La prevenzione delle cadute a terra negli ospedali

L'esperienza americana e le raccomandazioni dell'Agency for Healthcare Research and Quality.

Ogni anno negli ospedali degli Stati Uniti cadono a terra tra le 700 mila e 1 milione di persone. La caduta di un paziente è definita come una caduta accidentale a terra con o senza lesioni. Ne possono conseguire fratture, ferite, lesioni interne e un conseguente maggior impiego di risorse sanitarie.

Un documento della statunitense Agency for Healthcare Research and Quality, rilasciato lo scorso gennaio, riporta che quasi un terzo delle cadute può essere prevenuto. Alcune procedure hanno infatti dimostrato di poter intervenire sui fattori di rischio e di ridurre l’incidenza di cadute, ma non sono utilizzate sistematicamente in tutti gli ospedali. A partire dal 2008 i servizi Medicare e Medicaid non rimborsano gli ospedali per alcuni tipi di lesioni traumatiche avvenute durante il ricovero.

Il personale degli ospedali per acuti deve perseguire una serie di obiettivi complessi e potenzialmente in conflitto: il trattamento del problema che ha determinato il ricovero del paziente, la sicurezza del paziente, il mantenimento o il recupero delle funzioni fisiche e mentali. Le attività di prevenzione delle cadute, pertanto, devono essere bilanciate con altre priorità.

La prevenzione delle cadute comporta la gestione di fattori di rischio specifici del paziente (ad esempio i problemi della deambulazione, gli effetti collaterali dei farmaci, la confusione, le frequenti necessità fisiologiche) e l’adeguata progettazione fisica dell’ospedale.

Il documento dell’Agency for Healthcare Research and Quality si articola in una serie di strumenti in grado di guidare le istituzioni sanitarie nella formulazione, adozione e mantenimento di protocolli gestionali di controllo del rischio.


AHRQPreventing Falls in Hospitals: A Toolkit for Improving Quality of Care

Leggi anche:

di Massimo Pacifici

Medico chirurgo, specialista in chirurgia generale.


Lascia un commento

  

  

  

Questo sito usa i Gravatar, Avatar Globalmente Riconosciuti. Se hai registrato il tuo indirizzo email con questo servizio, la tua icona personale apparirà vicino al testo del tuo commento.

Puoi usare questi tag HTML.

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>