Criel

Medico, redattore di Eumed.org.


Pagine: 1 2 3

Lascia un commento

  

  

  

Questo sito usa i Gravatar, Avatar Globalmente Riconosciuti. Se hai registrato il tuo indirizzo email con questo servizio, la tua icona personale apparirà vicino al testo del tuo commento.

Puoi usare questi tag HTML.

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>