Sicilia: integrazioni normative sul 118

La Regione Sicilia decreta alcune integrazioni all’attuale normativa regionale sull’emergenza territoriale.

DECRETO 27 novembre 2009 (Gazzetta Ufficiale della regione siciliana n. 61 del 31.12.2009).

Modifica ed integrazioni al decreto 25 marzo 2009, concernente nuove linee guida sul funzionamento del servizio di urgenza-emergenza sanitaria regionale S.U.E.S. 118.

L’ASSESSORE PER LA SANITA’

Visto lo Statuto della Regione;

Vista la legge 23 dicembre 1978, n. 833;

Visto il decreto legislativo n. 502/92 e successive modifiche ed integrazioni;

Visto il decreto legislativo n. 229/93 e successive modifiche ed integrazioni;

Visto l’art. 36 della legge regionale n. 30/93;

Visto l’”Atto di intesa tra Stato e regioni di approvazione delle linee guida sul sistema di emergenza sanitaria in applicazione del decreto del Presidente della Repubblica 27 marzo 1992″ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n.114 del 17 maggio 1996;

Visto il decreto n. 481 del 25 marzo 2009, recante “Linee guida generali sul funzionamento del Servizio di urgenza emergenza sanitaria regionale S.U.E.S. 118″;

Visti i pareri del tavolo tecnico ministeriale per la verifica degli adempimenti regionali di piano di rientro Sicilia – DGPROGR 6 maggio 2009 – 0000175-P e Sicilia – DGPROGR 27 agosto 2009 – 0000357-P formulati in merito al suddetto decreto con specifico riferimento allo stato di attuazione dell’obiettivo B.4 dello stesso piano “Riorganizzazione dei servizi destinati all’urgenza e all’emergenza e i rapporti con l’assistenza sanitaria di base”;

Considerato che, con tali pareri, sono state richieste, ad integrazione del citato decreto n. 481/2009, precisazioni sul monte ore massimo per incentivazione dei medici anestesisti-rianimatori, nonché in merito all’impiego di detto personale nelle ambulanze di soccorso avanzato e nelle auto mediche e il possibile impiego degli stessi per servizi ulteriori rispetto a quello di eliambulanza e precisazioni sul monte ore massimo per incentivazione del personale infermieristico e sull’impiego del personale sanitario dedicato alle centrali operative;

Considerato che con note del 20 ottobre 2009 e del 26 ottobre 2009 sono state fornite le precisazioni richieste al suddetto parere ministeriale, ivi comprese le ulteriori informazioni riguardanti la previsione dei costi conseguenti all’applicazione delle suddette linee guida anche in rapporto agli attuali costi del servizio;

Considerato che, in data 4 novembre 2009, in sede di riunione congiunta del tavolo tecnico ministeriale per la verifica degli adempimenti regionali con il comitato permanente per la verifica dei livelli essenziali di assistenza, è stata richiesta, tra l’altro, come risulta da relativo verbale redatto in pari data, la modifica decreto assessoriale con le necessarie integrazioni relative alle precisazioni sopra richiamate;

Ritenuto, pertanto, di dover procedere all’integrazione del decreto n. 481 del 25 marzo 2009;

Decreta:

Art. 1

Per le motivazioni in premessa enunciate, che qui si intendono confermate, di modificare ed integrare parzialmente l’allegato al decreto n. 481 del 25 marzo 2009, recante “Linee guida generali sul funzionamento del servizio di urgenza-emergenza sanitaria S.U.E.S. 118″ nei punti di seguito indicati.

Il punto 2.2 “Personale medico”, lettera b), dopo “incentivazione” è così integrato:

- “Il monte ore massimo in regime di incentivazione non può superare le 48 ore mensili.In caso di disponibilità residua del monte orario, detto personale può essere impiegato anche a bordo di auto mediche o di ambulanze”.

Il punto iniziale 2.3 “Infermieri professionali” dopo “incentivazione” è così modificato:

- “Il monte ora massimo in regime di incentivazione non può superare le 48 ore mensili. Gli infermieri professionali sono impiegati in:”.

Il punto 2.3.1 “Addetti alla centrale operativa” dopo “idonea a coprire il turno h 24″, è così integrato:

- “A seguito dell’assegnazione definitiva alla centrale operativa del S.U.E.S. 118 di personale esclusivamente dedicato, il personale infermieristico dipendente del servizio sanitario regionale che attualmente svolge attività in regime di incentivazione, presterà servizio presso le unità operative di appartenenza.”.

Il presente decreto sarà pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Regione siciliana.

Palermo, 27 novembre 2009.

RUSSO

Vedi anche:

di Criel

Medico, redattore di Eumed.org.


1 commento per Sicilia: integrazioni normative sul 118

Lascia un commento

  

  

  

Questo sito usa i Gravatar, Avatar Globalmente Riconosciuti. Se hai registrato il tuo indirizzo email con questo servizio, la tua icona personale apparirà vicino al testo del tuo commento.

Puoi usare questi tag HTML.

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>